Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
piergi00

5 lire 11 agosto 1848 ( II Tipo)

Risposte migliori

piergi00

A distanza di un anno esatto , sono riuscito a trovare un onesto esemplare del II Tipo a prezzo finalmente onesto

Il venditore ha giudicato tale scudo un BB/SPL , personalmente volendo essere realistico sono propenso per un BB+

Conservazione questa data anche dal signor Pacchiega al quale ho sottoposto il recente acquisto

Vi sottopongo le immagini sia della scansione che quelle fotografiche , la differenza si nota ;)

5 lire 11 agosto 1848 ( II Tipo)

Governo Provvisorio di Venezia (1848-1849)

D/ Leone di San Marco a sinistra , poggiante su base, sulla quale vi e' la legenda : 11 AGOSTO MDCCCXLVIIII ; attorno INDIPENDENZA ITALIANA , in esergo VENEZIA con a destra il nome dell' autore A.FABRIS

R/Valore su due righe racchiuso da una corona di foglie e rami di quercia ; intorno la legenda ALLEANZA DEI POPOLI LIBERI in basso la data 1848 fra due stelle

T/ in incuso una stella e il motto : DIO PREMIERA' LA COSTANZA

37,5 mm. , gr 25 , Argento 900 , tiratura 6011 pezzi

Decreto n. 5232 27 novembre 1848 emesso dal secondo Governo Provvisorio di Venezia

nelle note del Gigante 2008 e del Montenegro 2008 si ipotizza che la coniazione di questa moneta sia avvenuta nel 1849

FOTO :

post-116-1198868341_thumb.jpg

Modificato da piergi00

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

LUCIO
. . . nelle note del Gigante 2008 e del Montenegro 2008 si ipotizza che la coniazione di questa moneta sia avvenuta nel 1849 . . .

295644[/snapback]

Sì è l'opinione diffusa, e personalmente non faccio fatica a crederci (basti pensare al motto sul taglio :rolleyes: ). Strano però che non ci siano notizie più precise a riguardo.

Complimenti, ottimo esemplare :) .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

LUCIO

. . . ah, mi viene in mente che già anche il riferimento "mitizzato" alla data del 11 agosto 1848 -una data nella quale a ragionare un po' paradossalmente non è successo propriamente nulla se non in una lettura molto a posteriori dei fatti di quei giorni- potrebbe indurre a pensare ad una coniazione di parecchi mesi successiva, magari del febbraio o marzo 1849. Boh, una idea cme un'altra ;) .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Anche per me l' ipotesi del 1849 e' verosimile considerando che il decreto di emissione di questo scudo risale agli ultimi mesi del 1848

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

LUCIO

Ma sì, tutta la bibliografia riporta il riferimento ad un decreto del 27 novembre 1848, però io onestamente non ne so niente di quel decreto: non ho proprio idea di cosa disponesse (se per esempio si limitava ad ordinare un determinato quantitativo di nuove coniazioni oppure se approvava un disegno o entrambe le cose). Boh. :unsure:

Così a sentimento il significato "politico" di questa emissione lo vedrei bene nell'autunno 1848, ma ancora meglio intorno al febbraio-marzo 1849. Di sicuro non prima e non molto dopo (già ad aprile-maggio mi sembrerebbe impensabile). Però chissà.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niko

la mia opinione è che il 5 lire del I° tipo commemora l'avvenimento dei moti insurrezionali già nel 1848 (decreto del 1° governo provvisorio di Venezia del 29 giugno 1848, n° 9346).

Approntare un 5 lire sul modello dell'anno prima ma con la differenze, primo fra tutti nella data e nel bordo, è una cosa alquanto strana, tuttavia come già espresso nel bordo si legge DIO PREMIERà LA COSTANZA, il che fa pensare ad un riconio per incitare ad una nuova rivolta, o le mie sono ipotesi "campate per aria"? <_<

:D

saluti

N.

Modificato da niko

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

LUCIO
la mia opinione è che il 5 lire del I° tipo commemora l'avvenimento dei moti insurrezionali già nel 1848 (decreto del 1° governo provvisorio di Venezia del 29 giugno 1848, n° 9346).

Approntare un 5 lire sul modello dell'anno prima ma con la differenze, primo fra tutti nella data e nel bordo, è una cosa alquanto strana, tuttavia come già espresso nel bordo si legge DIO PREMIERà LA COSTANZA, il che fa pensare ad un riconio per incitare ad una nuova rivolta, o le mie sono ipotesi "campate per aria"?

