Jump to content
IGNORED

Accademia Italiana di Studi Numismatici per un bando per 6 borse di partecipazione al Congresso di Varsavia 2022


dabbene
 Share

Recommended Posts

L’Accademia Italiana di Studi Numismatici ha istituito un bando per  6 borse di 500 euro l’una per la partecipazione al Congresso Internazionale di Numismatica di Varsavia che si terrà dall’11 al 16 settembre 2022, segue il bando con le istruzioni relative

https://drive.google.com/file/d/1AVwT8nD8uW_X1vcJhdgIAg90opou703c/view?usp=drivesdk

01EE1C22-BE79-4FB3-9364-161A932B1024.jpeg

Edited by dabbene
  • Like 4
Link to comment
Share on other sites


Io credo che qualcuno di noi possa avere i titoli per partecipare...ricordo poi che due borse sono dedicate agli under 35

Link to comment
Share on other sites


  • 2 months later...

Mi associo alla “lodevole” iniziativa e al riguardo riporto quanto prevede l’art. 2 dello Statuto dell’Associazione:

L’associazione denominata Accademia Italiana di Studi Numismatici si propone di promuovere, valorizzare e dare incremento allo studio scientifico della numismatica e delle scienze affini. È sua finalità la divulgazione della cultura numismatica con ogni mezzo e con ogni manifestazione cui possa riconoscersi carattere culturale, con esclusione dell’esercizio di qualsiasi attività commerciale che non sia svolta in maniera marginale e comunque ausiliaria e secondaria rispetto al perseguimento dello scopo sociale. A questo fine l’Accademia Italiana di Studi Numismatici si propone di favorire fra i numismatici gli incontri e gli scambi di informazioni, l’istituzione di borse di studio, la pubblicazione di periodici, il collegamento con i mezzi di informazione e comunicazione, nonché quanto altro conducente al raggiungimento del fine associativo, in esso compreso la partecipazione a manifestazioni nazionali ed internazionali. L’associazione potrà di conseguenza ottenere sponsorizzazioni, contrarre obbligazioni e procurarsi finanziamenti, da garantire nella maniera più idonea, stipulare convenzioni tendenti ad ottenere finanziamenti e risorse finanziarie essenziali per il raggiungimento degli scopi per cui è stata fondata, anche queste da garantire nella maniera più idonea.
L’associazione non ha scopo di lucro e deve considerarsi ai fini fiscali “ente non commerciale”, secondo la normativa vigente.
Gli eventuali utili conseguiti dovranno essere impiegati per il conseguimento delle finalità istituzionali.
II Consiglio Direttivo del l’Accademia Italiana di Studi Numismatici ha la facoltà di organizzare anche in collaborazione con altri enti, società e associazioni, manifestazioni non rientranti nella normale attività dell’associazione, purché tali manifestazioni non siano in contrasto con l’oggetto sociale.

Domenico

Link to comment
Share on other sites


  • 2 months later...

Intanto vi posso anticipare il nome degli studiosi ai quali sono state assegnate dalla commissione giudicante le sei borse istituite dall’Accademia Italiana di Studi Numismatici (AISN) per favorire la loro partecipazione al prossimo XVI Congresso Internazionale di Numismatica che si terrà quest’anno a Varsavia dall’11 al 16 settembre.

La commissione, presieduta dal professor Michele Asolati (docente presso l’Università di Padova, in rappresentanza della CoIN), era composta dai seguenti membri dell’AISN: Maria Caltabiano (professoressa emerita dell’Università di Messina e membro della AISN), Benedetto Carroccio (docente universitario e membro della AISN), Arianna D’Ottone (docente universitaria e membro della AISN), Anna Sapienza (ricercatrice universitaria e membro della AISN), professore Bernardino Mirra (membro del Consiglio Direttivo dell’AISN); il dottor Umberto Moruzzi (Vicepresidente NIP e membro della AISN) pur essendo stato nominato a far parte della Commissione in rappresentanza della NIP non ha potuto essere presente. (ringrazio l’Accademico Giannoni che mi ha aiutato nella gestione di questa attività)

