Jump to content
IGNORED

Grosso del 1° Tipo Jacopo Tiepolo [Tipo 01]


Recommended Posts

terkel

Cari Serenissimi, ho il piacere di condividere con voi il mio primo grosso dallo stile "primitivo" :pleasantry: della mia piccolissima collezione, coniato sotto il dogado di Jacopo Tiepolo (1229-1249).

186474706_226405082158994_2417415475366391391_n.thumb.jpg.05bea61a04d094cbf83c1d88b5e74b3c.jpg

Dritto

•IA TEV•P•L• [“L” barrata] / •S•M•VENETI•

Al centro, San Marco stante a destra, di fronte, tiene nella sinistra il libro dei Vangeli e con la destra porge il vessillo al Doge stante a sinistra, di fronte. La banderuola con la croce è volta a sinistra. Lungo l'asta DVX

186122777_296403078797601_6057745333127619132_n.thumb.jpg.eb3648263306df80196a46eee5016a52.jpg

Verso

Il Redentore, con nimbo crociato, seduto in trono di fronte. Ai lati del nimbo, IC / XC

Riferimenti

C.N.I. VII D/non censito R/1, Montenegro 24, Gamberini 27, Paolucci 1, Papadopoli 1, Zub-Luciani 63[3], Keber 12 [C-b]

Diametro 20mm

Peso 2,17g

Perdonate, come sempre le qualità delle foto, ma ahimè io ne sono l'autore coi miei poco scientifici mezzi. Siccome pesano un pochino, sono costretto a dividere questo post in più parti necessitando di alcune precisazioni e domande relativamente a questo piccolo gioiellino. 

Link to post
Share on other sites

terkel

Per quel che riguarda la legenda, per sicurezza sull'interpunzione, mi sono avvalso di una lente d'ingrandimento da 20x. Vi riporto le foto degli ingrandimenti medesimi effettuate tramite l'appoggio della fotocamera dell'i-phone sulla lente stessa (molto fai da te e poco scientifico, ne sono conscio :pardon:)

186480907_487880985970734_7161289215501881758_n.thumb.jpg.9803ba8400cd2c9d74013c073e38790d.jpg186242343_501748184359671_5194057418092622256_n.thumb.jpg.a013ba07327236f840252b9326c5f330.jpg

186445128_296362395498271_3323972618393124432_n.thumb.jpg.30433960ecf87760dadd914c68466248.jpg

Link to post
Share on other sites

Bassi22
Supporter

@terkel Eh si, veramente bella. Complimenti. E anche dagli ingrandimenti si apprezzano i dettagli di una conservazione superba.

Paolo 

Link to post
Share on other sites

terkel
Posted (edited)

185764435_534497667559671_4487612139736837757_n.thumb.jpg.702c138f7c6468cd721ed6b39c102395.jpg

Preciso: sono ben conscio che l'interpunzione ha un valore relativo per i grossi, come ben specifica il Papadopoli proprio parlando dei grossi di Jacopo Tiepolo, difatti scrive "Non si può in quest'epoca tener conto di tutte le varietà di punteggiatura nelle iscrizioni dei grossi, per cui accennerò solo le principali e più comuni" tra le quali cita i tre globetti e la croce.

Diversamente nel CNI viene posta maggior attenzione all'attenzione, con ben 10 possibilità, anche se quella che ho individuato io sarebbe un simpatico "missiotto" di alcune di queste. Sarei interessato alla visione dei grossi della Collezione Reale che fatalità vengono indicati con queste interpunzioni per raffrontarle con il mio esemplare, per curiosità personale ovviamente :)

Chi mi ha venduto la moneta non ha espresso una valutazione di conservazione, quindi vi chiedo un vostro parere per completare la scheda di catalogazione: vi posto alcune foto d'insieme di sguincio e di dettagli sulla lente a 20x di supporto ai Vs preziosi giudizi e consigli.

186245777_1118505161947542_3010583230968984737_n.thumb.jpg.92baf190159b53737158fb543a375b71.jpg

Nel185927773_348474383274942_6067206615296068612_n.thumb.jpg.fd52f5ae2406aa2b677e84e4c3ac6cd1.jpg

Nel mio giudizio la ritengo di conservazione alta, non fosse per il sospetto di usura ad ore 6:00 (piedi e vesti di San Marco) del D/ e ad ore 12:00 del R/ (capigliatura del Cristo): temo sia usura perchè fatalità, essendo l'asse di tale monetazione a 180° il rilievo più "lieve" rispetto al contorno, mi fa pensare ad un uso continuato di presa della stessa su quel punto... Mi baso almeno sulla mia (limitata) esperienza degli altri pezzi che possiedo, e che non mi fanno pensare ad una debolezza di conio vita la netta corrispondenza del "problema" sul D/ e sul R/

 

Edited by terkel
Link to post
Share on other sites

terkel

Al di là del giudizio sulla conservazione, ci sono dei dettagli che mi hanno fatto brillare gli occhi:

185764435_519038785790024_386156045666396224_n.thumb.jpg.c660661ba5d5f7d9f0c4ba2b6dd88323.jpg)

su un tondello con diametro di 20mm sono riusciti ad affinare dei dettagli così spettacolari: le pieghe delle maniche delle vesti del doge e di San Marco (che ricorda una vite infinita di Archimede :rofl:), le singole 5 dita delle mano del doge che regge lo stendardo, i polsini decorati, le righe delle capigliature e le barbe, le espressioni dei visi... un lavoro di incisione fatto A MANO!!!

