Jump to content

Recommended Posts

savoiardo
Supporter

Sempre nelle monetine di ieri ho portato a casa questo quarto di grosso del I tipo di Emanuele Filiberto con data 1581 e segno di zecca N per Nizza, unico guaio è che Emanuele Filiberto nel 1581 era già morto e regnava Carlo Emanuele I...

Recupero di conio?

Peccato che la conservazione sia scarsa, ma la particolarità resta interessante...

@piergi00riesci a sentire il presidente del circolo di Nizza per segnalarli la moneta? A lui interesserà certamente...

20210509_082354.jpg

20210509_082338.jpg

Link to post
Share on other sites

piergi00
Il 9/5/2021 alle 08:57, savoiardo dice:

Sempre nelle monetine di ieri ho portato a casa questo quarto di grosso del I tipo di Emanuele Filiberto con data 1581 e segno di zecca N per Nizza, unico guaio è che Emanuele Filiberto nel 1581 era già morto e regnava Carlo Emanuele I...

Recupero di conio?

Peccato che la conservazione sia scarsa, ma la particolarità resta interessante...

@piergi00riesci a sentire il presidente del circolo di Nizza per segnalarli la moneta? A lui interesserà certamente...

20210509_082354.jpg

20210509_082338.jpg

Buon giorno
Grazie per avermi inoltrato le immagini di questa curiosa moneta.
Fu infatti coniata nel 1581 con uno conio di Emmanuel-Philibert che fu quindi utilizzata postuma più di cinque mesi dopo la sua morte, il che è abbastanza sorprendente.
La giovinezza del nuovo Duca (18 anni) e il prestigio di suo padre potrebbero spiegare perché i meccanismi della moneta non si siano vergognati di continuare a coniare denaro in nome di Emmanuel-Philibert.
Penso che ci siano altri esempi di una continuazione temporanea di una monetazione in nome di un sovrano defunto. Farò qualche ricerca per cercare di trovare degli esempi.
Con l'accordo del vostro corrispondente, pubblicherò questa curiosità in un prossimo numero dei Quaderni Numismatici della Contea di Nizza.
Il volume VII apparirà alla fine del mese. Ti invierò alcune copie in modo che tu possa darle ai numismatici interessati nel tuo club.
Cordiali saluti.
 Yves BRUGIÈRE
 
Vice-président du Cercle numismatique de Nice
Ancien président du Groupe numismatique de Provence
Link to post
Share on other sites

Paolino67

Posso portare come testimonianza una moneta gonzaghesca con una evenienza simile, ossia una emissione a nome di un duca che nell'anno di conio era già morto. Si tratta di un cavallotto con San Francesco coniato per la zecca di Casale Monferrato a nome di Francesco IV Gonzaga e millesimo 1613. Francesco IV morì però nel dicembre del 1612: https://catalogo-mantova.lamoneta.it/moneta/MN-FR4/2

In questo caso però le monete con millesimo 1613 vennero coniate, col millesimo già preparato per l'anno successivo, nel periodo precedente la morte improvvisa per vaiolo di Francesco IV.

Link to post
Share on other sites

dux-sab

anche per Filippo II di Savoia hanno continuato ad usare un conio di Carlo Gio. Amedeo.

Link to post
Share on other sites

savoiardo
Supporter
1 ora fa, piergi00 dice:
Buon giorno
Grazie per avermi inoltrato le immagini di questa curiosa moneta.
Fu infatti coniata nel 1581 con uno conio di Emmanuel-Philibert che fu quindi utilizzata postuma più di cinque mesi dopo la sua morte, il che è abbastanza sorprendente.
La giovinezza del nuovo Duca (18 anni) e il prestigio di suo padre potrebbero spiegare perché i meccanismi della moneta non si siano vergognati di continuare a coniare denaro in nome di Emmanuel-Philibert.
Penso che ci siano altri esempi di una continuazione temporanea di una monetazione in nome di un sovrano defunto. Farò qualche ricerca per cercare di trovare degli esempi.
Con l'accordo del vostro corrispondente, pubblicherò questa curiosità in un prossimo numero dei Quaderni Numismatici della Contea di Nizza.
Il volume VII apparirà alla fine del mese. Ti invierò alcune copie in modo che tu possa darle ai numismatici interessati nel tuo club.
Cordiali saluti.
 Yves BRUGIÈRE
 
Vice-président du Cercle numismatique de Nice
Ancien président du Groupe numismatique de Provence

Grazie Pier, immaginavo che Yves fosse interessato della cosa...

Se potessi tenermi uno di quei quaderni ne sarei contento...

Link to post
Share on other sites

piergi00

@savoiardo

Buongiorno,
 
Ho consultato il bellissimo libro di S. Cudazzo e ho trovato diversi esempi di monete a nome di Emmanuel-Philibert recanti l'annata 1581:

 
- parpagliola, Bourg (620j e 620k)

- bianco da 4 soldi, Vercelli (596 e 596 an)

- soldo tipo II, Torino (616ai)

- soldo tipo V, Bourg (619k)

 
Potrebbero essercene altri.
 
