Jump to content
IGNORED

Per Natale mi regalo un libro, e tu? Scrivilo qui sotto (idee regalo cultural-numismatiche)


Recommended Posts

Supporter

Inizio io:

Per il prossimo Natale ho deciso, tra l'altro, di regalarmi un libro di @antvwaIa e @Poemenius (in ordine di comparizione come autori)

A. Trivero - A. Gennari, Ex Nummis Historia: Agonia e morte di un impero.

immagine.png.cbdd3d90f98de567cc9cf86891e8e4ea.png

http://www.classicadiana.it/libreria/content/trivero-gennari-ex-nummis-historia-agonia-e-morte-di-un-impero

Alberto Trivero Rivera - Alain Gennari
Ex Nummis Historia:
AGONIA E MORTE DI UN IMPERO
Gli ultimi anni di esistenza dell'impero romano d'Occidente raccontati attraverso le sue monete.
Ed. 2013, f.to 17x24cm., pp. 224, ill. b/n.

Il V secolo è il momento del grande cambiamento epocale del Mondo Occidentale. Forse il Medioevo inizia già prima, con l’imporsi del misticismo cristiano e la morte del pragmatismo classico, ma è nel V secolo che il bacino del Mediterraneo si converte in un crogiuolo di popoli, di modi di vivere e di idee dal quale nascono i diversi popoli che oggi compongono il mosaico europeo. E, ovviamente, questo cambiamento epocale si rispecchia anche nella moneta, sia intesa quale strumento di pagamento, sia quale veicolo di diffusione delle idee. Il culmine di questo processo si è dato negli anni che seguirono al sacco di Roma e che culminarono nella deposizione di Romolo Augusto.
Questa intima relazione tra moneta e contesto storico è stato l’indirizzo costante seguito dai due Autori, cultori della numismatica ma anche storici appassionati, i quali più che catalogare le monete di quei 25 anni, si sono interrogati su quale fosse la loro ragione d’essere, sul perché fosse stata coniata proprio “quella” moneta e non un’altra, perché la scelta di un’iconografia, o la modifica di un particolare nel disegno di un rovescio che solo all’occhio disattento può sembrare marginale.
La crisi economica strutturale che ha investito l’impero romano sin dal III secolo, e dalla quale non ne è più uscito, si riflette soprattutto sulla moneta di uso quotidiano – quella di bronzo – la cui svalutazione si traduce nella riduzione delle sue dimensioni, sino a giungere ad un nummo talmente piccolo (lenteja, lo chiamano gli spagnoli) che anche una modesta corrosione è sufficiente a renderlo illeggibile o anche a farlo scomparire. I piccoli bronzi del V secolo sino a pochi decenni fa furono poco studiati e spesso “snobbati” dal collezionismo, più affascinato dalla bellezza del ritratto di un sesterzio. Invece è proprio a queste i testimoni della quotidianità popolare che i due Autori hanno dedicato maggiore attenzione, raccogliendo una sfida molto particolare: attraverso l’analisi approfondita della moneta – ma soprattutto del nummo – raggiungere una maggiore comprensione degli eventi politici dell’epoca, come quelli connessi a Ricimero e Odoacre; e specularmente, dallo studio degli eventi, tentare di rispondere a qualcuno tra i numerosi quesiti numismatici, ancora sul tappeto, relativi alla numismatica dell’Impero d’Occidente della seconda metà del V secolo.
La siliqua illustrata nella copertina, di zecca italica, ma nel nome di un imperatore d’Oriente e con un’iconografia propriamente gotica, illustra, meglio di ogni parola, il contenuto di un lavoro che è altrettanto libro di storia quanto di numismatica.

Edited by Vel Saties
  • Like 5
Link to comment
Share on other sites


  • Vel Saties changed the title to Per Natale mi regalo un libro, e tu? Scrivilo qui sotto (idee regalo cultural-numismatiche)