E niente, queste piccoline mi hanno fatto proprio innamorare  :wub:

Ringraziandovi, buona serata e buon week end a tutti!!!

Link to post
Share on other sites

terkel
13 minuti fa, DOGE82 dice:

Bellissima moneta!! Complimenti. La collezione sta crescendo benissimo! 

 

11 minuti fa, Bassi22 dice:

@terkel Eh si, veramente bella. Complimenti. E anche dagli ingrandimenti si apprezzano i dettagli di una conservazione superba.

Paolo 

Grazie carissimi per i vostri gentili e preziosi giudizi, che apprezzo moltissimo, come sempre, vista la vostra esperienza. Mi scuso se ho interrotto in più parti il post e per di più anche a distanza di minuti, ma l'ultimo arrivato in casa ha deciso di interrompere il suo sonno notturno:lazy:, e di corvée sto giro tocca a me:pardon:

Link to post
Share on other sites

417sonia
Supporter

Ciao!

Moneta stupenda che, a mio avviso, si può giudicare qFdC.

Belli anche gli ingrandimenti che, seppur "non scientifici" come dici tu, fanno apprezzare la composizione delle lettere della legenda mediante i vari punzoni necessari.

Ci sono due aspetti della tua presentazione che mi hanno colpito:

tu scrivi: "temo sia usura perchè fatalità, essendo l'asse di tale monetazione a 180° il rilievo più "lieve" rispetto al contorno, mi fa pensare ad un uso continuato di presa della stessa su quel punto..."

i Grossi di questo periodo erano prodotti con conii incavigliati e pertanto l'asse era sempre  ed ineluttabilmente di 180°;  non credo che si tratti di usura concentrata per una continua e fatale presa della moneta in quel punto; io propendo più per un difetto di coniazione.

scrivi poi: "le pieghe delle maniche delle vesti del doge e di San Marco (che ricorda una vite infinita di Archimede ... )"

quei trattini in diagonale non sono parte delle maniche, ma le dita  delle mani; quelle del doge impugnano il rotolo che rappresenta la promissione dogale e quelle di S. Marco che impugnano l'asta del vessillo.

Ancora complimenti!

saluti

luciano

Link to post
Share on other sites

Soddisfatto
fabry61

Bella moneta, direi quasi stato di zecca tenendo conto che per monete così datate il FDC personalmente non lo contemplo.

La ritengo però usata pochissimo o tesaurizzata molto velocemente. Il resto sono quisquille. Guardarla è uno spettacolo.

Link to post
Share on other sites

terkel
13 ore fa, 417sonia dice:

Ciao!

Moneta stupenda che, a mio avviso, si può giudicare qFdC.

Belli anche gli ingrandimenti che, seppur "non scientifici" come dici tu, fanno apprezzare la composizione delle lettere della legenda mediante i vari punzoni necessari.

Ci sono due aspetti della tua presentazione che mi hanno colpito:

tu scrivi: "temo sia usura perchè fatalità, essendo l'asse di tale monetazione a 180° il rilievo più "lieve" rispetto al contorno, mi fa pensare ad un uso continuato di presa della stessa su quel punto..."

i Grossi di questo periodo erano prodotti con conii incavigliati e pertanto l'asse era sempre  ed ineluttabilmente di 180°;  non credo che si tratti di usura concentrata per una continua e fatale presa della moneta in quel punto; io propendo più per un difetto di coniazione.

scrivi poi: "le pieghe delle maniche delle vesti del doge e di San Marco (che ricorda una vite infinita di Archimede ... )"

quei trattini in diagonale non sono parte delle maniche, ma le dita  delle mani; quelle del doge impugnano il rotolo che rappresenta la promissione dogale e quelle di S. Marco che impugnano l'asta del vessillo.