Il fenomeno quindi non è isolato.

 
È a causa della durata del regno di Emmanuel-Philibert e del suo immenso prestigio e della giovane età del suo successore che i maestri di monete continuarono a coniare denaro in nome del defunto duca per alcuni mesi dopo la sua morte?

 
Non si può immaginare che più di quattro mesi dopo la morte del duca, i maestri delle monete non siano stati informati e non abbiano preso provvedimenti per adeguare la loro produzione. All'epoca in Savoia, il nuovo anno iniziava a Natale.
 
I conio monetari con l'anno 1581 sono materiale prodotto dopo la morte del duca.

Gli conio dell'altro lato potrebbero essere stati riutilizzati da tempo per abitudine, comodità o desiderio di utilizzare al massimo gli conio ancora in buone condizioni alla morte del Duca.

 
Le monete prodotte si sarebbero comunque mescolate con le monete a nome di Emmanuel-Philibert che le persone usavano all'epoca.

 
Difficile da sapere.
 
Nel suo libro, S. Cudazzo indica solo: "il (monete) con date 1581 risulta anacronistico poiché successivo alla morte di EF".
 
Ho contattato Sergio Cudazzo per avere la sua opinione. 
 
Mi ha detto che c'erano molte monete del 1581 per Emmanuel-Philibert.
 
Ha accettato molto gentilmente di esaminare questa curiosa moneta e di inviarmi uno studio per i Quaderni Numismatici.
 
Il volume VII dei Quaderni numismatici della contea di Nizza è attualmente in stampa.
 
Ti invierò copie del Volume VII per il tuo club entro due settimane.
 
Vi è presente un importantissimo studio riguardante documenti del 1504 conservati nell'archivio comunale di Nizza.
 
 
L'analisi di questo documento ci permette di comprendere gli stretti rapporti monetari tra la Contea di Provenza e il Ducato di Savoia all'epoca.
 
La pubblicazione del volume VIII in cui inseriremo la sua comunicazione è prevista per ottobre / novembre.

 
Sono felicissimo di questa prima collaborazione.
 
Buon fine settimana dell'Ascensione.

 
Cordiali saluti
 
 
Yves BRUGIÈRE
Link to post
Share on other sites

savoiardo
Supporter
9 ore fa, piergi00 dice:

@savoiardo

Buongiorno,
 
Ho consultato il bellissimo libro di S. Cudazzo e ho trovato diversi esempi di monete a nome di Emmanuel-Philibert recanti l'annata 1581:

 

 
- parpagliola, Bourg (620j e 620k)

 

- bianco da 4 soldi, Vercelli (596 e 596 an)

 

- soldo tipo II, Torino (616ai)

 

- soldo tipo V, Bourg (619k)

 

 
Potrebbero essercene altri.
 
Il fenomeno quindi non è isolato.

 

 
È a causa della durata del regno di Emmanuel-Philibert e del suo immenso prestigio e della giovane età del suo successore che i maestri di monete continuarono a coniare denaro in nome del defunto duca per alcuni mesi dopo la sua morte?

 

 
Non si può immaginare che più di quattro mesi dopo la morte del duca, i maestri delle monete non siano stati informati e non abbiano preso provvedimenti per adeguare la loro produzione. All'epoca in Savoia, il nuovo anno iniziava a Natale.
 
I conio monetari con l'anno 1581 sono materiale prodotto dopo la morte del duca.

 

Gli conio dell'altro lato potrebbero essere stati riutilizzati da tempo per abitudine, comodità o desiderio di utilizzare al massimo gli conio ancora in buone condizioni alla morte del Duca.

 

 
Le monete prodotte si sarebbero comunque mescolate con le monete a nome di Emmanuel-Philibert che le persone usavano all'epoca.

 

 
Difficile da sapere.
 
Nel suo libro, S. Cudazzo indica solo: "il (monete) con date 1581 risulta anacronistico poiché successivo alla morte di EF".
 
Ho contattato Sergio Cudazzo per avere la sua opinione. 
 
Mi ha detto che c'erano molte monete del 1581 per Emmanuel-Philibert.
 
Ha accettato molto gentilmente di esaminare questa curiosa moneta e di inviarmi uno studio per i Quaderni Numismatici.
 
Il volume VII dei Quaderni numismatici della contea di Nizza è attualmente in stampa.
 
Ti invierò copie del Volume VII per il tuo club entro due settimane.
 
Vi è presente un importantissimo studio riguardante documenti del 1504 conservati nell'archivio comunale di Nizza.
 
 
L'analisi di questo documento ci permette di comprendere gli stretti rapporti monetari tra la Contea di Provenza e il Ducato di Savoia all'epoca.
 
La pubblicazione del volume VIII in cui inseriremo la sua comunicazione è prevista per ottobre / novembre.

 

 
Sono felicissimo di questa prima collaborazione.
 
Buon fine settimana dell'Ascensione.

 

 
Cordiali saluti
 
 
Yves BRUGIÈRE

Grazie Pier

Mandami magari in MP la mail di Brugiere che la prossima volta lo contatto direttamente senza disturbare te.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.