Jump to content
IGNORED

Gallieno


cancun175
 Share

Recommended Posts

Ho comperato questa moneta

Gallieno Augusto, 253-268 d.C., antoniniano argentato, zecca di Roma

2.493 gr, 19.4 mm, 180°, BB (VF)

D/ GALLIENVS AVG, busto radiato a dx

R/ IOVI VLTORI (tr.: a Giove vendicatore), Giove stante mezzo a sin., faccia a dx, fulmine nella mano dx, S nel campo a sin.

RIC V 221

Us$ 17+ 5 s.sp.

da Forum Ancient coins, Usa

Sono stato attratto dal IOVI VLTORI. Ho due domande da fare:

1. Qualcuno sa dirmi che cosa ha ispirato la legenda? Verso chi doveva vendicarsi Gallieno? La data precisa di conio sarebbe d'aiuto.

2. Che sosa significa la S sul R/?

Grazie

Paolo

P.S.: in ex, coperto dal logo lamoneta.it, si intuisce una sorta di rettangolo un po' pendente a dx

post-7971-1213775507_thumb.jpg

Edited by cancun175
Link to comment
Share on other sites


Dovrebbe essre:Imperatore Gallieno Radiato a destra con busto scoperto, GALLIENVS AVG

Al rovescio Giove andante a sinistra con fulmine nella mano destra e mantello nella sinistra IOVI VLTORI - S nel campo a sinistra.

RIC V-1 sole reign, 221

Giove come divinità massima aveva il compito di punire le nefandezze e le offese agli dei compiute dagli uomini e questo avveniva colpendo il reo con un fulmine scagliato dal cielo. (fumine a ciel sereno) la persona colpita era ritenuta colpita dalla vendetta di Giove.

Molti erano i motivi che potevano indurre l'imperatore a manifestare la sua vendetta ad esempio contro gli usurpatori di Ingenuo e Regaliano in Pannonia (258) e poi la gravisima sconfitta subita dal padre Valeriano cooimperatore nei dintorni di Edessa ad opera di Sapore I re dei Parti (260) Il padre fatto prigioniero morì forse scoticato vivo anche se qualche maligno pensò che Gallieno si sia rifiutato di pagare il riscatto richiesto per divenire unico Imperatore.

In seguito sorsero nuovi usurpatori Postumo in Gallia e Macriano e Quieto in Egitto. Sconfitti Macriano e Quieto ad opera del generale Aureolo in seguito alla morte del fido alleato Odenato (re di Palmira) si trovò a combattere contro la moglie Zenobia ed il figlio Vaballato che si erano proclamati imperatori.

Nel frattempo il generale Aureolo si proclamò imperatore trincerandosi a Milano e confidando nell'aiuto di Postumo.

Morì durante l'assedio di Milano ad opera di una cospirazione di suoi generali probabilmete ordita dal nuovo imperatore Claudio il Gotico.(268)

Oltre a ciò dovette difendere le frontiere a più riprese contro i Franchi e gli Alamanni sul Reno ed i Quadi, Marcomanni, Goti e Carpi sul Danubio.

I goti insieme agli Eruli invasero l'Illirico nel (267).

nella Historia Augusta vengono descritte ben trenta insurrezioni di generali che si proclamarono imperatori (alcune delle quali sicuramente fittizie) .

Non pensi che oltre al desiderio di vendetta come minimo non avesse anche l'ulcera allo stomaco?

Link to comment
Share on other sites


Grazie Teodato. Sia per la correzione della catalogazione che per la sintesi del lungo (per i tempi) e travagliato impero di Gallieno. Speravo che una datazione più precisa della moneta riuscisse a farmi definire il fatto preciso che ha scatenato l'ira dell'imperatore. Sono andato sul RIC di Wildwinds, ma anche quello si ferma alle date d'inizioe fine sel periodo di Gallieno. Rimane poi il mistero (per me) del significato della S

Paolo

Link to comment
Share on other sites


.....Rimane poi il mistero (per me) del significato della S

Paolo

356741[/snapback]

Partendo dalla classificazione offerta da teodato, l'antoniniano in questione è stato coniato nella zecca di Roma e, più precisamente, nella Seconda officina (S).

Link to comment
Share on other sites


Un dettaglio che il RIC non indica per questo tipo di busto (testa radiata a destra), al contrario di Goebl, è la possibilità che i due nastri alla base della corona possono essere tutti e due dietro la nuca (Goebl 348e) oppure uno di essi è posto sulla spalla verso avanti, come in questo caso (Goebl 348a).

Luigi

Link to comment
Share on other sites


Grazie anche a te, Luigi. L'unico dettaglio che manca, a questo punto, è una data più certa di conio. Può essere utile quella sorta di rettangolo inclinato che si intuisce in ex?. Per evidenziarlo vi mando una foto fuori dal sistema lamoneta.it per evitare il logo in basso. E' la prima delle due monete

Paolo

https://www.forumancientcoins.com/ssl/myforum.asp

VEDO CHE NON FUNZIONA: Comunque è l'oggetto 22099 Gallienus di Forum ancient coins

Edited by cancun175
Link to comment
Share on other sites


Anche ingrandendo il file originale non riesco a vedere il rettangolo in esergo cui ti riferisci (rettangolo che d'altronde manca anche nelle descrizioni del RIC, di Goeble e dello stesso Sermarini). Di qualsiasi cosa si tratti, non credo possa servire a datare la moneta in modo meno vago.

Senza riferimenti a titolature o ad eventi particolari, vedo difficile datare la moneta, ma non essendo specializzato sulla monetazione di Gallieno, non lo posso escludere con certezza.

Luigi

Link to comment
Share on other sites


Nel dettaglio che mi mandi, in basso,, ingrandendo si intuisce NON un rettangolo come mi sembrava, ma una A

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.