Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
Soldinoblu

Quesiti da neofita

Risposte migliori

Soldinoblu

Auto-didattica della catalogazione.

Buongiorno a tutti.Non so se qusto messaggio sia corretto postarlo qui, ma forse manca una sezione' nuovi arrivi' per i dubbi iniziali e soprattutto per le prime battute di chi, come me, inizia 'da zero'... ditemi voi... :unsure:

Da neofita, ho girato e rigirato il forum e i cataloghi, ricavando molte informazioni utili alla mia ‘iniziazione’.Così, in attesa di essere in grado di catalogare le ‘sacre’ monetine lasciate da mia nonna nel vecchio salvadanaio di legno, ho provato, sulla falsariga delle vostre catalogazioni, a imbastire la mia prima ‘prova di catalogazione’.

Mi sono esercitata, per comodità, su una comunissima moneta da 20 centesimi di euro che mi sono trovata per le tasche, senza troppe pretese, al solo scopo di comprendere i meccanismi e i parametri che identificano una moneta. E’ una sorta di esercizio, sicuramente banale, ma credo mi sia stato molto utile per impratichirmi. (catalogando si impara, I suppose...).

Vi spiego cosa ho fatto.

Come primo passo, ho cercato di ricavare, intuendola dai vostri interventi e dalla consultazione dei cataloghi on-line, una sorta di ‘griglia di catalogazione’ generale (forse un po’ troppo generica?). Chiedo a voi un vostro parere: è completa o mancano alcuni elementi? secondo voi posso utilizzarla come base per le mie ‘prove’?

Poi ho provato a catalogare il mio 20 Euro Cent: date un’occhiata a quel che ne è uscito, consigliandomi o correggendomi, se volete.

Durante la schedatura però, ho riscontato alcune difficoltà che ora vi sottopongo (sono una donna piena di domande, io…!!!).

Innanzitutto, come faccio a riconoscere il metallo di cui è composta un moneta? Per compilare la mia griglia mi sono servita del vostro catalogo on-line. E’ corretto consultare i cataloghi o esiste un metodo diverso di procedere? (stesso problema per peso e misura: le prendo dal catalogo o il lavoro è certosino e ‘ad monetam’?).

Secondo problema riscontrato: cosa è un’asse? Proprio non capisco (sorry per l’ignoranza…).

Inoltre: la moneta riporta solamente le iniziali dell’incisore. Nella schedatura vanno trascritte solo le iniziali, così come date dalla moneta, o si indica per esteso il nome dell’incisore (magari ricavato da un catalogo?).

Per la conservazione… ci ho provato… ditemi voi.

La descrizione del diritto e del rovescio la ‘creo’ io o la riprendo dal catalogo?

Per contorno cosa si intende? Lo ‘spessore’ (scusate il termine poco specialistico, ma è per capire…) della moneta o la fascia più esterna del dritto della moneta? Esistono delle definizioni precise secondo cui descriverlo?

Inoltre c’è un simbolo sul dritto di questa moneta che non riesco a capire: è quella specie di 4 a destra della valuta. Cos’è?

Ops…Ho finito le domande…. (finalmente!).Credo che bastino per ora…spero di non essere stata inopportuna e importuna.

Grazie grazie grazie…

S.B.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Soldinoblu

dimenticavo...la griglia di catalogazione è questa:

Autorità Emittente: Repubblica Italiana

Nominale: 20 Euro Cent

Anno: 2002

Zecca: Roma

Metallo: ?

Ø (mm):…

Peso (g):

Asse:

Incisore: M.A.C.

Conservazione: BB

Rarità: cc (secondo il manuale..?)

Diritto: Carta europea tra stelle, valore a destra.

Rovescio:Boccioni, data e zecca ® a destra, sigla incisore in basso, logo Repubblica Italiana, contorno di 12 stelle.

Contorno:?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caron

ciao soldinoblu benvenuta nel forum.

per capire il metallo di cui è fatta una moneta i metodi sono tanti, e più che altro si parte dalla conoscenza del metallo di cui è fatta una moneta originale per vedere poi se la moneta che si ha in mano è falsa (una moneta d'oro non viene attirata dalla calamita). poi per esempio una moneta di rame si capisce che è di rame se sopra c'è il verderame, e altri esempi simili..... non è comunque una caratterisitca "necessaria" per la catalogazione, a meno che non si sospetta "il falso".

nella numismatica si consultano i cataloghi; non solo quello de lamoneta ma anche cataloghi cartacei differenti per tipo di monete (per esmpio il gigante per le monete italiane). dai cataloghi si imparano molte cose; caratteristiche della moneta, immagini, quotazioni...

più in generale per le restanti domande ti dico che le monete di una certa tipologia sono tutte uguali; la 1 € 2002 italiana, se deve avere solo le iniziali dell'incisore, avrà solo quelle, quindi è inutile riportare ogni volta tutte le caratteristiche; altro discorso poi sono le varianti o gli errori di conio, che sono comunque riportate dai cataloghi. il contorno è lo spessore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

TIBERIVS

Io ti parlo solo dell'asse od orientamento della moneta:

SISTEMA D’ORIENTAMENTO D’UNA MONETA

In numismatica vi sono più sistemi per definire l’orientamento delle due facce di una moneta, premesso che la monetazione moderna, in genere visualizza l’orientamento a “moneta”, fatto salvo per l’Euro, che ha l’orientamento a “medaglia”;, per la monetazione antica, fino al XVII, quando s’iniziò a coniare con il torchio, l’orientamento delle due facce, era del tutto casuale, infatti, la moneta coniata con i due coni, di cui uno mobile, poteva imprimere sulla faccia della moneta, un orientamento del tutto casuale, (bastava variare di poco il conio mobile, per variare l’orientamento della moneta coniata).

