Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
AlfaOmega

ultima per ora in questa sezione

Risposte migliori

AlfaOmega

conferma di arles 228 grazie Roberto pa segno di zecca

post-4498-1238000374_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

teodato

Concordo con voi ma c'è sempre qualche piccola differenza, non dovrebbe esserci la dot in seconda riga.

Daltronde se prendessimo in esame la legenda CONSTAN-TINVS AVG

1 riga VOT

2 riga dot

3 riga XX

con due lettere in esergo la prima indubbiamente la P la seconda potrebbe essere solo la T

Dato che non direi proprio che sia una T concordo con PA.

ho controllato anche sul RIC ma non riporta la dot. credo che sia una variante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

E' la 228 senza varianti. Il RIC non segnala il punto di queste emissioni neanche per altre zecche. Ad esempio la 113 di Aquileia ha il medesimo punto non segnalato dal RIC. Credo che il punto non faccia riga, ma sia solo un elemento di divisione, per cui considerato non influente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nikko

Dalle tavole di helvetica:

General re dot in centre A number of coins have a dot in the centre between the legend lines. The general consensus is that these were centering marks used in some workshops and do not constitute a new type. If you have one with a dot, I'd be pleased to add it to the list.

E un interessante articolo di Victor Clark sull'argomento:

http://www.constantinethegreatcoins.com/dots/

Buona lettura ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

teodato

Per essere breve, in moltissime monete tanto in Helvetica che nel Ric è stato segnalata la presenza di un dot al centro.

Mentre è ovvio che i centration dimples siano serviti per la centratura del conio nelle monete provinciali (presenti tanto sul dritto che nel rovescio) il dot al centro del rovescio potrebbe essere un marchingegno per centrare la moneta ma è presente solo sul rovescio.

Ma potrebbe essere un simbolo come la foglietta, il ramo di palma, il ZIG-ZAG, il sunburst etcc.

daltronde la stessa Helvetica dice: I'd be pleased to add it to the list.-sarei lieto di aggiungere alla lista.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

AlfaOmega

Per me l'inglese è arabo purtroppo e non ci ho capito nullo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nikko

In poche parole quando per queste monete hai il dot centrale dove non è previsto dalle tavole di helvetica NON si tratta di una variante.

Questi dot venivano apposti per facilitare la centratura della moneta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Credo che possano essere anche il residuo della punta del compasso per tracciare in un circolo perfetto la leggenda...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×