Jump to content
IGNORED

Premio Tevere


Recommended Posts

[color="blue"]Salve Forum :P

Vi comunico che si è chiuso il Premio Tevere.

Indovinate chi ha vinto?

Vi riporto l'email che ho ricevuto:[/color]



[color="red"]Carissimi "già" Vincitori e Concorrenti del Premio 2005,

per vostra informazione, sul risultato della votazione, vi allego la circolare che ho inviato ai Soci del Club.

Vi ringrazio per la collaborazione e vi invio i miei più cordiali saluti.

Emilio Tevere



circolare:


PREMIO TEVERE

2005


Carissimi Soci,

il PREMIO TEVERE 2005 è stato assegnato a GIOVANNI ATTARDI autore del catalogo VARIANTI ED ERRORI NELLE MONETE DELLA REPUBBLICA ITALIANA ;

a lui verrà consegnata una targa d'argento, un mezzo globo in cristallo col logo del Premio ed un assegno di 1000,00 euro.



Gli altri Candidati: Dott. Vittorio Lorioli, Dott. Sergio Rossi ed i due Forum Internet amici.gigante.it e LaMoneta.it pur avendo ricevuti abbondanti voti hanno sofferto della notorietà derivante da un catalogo di larga diffusione come quello di Attardi.

Da questa votazione, dove fra i Candidati c'erano soggetti anche virtuali, ho notato che questi sono stati votati, quindi apprezzati, dai soli collezionisti iscritti al Club mentre per loro non c'è stato nessun voto da parte dei vincitori degli scorsi premi. Forse che i Collezionisti sono più propensi ad usare i nuovi mezzi di comunicazione che non i professionisti numismatici?





GIOVANNI ATTARDI è nato a PALERMO nel 1960 e vive a COMO.

Studioso e ricercatore di numismatica contemporanea, nel 1999 ha pubblicato la prima edizione del libro “VARIANTI ED ERRORI NELLE MONETE DELLA REPUBBLICA ITALIANA”, pagine 150 (ABAFIL - MILANO); primo su questo argomento in ITALIA.

Con la seconda edizione, pagine 790 (NOMISMA - SAN MARINO), ha dato un ulteriore contributo, alla cultura numismatica, con la stesura di una piccola appendice “COME NASCE UNA MONETA”.

Suo è anche lo studio, ed il metodo che da lui prende il nome, sulla misurazione dello spostamento dell’asse della moneta.

E’ fondatore, con altre eminenti personalità italiane, dei “Numismatici Italiani Associati” (N.I.A.).

Dal 2003 è anche membro della “Società Numismatica Italiana”.

Dal 2004 collabora attivamente con “Cronaca Numismatica” curando non soltanto il lato numismatico (Valutazioni : Euro – Area Italiana – Regno d’Italia ) ma anche tutti gli aspetti ad essa collegati (storici – politici – geografici).

Sempre nel 2004 ha scritto un libro, storico-numismatico, su un capitano di ventura del ‘500, Gian Giacomo De’ Medici detto “il Medeghino”; accolto positivamente dalla critica (recensione Cronaca Numismatica n° 168 – Nov. 2004).

Nel 2005 vedrà la luce l’ultimo suo lavoro " Euro: Prove – Varianti – Errori "; destinato al mercato europeo.



Auguro a tutti di trascorrere un bellissimo estate.


Emilio Tevere [/color]


[color="blue"]Sembra che ci siamo difesi bene,purtroppo come dice Tevere sono mancati i voti degli "Anziani" che oltretutto valeva il 50% (come nelle elezioni USA).
Speriamo nel prossimo,come primo anno non ci possiamo lamentare,essere stati in gara cone certi nomi ci fà solo che Onore!
Al prossimo Premio Tevere! ;)
Ciao
Fav.[/color]
Link to comment
Share on other sites


Ribadisco il concetto: il forum è uno strumento democratico di condivisione della conoscenza, e quindi da fastidio alle corporazioni di "professionisti"!

E comunque, bbona la prossima! :)
Link to comment
Share on other sites


Tante congratulazioni per il vincitore del premio Tevere 2005 : GIOVANNI ATTARDI :)
Sicuramente i suoi testi e gli articoli su C.N. confermano la sua meritata vittoria


ciao

p.s. per Il forum La Moneta.it il riconoscimento e' solo rimandato............ Edited by piergi00
Link to comment
Share on other sites


[quote name='piergi00' date='23 giugno 2005, 17:58']Tante congratulazioni per il vincitore del premio Tevere 2005 : GIOVANNI ATTARDI    :)
Sicuramente i suoi testi e gli articoli su C.N. confermano la sua meritata vittoria
[right][post="42509"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Mi associo ovviamente a quanto sopra. Però "Forse che i Collezionisti sono più propensi ad usare i nuovi mezzi di comunicazione che non i professionisti numismatici?" questo è sicuramente vero, e anzi secondo me non li vedono neanche troppo di buon occhio... :)
Link to comment
Share on other sites


Vuol dire che il forum La moneta.it a sua volta istituira' un premio nel settore numismatico relativo ai moderni mezzi di comunicazione (internet)
Non sarebbe male come idea un riconoscimento annuale votato tramite sondaggio di tutti gli utenti :)

ciao
Link to comment
Share on other sites


  • ADMIN
Staff
Peccato. Speriamo nel porssimo turno. Ma si può essere candidati piu' volte?

