Jump to content
IGNORED

Anello in corniola


davide cantautore

Recommended Posts

davide cantautore

Buongiorno,

Spero di scrivere bella sezione giusta (in caso contrario mi scuso)..

 

Volevo chiedervi qualche opinione circa quest'anello che ho trovato a casa di mio padre.

 

Vorrei sapere l'epoca di costruzione e se sia da uomo perché mi sembra un po' grande francamente... tuttavia mi piace molto.

Grazie in anticipo :)

20210425_124613-min-compressed.jpg

20210425_124651-min-compressed.jpg

20210425_124702-min-compressed.jpg

Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter

Ciao Davide,

un bell'anello, sicuramente maschile.

In questo caso la corniola è stata usata come pietra ornamentale, ma se ne trovano anche finemente intagliate in modo che possano essere usate come sigillo, come quella che ti mostro : proviene dall'India ed è stata montana in oro qui in Italia ( scusami per la pessima qualità della foto).

Non so a quando possa risalire il tuo anello :  '800 ? '900 ? Non lo farei più antico, ma occorrerebbe vederlo da vicino, con una lente.

Il materiale impiegato è l'Argento ?  All'interno figura qualche marchio, o lettera ?

Fossi in te, lo porterei molto volentieri !

Cordialmente.

@davide cantautore

Corniola indiana.JPG

Link to post
Share on other sites

davide cantautore

Ciao Sandokan,

Grazie per la tua risposta.

Sì è inciso un "333" ...

L'anello con sigillo che hai postato nella foto è davvero bello!! Trovo che la corniola sia molto poetica e misteriosa come pietra :)

Davide

 

Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter

@davide cantautore

Interessante : il numero 333 è definito angelico ed ha un significato positivo : basta digitarlo su un motore di ricerca e aggiungere la parola "significati" e avrai di che leggere ! 

Il crederci è soggettivo, ovviamente, ma dovrebbe essere stato inciso come un augurio, una scaramanzia beneaugurante. 

Non sono un orafo, tuttavia non credo si riferisca al titolo del metallo impiegato per il castone : i più noti marchi del genere  li conosciamo.

Anche la corniola  ha i suoi significati, facilmente rintracciabili sul web : insomma, quell'anello è una sorta di talismano !

Un elemento in più per portarlo al dito, ti porterà fortuna !

Buona serata.

Edited by sandokan
aggiunta
Link to post
Share on other sites

Agricola

Salve @davide cantautore , il 333 inciso all' interno dell' anello potrebbe , in alternativa a quanto scritto da @sandokan , riferirsi all' oro 8 carati , oggi usato per ridurre i prezzi di vendita , che riferito ai 24 carati dell' oro puro , ne dichiarerebbe la percentuale in oro di 1/3 o 333 millesimi , mentre normalmente si incide il 750 che significa oro a 18 carati .

Questo vorrebbe dire che l' anello e' una riproduzione moderna in stile antico .  Il colore dell' anello che sembra bianco dovrebbe essere in argento in rimanente percentuale del 666% .

Per quanto riguarda la corniola , era questa in antico la pietra piu' amata dal mondo greco , etrusco e romano per il suo colore rosso . Gli etruschi la estraevano da Monterufoli in Val di Cecina , Toscana . I Romani durante l' Impero commerciavano le corniole piu' ricercate per il colore con la lontana India .

Edited by Agricola
666%
Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter
3 ore fa, Agricola dice:

Salve @davide cantautore , il 333 inciso all' interno dell' anello potrebbe , in alternativa a quanto scritto da @sandokan , riferirsi all' oro 8 carati , oggi usato per ridurre i prezzi di vendita , che riferito ai 24 carati dell' oro puro , ne dichiarerebbe la percentuale in oro di 1/3 o 333 millesimi , mentre normalmente si incide il 750 che significa oro a 18 carati .

Questo vorrebbe dire che l' anello e' una riproduzione moderna in stile antico .  Il colore dell' anello che sembra bianco dovrebbe essere in argento in rimanente percentuale del 666% .

Per quanto riguarda la corniola , era questa in antico la pietra piu' amata dal mondo greco , etrusco e romano per il suo colore rosso . Gli etruschi la estraevano da Monterufoli in Val di Cecina , Toscana . I Romani durante l' Impero commerciavano le corniole piu' ricercate per il colore con la lontana India .

Ciao Agricola,

la tua argomentazione è interessante : anche noi per la gioielleria povera usavamo l'Oro a 14 carati (lega tuttora molto usata in oreficeria  negli U.S.A.)

Successivamente gli orafi per indicare la lega usata impiegando metalli nobili hanno preferito indicarla in millesimi, generalmente adottata.