296049[/snapback]

No, no, attenzione: di mezzo ci sono fatti storici importanti, c'è una situazione politica assai mutata, c'è la decisione dei Veneziani proclamata il 4 luglio di fondersi con il Regno di Sardegna, c'è il commissariamento del governo veneziano con tre uomini di fiducia di Carlo Alberto insediatisi il 7 agosto, c'è il tradimento di Carlo Alberto e la consegna di Milano agli Austriaci (e persino più grave la mossa con l'armistizio del 9 agosto di consegnare fittiziamente anche Venezia, salvo poi mandare una squadra navale in Adriatico per -altrettanto per finta- far credere alle diplomazie europee di volerne sostenere l'indipendenza), c'è il tentativo di mediazione da parte della Francia (nel senso di cercare per Venezia uno status di almeno parziale autonomia, se anche sotto controllo austriaco), c'è il fatto concreto che Venezia è rimasta completamente isolata dal punto di vista militare (accerchiata anche a Sud dove dalla fine di luglio e nei primi di agosto reparti austriaci occupano le principali piazze dell'Emilia, e invadendo lo Stato della Chiesa controllano Ferrara e temporanemanete Bologna) e che nondimeno l'Austria non ha la forza di attaccarla seriamente in quanto a sua volta ha in quel momento sia problemi di "ordine pubblico" interno nella capitale Vienna sia tensioni separatiste da parte dell'Ungheria: ebbene l'agosto 1848 segna una svolta drammatica per Venezia, non a caso si parla per i mesi precedenti di "Primo Governo Provvisorio di Venezia" e per il seguito di "Governo dittatoriale di Manin" (dittatoriale, beninteso, in questo particolare caso nel senso antico e non negativo del termine, nel senso di governo di emergenza).

Anche la manualistica numismatica mi pare segua una distinzione di questo genere.

La mia osservazione era semplicemente che la mitizzazione della data dell' 11 agosto deve essere stata fatta nei mesi successivi, perchè nell'immediatezza non credo che fosse possibile individuare il giorno preciso di tale svolta, che semmai sarebbe dovuto sembrare il giorno 13 agosto (data della formale assunzione dei poteri dittatoriali da parte di un triumvirato capeggiato da Manin). Invece nel tempo si tese a focalizzare la svolta nella grande adunata popolare avvenuta il giorno 11 in piazza San Marco alla diffusione della notizia dell'armistizio austro-piemontese (armistizio Salasco del 9 agosto) che a furor di popolo indusse i tre commissari regi (teoricamente incaricati di curare la fusione col Piemonte ed insediati da appena quattro giorni ma che ora sulla base dell'intervenuto armistizio avrebbero semplicemente dovuto consegnare la città agli Austriaci) alle dimissioni.

Modificato da LUCIO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

LUCIO

Aggiungo una delle mie solite chicche che spero vi piacerà e che forse l'ottimo Incuso vorrà mettere da parte :) :

Giuseppe La Farina, Storia d'Italia dal 1815 al 1850, Torino, 1852

Volume II Libro III Cap.XX "Di Venezia sino alla creazione della dittatura"

. . . Addi 13 [scil. agosto 1848], com'era stato annunziato, riadunavasi l'assemblea. Il Tommaseo, che sin dal di 4 di luglio s'era tenuto fuori di ogni maneggio di pubblici affari, fu tratto di casa sua fra le acclamazioni popolari, e dal Manin inviato oratore di Venezia a Parigi, affinchè invocasse l'intervento della repubblica francese. L' assemblea approvò questa missione, e ad unanimità di suffragi creò un governo dittatoriale nelle persone di Daniele Manin, ammiraglio Graziani e colonnello Cavedalis, e si dichiarò in permanenza. Gli argenti, che i Veneziani poveri e ricchi aveano donato alla patria, erano stati coniati in monete di cinque lire con il lione di San Marco : sino allora portavano la data del 22 di marzo, il motto : « Unione Italiana — Repubblica Veneta », e l'esergo : « Dio benedite l'Italia » ; ma d'allora in poi fu sostituita la data degli 11 di agosto, non che il motto : « Alleanza de' popoli liberi — Indipendenza Italiana », e l'esergo: « Dio premierà la costanza ». Ora quelle due monete sono conservate come medaglie preziose da chi le possiede, e ricorderanno agli avvenire due giorni memorabili dell' istoria veneziana.

Cfr: http://books.google.it/books?id=DV4NAAAAQA...iew=1#PPA428,M1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Un grazie sincero per il passo di Giuseppe La Farina relativo a tale argento veneziano e per l' indirizzo internet ove trovare la sua opera :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter
Aggiungo una delle mie solite chicche che spero vi piacerà e che forse l'ottimo Incuso vorrà mettere da parte  :)  :

Non me lo sono certo fatto sfuggire :D

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta.php/W-VE48/5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niko

hrazie anche da parte mia, per la (notevole) cronistoria di quelli avvenimenti, e per il passo di La Farina.

grazie ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Altri due esemplari del Governo Provvisorio di Venezia (1848-1849) recentementi entrati in collezione

post-116-0-68132800-1333021131_thumb.jpg

post-116-0-42764000-1333021137_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×