Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Saturno

50 cent 1924 liscio

Risposte migliori

Saturno

Buongiorno agli amici del forum.

Ieri sono andato alla Giornata del Collezionismo Romano e tra le altre monete di cui ho chiesto informazioni, c'era il famoso 50 cent Leoni 1924 liscio.

Un esemplare con evidenti mancanze di metallo sul contorno a ore 11 e con la superficie del rovescio "craterizzata" come la faccia della Luna, m'hanno chiesto ben 300 €.

Alla mia osservazione del prezzo un tantino esagerato per quella conservazione il venditore m'ha risposto che il prezzo di mercato era quello ( si poteva trattare un 10%)e che comunque l'avrebbe sicuramente venduto, poiché è un pezzo raro.

A maggior sostegno della sua opinione, mi ha fatto vedere un altro esemplare, in condizioni un pò migliori , che stava sui 600 €.

Chiedo agli amici del forum, se non vi sembrano prezzi troppo alti per questa moneta, in bassissima conservazione? Oppure è talmente ricercata che i prezzi sono alle stelle?

Grazie per le risposte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elmetto2007

contrariamente agli altri leoni, il 24 è più raro col bordo LISCIO.

e' comunque un pezzo RRR (R3!)

in conservazione accettabile si paga dai 1200 euri in su

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
in conservazione accettabile si paga dai 1200 euri in su

292298[/snapback]

Che esagerazione... con quei soldi ci prendi un qSPL.

300€ possono essere pochi o tanti, bisognerebbe vedere la moneta. Certo che una moneta fortemente penalizzata da "crateri" ed altri difetti similari ha un mercato davvero minimo. Aggiungendo un paio di pezzi da 100 si prende già un BB, e cmq, anche con 300€ puoi prendere un MB ma con consumo regolare. Mai avere fretta a prendere monete brutte....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elmetto2007
in conservazione accettabile si paga dai 1200 euri in su

292298[/snapback]

Che esagerazione... con quei soldi ci prendi un qSPL.

292301[/snapback]

appunto. Per me qSPL è accettabile, BB è appena decente

se devo fare la spesa calda la prendo collezionabile (e periziata da noto perito)

altrimenti mi tengo il buco in collezione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
appunto. Per me qSPL è accettabile, BB è appena decente

se devo fare la spesa calda la prendo collezionabile (e periziata da noto perito)

altrimenti mi tengo il buco in collezione

292438[/snapback]

Perdona, ma non concordo per nulla. QSPL è una gran bella moneta, e a maggior ragione quando di parla di rarità. E anche BB è cmq una moneta degnissima di essere collezionata, a maggior ragione quando si parla di rarità.

Purtroppo oggi c'è questa smania del FDC a tutti i costi, che sembra quasi farci perdere la ragione, arrivando a considerare come "accettabile" un qSPL :blink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Saturno

Perdona, ma non concordo per nulla. QSPL è una gran bella moneta, e a maggior ragione quando di parla di rarità. E anche BB è cmq una moneta degnissima di essere collezionata, a maggior ragione quando si parla di rarità.

Purtroppo oggi c'è questa smania del FDC a tutti i costi, che sembra quasi farci perdere la ragione, arrivando a considerare come "accettabile" un qSPL :blink:

292510[/snapback]

Concordo con quanto detto da Paolino67.

Tornando alla moneta, direi che questo pezzo ha quotazioni esagerate per esemplari assai rovinati e malmessi. Certo la rarità c'è , ma bisogna sempre fare i conti con le proprie tasche e modestamente, per me, di spendere 600-1000€ non me la sento.

Spero un giorno (più in là) di contenere la spesa sui 300€ con un esemplare gradevole alla vista.

Poi, se c'è chi può spendere uno stipendio in monete, son contento per lui...

saluti a tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
Spero un giorno (più in là) di contenere la spesa sui 300€ con un esemplare gradevole alla vista.

