Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
eg1979

Boh

Cosa si intende qundo si parla di "Potin" relativamente a monete celtiche?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Significa che sono di "cast bronze" :unsure:

Ma cosa significhi "cast bronze" proprio non lo so :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:D da capo a 12! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho trovato questo.

Ci capisci qualcosa ? Io no :(

1. What is Cast Bronze?

When a plaque is fabricated and cast they are usually made from aluminum, iron or bronze. The casting process is used by most foundry facilities in the United States. Cast bronze is the most durable metal for use in the outdoors. Bronze will not rust when exposed to the elements and although aluminum is slightly cheaper than Bronze it may corrode over time. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cast vuol dire fuso, quando si parla di cast bronze si intendono monete fuse e non coniate, cosa significa potin invece lo ignoravo..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cast vuol dire fuso, quando si parla di cast bronze si intendono monete fuse e non coniate

256124[/snapback]

Mistero risolto :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:) GIANFRANCO PITTINI

Per quanto riguarda il "POTIN" confermo quanto detto da Augustus, si tratta cioè di una lega di rame con molto stagno e piombo, a volte qualche traccia di argento. Queste monete in potin, che io sappia, sono sempre fuse, le più comuni sono quelle dei Senones (faccia con "capelli irsuti"/ cavallo stilizzato con 2 globetti; e la cosiddetta "testa diabolica"), della Gallia centrale e settentrionale. Per le motete celtiche della Gallia io uso il Catalogo del Museo Numismatico di Lione (di Brenot-Scheers) e i due volumi di Derek Allen sulle monete celtiche al British Museum. E' una monetazione estremamente varia, differenziata, anarchica ma anche molto fascinosa, con soluzioni grafiche ed immagini che stanno fra l'infantile, lo stilizzato, l' essenziale ed il futurista.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?