Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Guest utente3487

approfondimento il mistero delle monete per l'Albania 1940-1941

Risposte migliori

darman1983
2 lek 1940 e 1941, 1 lek 1940 e 1941, 0,05 lek 1941:come mai così rare?

307585[/snapback]

per quanto riguarda i 2 lek del 1940 e 1941 sono classificati come R5 in quanto se ne conoscono solo 5 esemplari

1 lek 1940 sono conosciute solo 5 esemplari anche se sono state coniate ben 1.600.000 (non so spiegare il perchè)

1 lek 1941 sono conosciuti solo 6 esemplari

0,05 lek sono conosciuti solo 4 esemplari (anche se sono stati coniati 200.000 pezzi)

la motivazione non la sò si possono solo azzardare delle ipotesi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darman1983
Forse l'ipotesi della nave affondata?

307879[/snapback]

no quella ipotesi io la scarterei perchè dovrebbe essere comunque documentata da qualche parte, a meno che non sia coperta da segreto militare.

la mia ipotesi è la seguente

le monete in questione sono state coniate e mai inviate in albania e dopo rifuse, si pensi che nel 1940 era in atto l'invasione della grecia, le truppe italiane furono respinte e l'esercito greco penetrò in albania. però le monete da 0,50 lek furono regolarmente distribuite.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487
Forse l'ipotesi della nave affondata?

307879[/snapback]

no quella ipotesi io la scarterei perchè dovrebbe essere comunque documentata da qualche parte, a meno che non sia coperta da segreto militare.

la mia ipotesi è la seguente

le monete in questione sono state coniate e mai inviate in albania e dopo rifuse, si pensi che nel 1940 era in atto l'invasione della grecia, le truppe italiane furono respinte e l'esercito greco penetrò in albania. però le monete da 0,50 lek furono regolarmente distribuite.

307914[/snapback]

...E quindi siamo punto a capo. Tra l'altro una rifusione risulta impensabile per l'acmonital in quel periodo...troppo difficoltoso procedere allla rifusione del considerevole quantitativo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
darman1983
Forse l'ipotesi della nave affondata?

307879[/snapback]

no quella ipotesi io la scarterei perchè dovrebbe essere comunque documentata da qualche parte, a meno che non sia coperta da segreto militare.

la mia ipotesi è la seguente

le monete in questione sono state coniate e mai inviate in albania e dopo rifuse, si pensi che nel 1940 era in atto l'invasione della grecia, le truppe italiane furono respinte e l'esercito greco penetrò in albania. però le monete da 0,50 lek furono regolarmente distribuite.

307914[/snapback]

...E quindi siamo punto a capo. Tra l'altro una rifusione risulta impensabile per l'acmonital in quel periodo...troppo difficoltoso procedere allla rifusione del considerevole quantitativo...

308269[/snapback]

può essere che siano state rifuse dopo la guerra e con il metallo ottenuto sono state prodotti i 50 e 100 lire. comunque le mie sono solo ipotesi, non ho documenti che possano testimoniare la mia tesi.

comunque mi sembra un'ipotesi più veritiera della nave affondata, in quanto un evento simile, anche se coperto per evitare figuracce dal regno d'italia sarebbe stato sventolato ai quattro venti da chi avesse compiuto l'attacco, a meno che il naufragio non sia da attribuire alle condizioni meteo, cosa che escludo in un mare interno come l'adriatico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

krison

La rarità di queste monete, mi è stato detto dal negozio numismatico di cui sono cliente è dovuta all' affondamento della nave mercatile partita dal posto di Bari e diretta al porto di durazzo. Fu colpita da un siluro lanciato da un sommergibile.

chiedero maggiori informazioni magari il nome della nave

Un saluto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niko
Forse l'ipotesi della nave affondata?

307879[/snapback]

no quella ipotesi io la scarterei perchè dovrebbe essere comunque documentata da qualche parte, a meno che non sia coperta da segreto militare.

la mia ipotesi è la seguente

le monete in questione sono state coniate e mai inviate in albania e dopo rifuse, si pensi che nel 1940 era in atto l'invasione della grecia, le truppe italiane furono respinte e l'esercito greco penetrò in albania. però le monete da 0,50 lek furono regolarmente distribuite.

307914[/snapback]

...E quindi siamo punto a capo. Tra l'altro una rifusione risulta impensabile per l'acmonital in quel periodo...troppo difficoltoso procedere allla rifusione del considerevole quantitativo...

308269[/snapback]

e se magari fossero state rifuse successivamente, durante il periodo repubblicano? (quindi dopo la caduta della Monarchia...) :huh: plausibile?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carledo49

Non si può sempre incolpare l'affondamento di una nave per ottenere la rarità di una moneta. E' plausibile una mancata consegna (per mille problemi del periodo storico) dopo coniazione e loro riutilizzo successivo da parte dello stato Italiano.

Carlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

max65
La rarità di queste monete, mi è stato detto dal negozio numismatico di cui sono cliente  è dovuta all' affondamento della nave mercatile partita dal posto di Bari e diretta al porto di durazzo. Fu colpita da un siluro lanciato da un sommergibile.

chiedero maggiori informazioni magari il nome della nave

Un saluto

319861[/snapback]

...E quindi,se avete la passione per le immersioni,la prossima estate tutti sull'Adriatico!! :P :lol: :P :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darman1983

a parte gli scherzi, esistono delle prova che dimostri che la presunta nave affondata portava le monete e non qualcosa d'altro?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ersanto

La storia della rifusione mi sembra un po' strana:

costa probabilmente di piu che produrre nuovi tondelli e soprattutto le prime monete in acmonital della Repubblica sono del '54. Avrebbero dovuto conservare i Lek per 14 anni...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487
La storia della rifusione mi sembra un po' strana:

costa probabilmente di piu che produrre nuovi tondelli e soprattutto le prime monete in acmonital della Repubblica sono del '54. Avrebbero dovuto conservare i Lek per 14 anni...

323676[/snapback]

Si, anche la tua osservazione è giusta. Il mistero rimane...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Antonio VIII

La mia ipotesi e' che forse NON SONO MAI STATI CONIATI i milioni di pezzi dichiarati!!!

Magari il Governo si era preposto di farlo, la macchina burocratica e' partita con tutti i documenti e le dichiarazioni necessarie, ma materialmente questo lavoro non e' stato mai fatto....

Saluti Antonio VIII

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niko
La mia ipotesi e' che forse NON SONO MAI STATI CONIATI i milioni di pezzi dichiarati!!!

Magari il Governo si era preposto di farlo, la macchina burocratica e' partita con tutti i documenti e le dichiarazioni necessarie, ma materialmente questo lavoro non e' stato mai fatto....

Saluti Antonio VIII

324082[/snapback]

come nel caso dei 25 centesimi di VE3 nel quale si sospese la coniazione?.... ma perchè?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Il mistero sulla sorte di questi lek in acciaio credo durerà a lungo, se non addirittura per sempre. Per quel che mi riguarda, sono convinto che la sorte di queste monete abbia seguito quella degli omologhi pezzi da 2 lire Impero 1942/1943, coniati con massiccie tiratura e ora invece piuttosto rari, senza che esista un motivo ufficiale a giustificare questa rarità. La storia più plausibile che ho sentito su queste ultime monete è la vendita dell'acciaio a paesi stranieri (Egitto, a quel ho sentito). Se l'ipotesi è veritiera, è possibile che nel mucchio ci fossero anche i valori coniati per l'Albania, che con ogni probabilità non entrarono mai in effettiva circolazione, come peraltro già supposto da qualcuno in questo thread.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ersanto
Il mistero sulla sorte di questi lek in acciaio credo durerà a lungo, se non addirittura per sempre. Per quel che mi riguarda, sono convinto che la sorte di queste monete abbia seguito quella degli omologhi pezzi da 2 lire Impero 1942/1943, coniati con massiccie tiratura e ora invece piuttosto rari, senza che esista un motivo ufficiale a giustificare questa rarità. La storia più plausibile che ho sentito su queste ultime monete è la vendita dell'acciaio a paesi stranieri (Egitto, a quel ho sentito). Se l'ipotesi è veritiera, è possibile che nel mucchio ci fossero anche i valori coniati per l'Albania, che con ogni probabilità non entrarono mai in effettiva circolazione, come peraltro già supposto da qualcuno in questo thread.

324389[/snapback]

Eh, ma il problema con la storia della vendita dell' acciaio e' che le monete sono piccoli pezzi d'acciaio, seppure concordo che l'acciaio al cromo delle monete sia pregiato.

Ora, l'acciaio industrialmente si usa a "pezzi grandi" che poi vengono tagliati, a seconda dell' uso.

L'unico modo per adoperare le monete sarebbe di rifonderle fino ad ottenere lamine o tondelli di dimensioni industriali (costoso!). Neanche se uno volesse semplicemente usarle per farci nuove monete sarebbe facile: l'acmonital non si riconia bene; e' troppo duro.

Io mi sento di escludere che le monete siano mai state vendute per recuperare il metallo. Immaginate che negli stessi anni gli Stati Uniti erano passati a fare i centesimi di acciaio proprio perche anche in tempo di guerra era un materiale comune e poco costoso.

Fossero state monete di rame, magari ci si potrebbe anche credere. Pero cosi' sembra proprio una leggenda urbana.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
Fossero state monete di rame, magari ci si potrebbe anche credere. Pero cosi' sembra proprio una leggenda urbana.

324516[/snapback]

Certo è possibilissimo, d'altronde se ne sentono così tante che è difficile capire dove finisce la storia e dove inizia la leggenda.

Va però considerato che l'acciaio monetario, così lavorato, a cosa poteva essere adibito? Probabilmente a nulla. Quindi il valore di tutto quel materiale coniato e poi inutilizzabile era pari a zero. Io non dico che il materiale sia stato venduto a peso e costo di acciaio pregiato; potrebbe essere stato venduto a prezzo di rottame acciaioso, l'Italia ci avrebbe cmq recuperato qualche soldino, e qualche paese straniero si sarebbe trovata della materia prima, per qualche loro uso, a prezzo irrisorio. Certo la verità non la sapremo mai, però la cosa è possibile....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

krison
La mia ipotesi e' che forse NON SONO MAI STATI CONIATI i milioni di pezzi dichiarati!!!