Con un pò di pazienza con quei soldi ci trovi un buon MB senza difetti deturpanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elmetto2007

Perdona, ma non concordo per nulla. QSPL è una gran bella moneta, e a maggior ragione quando di parla di rarità. E anche BB è cmq una moneta degnissima di essere collezionata, a maggior ragione quando si parla di rarità.

Purtroppo oggi c'è questa smania del FDC a tutti i costi, che sembra quasi farci perdere la ragione, arrivando a considerare come "accettabile" un qSPL :blink:

292510[/snapback]

Certo sono punti di vista, ma io preferisco avere 50c lisci 19-20-21-24-25 spl piuttosto che 50c lisci 19-20-21-25 SPL+ o FDC e il 24 BB o inferiore. Meglio una conservazione omogenea che il pezzo raro molto molto vissuto. E' una tristezza vedere le altre monete scalpitanti e quella lì morente. Poi c'è chi preferisce avere un R3 ma bruttissimo, de gustibus. Sono scelte collezionistiche, che si possono condividere o meno.

Concordo con quanto detto da Paolino67.

Tornando alla moneta, direi che questo pezzo ha quotazioni esagerate per esemplari assai rovinati e malmessi. Certo la rarità c'è , ma bisogna sempre fare i conti con le proprie tasche e modestamente, per me, di spendere 600-1000€ non me la sento.

Spero un giorno (più in là) di contenere la spesa sui 300€ con un esemplare gradevole alla vista.

Poi, se c'è chi può spendere uno stipendio in monete, son contento per lui...

saluti a tutti

292626[/snapback]

Stiamo parlando di un R3, una moneta coniata in un numero compreso di 600'000 pezzi tra lisci e rigati. Probabilmente i lisci sono 200'000 ma è un ipotesi personale. Io con 300 euro comprerei più un 20c 1936 SPL+, è meno raro ma più godibile.

Tanto il 50c del 24L non è l'unico raro, ce ne sono parecchie di rare per questa collezione interminabile. Ti giustificherei se il pezzo ti completa la collezione, ma alla fine avrai sempre altri buchi quali la 2 lire del '03 o la 5 lire del cinquantenario.

Se uno i soldi non li ha non li può spendere. O si tiene il buco o cambia collezione privilegiandone una più facile. Certo è assurdo non mangiare per portarsi una moneta a casa, questo non lo accetto in nessun caso e per nessun bene materiale , come per esempio per certa gente che per fare pompose cerimonie poi alla fine si indebita di brutto. Per me è sbagliato, ma forse, è solo dettato dalla cultura ed il "buonsenso" che madre natura mi ha insegnato.

Spero un giorno (più in là) di contenere la spesa sui 300€ con un esemplare gradevole alla vista.

saluti a tutti

292626[/snapback]

Non si puo' certo pretendere un spl e pagarlo per bb. Tuttavia se compri un MB o BB avrai sempre voglia di cambiarlo per uno migliore, e nel momento in cui vorrai venderlo non è sicuro che tu recuperi i tuoi soldi, dovresti essere sicuro di pagarlo il giusto. Quindi meglio la spesa una volta ma buona ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
Tuttavia se compri un MB o BB avrai sempre voglia di cambiarlo per uno migliore, e nel momento in cui vorrai venderlo non è sicuro che tu recuperi i tuoi soldi, dovresti essere sicuro di pagarlo il giusto. Quindi meglio la spesa una volta ma buona ;)

292714[/snapback]

Francè, anche se compri uno SPL devi essere sicuro di non strapagarlo. Altrimenti poi se ti viene voglia di comprarlo in FDC, sei davvero così sicuro di recuperare i tuoi soldi rivendendo lo SPL? ;)

E poi, scusa, ma mi sembra che il discorso faccia un pò acqua. Non esiste praticamente una collezione che si possa finire con pochi soldi, per assurdo nemmeno quella degli Euro. Anche la "facile" repubblica finisce sempre per incagliarsi nello scoglio 1946-1947. Giusto il tuo discorso che si deve spendere secondo le proprie possibilità, e fondamentalmente una collezione va guardata non tanto nella sua numericità, quanto nel suo livello. Ma esistono tanti livelli, per tutte le tasche. Tu hai iniziato la collezione collezionando le monete comuni in FDC rosso. Scelta che può essere condivisibile, ma quando avrai finito le comuni che fai? Collezionando in FDC estremo hai spostato automaticamente (secondo i tuoi parametri di collezione omogenea) il limite di collezionabilità, perchè se è sufficientemente facile finire la serie delle api o delle spighe in FDC, sono dolori appena metti mano a buona parte degli argenti.