Qualcuno ha notizie sul numero di voti?
Link to comment
Share on other sites


[color="blue"]Posso dirti che Attardi è la seconda che vince questo premio,quindi si può partecipare tutti gli anni o meglio tutte le volte,perchè era dal 2002 che non veniva più fatto.
Bisogna dimostrare di aver fatto qualcosa di concreto per la diffusione e la conoscenza della Numismatica, in generale.
Per quanti sono i partecipanti non lo sò,dal numero di socio credo almeno 300 e forse più. :o
Ciao
F.[/color]
Link to comment
Share on other sites


Anch' io voglio inchinarmi al Vincitore com' è giusto che sia in questi casi, ma......
avrei un MA !

Secondo me (anche se non dovrei dirlo in quanto essendo ultimo arrivato dello Staff, posso essere tacciato di paggeria!), era questo forum a meritarsi il premio, e forse se fosse rimasto unico concorrente in questa categoria avrebbe potuto avere molte ma molte chances.............................
Oltretutto il Vincitore, (di cui non si mettono certo in dubbio le capacità, visto il curriculum) è stato premiato per un lavoro inerente una tipologia di collezione che, nonostante l' interesse che suscita in una parte dei collezionisti, viene spesso considerata...... anzi mi correggo, NON viene presa neppure in considerazione dai "Senatori" della numismatica !!!
Sono varianti senza alcun valore, sono aborti, non dovrebbero neppure essere reperibili in circolazione, ecc. ecc., queste le definizioni che mi è capitato più volte di leggere e/o sentire, ma perchè allora tale lavoro è stato votato proprio dai "guru" ?
A Voi le sentenze.......

Ciao.

P.S.: Decoubertianamente.... E' stato bello partecipare (anche perchè è comunque un segno di considerazione); Giangosessantianamente...... sarebbe stato più bello vincere (e forse più giusto, ma questo non mi pare "il mondo dei giusti", basta guardarsi attorno.........)
Link to comment
Share on other sites


Ti rimando a quello che ho scritto sopra. Senza nulla togliere alla competenza del vincitore, ha fatto di più per la diffusione della numismatica questo forum o l'opera per cui il suddetto vincitore è stato premiato?
Link to comment
Share on other sites


[quote name='Paleologo' date='24 giugno 2005, 13:10']Ti rimando a quello che ho scritto sopra. Senza nulla togliere alla competenza del vincitore, ha fatto di più per la diffusione della numismatica questo forum o l'opera per cui il suddetto vincitore è stato premiato?
[right][post="42684"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Domanda puramente retorica... :D
Cmq dai, bisogna pensare che il forum ha solo poco più di un anno di vita. Sarebbe stata una cosa troppo grossa per certi ambienti assegnare il premio a un "neonato"! Io sono per le rivoluzioni silenziose, fatte un passettino alla volta... il futuro della numismatica lo stiamo costruendo noi, e un giorno anche per chi "governa" questo microcosmo sarà normale premiare un forum online.
Io vedo già come un enorme passo il fatto di essere entrati nelle nomination, segno che abbiamo già lasciato una enorme e pesante orma del nostro passaggio...
Link to comment
Share on other sites


In italia ci sono troppi senatori, baroni, conti
In genere le innovazioni stanno strette all'establishment costituito
ovvero siamo un paese vecchio e stantio.
Invece di incoraggiare l'innovazione dando giusta importanza al nuovo che avanza, si continua a preferire la tradizione.
Ma chi si illude perde di vista lo "tsunami" che gli arriverà tra capo e collo fra qualche tempo, e non lo potrà fermare nessuno.
Link to comment
Share on other sites


Cari amici, non vorrei essere OT, ma visto che il buon Paleologo ha tirato in ballo Girolamo non posso non fare una breve riflessione.
Penso che il Savonarola dato i tempi in cui visse fu un vero precursore dell'epoca, certamente non ottimista, ma sicuramente fù uno dei primi pragmatici con l'amore per la legalità. Per questo fù mandato al rogo.
Aggiungo un'estratto della sua biografia:

"Si deve ricordare che egli fu, anzitutto, un ardente e coraggioso sostenitore della
necessità di una riforma dei costumi, a cominciare dal clero, anche se non
discusse mai i dogmi della Chiesa, di un cambiamento degli atteggiamenti
umanistici di questo, in nome di una semplice, autentica religiosità e, dal
punto di vista politico, si può affermare che ebbe enorme fiducia nel popolo
poiché gli appariva la parte più sana della società."

