Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
favaldar

SAVOIA Sesino dei Savoia per Piacenza

Recommended Posts

In Ricreazione
favaldar
[color="blue"]Per informazione di chi ha seguito le vicende del Sesino di C.E.III per Piacenza che il catalogo Alfa 2005 dà in R5 partendo da 500 euro in B per finire sui 25.000 in FDC (credo),riporto la risposta del Dr. Traina tramite Cronaca Numismatica:[/color]

[color="red"]Nel mio volume “Le monete italiane del XVIII secolo: I Savoia” edito nel 1967 alle tavole CXII/CXIII descrivo non tre ma quattro tipi diversi di sesino (6 denari) per Piacenza di Carlo Emanuele III.

1) D/ croce piana filettata accantonata ai 4 angoli dalle lettere C E S R _/ Carlo Emanuele re di Sardegna; R/ nodo sabaudo coronato, ai lati S 1, sotto 1745; G. 0,70 / 1,25; mm. 15/17,5. R. Questo tipo, il primo ad essere battuto, è l'unico a recare la data 1745. Per lungo tempo questa moneta venne ritenuta un progetto ed era conosciuta solo attraverso il

disegno del Promis. Nel 1967 ne scovai due esemplari conservati a Torino e a Bologna; è' senza dubbio il sesino più raro della serie.

2) D/ Nodo sabaudo coronato tra due rosette a 5 petali, intorno CAR EM DG R SAR D PLAC; R/ SALVS MVNDI e croce incavata con globetti alle estremità. G. 0,72/1,27, mm. 15/17. 2/3 R. Senza data.

3) D/ come il precedente ma la corona è variata nella forma e negli ornamenti; R/ come il precedente ma croce incavata diversa, a foglia di palma. G. 1,12/1,345, mm. 15/18.3 R. Senza data.

4) D/ come il precedente ma corona di forma varíata; R/ come il precedente ma croce incavata e fogliata con tre globetti alle estremità. R 2. Senza data.

Raramente queste monete appaiono sul mercato e non solo perché rare ma perché il mercato che privilegia sempre, a torto, le monete grandi, di maggior valore, trascurando quelle piccole, gli spiccioli dei tempo. Non ritengo giustificate le valutazioni del Catalogo Alfa riportate tutte uguali per i diversi tipi di queste monete. Vanno distinti i sesini del 2°, 3° e

4° tipo da quelli del 1° tipo che sono rarissimi. Nel 1964 il secondo tipo all'asta De Nicola in conservazione MB venne aggiudicato per 1.000 lire e per la stessa cifra e nella stessa conservazione venne aggiudicato sempre nel 1964 all'asta Nascia un esemplare dei 4° tipo. Bobba nel 1971 stimava i sesini sulle 8/10.000 lire. Barzan nel 1971 8.000 lire, fatta eccezione per il sesino primo tipo con la data indicato R1O e valutato 65.000 lire. Per un confronto tra i prezzi di allora e quelli di oggi, prenda ed esempio il mezzo scudo da 3 lire, raro, del 1758, valutato in conservazione BB 220 euro; nel 1966 veniva offerto in conservazione BB per 36.000 lire. Il mezzo scudo si è rivalutato di 13 volte. Il sesino varrebbe oggi secondo questo calcolo sia pure approssimativo 13.000 euro.[/color]

[color="blue"]Anche questa moneta è un bel ?,forse Varesi con la sua ultima opera "Casa Savoia"della collezione MIR,taglia la testa al toro catalogando i tre senza data con due meno rari,rispettivamente in BB-100 e BB-400 mentre il terzo dà solo R10 e nessuna quotazione.
By
F.[/color]

Share this post


Link to post
Share on other sites

bavastro
ciao favaldar, la questione del sesino per Piacenza mi è sfuggita. :o
Hai per caso una foto da allegare o le istruzioni per recuperarla?
grazie
:rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

piergi00
[url="http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=1457"]http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=1457[/url]

Share this post


Link to post
Share on other sites

piergi00
Mi pare di aver visto in vendita questi sesini a una decina di euro in una vetrina di un negozio :blink:
Siccome non sono monete molto richieste e non mi interessano piu' di tanto non ho mai verificato, provo pertanto a vedere al rientro dalle ferie se sono ancora in vendita

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paleologo
Beh vabbè... questo forum non è più solo incredibile, sta cominciando a diventare soprannaturale :blink: ora non c'è più bisogno di chiedere un parere, basta PENSARE di chiederlo :lol:

Ok, mi capita in mano nel fine settimana questa monetina curiosa: materiale rame o bronzo, diametro 18mm peso 1g circa. A spanne lo identifico come un mezzo soldo di Carlo Emanuele III ma non trovando il riferimento nè su World Coins nè su Gigante decido di chiedere conferma lunedì alla stimata comunità... E TROVO GIA' LA RISPOSTA! :D :D :D

Scherzi a parte, dovrebbe trattarsi proprio del sesino per Piacenza del 3° o 4° tipo indicato dal Traina. Ecco la foto:

[attachment=5597:attachment]

Potete confermarmi esattamente l'identificazione, indicando eventuali riferimenti (possibilmente anche World Coins), gli anni di coniazione e un'idea del valore in questa conservazione? Grazie, extraterrestri! Edited by Paleologo