Il FDC sarà anche maggiormente rivendibile, ma dipende sempre dal prezzo che si è pagato. Onestamente, vedendo i prezzi che girano in certe aste pubbliche su monete comuni in alta conservazione (api, libertà librate ecc.), dubito fortemente che chi acquista in queste sedi riuscirà mai a recuperare quanto speso. Certo, se si parla di grandi rarità in alta conservazione è ovvio che il prezzo del FDC è destinato a salire. Ma si tratta anche di monete che non molti possono permettersi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elmetto2007
Francè, anche se compri uno SPL devi essere sicuro di non strapagarlo. Altrimenti poi se ti viene voglia di comprarlo in FDC, sei davvero così sicuro di recuperare i tuoi soldi rivendendo lo SPL?  ;)

292718[/snapback]

Dipende. Un RRR in SPL è una moneta collezionabile per tutti (attenzione, parlo di gobilità della moneta e non di soldi), quindi è un investimento nel tempo. Inoltre, se la cons. media è un MB difficilmente troverai uno SPL o un FDC così soventemente. Se la rivendibilità è immediata, e la si è presa nell'asta, non si può pretendere che si parli di investimento, piuttosto di recupero di soldi (o commercio). L'investimento è sul lungo termine. Uno studio recente fatto da un utente del forum (rino, mi pare) fece un grafico sull'andamento di una moneta - pare di ricordare rara - dove l'incremento c'era stato sul FDC, minimo/stazionario per lo SPL, in ribasso per il BB. Questo deve fare riflettere agli investitori (meno a noi), ma comunque è importante capire che su una moneta possiamo permetterci il lusso di strapagarla solo se sappiamo di non volerla più cambiare.

Ma, investimento a parte, quanto più è scarsa la reperibilità, più lo scarto di conservazione si sente. Faccio un esempio:

Io ho un 2 lire 1926 considerabile qSPL. In genere per questa moneta si vede, sul mercato, mediamente l'MB, con picchi di bassezza (B+/qMB) fino a trovare, di tanto in tanto, anche esemplari BB/BB+. Ora, avendo la moneta con uno scarto di 1 grado e mezzo rispetto la media, sono sicuro che non avrò la voglia costante di cambiare la moneta, perlomeno non ogni 2-3 mesi, vedendone una un pelo migliore alla media, ad un convegno o su ebay. Il FDC in questo caso non me lo posso permettere, ma penso di non essere l'unico e il solo :rolleyes:

E poi, scusa, ma mi sembra che il discorso faccia un pò acqua. Non esiste praticamente una collezione che si possa finire con pochi soldi, per assurdo nemmeno quella degli Euro. Anche la "facile" repubblica finisce sempre per incagliarsi nello scoglio 1946-1947.

292718[/snapback]

Vero. Difatti alla domanda "hai completato la repubblica?" io non rispondo mai un sì secco. Rispondo sempre "'46 e 47 a parte, sì" oppure "dal 48 in poi sì", perchè 46 e 47 costano insieme quanto una Fiat Punto (benzina modello base :lol:). E sono monete da comprare a serie, altrimenti si fatica molto a trovarle, e si perde l'omogeneità della serie.