Dalla foto l'anello a me sembra d'Argento : un metallo che in lega 800/1000 si ossida molto facilmente, per cui oggi a volte viene usato anche con maggior gradazione d'Argento (oltre ai procedimenti antiossidativi, come se non ricordo male un bagno di rodio e altro).

Però l'anello non mi sembra modernissimo : in tal caso penso porterebbe ancora la vecchia indicazione in carati e non in millesimi....

Per questo motivo ho teso a non considerare il 333 riferito alla lega usata : ma poi, vallo a sapere con certezza.....🙄

Grazie per l'intervento, Buona serata.

Link to post
Share on other sites

Agricola
7 minuti fa, sandokan dice:

Ciao Agricola,

la tua argomentazione è interessante : anche noi per la gioielleria povera usavamo l'Oro a 14 carati (lega tuttora molto usata in oreficeria  negli U.S.A.)

Successivamente gli orafi per indicare la lega usata impiegando metalli nobili hanno preferito indicarla in millesimi, generalmente adottata.

Dalla foto l'anello a me sembra d'Argento : un metallo che in lega 800/1000 si ossida molto facilmente, per cui oggi a volte viene usato anche con maggior gradazione d'Argento (oltre ai procedimenti antiossidativi, come se non ricordo male un bagno di rodio e altro).

Però l'anello non mi sembra modernissimo : in tal caso penso porterebbe ancora la vecchia indicazione in carati e non in millesimi....

Per questo motivo ho teso a non considerare il 333 riferito alla lega usata : ma poi, vallo a sapere con certezza.....🙄

Grazie per l'intervento, Buona serata.

Ciao Sandokan , se la mia teoria fosse esatta , l' anello che giudico in argento moderno antichizzato non scurisce appunto perche' per 1/3 contiene oro , oppure contiene argento a 333 millesimi , mentre il resto non saprei . Ti allego un moderno anello in argento che riproduce l' anello che portavano i Centurioni romani con simboli delle rispettive Legioni , ne ho uno , internamente sono millessimati con % dell' argento presente . Ecco perche' reputo l' anello del post una produzione moderna su modello antico vero o di fantasia .

Ciao e buona serata anche a te 

LR01A.jpg

Link to post
Share on other sites

davide cantautore

Grazie Agricola,ti ringrazio è molto interessante quanto hai scritto sulla corniola, tutte cose che non conoscevo!

P.s. Forse dalle foto che ho messo non si capisce molto per via della luce, ma dal vivo l'anello sembra d'oro come colore.. carico altre due foto così forse si vede un po' meglio :)

 

20210426_183455-compressed.jpg

20210426_183759-compressed.jpg

Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter

Ciao Agricola : su una datazione anche presunta della realizzazione dell'anello, potremmo sentire il suo proprietario,

@davide cantautore

Ti chiedo un chiarimento su quanto hai scritto : se ho capito bene, la lega usata per l'anello potrebbe essere composta da un terzo di argento, un terzo di oro e un altro terzo non specificato, è così ?  In tal caso, il 333 varrebbe per tutti e tre i metalli impiegati, è esatto ?

Altra domanda, : hai mostrato un bell'anello, dici che è d'argento che internamente è millesimato con % dell'argento impiegato :   potresti indicare a quanto ammonta questa percentuale ? Dalla foto il castone appare d'oro o  dorato, all'interno è indicata anche la percentuale dell'oro ?

Non voglio annoiarti, ma se possibile apprendere qualcosa in merito alle tante cose che non so.

Grazie !

Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter
2 minuti fa, davide cantautore dice:

Grazie Agricola,ti ringrazio è molto interessante quanto hai scritto sulla corniola, tutte cose che non conoscevo!

P.s. Forse dalle foto che ho messo non si capisce molto per via della luce, ma dal vivo l'anello sembra d'oro come colore.. carico altre due foto così forse si vede un po' meglio :)

 

20210426_183455-compressed.jpg

20210426_183759-compressed.jpg

Grazie : un'altra prova di quanto le foto alterino i colori dei metalli !  In queste ultime l'uso dell'oro è patente ma per le prime che hai inviato, soprattutto la terza, avevo avuto l'impressione che il metallo usato fosse l'argento... 

Link to post
Share on other sites

davide cantautore

È verissimo quanto dici Sandokan, basta un piccolo movimento del telefono e i colori si alterano di molto!

Per quanto riguarda la datazione io (ma non me ne intendo per nulla!) ero incerto tra 700 oppure 800 (più probabile visto che il mio nonno era dell'800)...

Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter
4 ore fa, davide cantautore dice:

È verissimo quanto dici Sandokan, basta un piccolo movimento del telefono e i colori si alterano di molto!

Per quanto riguarda la datazione io (ma non me ne intendo per nulla!) ero incerto tra 700 oppure 800 (più probabile visto che il mio nonno era dell'800)...