Ditemi ora se il pensiero di Girolamo Savonarola non è attuale, come se al giorno d'oggi non si sentisse la necessità (certamente adeguato al nostro tempo) di un personaggio di simil fattura.

Scusate la divagazione.
Link to comment
Share on other sites


Per carità Claudio, non intendevo offendere la memoria del grande fustigatore di costumi ;) In realtà credo che il Savonarola sia una di quelle figure che ha avuto la sfortuna di abitare sul lato perdente della storia "ufficiale"... Probabilmente se a finire sul rogo fossero stati i suoi avversari, adesso tutti penserebbo a lui come uno dei grandi rinnovatori della storia europea, un Lutero o un Calvino... d'altra parte i tempi erano quelli che erano, non si andava per il sottile :(
Link to comment
Share on other sites


ciao a tutti. penso che scrivere un libro sia sempre un grosso impegno. Un altro lavorone è riuscire a trovare chi te lo pubblica (a meno che non lo fai a tue spese)! B) Quindi onore al merito di Attardi. Un libro è un qualcosa di concreto che come le monete, prova a sfidare il tempo. :unsure:
Per competere, bisogna portare a compimento i progetti di volumi online come il catalogo e il manuale. ;)
Link to comment
Share on other sites


onore al merito ad Attardi, però il merito di questo forum è, dal mio punto di vista, 1000 volte +grande.
Da quando frequento il forum ho cominciato a: collezionare monete con maggiore costanza, distinguere i falsi, pulire e conservare le monete correttamente, comperare e leggere i libri di numismatica (ne consegue che, se leggerò il libro di Attardi sarà anche questo merito del forum), specializzarmi su certe tipologie, distinguere e ricercare varianti, parlare con altri collezionisti, partecipare ad aste non "virtuali"... e non credo di essere l'unico!
Link to comment
Share on other sites


[quote name='micheleavanzo' date='24 giugno 2005, 15:34']Da quando frequento il forum ho cominciato a: collezionare monete con maggiore costanza, distinguere i falsi, pulire e conservare le monete correttamente, [color="red"][b]comperare e leggere i libri di numismatica (ne consegue che, se leggerò il libro di Attardi sarà anche questo merito del forum[/b][/color]), specializzarmi su certe tipologie, distinguere e ricercare varianti, parlare con altri collezionisti, partecipare ad aste non "virtuali"... e non credo di essere l'unico!
[right][post="42704"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Esattissimo... credo che anche di questo dovranno riflettere i soloni della numismatica...
Link to comment
Share on other sites


Tanto per dire la mia, anche io confermo quanto detto da micheleavanzo, la mia collezione era ferma da parecchi anni, in barattoli, e scatole, da quando mi sono iscritto sto ricatalogando tutto, incomincio a riconoscere i falsi anche io, insomma è rinata la passione per la numismatica.

Ci rifaremo il prossimo anno, più numerosi, ci dovranno non ascoltare, ma leggere.

Pgl
Link to comment
Share on other sites


[quote name='Giango60' date='24 giugno 2005, 12:58']Secondo me (anche se non dovrei dirlo in quanto essendo ultimo arrivato dello Staff, posso essere tacciato di paggeria!), era questo forum a meritarsi il premio, e forse se fosse rimasto unico concorrente in questa categoria avrebbe potuto avere molte ma molte chances....[right][post="42680"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Giango, ti vedo battagliero come non mai... :P , comunque puoi certamente credermi se affermo che poteva andare anche peggio... ;)

Scherzi a parte partecipare non è stato certo cosa da poco, ed i commenti lusinghieri che ci sono arrivati da più parti, questo post compreso, fanno ben sperare per il futuro :)

Ciao, RCAMIL ;)
Link to comment
Share on other sites


[quote name='bavastro' date='24 giugno 2005, 14:54']ciao a tutti. penso che scrivere un libro sia sempre un grosso impegno. Un altro lavorone è riuscire a trovare chi te lo pubblica (a meno che non lo fai a tue spese)!  B) Quindi onore al merito di Attardi. Un libro è un qualcosa di concreto che come le monete, prova a sfidare il tempo.  :unsure:
Per competere, bisogna portare a compimento i progetti di volumi online come il catalogo e il manuale.  ;)
[right][post="42702"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Ciao, condivido pienamente il tuo pensiero. Infatti quando sara' pronto il portale, e con tutti i manuali online ....... nessuno + potra' sottovalutare lamoneta.it Edited by GiulioCesare
Link to comment
Share on other sites


  • ADMIN
Staff
Se il portale è quello che ho trovato per caso ci sono dei problemi di visualizzazione con firefox.

M.
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.