Il sistema più preciso, è quello che misura in gradi sessagesimali, lo scostamento dell’asse di una moneta. Un altro metodo, molto pratico, e similmente preciso, è quello del quadrante orario.

Si ruota la moneta, di cui si deve stabilire l’orientamento, fra l’indice ed il pollice, stabilendo come posizione di partenza, il D/, con l’asse a 0 gradi (ore 12), si osserva ora il R/ della moneta, e di noterà l’orientamento, il R/ risulterà posizionato in modo che si potrà far corrispondere esattamente la lancetta delle ore, da ore 12 (orientamento a medaglia) ad ore 6 (orientamento a moneta) od una qualsiasi posizione delle 12 ore;

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

heineken79

Benvenuta! :)

Una premessa doverosa è che una collezione è qualcosa di molto personale, quindi tutto sta alla tua creatività e fantasia.

Cominciamo dagli strumenti che devi avere:

1) una lente, ne trovi diverse in commercio e con differente potenza, anche sul nostro mercatino ;)

2) una bilancina di precisione, possibilmente al decimo/centesimo di grammo, anche questa con pochi euro la reperisci tranquillamente

3) un raccoglitore dove conservare la collezione completo di fogli a bustina

4) libri... tanti libri... da scegliere in base alla propria impostazione di collezione (euro, monete romane, monete del Regno d'Italia, banconote, ecc.) a cui aggiungi il nostro forum con i suoi "satelliti"

5) ed infine il nostro programmone per la catalogazione che puoi trovare qui (se hai bisogno di aiuto per farlo funzionare, sul sito c'è una sezione apposita dove Cesare ti dà una mano)

Veniamo alle tue domande, per quanto posso, tenendo presente che molte informazioni che chiedi le reperisci tranquillamente sul forum in quanto già trattate ;)

Il metallo. Per sapere di cosa è composta una moneta o ti affidi all'esperienza o molto banalmente lo leggi sui libri.

Peso e misura. Ogni moneta è diversa dalle altre per usura, condizioni ambientali, ecc. ecc. quindi vanno determinati volta per volta. Per il peso vedi sopra, per il diametro di solito si usa un calibro, ma un righello va benissimo.

Nella schedatura puoi scrivere come vuoi: la collezione è la tua :P

Le conservazioni. Devi vedere tante monete, partecipare ai nostri sondaggi. E quando pensi di aver finito, ricominciare daccapo.

Il contorno è il terzo lato della moneta: lo spessore è la misura del contorno.

Infine quel 4 che vedi accanto al valore è la sigla LL dell'incisore della faccia comune, Luc Lucyx.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Sarai neofita, ma mi sembri già molto in gamba! La tua catalogazione è già nettamente superiore alla mia (non che io sia, poi, un grande esperto). La mia, inoltre, è basata più sui caratteri storici della moneta, che sulle sue qualità intirnseche (paese, periodo storico di quel paese, sovrano o rep., valore, anno di particolare importanza per il paese o la moneta stessa). Molto dipende dal tipo di collezione che ti accingi a perseguire, ma direi che sei sulla buona strada.

Comunque direi che manuali e siti internet (ce ne sono tantissimi) sono fondamentali oltre, naturalemente, ai giusti strumenti (se vuoi registrare peso e diametro). Ci sono poi codici comuni di catalogazione (tipo su worldcoin, etc.)

Benvenuta nel forum!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter
Io ti parlo solo dell'asse od orientamento della moneta:

SISTEMA D’ORIENTAMENTO D’UNA MONETA

Qualcosa c'è anche qui:

http://www.lamonetapedia.it/index.php/Assi_di_rotazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

iacchetti
Auto-didattica della catalogazione.

Buongiorno a tutti.Non so se qusto messaggio sia corretto postarlo qui, ma forse manca una sezione' nuovi arrivi' per i dubbi iniziali e soprattutto per le prime battute di chi, come me, inizia 'da zero'... ditemi voi... :unsure:

324667[/snapback]

Ciao e benvenuta, se avresti cercato meglio avresti trovato la sezione "nuovi arrivi". ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Soldinoblu

Grazie, grazie a tutti. Ora che ho più chiare alcune cose, mi provvederò di Gigante e comincerò a studiare… Il quesito che mi resta irrisolto è come fare a decidere di quale ambito occuparsi… sicuramente Italia… mi attirerebbero le monete pre-unitarie e della prima epoca della repubblica italiana…

Comunque studierò. Grazie. E scusate se sono stata inopportuna, con domante banali e magari non totalmente attinenti alla sezione…

Grazie ancora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cembruno5500
Supporter

le domande, se servono al fine della numismatica, non sono mai banali. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×