Jump to content
IGNORED

Un prezzo da capogiro


Cremuzio
 Share

Recommended Posts

Cercando in rete una particolare simbologia nelle monete romane imperiali mi sono imbattuto casualmente in questa notizia riguardante la vendita di un rarissimo medaglione aureo di Massenzio conosciuto in soli due esemplari , personalmente la notizia non la conoscevo , forse alcuni di Voi , si . Eccola lasciando per scontato il preambolo :

"Le monete romane antiche hanno un mercato importante: si svolgono diverse aste numismatiche a tema ed è possibile farsi valutare le monete nelle agenzie di numismatica sia fisiche, nei negozi, che online. La legislazione italiana consente collezionismo e compravendite di antiche monete romane, e questo genera il mercato nel quale è possibile provare a fare qualche affare. Ricordate però che la legislazione richiede diverse attenzioni: dal rilascio di certificati di autenticità alle attestazioni di lecita provenienza. Il ritrovamento dev’esser fortuito e avvenire fuori dalle aree archeologiche, la scoperta va segnalata alle autorità competenti e la moneta non deve essere rimossa dal sito affinché gli archeologi possano fare i rilievi del caso. Se vuoi iniziare a collezionare monete romane antiche, la cosa migliore è affidarsi a siti di aste numismatiche certificati che rilasciano le necessarie attestazioni di autenticità e liceità della provenienza.

La moneta antica romana più rara e preziosa in circolazione è il medaglione aureo di Massenzio: ne esistono soli due esemplari e uno di questi è stato venduto all’asta il 5 aprile 2011 per l’ astronomica cifra di 1.407.550 dollari"

Tratto da https://www.bing.com/ck/a?!&&p=b08cce178f21b87fJmltdHM9MTY2NDQ5NjAwMCZpZ3VpZD0wZjBmYzAyNy02YzI0LTY3MmUtMDM2My1jZGZlNmQ0ZjY2ZGImaW5zaWQ9NTE3Nw&ptn=3&hsh=3&fclid=0f0fc027-6c24-672e-0363-cdfe6d4f66db&psq=il+caduceo+nelle+antiche+monete+romane&u=a1aHR0cHM6Ly93d3cuZWNvbm9taWEtb2dnaS5pdC8yMDIwLzExLzEyL2FudGljaGUtbW9uZXRlLXJvbWFuZS1zZS1oYWktcXVlc3RlLXNlaS12ZXJhbWVudGUtcmljY28v&ntb=1

Incuriosito da questa astro-vendita , ho provato a rintracciare il Medaglione in questione , forse l' ho trovato con tanto di descrizione , ma se non fosse questo esemplare poiche' la vendita sotto descritta risale al 1996 mentre l' articolo parla del 2011 , potrebbe pero' essere la vendita del secondo esemplare del medaglione di Massenzio , nel qual caso chi conoscesse il vero medaglione venduto all' asta 2011 , cortesemente corregga descrizione e foto , grazie :

"Massenzio. Medaglione AV 4 aurei (20.90 gr). Cartagine. 307 AD. IMP C M VAL MAXENTIVS P F AVG, Testa nuda destra / MARTI CONSER-V AVGG ET CAES N, Marte in piedi a destra, che tiene lo scudo nella mano sinistra e la lancia trasversale a destra. Mintmark PK. Inedito. Ex Spink vendita 114, 1996, 109

MAXENTIUS. AV Medallion 4 aurei (20.90 gr). Carthage. 307 AD. IMP C M VAL MAXENTIVS P F AVG, Bare head right. MARTI CONSER-V AVGG ET CAES N, Mars standing right, holding shield in left hand and transverse spear in right. Mintmark PK. RIC -. C -. Gnecchi -. Ex Spink sale 114, 1996, 109. On medallions such as this, where Maxentius is not laureate, the antique quality of his image is magnified. The reverse of this four-aureus medallion, paying homage to Mars, and describing him as preserver of the two emperors and the one Caesar lets us presume that the two emperors are Maxentius and his father Maximian, and the Caesar is Constantine I, for whom he also struck medallions. Photo and description courtesy Numismatica Ars Classica, April 2010"


 


 


 


 

Spink_109.jpg

Edited by Cremuzio
Link to comment
Share on other sites


Ciao Cremuzio, il medaglione a cui fai riferimento è questo, venduto da NAC nel 2011 

https://numistoria.altervista.org/blog/?p=1957#:~:text=Il 5 aprile 2011%2C in,di un milione di euro).

massenzio_medaglione.jpg.fbfb940af3110c6ce6b852e2f885cef8.jpg

Anche se la moneta Romana più costosa mai venduta è l'aureo di Bruto EID - MAR (Idi di Marzo), il terzo conosciuto, venduto da Roma Numismatics nel 2020 a più del doppio del Massenzio (2.700.000 GBP + diritti).

https://www.linkedin.com/pulse/il-tesoro-riemerso-delle-idi-di-marzo-edoardo-tamagnone/?originalSubdomain=it

 

 

 

Edited by vickydog
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

C'e' qualcosa che non quadra.

