Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
plasmodium

dritto e rovescio negli euro

la faccia dritta è quella con l'immagine,mentre quella del rovescio è quella con scritto 1 euro 2 euro 50 cent ....giusto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I documenti della UE sulle commerative indicano la faccia nazionale come diritto della moneta e la faccia comune come il retro percui é come hai detto tu

Ciao

Buon Euro a tutti

Lukebas

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il dritto di una moneta è la faccia che riporta in modo inequivocabile la denominazione per esteso o non dello stato emittente!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Non sempre, Per gli Stati Uniti, ad esempio, e' il contrario. Personalmente la suddivisione dritto rovescio nelle monete moderne o contemporanee l'ho sempre trovata come poco significativa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gentilissimi tutti,
in merito alla questione "dritto-rovescio" nelle monete Euro, avrei da porVi cortesemente un quesito su come esporre al meglio le suddette monete. Al di là dei 2 Euro commemorativi, vorrei estendere la presente discussione anche ai tagli superiori (5, 10, 30, 50 100, ecc... Euro), così da avere un'idea più estesa sull'argomento. Sebbene i 2 Euro commemorativi abbiano una faccia comune ed una significativa/discriminante per l'immagine ritratta, il problema di per sé non si pone, giacché sono solito esporre queste monete per la faccia che le contraddistingue.
Per quanto invece concerne i tagli superiori, non so come sia più opportuno comportarsi per ottenere un'esposizione coerente: dovrò, secondo Voi, esporre la faccia riportante il valore nominale della moneta o l'altra? Si tenga del resto conto che, in questi tagli superiori, entrambe le facce risultano distintive in quanto ben poche sono comuni. Tendenzialmente, la faccia che presenta il valore nominale - in questi tagli - è piuttosto semplice ed elementare nei tratti, mentre la faccia opposta è normalmente più elaborata.
Scusate se la domanda posta può risultare ai più particolarmente ovvia e banale, ma ci terrei personalmente a fornire l'espositore di una logica corretta e coerente.
Attendo dunque i Vostri pareri
Grazie a tutti Voi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Li esponi come vuoi tu, come ti piacciono a te; se desideri un minimo di coerenza li metti tutti dalla parte del valore nominale o dall'altra.

I cataloghi, in riferimento agli ori ed argenti, riportano solitamente il rovescio sulla parte del valore nominale.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?