Jump to content
IGNORED

PROBVS, Mars Ultor


Oppiano
 Share

Recommended Posts

Accludo altro esemplare ritrovato ed aggiudicatomi in un’asta del 2017.

Salvo errori, non ho ritrovato l’esemplare presente nel link probucoins.fr facendo ricerca con RIC 266.

Riporto la descrizione dell’asta e le relative foto.

Probus (276-282).  AE Quinarius, Rome mint. Obv. PROBVS P AVG. Laureate, draped and cuirassed bust right. Rev. MARS VLTOR. Mars running right, holding spear and shield. RIC 266. C. 349. AE. g. 2.58 mm. 15.50 RR. Very rare. Roughness and uncleaned deposits, otherwise good VF/About EF.

Domenico

579B107B-850B-4E4F-B602-F0BA65259CF8.jpeg

113D605E-2776-48FD-A198-3F2255BA9DE7.jpeg

Link to comment
Share on other sites


Effettivamente il ric 266 riposta un quinario di probo con al rovescio mars vltor. È una moneta che non avevo mai visto personalmente, ma questo non vuol dire molto, ma non credo che sia molto comune. Di Probo sono molto più comuni gli antoniniani e sarei curioso di capire perché viene classificato come quinario e non come denario

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

@Oppiano

Non lo trovi su quel sito in quanto classifica solo gli aureliani (radiati) di Probo e la tua tua moneta non e' radiata.

L'ho trovata qui: 

Reverse legends and types of Probus (probvs.net)

6th emission of Rome, 281 CE.

R266.051002.GM.JPG

RIC 266 variant, Rome. Bust type E. Denomination: Quinarius.
Not listed for this bust type in RIC.


 

   
  OBV.: PROBVS P AVG

Laureate, cuirassed bust right.

REV.: MARS VLTOR

Mars running right, holding spear and shield.

Mintmark: [exergual line only]

Weight: 1.73 g.

Image provided courtesy of Gorny & Mosch, GIESSENER MÜNZHANDLUNG

Gorny & Mosch Auktion 113, 18 October 2001

Ciao da Stilicho

 

Edited by Stilicho
immagini
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Si nota, in effetti, una certa differenza di peso tra la moneta postata da Oppiano ed il quinario posato come esempio. 

Link to comment
Share on other sites


Supporter

DE GREGE EPICURI

Al tempo di Probo, per quinario si intende per lo più una moneta d'oro, del peso medio di 2,53 g. (mentre l'aureo pesava 6,25 g.). Non esistevano più quinari d'argento, mentre esistevano rari-rarissimi quinari di rame (il più noto porta al rovescio VIRTUS AUG). Questo è indubbiamente un antoniniano. L'unico aspetto particolare della moneta è la brillantezza delle parti sporgenti (che sembrerebbero lucidate) rispetto ai fondi opachi.

Link to comment
Share on other sites


I cosiddetti quinari in bronzo di probo pesano circa 1.5 g o meno, di solito.... Sono in bronzo , piccoli, e non radiati ma laureati. Ne ho visti diversi, ma sono comunque meno comuni degli antoniniani

Link to comment
Share on other sites


11 ore fa, Poemenius dice:

I cosiddetti quinari in bronzo di probo pesano circa 1.5 g o meno, di solito.... Sono in bronzo , piccoli, e non radiati ma laureati. Ne ho visti diversi, ma sono comunque meno comuni degli antoniniani

Ma il peso eccedente di questa moneta non potrebbe essere dovuto al metallo in eccesso?

Link to comment
Share on other sites


Supporter

DE GREGE EPICURI

Ovviamente, anche la mia risposta si riferiva all'antoniniano con la VICTORIA, e non alla moneta che ora compare qui sopra.

Edited by gpittini
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Scusate, mi sono accorto ora che c'è stato qualche inconveniente, (in parte ed involontariamente dovuto a me) nel tentativo di sistemare le due discussioni, quella sul quinario e quella sull'antoniniano di Probo:

 

Mi scuso in particolare con @Poemenius e @gpittini

Buona notte da Stilicho 

Edited by Stilicho
Link
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.