Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Sim 75

Sicilia
Pubblica (Regno di Sicilia)

29 risposte in questa discussione

Ho trovato questa moneta è del 1717, mi sapete dire che roba è?

Grazie

post-13-1078733200_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La tua moneta e' una pubblica del regno di Sicilia, coniata durante il regno di Vittorio Amedeo II di Savoia (1713-1718)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MI sapresti dire anche il valore se ne ha?

grazie..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

credo intorno ai 4 euro anche se il prezzo lo sto desumendo dal prezzo che ho pagato per altre pubbliche, non questa in particolare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scusate , io ne ho una molto simile ma cambia solo la scritta che è FELICITAS 1700, non posso postarla per le pessime condizioni in cui si trova, sapete dirmi qualcosa ? Ciao e grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve ragazzi sono andato a vedere sull'Alfa e riporta

la Publica o 1 Grano 1713 come Rara

e la valuta:

B 35,00 euro

MB 85,00 euro

BB 200,00 euro

Come ho già detto dell'Alfa non bisogna fidarsi troppo ma sulle valutazioni ci và molto vicino.

Quella in foto credo che vada da B a MB.

Per quella scritta: FELICITAS non sò, può essere del Regno delle 2 Sicilie si somigliano molto ma cambia lo stemma nell'Aquila che non c'è.

Puoi mettere una foto, anche se la moneta è mal ridotta,o darmi più informazioni?

Ciao

F.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per quanto ne possa dire l'alfa il prezzo di mercato non supera i 10 euro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scusate , io ne ho una molto simile ma cambia solo la scritta che è FELICITAS 1700, non posso postarla per le pessime condizioni in cui si trova, sapete dirmi qualcosa ? Ciao e grazie

Maurizio, la tua è un grano di Carlo II ( Varesi N° 497/3) zecca di Palermo valutata C 30/90 ( migliaia di lire).

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti

penso che la foto in allegato possa dare una mano è tratta da un libro di Majorca di numismatica sicula precedente al 1860 però non da riferimento della rarità e del valore economico attuale.

saluti Lellos72

post-627-1114177748_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

salve

FELICITAS 1700 al centro intorno REX SICILIAE

aquila con R C ai lati intorno CAROLVS II DEI GRATIA

anche questa moneta è 1 grano di rame.

Lellos72

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che libro ci vuole per identificare le monete di questo periodo??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A buon prezzo c'è il MIR Varesi - Sicilia. E' del 2001 le quotazioni sono in lire ma sono ancora abbastanza attuali. Ci sono anche altri ma questo credo che sia il più abbordabile e completo. Poi si possono prendere anche gli altri MIR per avere quasi tutta l'Italia monetaria.

Ciao F.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Altri testi sono il Majorca già citato ed il riferimento standard è lo Sphar, nessuno dei due comunque segna i prezzi. La cosa migliore comunque sono i cataloghi d'asta. Varesi non molto tempo fa fece una vendita di una importante collezione del Regno delle Due Sicilie con molte monete siciliane. Io lo uso come riferimento. Altra asta importante è stata la vendita a Zurigo (Leu - Munzen u Medaillen) nel marzo 1987 della collezione di un importante studioso. Altra vendita importante Santamaria per la collezione F.G di Napoli del 1952.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

CIAO A TUTTI SONO UN NUOVO ISCRITTO , VOGLIO IMPARARE QUALCOSA SULLE MONETE !!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao e benvenuto !!!!

Se aprivi un post in AGORA' per presentarti forse sarebbe stato meglio.

P.S.:Fai ancora in tempo ;)

Un saluto, RCAMIL B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Altri testi sono il Majorca già citato ed il riferimento standard è lo Sphar, nessuno dei due comunque segna i prezzi. La cosa migliore comunque sono i cataloghi d'asta. Varesi non molto tempo fa fece una vendita di una importante collezione del Regno delle Due Sicilie con molte monete siciliane. Io lo uso come riferimento. Altra asta importante è stata la vendita a Zurigo (Leu - Munzen u Medaillen)  nel marzo 1987 della collezione di un importante studioso. Altra vendita importante Santamaria per la collezione F.G di Napoli del 1952.

29113[/snapback]

sono facilmente reperibili questi cataloghi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti.

La moneta in oggetto è un grano di Vittorio Amedeo II (come già detto) ed ha un valore di 10/20 euro. Il grano è stato coniato dal 1714 al 1719. l'unica data rara è proprio quella del 1719.

Il testo principale di riferimento per le monete siciliane è lo Spahr 'Le monete siciliane' che è piuttosto raro. Il prezzo varia da 200 a 300 euro. Altro testo è il M.I.R. di Varesi (non sono però riportate le monete di Vittorio Amedeo) che è in vendita a circa 60 euro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Altro testo è il M.I.R.  di Varesi (non sono però riportate le monete di Vittorio Amedeo) che è in vendita a circa 60 euro.

