Jump to content
IGNORED

Passaggi d'asta


Guest Ilmonetaio
 Share

Recommended Posts

Guest Ilmonetaio

Volevo guardare i passaggi d'asta della 5 lire 50enario... Ma mi dice che per vedere quei dati devo uppare almeno 20 immagini o 20 passaggi d'asta.

E' corretto e voluto ?

Grazie.

Link to comment
Share on other sites

  • ADMIN
Staff

Sì, è corretto e voluto. Per dicembre e gennaio i passaggi d'asta sono stati di libero accesso, ora si è tornati alla situazione pre-esistente in cui se si desidera accedervi occorre contribuire.

Non è difficile, si tratta di caricare una 20 di passaggi d'astas...

Link to comment
Share on other sites


Volevo guardare i passaggi d'asta della 5 lire 50enario... Ma mi dice che per vedere quei dati devo uppare almeno 20 immagini o 20 passaggi d'asta.

E' corretto e voluto ?

Grazie.

E' un modo per fare sì che ci sia uno sfruttamento consapevole delle informazioni del catalogo stesso, perlomeno dei passaggi d'asta.

Un minimo contributo di 20 immagini/passaggi d'asta non è poi una richiesta così esosa... ;)

Ciao, RCAMIL.

Link to comment
Share on other sites


  • ADMIN
Staff
Incuso, sei peggio di Sky!! :P :lol:

Io mica telefono a casa... per ora :lol:

Link to comment
Share on other sites


Guest Ilmonetaio

No, non lo é, ma alla media distanza non sarà funzionale...

Piuttosto se il servizio viene perfezionato, rendetelo accessibile solo ai "supporter" magari... Oppure E a uni E agli altri, che sò...

Sarebbe carino inoltre, per avere ulteriore visione sul mercato, mettere anche gli acquisti non in asta... Mi rendo conto che sia di "difficile" controllo, ma se si riuscisse a fare diventerebbe DAVVERO uno strumento potentissimo di consultazione, altro che le valutazioni dei cataloghi!

Link to comment
Share on other sites

Non sono d’accordo su questa scelta.

Penso che ogni iscritto ai cataloghi debba poter accedere ai dati .

Capisco che alla base di questa scelta vi è la collaborazione e che ciò che è richiesto non è molto, ma penso anche che una collaborazione spontanea sia più redditizia di quella obbligata.

Link to comment
Share on other sites


..... ma penso anche che una collaborazione spontanea sia più redditizia di quella obbligata.

Purtroppo però, come già spiegato da Incuso in altre discussioni, i volantari che tengono aggiornato il database (in base alle rispettive preferenze monetarie) sono pochissimi.

Link to comment
Share on other sites


Sarebbe carino inoltre, per avere ulteriore visione sul mercato, mettere anche gli acquisti non in asta... Mi rendo conto che sia di "difficile" controllo, ma se si riuscisse a fare diventerebbe DAVVERO uno strumento potentissimo di consultazione, altro che le valutazioni dei cataloghi!

Per quanto le aste siano influenzate da tanti parametri che fanno il realizzo di una determinata moneta (dove si svolgono, il "momento", chi si trova in sala in quel momento a combattere etc...), danno comunque un quadro relativamente oggettivo delle quotazioni, soprattutto con la globalizzazione che si è raggiunta al giorno d'oggi grazie ad internet, ed alla maggiore visibilità che da alle aste stesse.

Acquisti fuori da questi canali a mio parere possono dare risultati fuorvianti, ad esempio se comprassi un 50 lire 1911 (moneta a caso ;) ) al prezzo dell'oro da un commerciante o privato che non ha idea di quello che ha in mano o su uno sconosciuto sito di aste online tra privati, il dato immesso a catalogo lascerebbe il tempo che trova, stile mosca bianca, il "peso" di tale dato al di là della curiosità statistica (o botta di c... :P ) sarebbe pressochè nullo.

Non sono d’accordo su questa scelta.

Penso che ogni iscritto ai cataloghi debba poter accedere ai dati .

Capisco che alla base di questa scelta vi è la collaborazione e che ciò che è richiesto non è molto, ma penso anche che una collaborazione spontanea sia più redditizia di quella obbligata.

A mio parere chi vuole collaborare al catalogo non si accorge nemmeno di avere superato le 20 "immissioni" che danno diritto ad avere la fruibilità dei dati sui passaggi d'asta.

Viceversa chi non ha intenzione alcuna di collaborare non credo possa pretendere di avere servito quello che è costato impegno e un minimo di fatica a chi ha inserito i dati.