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
favaldar
[color="blue"]Ciao Paleologo
si anche il tuo è uno dei 4 Sesini Savoia,da non confondere,Piergi00,con gli altri di Piacenza.
Per tornare a quello postato da Paleologo,dovrebbe essere,secondo il libro MIR "Casa Savoia" di Varesi, il 1° o il 2° tipo,quelli un pò meno rari.Rispettivamente R5-MB 180 - BB 400 e R -MB 45 - BB 100,si differenziano dalla corona di stile diverso.Guardando le foto il tuo sembra il 1°tipo R5,come il mio.Prova a confrontare le due foto,a parte la decentratura del conio lo stile sembra identico della corona.
Gli altri due tipi sono riconoscibili perchè hanno la croce diversa ogn'uno dall'altri.
Rispettivamente R9 e R10 non c'è valutazione,chiaramente.
Il Varesi riporta anche un'altro tipo che lo pone come 3°tipo ed R9 ma con riserva,perchè il nodo sabaudo sembra più un fiocco e di tipo rozzo che alcuni hanno ipotizzato ad un falso d'epoca e altri ad una copia orientale.
Tevere al mio ha dato un BB alla conservazione.
Comunque come dice Traina sono monete apprezzate solo da collezionisti di un certo tipo,quindi hanno poco mercato.Però la Numismatica stà crescendo e tra qualche anno ci saranno amatori di diverse tipologie che sapranno apprezzare anche le monetine in una collezione e non solo i grandi moduli d'argento o l'oro.
;)
Ciao
F.[/color]
ps:dovrebbe esserci anche un'altra discussione sul mio Sesino!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paleologo
Sì, ho visto le foto sull'altra discussione e il dritto mi sembra identico (purtroppo manca il rovescio). Però non è sicuramente il tipo 1) citato dal Traina perchè ha la leggenda completa e non le sole quattro iniziali; inoltre mancano il valore e la data. Rimangono quindi i tipi dal 2) al 4) che non so distinguere bene senza un confronto. Per il peso, il diametro e la croce "fogliata" con i globetti all'estremità propenderei per il tipo 4), ma gradirei altri pareri.

Ciao, P.

PS. Hai ragione Favaldar, queste monetine vecchiotte mi intrigano tantissimo ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paleologo
Fav., scusa se ho parzialmente equivocato la tua risposta. E' ovvio che non è il tipo più raro, quindi tu intendevi "il 1° tipo meno raro"... credo... :huh: :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

piergi00
Come detto dopo le ferie controllo se si tratta del sesino in questione
Non si sa mai ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
favaldar
[color="blue"]Scusa Paeologo
forse sono stato io a fare confusione.
Io intendo i tipi catalogati da Varesi sul libro MIR Casa Savoia,uscito da poco e che Traina sicuramente non aveva ancora letto quando ha scritto questa risposta,Cronaca Numismatica,che ha fatto da tramite, è lenta con i passaggi di email.
Il 2° e 3° tipo di Traini sono il 1° e il 2° catalogati da Varesi. R5 e R
Mentre il 1° di Traina è il 5° sul libro Varesi- R10
Il 4° di Traina è il 3° catalogato da Varesi- R9
Inoltre Varesi catalogo un'altro Sesino mettendolo al 4°tipo ma con riserva di falso o copia orientale,anche se Raro 9.
Sono riuscito ad essere chiaro?Spero di si! :P
Dopo provo a scannerizzare la pagina.
Ciao
F.[/color]


ps:la foto è del retro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paleologo
[quote name='favaldar' date='18 luglio 2005, 19:51'][color="blue"]
Sono riuscito ad essere chiaro?Spero di si!  :P
[/color]
[right][post="47870"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Come no! :blink: :blink: :blink: :lol:

[quote name='favaldar' date='18 luglio 2005, 19:51']ps:la foto è del retro
[right][post="47870"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Direi che grosso modo corrisponde ma il conio non mi pare identico, guarda per esempio la posizione della L di SALVS rispetto ai globetti sui bracci della croce. Sarà una normale variabilità di conio o è proprio un tipo diverso? In ogni caso è sicuramente una moneta non comune, sono molto felice anche per il ritrovamento fortuito :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

jarkaruus
Ciao a tutti,

ho trovato questo sesino ad un mercatino, sembrerebbe corrispondere al 4° tipo descritto da Favaldar all'inizio del post, ma non ne sono sicuro.

Potreste darmi voi un'indicazione?

Quale può essere la sua quotazione indicativamente?

Grazie.

Ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
favaldar
[color=blue]Ciao jarkaruus

Se guerdi sul MIR Varesi " Casa Savoia",che all'epoca dell'inizio della discussione ancora doveva uscire, dovrebbe essere il II° tipo il meno raro di tutti.

Il 4° non ha scritte in leggenda ed il 5° ha solo 4 lettere CESR al dritto e S. 1 al rovescio e sono i più rari,insieme al 3° tipo ma che ha,nel retro,la croce a foglia di palma.
Rimangono i meno rari.
Il 1° tipo e il 2° tipo sono identici,cambia solo la corona che nel 2° è più larga e di stile diverso da quella del 1°.

Comunque o il 1° o il 2° tipo è molto usurato e non credo che superi il B o B+ di conservazione,almeno dalla foto postata. In MB è dato sui 45 euro ma è un pò di manica larga visto che il catalogo è nuovo e per qualche anno non verrà aggiornato. :rolleyes:

Rimane sempre una monetina da tenere da parte.
;)
Ciao [/color]

Share this post


Link to post
Share on other sites

jarkaruus
Grazie mille Favaldar,

avevo interpretato la croce come "fogliata", per questo citavo il 4°.

Purtroppo non ho possibilità di consultare il volume indicato.

Dal vero è un po' meglio della foto ma non troppo, comunque penso meno di MB.

Ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.