Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
ottavius

lotti monete su ebay

Risposte migliori

ottavius

Salve a tutti!

Cercando monete romane da ripulire mi sono imbattuto in alcuni lotti di 20/50 monete venduti su ebay a prezzi bassissimi.

Secondo voi ci si può fidare di queste monete?

Potrebbero essere falsi ricoperti da un po' di terriccio.

Potreste dirmi la vostra opinione a riguardo?

grazie a tutti! :D :D :D :D :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anto1989

se vuoi un consiglio...io cercherei di evitare ebay visto che ultimamente ci sono stati diversi sequestri da parte dalle forze dell ordine in case di persone che hanno acquistato monete proprio da li....questo e cio che ti consiglio...poi giustamente ognuno fa come meglio crede ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il Collezionista 91

Benvenuto nel forum. Come già detto, oltre a problemi di legge, non credo che fra tutte quelle monete ce ne sia qualcuna di valore. Sono quasi tutte patacche, monete inutili senza alcun valore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

spitz

Le monete "da pulire" sono spesso di pessima qualità ma non certo false!

Nessuno farebbe dei falsi per poi sporcarli e infine venderli a 1 euro (perchè questo è il loro valore).

Concordo su ebay, meglio stare alla larga.

Io ho acquistato un paio di monete dal sito e tengo sempre paste fresche in casa (e ricevute) per accogliere i visitatori in divisa quando verranno :) .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Le monete sporche di terra sono tipicamente monete di scavo (=metal detector o altro). E' vero che in teoria l'onere della prova spetta all'accusa, ma in questo caso la merce è particolarmente sospetta; oltretutto, se anche ti facessero delle ricevute (cosa improbabile) che cosa potrebbero scrivere? "50 monete irriconoscibili e non identificate, probabilmente greche o romane, di origine ignota..."? Perchè se scrivessero che provengono "da uno scavo fatto nel Foro, davanti a S.Maria Antiqua" oppure "da terreno agricolo in comune di Palazzolo Acreide" sarebbe anche peggio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acitamsimun
se vuoi un consiglio...io cercherei di evitare ebay visto che ultimamente ci sono stati diversi sequestri da parte dalle forze dell ordine in case di persone che hanno acquistato monete proprio da li....questo e cio che ti consiglio...poi giustamente ognuno fa come meglio crede ;)

era la stessa cosa che volevo dirti......possono anche essere vere ma rimane sempre il fatto che recentemente ci sono stati tantissimi sequestri......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

RobertoRomano

Vorrei ricordare che le monete provenienti dall'estero (con certezza),non dovrebbero essere oggetto di sequestri da parte delle Autorita'.Non sono protette dalle leggi sulla tutela del patrimonio artistico nazionale.Se si configurano,poi,ipotesi di reato,di altro tipo (esempio:indagini su suggerimento di magistrature straniere),non saprei...C'e' stata una vera ondata di monete provenienti dall'Europa orientale verso tutto l'occidente,ma il bello lo vedremo quando arriveranno le monete provenienti dall'Africa romana...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acitamsimun
Le monete "da pulire" sono spesso di pessima qualità ma non certo false!

Nessuno farebbe dei falsi per poi sporcarli e infine venderli a 1 euro (perchè questo è il loro valore).

Concordo su ebay, meglio stare alla larga.

Io ho acquistato un paio di monete dal sito e tengo sempre paste fresche in casa (e ricevute) per accogliere i visitatori in divisa quando verranno :) .

:lol:

cmq è vero non sono monete false ma semplicemente monete da pulire... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

Accidenti, le vendono addirittura a pacchi chiusi di mille monete per duemila dollari. Saranno certamente dondelli irriconoscibili (una media di 2 dollari l'una). Quanto al Canada, la cosa non è di per sè sospetta, ma rischiosa sì: l'azienda commerciale è in Canada, l'origine delle monete certamente no. Non basta comperare da un'azienda all'estero per essere sicuri. Bisogna che le monete vengano dall'estero e da zone in cui la legge consente la commercializzazione. Ora un pacco di monete provenienti dal Canada impone una domanda: qual è l'origine di quelle monete? Non credo che il venditore fornirà spiegazioni. Poi duemila dollari sono tanti. Quante monete saranno recuperabili al punto da valere, che so, dieci dollari? Probabilmente una decina. Mi sembra uno sport simile a quello che impegna compratori di sacchi di terra da zone diamantifere. Certo, non si può escludere di trovare un bel diamante. Ma è altamente, davvero altamente, improbabile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il Collezionista 91

Vende 10 menete alla volta, 473 sono i lotti disponibili, allora lui possiede 4730 monete? Forse le ha comprate in Italia e ora le rivende in tutto il mondo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Maffeo

Questo venditore è stato oggetto di una recente discussione molto critica sul Forum Ancient Coins <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ottavius

Grazie a tutti per i vostri ottimi consigli e suggerimenti :lol: :lol:

Penso proprio che starò lontano da ebay per quanto riguarda le monete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anto1989

Bisogna che le monete vengano dall'estero e da zone in cui la legge consente la commercializzazione

che ne dite di aprire un post riguardo i paesi in cui la legge consente la commercializzazione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il Collezionista 91

Credo che sia una buona idea, concordo ;).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

justapeek
Bisogna che le monete vengano dall'estero e da zone in cui la legge consente la commercializzazione.