La notizia farebbe riferimento al medaglione postato da Vickidog con al rovescio Roma seduta e non a quello con Marte. Si parla di due monete diverse.

Buona serata da Stilicho

Link to comment
Share on other sites


Ciao, molto interessante anche l'aureo di Bruto EID MAR a cui fa riferimento @vickydog. Sono conosciuti solo tre esemplari, quello dell'articolo acquistato dalla Bundesbank di Francoforte(in fior di conio) ed altri due tra cui quello forato per il quale se non ricordo male quando fu messo in vendita ci fu una interrogazione parlamentare affinché anche l'Italia (vista l'importanza storica della moneta) partecipasse per riportarla da noi .... Va beh!!!...Non è andata cosi🙄. Mentre gli aurei conosciuti fino ad oggi sono solo tre (sembra tutti di provenienza ufficiale non documentata, cioè non frutto di scavi ufficiali che collocano il loro ritrovamento sia fisico che temporale) diverse decine sono i denari noti della stessa tipologia (sembra che anche per questi si sappia poco se non che molto probabilmente furono coniati da Zecche itineranti al seguito di Bruto e Cassio per pagare i soldati al loro seguito). Posto foto dei tre aurei, quello della Bundesbank, di un privato e quello forato, sempre di un privaro ed esposto per anni al British Museum prima di essere esitato.

ANTONIO 

IMG_20220930_162917.jpg

IMG_20220930_162851.jpg

IMG_20220930_162947.jpg

Link to comment
Share on other sites


19 ore fa, Cremuzio dice:

Incuriosito da questa astro-vendita , ho provato a rintracciare il Medaglione in questione , forse l' ho trovato con tanto di descrizione , ma se non fosse questo esemplare poiche' la vendita sotto descritta risale al 1996 mentre l' articolo parla del 2011 , potrebbe pero' essere la vendita del secondo esemplare del medaglione di Massenzio , nel qual caso chi conoscesse il vero medaglione venduto all' asta 2011 , cortesemente corregga descrizione e foto , grazie :

Ciao @Stilicho , probabilmente nella lettura del mio articolo ti e' sfuggito il punto , leggi sopra , nel quale scrivevo che non ero sicuro che il medaglione venduto nell' asta 2011 fosse quello che ho inserito con Marte andante .

Infatti @vickydog molto gentilmente ha illustrato il vero medaglione con Massenzio e Roma venduto a circa un milione e cinquecentomila dollari .

Spero di aver chiarito la tua perplessita' . Buona giornata 

Link to comment
Share on other sites


Supporter

DE GREGE EPICURI

Ma perchè li chiamano "medaglioni" e non semplicemente "multipli aurei"? Perchè fa più scena,suppongo.

Link to comment
Share on other sites


Ciao, sinceramente più che sul come si dovrebbero chiamare mi interesserebbe sapere se ci sono notizie documentate di quando e dove sono stati trovati,o quantomeno da quando sono comparsi per la prima volta sul mercato. Qualcuno può condividere, se ne ha conoscenza, eventuali notizie specifiche a riguardo? 🙂

ANTONIO 

Edited by Pxacaesar
Link to comment
Share on other sites


Supporter

@Cremuzio

In effetti, avevo capito diversamente.

Buona notte da Stilicho

Link to comment
Share on other sites


21 ore fa, gpittini dice:

DE GREGE EPICURI

Ma perchè li chiamano "medaglioni" e non semplicemente "multipli aurei"? Perchè fa più scena,suppongo.

 

Anche secondo me il termine Medaglione è più immediatamente riconducibile ad altro: magari in doppio metallo o con appiccicagnolo. Fa di certo pensare ad uso particolare ed esclusivo (anche se la funzione esatta dei medaglioni non è mai stata che io sappia accertata) per occasioni e destinato a soggetti particolari.

Questo Medaglione/multiplo aureo è infatti un multiplo (8x) di 1 aureo: 42,76 gr.  NAC riporta che fosse un oggetto di così alto profilo per unicità, fattura e valore, da essere destinato a ingraziarsi soggetti apicali che potevano supportare, oppure tradire Massenzio.

"The gold medallion offered here is among the largest to survive, weighing eight aurei, and was part of cache no doubt intended for distribution to Maxentius’ military officers. High-profile items like this were a perfect medium for reinforcing his ideals among the men who were in the best position to support or to betray him."

