Jump to content
IGNORED

Sesterzio Gordiano ii. Roma aeterna//imp caes gordianus afr aug


Nonomnismoriar
 Share

Recommended Posts

IMG_20211126_001527066.thumb.jpg.33b761d4caabeac50e3bbe15024a09a5.jpgBuona serata. Premetto che avendo solo un vecchio Cell

 

Le immagini sono ...pessime
Questo sesterzio. 30 mm. 24,6g
X me non autentico ma credo falso d' epoca, visto che è stato argentato molto bene e che nessuno lo avrebbe argentato ai nostri giorni,i collezionisti lo avrebbero trovato strano. Ma non chi,all epoca lo avrebbe preso. Visto che nell' impero molti non conoscevano bene la monetazione.se qualcuno ha altre ipotesi...
Edited by Nonomnismoriar
Link to comment
Share on other sites


  • Nonomnismoriar changed the title to Sesterzio Gordiano ii. Roma aeterna//imp caes gordianus afr aug
8 ore fa, Nonomnismoriar dice:

IMG_20211126_001527066.thumb.jpg.33b761d4caabeac50e3bbe15024a09a5.jpgBuona serata. Premetto che avendo solo un vecchio Cell

 

Le immagini sono ...pessime
Questo sesterzio. 30 mm. 24,6g
X me non autentico ma credo falso d' epoca, visto che è stato argentato molto bene e che nessuno lo avrebbe argentato ai nostri giorni,i collezionisti lo avrebbero trovato strano. Ma non chi,all epoca lo avrebbe preso. Visto che nell' impero molti non conoscevano bene la monetazione.se qualcuno ha altre ipotesi...

Il primo consiglio è di cambiare il cell comunque anche con uno vecchio si possono fare foto decenti, poi dovresti (oltre che inserire foto chiare e leggibili ) postare il D e il R inserire i valori, peso e misure, a questo punto si potrà iniziare un discorso serio, altrimenti parliamo di aria fritta. 

Saluti 

TIBERIVS 

Link to comment
Share on other sites


Ciao, il peso e le misure ci sono, sono curioso di vedere foto migliori sia del D che del R, senza le quali risulta difficile esprimere un qualsivoglia parere.                                                       ANTONIO 

Link to comment
Share on other sites


Ma visto che non riesci a fotografarla,  non puoi semplicemente metterla dentro uno scanner? Sono curioso, soprattutto per l argentatura ( a che pro?)

Link to comment
Share on other sites


Grazie x il consiglio

ho solo cell no scanner od altroX Me l hanno argentato all'epoca sfruttando la non conoscenza.  Una moneta d argento vale più di una enea

 

 

 

Mi

Link to comment
Share on other sites


Grazie x il consiglio

ho solo cell no scanner od altroX Me l hanno argentato all'epoca sfruttando la non conoscenza.  Una moneta d argento vale più di una enea

 

 

 

Mi

Link to comment
Share on other sites


5 minuti fa, Tinia Numismatica dice:

È un falso fuso conosciuto 

Ma perché argentarlo? Non si fa altro che evidenziare maggiormente la sua falsità 

Link to comment
Share on other sites


59 minuti fa, modulo_largo dice:

Ma perché argentarlo? Non si fa altro che evidenziare maggiormente la sua falsità 

Proprio perché non ha logica da falsario 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Nonomnismoriar dice:

Si,ma farlo quasi 1800 anni fa 

Quando la gente in un impero vasto conosceva poco le monete. Aveva un senso

Ma per piacere non insistere con questa storia del falso d'epoca, poi stai sicuro che all'epoca tutti chi più chi meno conoscevano le monete in circolazione, ed un sesterzio "d'argento"  non avrebbe turlupinato nessuno... allora no, ma oggi si.... 

Saluti 

TIBERIVS 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Al contrario. Chi 2000 anni fa conosceva le tipologie esistenti se pagavi  in una provincia con una grossa moneta d argento avevi ottime possibilità di farla franca.  Non avevano internet.. credo

Link to comment
Share on other sites


19 minuti fa, Nonomnismoriar dice:

Al contrario. Chi 2000 anni fa conosceva le tipologie esistenti se pagavi  in una provincia con una grossa moneta d argento avevi ottime possibilità di farla franca.  Non avevano internet.. credo

No.

A metà terzo secolo TUTTI, in ogni angolo dell'impero, dalle campagne della Lusitania alle steppe della Caledonia ai monti della Cappadocia, tutti sapevano che non esisteva nessuna grossa moneta d'argento in circolazione.

Chiunque maneggiasse denaro era molto attento al peso e al metallo, dal momento che da ciò dipendeva il valore reale della moneta, e farsi fregare poteva essere un discriminante tra la vita e la morte per la propria famiglia. Infatti, le suberature per avere qualche chance dovevano riprodurre esattamente la moneta originaria, e ipotetiche monete fuori standard non avevano alcuna possibilità di essere accettate. Gli studi di metrologia degli ultimi decenni hanno dimostrato come i romani fossero in grado di accorgersi anche di variazioni minime della lega della moneta, così da attivare la legge di Gresham.

Non parliamo sulla base delle storie lette sul Topolino, la Numismatica è una scienza.

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Nonomnismoriar dice:

Si,ma farlo quasi 1800 anni fa 

Quando la gente in un impero vasto conosceva poco le monete. Aveva un senso

Non ha 1800 anni, è un falso degli anni 60-70 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • Rapax locked this topic
Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.