Non per questo ha l'obbligo a sua volta di collaborare, semplicemente se non ha intenzione di farlo troverà altrimenti i dati di cui ha bisogno, facendo la stessa fatica di chi ha immesso i medesimi dati sul catalogo, piuttosto che ampliare i dati sul catalogo stesso con nuove immissioni. Libera scelta totale... :)

Ciao, RCAMIL.

Link to comment
Share on other sites


pure io non vedo piu niente.. ma il discorso è un altro.. le aste che ci sono in giro sono sempre quelle (es. l'asta per corrispondenza di inasta del 10 marzo) quindi o ci mettiamo daccordo e da quei dati ci dividiamo il compito di caricarne un pò a testa oppure salta fuori un casino incredibile.. io stesso vorrei poter contribuire ma non avendo risultati alla mano cosa devo fare?? attendere che si chiuda un asta ed essere piu lesto degli altri a caricare i dati????

non mi sembra giusto..

Link to comment
Share on other sites


  • ADMIN
Staff

Come a volte capita, avete praticamente ragione tutti :lol:

Mi spiego, io sono fermamente convinto che una collaborazione spontanea sia più redditizia di quella obbligata ma è anche vero che i volontari che tengono aggiornato il database sono pochissimi.

Personalmente io sare piú propenso a tenere il libero accesso per tutti. Onestamente se contribuisco ai cataloghi è perché trovo la risorsa sia utile e il fatto che le informazioni che carico possano essere utilizzate anche da chi non ha contribuito non mi preoccupa.

Allo stesso tempo però mi piacerebbe incrementare il numero di contributori. L'alternanza di periodi "aperti" e "chiusi" da un lato permette di valutare l'utilità e quindi di spingere all'acquisto della risorsa nei periodi di magra. Per renderlo piú efficace sto pensando di renderlo temporizzato in maniera diversa in modo da non penalizzare eccessivamente i fruitori del catalogo (ad esempio adottare politiche differenti a seconda del giorno o cose simili). Altre idee sono chiaramente benvenute ;)

Per quanto riguarda il coordinamento penso che basti mettersi d'accordo nella sezione "prossime aste"; credo che grossi confilitti non se ne rischino ;)

P.S. parlando proprio di inasta, che è sicuramente una delle risorse piú utili su web, mi hanno riferito già due persone che c'é il rischio che in futuro cambi e che le ricerche diventino a pagamento :cry:

Link to comment
Share on other sites


  • ADMIN
Staff

Off topic: incuso accendi MSN :D

Link to comment
Share on other sites

Awards

parlando di risorse da cui attingere per i risultati d'asta a mio avviso viene sfruttata poco una delle più grandi che abbiamo a disposizione. il noto sito!!!

Link to comment
Share on other sites


Guest Ilmonetaio

Beh, se la paghi le vecchie "4 mila e cento lire" o i classici "5 minuti di paura" allora falserebbe più la media ? :D E' chiaro che si intende per acquisti DA commercianti professioniti, con tanto di rilascio di ricevuta fiscale. Il mio "è di difficile controllo" si riferiva proprio a queste problematiche.

I passaggi d'asta possono essere indicativi ma sono pochi per trarne giudizi veritieri e hanno dinamiche (e prezzi) molto diverse dal mercato regolare (più diffuso).

Si potrebbe pubblicare la media dei listini "pubblici", anzi mi stupisce il fatto che i commercianti tra di loro associati non abbiano un DB comune online del loro magazzino disponibile per la vendita.

Certo non sarebbe proprio un "lavoretto" e certo non si può basare sul saltuario inserimento volontario.

Carina anche l'idea di mettere a quanto si compra e a quanto la "comprerebbero" (i commercianti) :)

Link to comment
Share on other sites

Salve, nei cataloghi ho inserito come richiesto 20 passaggi d'asta, ma ora vorrei sapere come mai mi compare la scritta utente bloccato, cosa ho fatto?

Vorrei delle spiegazioni per capirci qualcosa.

A presto.

Link to comment
Share on other sites


  • ADMIN
Staff

arm, i passaggi che avevi inserito erano tutti sbagliati. Non che li abbia controllati tutti ma 4 su 4 non corrispondevano, ad esempio i passaggi del 20 lire 1936 corrispondevano a monete emesse solo per collezionisti etc. Non è che sbagliavi l'asta?

Ti ho quindi bloccato in quanto non capivo che utente fosse e ho pensato ad un atto di vandalismo; ora ti ho sbloccato.

M.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.