143790[/snapback]

Le monete di Vittorio amedeo si trovano sul M.I.R.Casa Savoia di Sergio Cudazzo Edizioni Varesi

Prezzo di copertina 140 euro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Altro testo è il M.I.R.  di Varesi (non sono però riportate le monete di Vittorio Amedeo) che è in vendita a circa 60 euro.

143790[/snapback]

Le monete di Vittorio amedeo si trovano sul M.I.R.Casa Savoia di Sergio Cudazzo Edizioni Varesi

Prezzo di copertina 140 euro

143793[/snapback]

sullo spahr solo alcune di esse sono fotografate

sul mir ci sono foto delle rarissime e quasi legendarie monetazioni d'oro e d'argento? :unsure:

Modificato da Fid

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Per quanto riguarda la monetazione di Vittorio Amedeo II Re di Sicilia (1713-1718) nel Mir Savoia sono presenti tutte le foto

Mentre per la monetazione di Palermo (considerata a parte) realizzata dallo zecchiere Don Antonio Calcerano sono presenti solo disegni del 4 Ducati , del 3 ducati e dal 4 tari' ci sono invece le foto delle restanti monete

Modificato da piergi00

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

esiste una monetazione messinese di Vittorio Amedeo II ??? ho notato che non sempre gli autori sono concordi ma stranamente sul Mir Sicilia non vi è fatto alcun cenno di questa monetazione indicando solamente per la sola zecca di Palermo che la monetazione è trattata sul testo riguardante i Savoia

lo spahr riporta che tutte le monete di questo sovrano furono coniate a Palermo fra il 1713-1718 :unsure:

sotto V.Amedeo II furono coniati anche il 4,3,2 e 1 ducato ma non credo esistano nè foto nè passaggi sul mercato per i pezzi aurei da 4 e da 3 ducati (forse addirittura non ne esistono per nessuno dei 4 aurei)

Modificato da Fid

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
esiste una monetazione messinese di Vittorio Amedeo II ??? ho notato che non sempre gli autori sono concordi ma stranamente sul Mir Sicilia non vi è fatto alcun cenno di questa monetazione indicando solamente per la sola zecca di Palermo che la monetazione è trattata sul testo riguardante i Savoia

143833[/snapback]

Anche sul Mir Savoia e sul Simonetti non si parla di zecca messinese

Sfogliando il Simonetti sono presenti anche le foto delle tre monete mancanti sul Mir (4 e 3 ducati oro e 4 tari') :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

bene ogni tanto scopro che dove non arrivano i testi specializzati in "siciliane"come lo spahr c'è sempre qualcun'altro che in opere di contenuto differenti mette una bella toppa :) il fatto che le monete siano fotografe per lo meno è una garanzia che effettivamente da qualche parte esisteranno ma sopratutto che queste furono effettivamente coniate.Lo Spahr indica che le monete sono citate non per diretta conoscenza ma solo perchè indicate nel testo del Promis "Monete dei Reali di Savoia" Torino 1841,cercherò di consultare questo testo insieme al Simonetti per avere una visione complessiva su questa monetazione e per capire eventualmente se queste monete sono visionabili

Modificato da Fid

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel 1678 gli spagnoli tolsero, per rappresaglia, ai messinesi tutti i privilegi, tra cui quello di battere monete per il regno, che passò alla città di Palermo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

si infatti dal 1676 fini' definitivamente la coniazione in questa zecca

"Nel 1674, Messina si ribellò alla Spagna ma, non potendo sostenere da sola tale contrapposizione, chiese la protezione del re francese Luigi XIV, riuscendo così a mantenersi indipendente dall'impero spagnolo anche se con gravissime difficoltà. Nel 1678, però, con la firma della pace di Nimega tra Francia e Spagna, la città venne abbandonata a sé stessa dai francesi e subì una crudele riconquista da parte della Spagna. Rioccupata, Messina fu dichiara morta civilmente e privata di tutti i privilegi storici goduti sin dai tempi di Roma; fu chiusa l'Università, abolito il Senato cittadino e se ne distrusse il palazzo, cospargendo di sale l'area in cui sorgeva in segno di disprezzo; si confiscarono e si trasferirono in Spagna alcune opere d'arte e soprattutto i preziosi documenti in pergamena contenenti le memorie storiche della città. Inoltre venne costruita una imponente imprendibile fortezza pentagonale nella zona portuale per tenere sotto stretto controllo militare la città, la Cittadella. La riconquista spagnola concluse uno dei periodi più floridi della storia di Messina"

tratto da wikipedia

Modificato da Fid

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?