In tal senso posso dire che per me è sempre Natale, mi regalo libri continuativamente per tutto l'anno, ormai sono famoso nelle poste della mia città, i postini lavorano tutti per me 😄, nel periodo natalizio l'unico cambiamento semmai è che oltre a regalarmi libri ne regalo pure io tanti ai miei affetti (anche se non di numismatica purtroppo 😅)... I libri che mi arriveranno sono molteplici, intanto però posso inserire le immagini degli ultimi arrivati, tanti bei regali del predecessore di Babbo Natale, cioè babbo chiappa, che mi ha concesso di acchiappare (termine scelto non a caso 😁) alcuni testi assai importanti a prezzi praticamente da saldo: Salvatore Fusco / Dissertazione di una moneta del re Ruggieri detta ducato, preso a 100 euro; La monetazione di Neapolis nella Campania antica: atti del VII convegno del Centro Internazionale di Studi Numismatici, piuttosto complicato da reperire e preso a 40 euro; Maria Caccamo Caltabiano / La monetazione di Messana, preso a 60 euro; Società Numismatica Italiana / La zecca di Milano: atti del convegno internazionale di studio e Giovanni B. Vigna / Zecche e monetazione napoleonica del Regno d'Italia, vinti in un'asta sulla baia al prezzo complessivo di 20 euro (e qui la botta di culo ha fatto un rumore tale da anticipare il capodanno a Napoli 😋)

Salvatore Fusco-Ducato 2.jpg

La monetazione di Neapolis.jpg

La monetazione di Messana.jpg

La Zecca di Milano.jpg

Zecche e monetazione Napoleonica.jpg

  • Like 6
Link to comment
Share on other sites


40 minuti fa, skubydu dice:

Messana a 60 euro, è una mega botta di c.

 

 

Condivido , con un pizzico di sana invidia... E questo mi sprona a continuare la ricerca pezzo-prezzo migliore!

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Comunque sono casi più unici che rari. 
a tutti è capitata la botta anzi magari più di una …. Ma succede che certi testi lasciati scappare , non li hai più trovati …

della serie… va bene le botte di c, ma non ne si deve abusare ..🤣

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites


Vorrei regalarmi il Lanfranco prove e progetti originale..ma non si trova e per ora devo accontentarmi delle fotocopie rilegate...aspetto anche io la botta di c...

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Supporter

@Vel Saties grazie per il suggerimento...mi sa che me lo prendo pure io 😃

 

Al momento mi sono preso "Le monete di Roma: Nerone" di Daniele Leoni 🙂

Edited by Rufilius
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Il 1/12/2023 alle 16:31, Vel Saties dice:

Inizio io:

Per il prossimo Natale ho deciso, tra l'altro, di regalarmi un libro di @antvwaIa e @Poemenius (in ordine di comparizione come autori)

A. Trivero - A. Gennari, Ex Nummis Historia: Agonia e morte di un impero.

immagine.png.cbdd3d90f98de567cc9cf86891e8e4ea.png

http://www.classicadiana.it/libreria/content/trivero-gennari-ex-nummis-historia-agonia-e-morte-di-un-impero

Alberto Trivero Rivera - Alain Gennari
Ex Nummis Historia:
AGONIA E MORTE DI UN IMPERO
Gli ultimi anni di esistenza dell'impero romano d'Occidente raccontati attraverso le sue monete.
Ed. 2013, f.to 17x24cm., pp. 224, ill. b/n.

Il V secolo è il momento del grande cambiamento epocale del Mondo Occidentale. Forse il Medioevo inizia già prima, con l’imporsi del misticismo cristiano e la morte del pragmatismo classico, ma è nel V secolo che il bacino del Mediterraneo si converte in un crogiuolo di popoli, di modi di vivere e di idee dal quale nascono i diversi popoli che oggi compongono il mosaico europeo. E, ovviamente, questo cambiamento epocale si rispecchia anche nella moneta, sia intesa quale strumento di pagamento, sia quale veicolo di diffusione delle idee. Il culmine di questo processo si è dato negli anni che seguirono al sacco di Roma e che culminarono nella deposizione di Romolo Augusto.
Questa intima relazione tra moneta e contesto storico è stato l’indirizzo costante seguito dai due Autori, cultori della numismatica ma anche storici appassionati, i quali più che catalogare le monete di quei 25 anni, si sono interrogati su quale fosse la loro ragione d’essere, sul perché fosse stata coniata proprio “quella” moneta e non un’altra, perché la scelta di un’iconografia, o la modifica di un particolare nel disegno di un rovescio che solo all’occhio disattento può sembrare marginale.
La crisi economica strutturale che ha investito l’impero romano sin dal III secolo, e dalla quale non ne è più uscito, si riflette soprattutto sulla moneta di uso quotidiano – quella di bronzo – la cui svalutazione si traduce nella riduzione delle sue dimensioni, sino a giungere ad un nummo talmente piccolo (lenteja, lo chiamano gli spagnoli) che anche una modesta corrosione è sufficiente a renderlo illeggibile o anche a farlo scomparire. I piccoli bronzi del V secolo sino a pochi decenni fa furono poco studiati e spesso “snobbati” dal collezionismo, più affascinato dalla bellezza del ritratto di un sesterzio. Invece è proprio a queste i testimoni della quotidianità popolare che i due Autori hanno dedicato maggiore attenzione, raccogliendo una sfida molto particolare: attraverso l’analisi approfondita della moneta – ma soprattutto del nummo – raggiungere una maggiore comprensione degli eventi politici dell’epoca, come quelli connessi a Ricimero e Odoacre; e specularmente, dallo studio degli eventi, tentare di rispondere a qualcuno tra i numerosi quesiti numismatici, ancora sul tappeto, relativi alla numismatica dell’Impero d’Occidente della seconda metà del V secolo.
La siliqua illustrata nella copertina, di zecca italica, ma nel nome di un imperatore d’Oriente e con un’iconografia propriamente gotica, illustra, meglio di ogni parola, il contenuto di un lavoro che è altrettanto libro di storia quanto di numismatica.

