Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
claudiodruso

consigli per un follis

ciao a tutti, vista la mia ancora poca esperienza, vorrei capire se queste incrostazioni, si considerano cancro del bronzo o è una formazione stabile tipo le patine. anche perchè non si rimuove facilmente, è molto dura e ho paura di graffiare la moneta, la stessa cosa si presenta in forma di goccioline su molte monete che ho; sono rimaste tantissimi anni dentro un raccoglitore di plastica vecchio e ingiallito...

grazie

post-8536-1205160033_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

allego il dritto

è un follis di massenzio da 6,2 gr.

21 mm.

post-8536-1205160173_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non è cancro. Si tratta piuttosto di incrostazioni di ossidi di rame sicuramente non facili da rimuovere. Temo che i classici bagni in acqua demineralizzata servano a poco, potresti tentare una pulizia meccanica (bisturi o microfresa) ma solo se sei dotato di sufficiente abilità manuale, alrimenti rischi di fare un disastro.

Ciao, P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da quello che vedo direi che non è cancro del bronzo, ma una bella e compatta patina verde smeraldo che consiglio di non manomettere per evitare di danneggiarla irrimediabilmente.

Il cancro del bronzo ha una colorazione tendente al celeste e la consistenza di una polvere che corrode la superificie della moneta. Enrico :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao :)

Come già hanno detto gli amici prima di me, non si tratta di cancro ma di incrostazioni di malachite...millenarie :D

La moneta è altrimenti bellissima e dettagliata.

Le incrostazioni ricoprono purtroppo dettagli molto fini (ad esempio quasi sicuramente la lupa che allatta i gemelli nel timpano del tempio).

Anche a parer mio ...lasciala così...il rischio di danneggiarla gravemente è troppo alto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie dei pareri :)

avevo già in precedenza fatto dei bagni di acqua demineralizzata ad unaltra moneta nelle medesime condizioni, ma senza nessun risultato evidente...

anche se ho buona abilità manuale, penso che la terrò così.

intanto che siamo nell'argomento, io ho usato acqua demineralizzata che vendono al supermercato per i ferri da stiro.. secondo voi va bene?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

intanto che siamo nell'argomento, io ho usato acqua demineralizzata che vendono al supermercato per i ferri da stiro..  secondo voi va bene?

324094[/snapback]

Si, è quella giusta ;) , Enrico :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?