Giusto il tuo discorso che si deve spendere secondo le proprie possibilità, e fondamentalmente una collezione va guardata non tanto nella sua numericità, quanto nel suo livello. Ma esistono tanti livelli, per tutte le tasche. Tu hai iniziato la collezione collezionando le monete comuni in FDC rosso. Scelta che può essere condivisibile, ma quando avrai finito le comuni che fai? Collezionando in FDC estremo hai spostato automaticamente (secondo i tuoi parametri di collezione omogenea) il limite di collezionabilità, perchè se è sufficientemente facile finire la serie delle api o delle spighe in FDC, sono dolori appena metti mano a buona parte degli argenti.

292718[/snapback]

E' probabile che non mi sia spiegato io. Per omogeneità non intendo estremizzare la conservazione, estesa a tutti i tipi monetali emessi. Altrimenti sarei un folle kamikaze a voler collezionare VEIII FDC. Oltre SM chi ha potuto vantare la collezione completa in FDC?

Allora, bisogna dare un senso di omogeneità alla collezione, ma per tipologia: che senso ha collezionare tutti i leoni lisci in alta conservazione e prendere il 24 brutto e tarlato? prendiamoli tutti quanti brutti direttamente.

Con questo, non voglio dire che se acquistiamo un pezzo in FDC il discorso decade, ma sostanzialmente è una tristezza (opinione personale) vedere un pezzo in scarso MB (o peggio) in una serie SPL, peggio se in FDC!

Altro esempio:

Di recente ho acquistato un 50c leoni 25 in buona conservazione (cont.rigato). Ora io ho il 19 è sul bb, il 20 è sul bb, il 21 sul bb/spl, il 24 qbb ed infine il 25 qspl. Una conservazione tuttosommato omogenea (siamo sul bb e dintorni), eccetto per il 25. Questo non vuol dire che la godibilità del pezzo bello sminuisca le altre, proprio perchè in genere si trova di peggio e perchè lo scarto tra i pezzi non è eccessivo. Il senso dell'omogeneità quindi, era proprio questo: mettere in collezione un pezzo B significa avere il restante dei pezzi al massimo in MB, altrimenti abbiamo una disomogeneità che ci porterà, a lungo andare, al desiderio di cambiare il pezzo per pareggiarlo alla media della serie (spero di essere stato chiaro :rolleyes: )

Il FDC sarà anche maggiormente rivendibile, ma dipende sempre dal prezzo che si è pagato. Onestamente, vedendo i prezzi che girano in certe aste pubbliche su monete comuni in alta conservazione (api, libertà librate ecc.), dubito fortemente che chi acquista in queste sedi riuscirà mai a recuperare quanto speso. Certo, se si parla di grandi rarità in alta conservazione è ovvio che il prezzo del FDC è destinato a salire. Ma si tratta anche di monete che non molti possono permettersi.

292718[/snapback]

E' tutto dipeso da fattori multipli. Mercato in primis. Ma poi c'è anche l'influenza dei cataloghi (ormai sempre più alla stregua di un 'semplice prezziario'). Non per ultimo la particolarità del pezzo (bella patina, fondi speculari, rame rosso, patina iridescente, assenza o quasi di segnetti nel campo, etc. etc.). Quindi anche un semplice pezzetto comunissimo di rame in FDC ma rosso (come Cristo comanda) si rivaluterà nel tempo, basta solo avere l'accortezza di non deteriorarne i fondi. Se oggi il pezzo costa 20, tra 5 anni non costerà più 20, ma 30. Non si può dire lo stesso di un pezzo di circolazione che se oggi vale 0 varrà zero anche tra cent'anni... :rolleyes:

Questione non solo di soldi, quindi, ma di stile, di classe di esigenze.

Su tante diversità, di collezione e di idee, siamo d'accordo su una cosa: ognuno colleziona come e cosa più gli piace! Ed è sacrosanto che rimanga sempre così :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niko
E' probabile che non mi sia spiegato io. Per omogeneità non intendo estremizzare la conservazione, estesa a tutti i tipi monetali emessi. Altrimenti sarei un folle kamikaze a voler collezionare VEIII FDC. Oltre SM chi ha potuto vantare la collezione completa in FDC?

il catalogo della Varesi 32 era una bomba... :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×