Magari il Governo si era preposto di farlo, la macchina burocratica e' partita con tutti i documenti e le dichiarazioni necessarie, ma materialmente questo lavoro non e' stato mai fatto....

Saluti Antonio VIII

324082[/snapback]

mmm allora perchè esistono ad esempio 6 pezzi del 0.05 Lek del 1941 e alre rarità degli altri ???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ersanto
Fossero state monete di rame, magari ci si potrebbe anche credere. Pero cosi' sembra proprio una leggenda urbana.

324516[/snapback]

Certo è possibilissimo, d'altronde se ne sentono così tante che è difficile capire dove finisce la storia e dove inizia la leggenda.

Va però considerato che l'acciaio monetario, così lavorato, a cosa poteva essere adibito? Probabilmente a nulla. Quindi il valore di tutto quel materiale coniato e poi inutilizzabile era pari a zero. Io non dico che il materiale sia stato venduto a peso e costo di acciaio pregiato; potrebbe essere stato venduto a prezzo di rottame acciaioso, l'Italia ci avrebbe cmq recuperato qualche soldino, e qualche paese straniero si sarebbe trovata della materia prima, per qualche loro uso, a prezzo irrisorio. Certo la verità non la sapremo mai, però la cosa è possibile....

324586[/snapback]

Ma quello che volevo dire nel post precedente e' che la quantita totale di acciaio, facendosi due conti e' solo qualche tonnellata.

Per esempio 1.6 milioni di pezzi da 1 Lek sarebbero meno di 13 tonnellate.

Ci sono due possibilita:

un piccolo consumatore di acciaio (13 tonnellate sono quasi zero, industrialmente parlando), non se ne fa niente perche sotto forma di moneta sono inutilizzabili.

un grande produttore di acciaio, che ha l'altoforno e potrebbe rifondere le monete, non sarebbe interessato vista la quantita irrisoria.

Secondo me, a meno che non si trovi il record della nave affondata, vuol dire che non ne hanno mai coniate cosi tante, ma hanno fatto solo qualche prova.

L'altra soluzione e' che se le siano prese i tedeschi, o gli americani come pagamento del debito di guerra (in questo caso non valgono le considerazioni economiche di cui sopra: nei casi di razzie in guerra uno prima arraffa e poi pensa se, e come, usare il bottino.)

Certo sarebbe interessante se alla fine si riesce a scoprire che e' successo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
Ma quello che volevo dire nel post precedente e' che la quantita totale di acciaio, facendosi due conti e' solo qualche tonnellata.

Per esempio 1.6 milioni di pezzi da 1 Lek sarebbero meno di 13 tonnellate.

Beh, calma: nella mia ipotesi tutto l'acciaio adesso raro coniato durante la guerra dovrebbe esssere stato venduto in blocco. Quindi 13 ton di pezzi da 1 lek (in realtà quasi il doppio, perchè vanno sommati i lek del 1940 e del 1941, 2,5 milioni in tutto), a cui aggiungere x Ton di pezzi da 2 lire 1942 e 1943, e chissà cos'altro. Secondo me saltavano fuori diverse decine di tonnellate di materiale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ersanto
Beh, calma: nella mia ipotesi tutto l'acciaio adesso raro coniato durante la guerra dovrebbe esssere stato venduto in blocco. Quindi 13 ton di pezzi da 1 lek (in realtà quasi il doppio, perchè vanno sommati i lek del 1940 e del 1941, 2,5 milioni in tutto), a cui aggiungere x Ton di pezzi da 2 lire 1942 e 1943, e chissà cos'altro. Secondo me saltavano fuori diverse decine di tonnellate di materiale.

324837[/snapback]

Appunto: l'acciaio si vende a $500/tonnellata. Anche per un paese del terzo mondo sarebbe una quantita assolutamente irrisoria.

Tieni presente che un' automobile contiene piu o meno mezza tonnellata di acciaio, quindi quando vedi un piccolo sfasciacarrozze quello ha gia piu acciaio di tutte le monete in questione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elmetto2007

rispolvero questo vecchio 3d per vedere se qualcun'altro se la sente di azzardare altre ipotesi, o confermare/smentire quelle precedenti

è dura lo so, ma io lancio comunque il mio sassolino nello stagno...!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MARCO B

Non prendetemi per folle, ma se fossero piu cause ad averle fatte sparire dalla circolazione? Il fatto che il contingente sia stato piu esiguo di quanto dichiarato è assai possibile, che parte di esse siano state rifuse negli ultimi 60 anni anche e in piu aggiungerei, magari qualche esemplare è rimasto nei cassetti di qulche albanese.

Dico questo perche la mia colezione di Lek proviene proprio dall'albania, un amico (albanese) me le ha regalate dopo che gli avevo chiesto se si ricordava l'effige di VeIII su qualche vecchia moneta, che tutti conservano, e lui gentilmente me le ha regalate.

Nessun '40 purtroppo

ciao

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×