Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  

Risposte migliori

expo77
Ho scovato tra le mie piastre di Ferdinando II delle Due Sicilie questa curiosità.
Guardate nella leggenda del rovescio nella C di SIC.
Punzonando la leggenda deve essere scappato un pezzo di lettera.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

expo77
E’ noto che nella zecca di Napoli i conii venivano prodotti non con un punzone già completo ma con punzoni che riguardavano solo il busto del re per il dritto e lo stemma per il rovescio, senza leggende, ornamenti, data o valore.
Con questi punzoni si otteneva la parte centrale dei conii mentre tutti gli altri particolari erano impressi, lettera per lettera, mediante piccoli punzoni, o addirittura erano aggiunti a mano.
E’ quindi evidente che sensibili differenze si registravano nella posizione delle leggende, delle date, del valore, nella spaziatura tra le lettere e gli intervalli tra le parole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Newton
[quote name='expo77' date='30 aprile 2005, 19:09']E’ noto che nella zecca di Napoli i conii venivano prodotti non con un punzone già completo ma con punzoni che riguardavano solo il busto del re per il dritto e lo stemma per il rovescio, senza leggende, ornamenti, data o valore.
Con questi punzoni si otteneva la parte centrale dei conii mentre tutti gli altri particolari erano impressi, lettera per lettera, mediante piccoli punzoni, o addirittura erano aggiunti a mano.
E’ quindi evidente che sensibili differenze si registravano nella posizione delle leggende, delle date, del valore, nella spaziatura tra le lettere e gli intervalli tra le parole.
[right][post="30730"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]


Grazie di questa informazione! Ho una piastra del 1856 dove il 6 è chiaramente storto rispetto alle altre cifre. L'ho sempre guardata con sospetto questa moneta, ma adesso ho capito il perchè di questa cosa!

:guitarist:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar
[color="blue"]Ciao Expo77
Poteva sembrare quasi una G e chi sà non l'è stata,cioè una G corretta male.
Purtroppo così rimane solo un particolare curioso del conio abbastanza frequente in queste monete.
By
F.[/color]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×