Oggi ho passato il pomeriggio, e pure la serata, a spulciare per benino la normativa vigente in materia di Beni Culturali. E mi sono fatto alcune convinzioni, fra cui quella che non sia affatto rilevante il luogo dal quale verrebbero acquistate le monete, al fine di poterle considerare "al riparo" da un sequestro di tutela.

Se riesco, domani posto la mia analisi, e vedremo se qualcuno condivide.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anto1989
Bisogna che le monete vengano dall'estero e da zone in cui la legge consente la commercializzazione.

Oggi ho passato il pomeriggio, e pure la serata, a spulciare per benino la normativa vigente in materia di Beni Culturali. E mi sono fatto alcune convinzioni, fra cui quella che non sia affatto rilevante il luogo dal quale verrebbero acquistate le monete, al fine di poterle considerare "al riparo" da un sequestro di tutela.

Se riesco, domani posto la mia analisi, e vedremo se qualcuno condivide.

ok just,aspettiamo l analisi ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

justapeek
ok just,aspettiamo l analisi ;)

Grazie per la fiducia ;) Sto attendendo un paio di risposte da Elledi e, in base a quelle, aprirò una discussione dettagliata del Codice vigente a cui tutti sarete stra-invitati a contribuire! E sempre se nel frattempo non mi renderò conto di aver prodotto una fesseria di analisi...... :blush:

Modificato da justapeek

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti
Vende 10 menete alla volta, 473 sono i lotti disponibili, allora lui possiede 4730 monete? Forse le ha comprate in Italia e ora le rivende in tutto il mondo.

Non in Italia, solitamente questi grossi ritrovamenti provengono dai paesi dell'ex Yugoslavia e sono stati portati in suo americano dai soldati statunitensi che erano di stanza in tali paesi. considrate che questi lotti sono lo scarto dello scarto, difficilmente troverete qualcosa di buono, Io mi cimentai a suo tempo nella pulizia di monete, ne acquitai alcuni lotti in Germania da un venditore che mi era stato consigliato e ne ricavai alcune comunissime monete in discreta conservazione, poi fatta un po' di pratica smisi ed iniziai a spendere i miei pochi denari in monete certificate dalle aste. Risto il problema.

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

Credo di essermi spiegato male. Ogni Paese ha leggi che regolamentano i ritrovamenti archeologici. E ogni legge può essere rispettata o violata. In Gran Bretagna, per esempio, bisogna denunciare il ritrovamento e attendere la perizia. Poi, una volta rientrati in possesso delle monete, le si può mettere sul mercato. Monete così certificate e tracciabili possono tranquillamente essere importate ed è veramente impossibile violare leggi italiane: sono state trovate all'estero, sono state giudicate non di interesse archeologico, sono sul mercato legittimamente e in Europa è garantita la libera circolazione delle merci. Lo Stato italiano non ne può certamente rivendicare il possesso. Ma se un inglese che trova le monete non le denuncia e le immette su un mercato clandestino, allora si apre un altro capitolo e qui serve un esperto di diritto per dirci quali sono le ripercussioni italiane di un reato commesso all'estero. Faccio un esempio: internet è piena di tavolette sumeriche offerte in vendita anche a prezzi relativamente bassi (spesso attorno ai cento dollari). Sono autentiche. Allora? Sono frutto dell'invasione americana in Iraq e di tutti i musei spogliati nei primi tempi della guerra. I militari americani hanno riportato a casa i souvenir acquistati dai locali per pochissimi dollari e poi li hanno rivenduti. Sicuramente il possesso di quegli oggetti non è legale, a meno che non si possa dimostrare la loro presenza in collezioni storiche disperse. Gli esperti ci forniranno notizie più precise, ma io credo che la tracciabilità degli oggetti sia l'unico modo per essere veramente al sicuro. E attendo veramente a gloria il giorno in cui le case d'asta pubblicheranno sui cataloghi il nome del venditore, magari rendendo obbligatoria per chi pone in vendita la firma di una liberatoria per la legge sulla privacy.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×