 

Ottima scelta,io già lo possiedo.

Come piccolo cadeau invece mi orienterò verso i militi di Sequals..

Tanto per restare nel tardoantico..

 

Screenshot_20230402-112411~2.png

Screenshot_20231208-085842~2.png

Link to comment
Share on other sites


Ciao a tutti,

Anche io mi sono regalato questi libri per Natale 🌲 con sorpresa inaspettata... sul frontespizio di "the coinage of Kamarina" ho trovato la dedica che vedete in foto, che è stata decifrata grazie all'amico @dracma

"Dear Sara Sorda, with best wishes from the authors".

IMG-20231208-WA0005.thumb.jpg.555780c29a8ac9e9a062845059d07569.jpg

IMG-20231208-WA0004.thumb.jpg.3dca48e5a975258743c767da5e3a5c98.jpg

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites


18 minuti fa, Τάρας dice:

Ciao a tutti,

Anche io mi sono regalato questi libri per Natale 🌲 con sorpresa inaspettata... sul frontespizio di "the coinage of Kamarina" ho trovato la dedica che vedete in foto, che è stata decifrata grazie all'amico @dracma

"Dear Sara Sorda, with best wishes from the authors".

IMG-20231208-WA0005.thumb.jpg.555780c29a8ac9e9a062845059d07569.jpg

IMG-20231208-WA0004.thumb.jpg.3dca48e5a975258743c767da5e3a5c98.jpg

 

Probabilmente il libro non è stato apprezzato dalla destinataria o più probabilmente è stato trafugato da ignoti prima che lo ricevesse ...

Non vedo altre soluzioni...

 

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, mero mixtoque imperio dice:

Probabilmente il libro non è stato apprezzato dalla destinataria o più probabilmente è stato trafugato da ignoti prima che lo ricevesse ...

Non vedo altre soluzioni...

 

 

Credo che lo studio bibliografico da dove l'ho acquistato abbia rilevato tutta la sua biblioteca, tant'è che attualmente ha in vendita una moltitudine di testi numismatici. 

Edited by Τάρας
Link to comment
Share on other sites


1 minuto fa, Τάρας dice:

Credo che lo studio bibliografico da dove l'ho acquistato abbia rilevato l'intera biblioteca, tant'è che attualmente ha in vendita una moltitudine di testi numismatici. 

 

Un vero peccato che abbia abbandonato gli studi!

 

Link to comment
Share on other sites


Supporter
58 minuti fa, mero mixtoque imperio dice:

Probabilmente il libro non è stato apprezzato dalla destinataria o più probabilmente è stato trafugato da ignoti prima che lo ricevesse ...

Non vedo altre soluzioni...

 

Bel colpo, @TARAS
Questo volume è stato un donativo degli autori ad un emerito collega: la professoressa Sara Sorda, medaglia d'argento per benemerenze della Repubblica era il presidente dell'Istituto Italiano di Numismatica ed è venuta a mancare nel 2022. Motivo più che valido perché

 

57 minuti fa, mero mixtoque imperio dice:

abbia abbandonato gli studi!

 

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


12 minuti fa, Vel Saties dice:

Bel colpo, @TARAS
Questo volume è stato un donativo degli autori ad un emerito collega: la professoressa Sara Sorda, medaglia d'argento per benemerenze della Repubblica era il presidente dell'Istituto Italiano di Numismatica ed è venuta a mancare nel 2022. Motivo più che valido perché

 

 

 

Infatti un vero peccato, come detto sopra, sebbene non sia stata mai in linea con le mie vedute, ma non è colpa sua.

E’ solo il sistema numismatico attuale che impone determinate scelte, un bivio in particolare …

 

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.