Dettagli e contesto storico spiegati -da NAC- di seguito:

https://www.acsearch.info/search.html?term=Good+extremely+fine+Ex+NAC+sale+27%2C+2004%2C+508.&category=1-2&lot=&thesaurus=1&images=1&en=1&de=1&fr=1&it=1&es=1&ot=1&currency=usd&order=0

Medallion of 8 aurei circa 308, AV 42.76 g. IMP C M VAL MAXENTIVS P F AVG Bare head r. Rev. ROMAE AETER – N – AE – A – VCTRICI AVG N Roma, helmeted and draped, seated r. on shield, holding sceptre and giving globe to togate Maxentius standing l. and holding sceptre in l. hand. In exergue, P R. Gnecchi –. RIC 173 (these dies). Depeyrot –. R.A.G. Carson, Atti CIN 1961, Gold Medallions of the Reign of Maxentius, vol. 2, p. 348 and pl. 27, 4 (these dies). Depeyrot p. 153. R.A.G. Carson, Mealanges Lafaurie, A Treasure of Aurei and Multiples from the Mediterranean, p. 70, 110 and pl. 7, 110 (these dies). Donativa p. 71, e.
Of the highest rarity, by far the finest of only two specimens known. One of the largest
gold medallions to have survived, bearing a magnificent portrait and a finely
detailed reverse composition. Good extremely fine
Ex NAC sale 27, 2004, 508.
The late third century was not a promising time for the city of Rome. Its traditional role as capital of the empire was slowly eroding due to the changing nature of warfare and politics. Greater power was being concentrated in the provinces as the need for protection increased along the borders. Money and resources of every kind were diverted to these front lines of Roman defence.
As this transformation took place, the great metropolis of Rome became less critical to the functioning of the empire. Emperors were routinely crowned in the provinces, and if they had the luxury of time, they would visit the senate in Rome for confirmation, despite the inability of the senate to oppose them in any case.
The capital was losing its relevance and its luster, and in the difficult economic times of the Tetrarchy, it was destined to lose some of its traditional privileges, including special tax exemptions, rent and food subsidies, and lavish entertainments, all supported at the expense of citizens empire-wide.
This was the environment in which Maxentius, the son of the former emperor Maximianus, staged his rebellion. He styled himself a populist leader who would protect the special interests of the capital, and in doing so would turn back the hand of time to when Rome was a place of privilege. His coinage reflects these platforms, adding to it a sense of old fashioned nobility by promoting his family ties to the Herculian dynasty that had been founded by his father.
The gold medallion offered here is among the largest to survive, weighing eight aurei, and was part of cache no doubt intended for distribution to Maxentius’ military officers. High-profile items like this were a perfect medium for reinforcing his ideals among the men who were in the best position to support or to betray him.
The patriotic reverse represents Maxentius as the one charged by Roma herself to deliver the capital from the degradations threatened by Galerius. The inscription “to Eternal Rome, guardian of our emperor” speaks volumes of how Maxentius presented his case for sustaining the rebellion. On the obverse, Maxentius portrays himself bareheaded at a time when all of his contemporaries are crowned, and on the reverse he wears the robes of a senator. Every aspect of this must have been carefully considered in the hope that the recipient of this medallion would be assured that Maxentius did not rule as a despot, but humbly, and at the behest of Roma herself.
As one of the largest surviving Roman medallions, this piece is one of only two known.

Edited by vickydog
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Il 1/10/2022 alle 21:26, gpittini dice:

DE GREGE EPICURI

Ma perchè li chiamano "medaglioni" e non semplicemente "multipli aurei"? Perchè fa più scena,suppongo.

 

 

21 ore fa, vickydog dice:

Anche secondo me il termine Medaglione è più immediatamente riconducibile ad altro: magari in doppio metallo o con appiccicagnolo. Fa di certo pensare ad uso particolare ed esclusivo (anche se la funzione esatta dei medaglioni non è mai stata che io sappia accertata) per occasioni e destinato a soggetti particolari.

Questo Medaglione/multiplo aureo è infatti un multiplo (8x) di 1 aureo: 42,76 gr.  NAC riporta che fosse un oggetto di così alto profilo per unicità, fattura e valore, da essere destinato a ingraziarsi soggetti apicali che potevano supportare, oppure tradire Massenzio.

Probabilmente per consuetudine il termine Medaglione fa riferimento al solo peso , eccedente per una normale moneta in oro , infatti il primo Medaglione e' quasi di 21 grammi circa quattro volte una moneta aurea dell' epoca , il secondo Medaglione addirittura con peso otto volte un normale aureo . Credo fossero "pezzi" che non avevano una circolazione come le monete ma venivano emessi in determinate circostanze e "donati" ad una cerchia ristretta di persone ; un po' come avviene con le medaglie attuali , vedi ad esempio quelle del Vaticano .

Link to comment
Share on other sites


Ciao, senza nulla togliere a chi li colleziona anche secondo me sono medaglioni, multipli aurei, bomboniere o come le vogliamo chiamare che non venivano impiegate come moneta nelle transazioni economiche varie ma molto probabilmente erano doni che venivano elargiti in determinate circostanze ad un numero molto ristretto di persone vicino all'imperatore di turno. Forse il binio o doppio aureo può essere considerato moneta ma non ho mai approfondito tale ricerca 🙂

ANTONIO 

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.