Grazie Davide : a questo punto confermo l'ipotesi che il numero sia stato inciso all'interno come portafortuna, anche se non posso averne la certezza.

Un saluto cordiale.

@davide cantautore

Link to post
Share on other sites

Agricola

Ciao @sandokan e @davide cantautore , rispondo ad entrambi insieme poiche' interessa tutti e due : i millesimi indicati in 333 (che in questo caso non rappresenta un numero propiziatorio) indica la percentuale di metallo nobile utilizzato in lega con altro metallo generalmente non nobile , dato che da altra foto dell' anello inviata da davide si capisce che l' anello e' d' oro e non d' argento , si ricava che l' oro utilizzato per l' anello e' ad 8 carati , cioe' un terzo dell' oro puro a 24 carati , quindi i millesimi 333 indica che l' oro presente e' 1/3 di 1000 ; nel caso specifico significa che l' anello e' composto di 333 parti di oro e 666 parti di rame + 1 di impurita' .

In genere l' oro giallo a 8 - 14 - 18 carati in gioielleria viene legato con il rame cosi' che il colore finale assomiglia piu' al giallo oro che al rosso rame ; ma potrebbe anche essere legato con argento , l' antico elettro , solo un' analisi puo' determinare con quale altro metallo e' legato l' oro .

Per avere conferma basta che porti l' anello da un orafo il quale fara' una strisciata su pietra di paragone e con acido nitrico sulla strisciata ti dira' la caratura (la percentuale) dell' oro presente nell' anello .

Link to post
Share on other sites

sandokan
Supporter
7 ore fa, Agricola dice:

Ciao @sandokan e @davide cantautore , rispondo ad entrambi insieme poiche' interessa tutti e due : i millesimi indicati in 333 (che in questo caso non rappresenta un numero propiziatorio) indica la percentuale di metallo nobile utilizzato in lega con altro metallo generalmente non nobile , dato che da altra foto dell' anello inviata da davide si capisce che l' anello e' d' oro e non d' argento , si ricava che l' oro utilizzato per l' anello e' ad 8 carati , cioe' un terzo dell' oro puro a 24 carati , quindi i millesimi 333 indica che l' oro presente e' 1/3 di 1000 ; nel caso specifico significa che l' anello e' composto di 333 parti di oro e 666 parti di rame + 1 di impurita' .

In genere l' oro giallo a 8 - 14 - 18 carati in gioielleria viene legato con il rame cosi' che il colore finale assomiglia piu' al giallo oro che al rosso rame ; ma potrebbe anche essere legato con argento , l' antico elettro , solo un' analisi puo' determinare con quale altro metallo e' legato l' oro .

Per avere conferma basta che porti l' anello da un orafo il quale fara' una strisciata su pietra di paragone e con acido nitrico sulla strisciata ti dira' la caratura (la percentuale) dell' oro presente nell' anello .

Ciao Agricola : quello che hai spiegato è utile ricordarlo, e concordo al 100% su quanto hai detto, non fa una piega.

Io mi sono limitato ad osservare che un tempo in oreficeria per indicare la proporzione dei metalli si usavano i carati, e recentemente (da mezzo secolo? di preciso non lo so) i millesimi.

Se l'anello fosse di fabbricazione recente, è come dici tu ; ma se invece è vecchio, come ha indicato Davide, allora avrebbero inciso il numero in carati, e non in millesimi : tutto qui ! Per questo ho avanzato un'altra ipotesi.

Un saluto cordiale : al prossimo anello !

@Agricola   @davide cantautore

 

Link to post
Share on other sites

FFF

Sera, è possibile vedere una foto del retro?

L'anello è stato tagliato?

Per quanto riguarda il numero riportato, allo stato odierno, mi sento di appoggiare la tesi di Sandokan dato che il numero non è impresso con punzonatura interna a un rettangolo come in siffatto esempio:

 

64011cf4.jpg

Edited by FFF
Link to post
Share on other sites

davide cantautore

ciao !

Volentieri ora ci provo perché non capisco come mai non mi invia la risposta (forse perché sono con il telefono)

Il 28/4/2021 alle 22:13, FFF dice:

Sera, è possibile vedere una foto del retro?

L'anello è stato tagliato?

Per quanto riguarda il numero riportato, allo stato odierno, mi sento di appoggiare la tesi di Sandokan dato che il numero non è impresso con punzonatura interna a un rettangolo come in siffatto esempio:

 

 

20210501_231522-compressed.jpg

20210501_231549-compressed.jpg

20210501_231739-compressed.jpg

Link to post
Share on other sites

Anello in oro basso titolo a 8 carati (333) , la parte rimanente in argento o rame .

In questo caso niente numero "magico" 

Forse prodotto in America , Inghilterra o in Italia ma a partire dal 1968 .

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.