Delle sei borse in palio, due erano riservate a giovani studiosi italiani, le altre quattro erano internazionali:

1-     “borsa internazionale NIP/AISN per la numismatica” 

2-     “borsa internazionale Arnaldo Turicchia/AISN per la Medaglistica”, dedicata alla medaglistica 

3-     “borsa internazionale Cartamoneta.com/AISN per la cartamoneta”, dedicata alla cartamoneta  

4-     “borsa internazionale Giulio Bernardi/AISN per la monetazione islamica” (il nome non è ancora definito con precisione; è stata proposta dalla professoressa Arianna D’Ottone )

5-     “borsa Guido Crapanzano/AISN per la numismatica antica, riservata ad un giovane ricercatore italiano” 

6-     “borsa Guido Crapanzano/AISN per la numismatica medievale e moderna, riservata ad un giovane ricercatore italiano” 

 

Due borse erano state dedicate ad aspetti particolari della numismatica come lo studio della cartamoneta e delle medaglie. Anche se ben sapevamo che ai congressi Internazionali di Numismatica questi due argomenti riguardano una minoranza delle relazioni che vengono presentate, avevamo il desiderio di sostenere questo genere di studi in una manifestazione internazionale così importante. Purtroppo, nonostante la diffusione internazionale che è stata data al nostro bando, nessun candidato si è presentato per queste due borse. Pertanto le relative somme sono state trasferite a favore dei candidati alla borsa dedicata alla numismatica in generale (“borsa internazionale NIP/AISN per la numismatica”) per la quale si erano presentati sei concorrenti.

Le borse sono state aggiudicate ai seguenti studiosi, la cui affidabilità è stata testimoniata da autorità internazionali in campo numismatico:

1-     Ludovica Di Masi per la “borsa Guido Crapanzano/AISN per la numismatica antica e riservata ad un giovane ricercatore italiano” presentata dalla professoressa Mariangela Puglisi. Esporrà una relazione dal titolo “La circolazione a Lipari (Sicilia) dal periodo greco a quello romano” 

2-     Mattia Cantatore per la “borsa Guido Crapanzano/AISN per la numismatica medievale e moderna, riservata ad un giovane ricercatore italiano”, presentato dal professor Giuseppe Sarcinelli.Esporrà una relazione dal titolo “The circulation of Lucca coinage in Emilia-Romagna: XI-XII centuries” 

3-     Vadanyan Aram (dall’Armenia) per la “borsa internazionale Giulio Bernardi/AISN per la monetazione islamica” presentato dal professor Bruno Callegher. Esporrà una relazione dal titolo “Numismatic evidence for a brief restoration of royal power in Armenia in the 15th: A preliminary note” 

4-     Anna Blomley (dal Regno Unito) per la “borsa internazionale NIP/AISN per la numismatica”  presentata dal professor Andrew Meadows MA AM DPhil. Esporrà una relazione dal titolo: “Bronze coins between Magnesia and Macedon: a new die study of the coinages of eastern mount ossa (Thessaly, Greece)

5-     Massimo De Benetti per la “borsa internazionale NIP/AISN per la numismatica”  presentato dal professor Andrea Saccocci. Esporrà una relazione dal titolo; “New research on the gold florin of Florence and its imitations (1252-1351): the case of the Zalewo and Sroda Slaska hoards (Poland)” 

6-     Domenico Moretti per la “borsa internazionale NIP/AISN per la numismatica” presentato dal professor Alan M. Stahl, Ph.D.. Esporrà una relazione dal titolo: “Distribution of coins in Late Antiquity and Early Middle Ages in Southern Italy (325-725 AD): a comparison between border and inland areas”

Edited by dabbene
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


  • 4 weeks later...

Un plauso all’iniziativa e ai giovani vincitori delle Borse. Tutti con eccellenti temi di ricerca. ?

E’ importante che  istituzioni di tradizione e prestigio sostengano la partecipazione al Congresso e lo sforzo di ricerca di giovani studiosi. 

Link to comment
Share on other sites


 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.