Jump to content
IGNORED

sesterzio Filippo I l'Arabo


Recommended Posts

inoltre volevo sapere che ne direste per l'autenticità...questa moneta è stata acquistata (come altre) da un numismatico serio e professionista, molto conosciuto..questo in parte dissolve i miei dubbi, tuttavia non completamente...mi sembra abbia la superficie porosa( che potrebbe essere data da trattamenti aggressivi) e tratti non molto marcati, oltre ad essere spatinato..però vi sono intorno fratture di conio e alcune ben visibili sulla sinistra al dritto...non saprei cosa pensare considerando anche l'affidabilità del venditore, che vista l'esperienza penso non incorrebbe in una grossolana svista..per cui...a voi i pareri!

Edited by le90
Link to comment
Share on other sites


Supporter

DE GREGE EPICURI

Leggo ora il tuo ultimo intervento, e mi rendo conto che avevi fatto esattamente le stesse osservazioni mie. Credo proprio sia stata pulita troppo aggressivamente, comunque la frattura è un elemento "positivo"...Forse puoi chiedere uno sconto la prossima volta!!

Link to comment
Share on other sites


...con i noti limiti che le foto sempre pongono direi...

la moneta è stata "trattata" a fondo per la pulizia, nella speranza che ne uscisse un esmplare meglio conservato.

Così non è stato, il pezzo è gradevole ma non bellissimo...diciamo che il pregio è costituito dal peso, compreso il largo modulo.

Dopo il "trattamento" l'hanno un po' impolverata...per renderla più "fresca"...sempre diciamo.

Sull'autenticità non mi sembra si possa discutere.

In conclusione...e come sempre...il tutto va rapportato al prezzo, sul quale non mi consento di intervenire per correttezza nei confronti della provenienza qualificataa.

Edited by piakos
Link to comment
Share on other sites


salve! grazie innanzi tutto a gianfranco e a piakos per i loro graditissimi pareri! :)

aggiungo alcune foto del bordo per completezza:

nella prima sembra che in una crepa sia rimasta della patina non tolta, mentre nella seconda vi è una crepa "libera".

che ne dite?

post-7757-1240262459_thumb.jpg

post-7757-1240262478_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


salve! oggi stavo ricontrollando bene la moneta e mi sono accorto che tutta la superficie è molto granulosa, anche sui bordi. mi sono ricordato così di una discussione fatta tempo fa qui sul forum, precisamente questa http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=38837&st=15 in cui si collegava la granulosità alla patina tevere. quindi vi chiedo, secondo voi la granulosità della mia moneta può essere ricollegata a quella presente sulle monete della vecchia discussione e è dovuta a qualcos'altro?

posto di seguito le immagini:

post-7757-1240596039_thumb.jpg

post-7757-1240596066_thumb.jpg

post-7757-1240596083_thumb.jpg

Edited by le90
Link to comment
Share on other sites


salve! in questi giorni mi sono interrogato sulla granulosità della moneta...non saprei se ha la stessa origine delle monete con patina tevere...d'altronde dai vostri pareri è risultato che probabilmente la mia è stata sottoposta a pulizia...per cui la mia o è stata pulita e la granulosità è il risultato di questo, o ha caratteristiche in comune con le monete "tevere"...illuminatemi :)

Link to comment
Share on other sites


La cosiddetta patina Tevere (più correttamente patina fiume), avendo una colorazione tendente al giallo, spesso viene usata a sproposito in caso di monete spatinate. Ovviamente per dare un pregio a una moneta che non ne ha. La patina fiume originale ha delle caratteristiche che sono facilmente visibili. Su uno dei lati o comunque su una parte della moneta deve risultare levigata dall'acqua. E' un chiaro segno di essere stata in acqua corrente. Di solito una parte della moneta aderisce al fondo del fiume e si conserva bene, l'altra esposta alla corrente viene levigata. Se non ci sono queste caratteristiche eviterei di parlare di patina fiume.

Link to comment
Share on other sites


salve! grazie per la risposta e le delucidazioni. non so se sono stato frainteso.. non intendevo dire che la mia avesse per certo una patina tevere...solo avevo notato che era presente una granulosità che mi ricordava quella presente su monete con quel tipo di patina...e dato che sembra che la mia sia stata spatinata non mi spiegavo tale coincidenza...e continuo a non spiegarmela..

Link to comment
Share on other sites


La granulosità penso che sia da attribuirsi alle masse di cuprite o altre ossidazioni della lega che sono state asportate con la pulizia del tondello. Condivido la chiara analisi di Arka in merito alla "patina Tevere" che escludo essere quella della moneta in questione che presenta, invece, delle zone di quel verde presente solitamente in quelle monete in oricalco che si è cercato di ripatinare artificialmente dopo la pulizia. Enrico :)

Link to comment
Share on other sites


grazie mille per la risposta esauriente minerva! all'inizio avevo pensato alla pulizia anche da quello che è emerso da precedenti post, però poi non riuscivo a spiegare che cosa fosse quella granulosità, cosa che adesso mi è chiara ;)

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.