Ancora complimenti!

saluti

luciano

Caro Luciano, innanzitutto grazie del tuo intervento e delle tue sempre gentili parole. Sui due punti in questione specifico meglio di seguito perchè temo di essermi io per primo espresso male nello scrivere le mie riflessioni (a voce sarei stato forse più chiaro):

1) Sono a conoscenza degli assi a 180° anche per questa tipologia di moneta, ma sono stato tratto in inganno dagli altri miei pezzi della collezione nei quali ho riconosciuto debolezze di conio ma che non palesavano le stesse caratteristiche di "simmetria" tra D/ e R/. (cioè debolezza di conio ad ore 6:00 del D/ e stesso problema ad ore 12:00 del R/) ma puntuali su più parti o su uno solo dei versi. Chiedo scusa per aver posto malissimo l'osservazione (me ne sono accorto anche io rileggendo il mio scritto).Mi fa solo che piacere che non sia usura :)

2) Ho indicato troppe parti dei dettagli della moneta in successione per sottolinearne la qualità di conservazione ed evidenziare l'abilità incisoria della zecca: nello specifico per righine diagonali a mo' di vite di Archimede intendevo in questo la veste sul braccio destro di San Marco, un dettaglio che mi era sempre sfuggito e che qui ho per la prima volta apprezzato; per curiosità mi riguarderò anche le altri miei grossi (ogni volta si impara qualcosa di nuovo e si hanno diversi punti di vista sullo stesso soggetto... Credo sia proprio il bello della numismatica!)

185764435_519038785790024_386156045666396224_npart.thumb.jpg.1982676cd0f1db6a064c7671b29e18e3.jpg

 

Link to post
Share on other sites

Bassi22
Supporter

Anche per me è un qFDC, e considerato quello che dice @fabry61..... penso sia un Top di moneta.

Sulle pieghe delle maniche, se non prendo un abbaglio io, credo ci sia un malinteso con @417sonia, perché credo che @terkel intenda proprio le pieghe della manica lungo il braccio, ben prima della mano che impugna l'asta del vissillo. Ossevandole bene sembrano proprio delineare una vite senza fine....

Paolo 

Link to post
Share on other sites

terkel
Posted (edited)
1 ora fa, fabry61 dice:

Bella moneta, direi quasi stato di zecca tenendo conto che per monete così datate il FDC personalmente non lo contemplo.

La ritengo però usata pochissimo o tesaurizzata molto velocemente. Il resto sono quisquille. Guardarla è uno spettacolo.

Grazie Fabri!!! Io concordo in pieno sulla non contemplazione per il FDC per monete di quest'epoca (non posso esprimermi sulle antiche nè sulle rinascimentali perchè non ne ho esperienza ne abbastanza cultura visiva e di analisi), in questo caso ammetto che mi sarei posto come giudizio sul Spl+ e (con un po' di timore) il qFdc... Guardarla è spettacolare sì, rigirarla tra le dita della mano ancora di più :wub: Al tuo prossimo passaggio in laguna preavvisa con un fischio!!!

Solo per capire meglio anche la tua opinione: anche per te debolezza di conio o usura (visto che scrivi di "usata pochissimo")?

Grazie! 

Mattia

Edited by terkel
Link to post
Share on other sites

terkel
2 minuti fa, Bassi22 dice:

Anche per me è un qFDC, e considerato quello che dice @fabry61..... penso sia un Top di moneta.

Sulle pieghe delle maniche, se non prendo un abbaglio io, credo ci sia un malinteso con @417sonia, perché credo che @terkel intenda proprio le pieghe della manica lungo il braccio, ben prima della mano che impugna l'asta del vissillo. Ossevandole bene sembrano proprio delineare una vite senza fine....

Paolo 

Esattamente, ma mi sono espresso malissimo io fin dall'inizio. Grazie comunque Paolo dell'assist :good:

Mi scuso sempre per l'enorme lasso di tempo tra un mio post e l'altro, ma permangono i miei problemi di accesso al forum solo da pc per diniego dal cellulare :unknw: Devo risolvere a breve o offrire un gran bel giro di ombre di penitenza :lol:

Link to post
Share on other sites

417sonia
Supporter

Buona Domenica

Capito e concordo a cosa ti riferivi  :good:

saluti

luciano

Link to post
Share on other sites

Soddisfatto
fabry61
15 ore fa, terkel dice:

Grazie Fabri!!! Io concordo in pieno sulla non contemplazione per il FDC per monete di quest'epoca (non posso esprimermi sulle antiche nè sulle rinascimentali perchè non ne ho esperienza ne abbastanza cultura visiva e di analisi), in questo caso ammetto che mi sarei posto come giudizio sul Spl+ e (con un po' di timore) il qFdc... Guardarla è spettacolare sì, rigirarla tra le dita della mano ancora di più :wub: Al tuo prossimo passaggio in laguna preavvisa con un fischio!!!

Solo per capire meglio anche la tua opinione: anche per te debolezza di conio o usura (visto che scrivi di "usata pochissimo")?

Grazie! 

Mattia

Senza ombra di dubbio. Devo ancora vedere Palazzo Ducale quindi sicuramente ti avviso.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.