Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
dizzeta

Dov'è il reato?

Risposte migliori

dizzeta

Chiedo scusa a tutti, soprattutto agli esperti e tutori della legge, ma voglio rivolgervi una domanda, forse banale, ma credo che capiti molto spesso, e un po’ a tutti, a vari livelli di cifre e d’importanza:

L’On. Tizio, personaggio molto molto importante, è invitato ad una manifestazione ufficiale, per la sua partecipazione gli viene donata una “moneta meravigliosa”, lui ringrazia, tornato a casa apprezza il dono ma non è un appassionato e non ha tempo per “queste cose”, allora cede a Caio, suo amico che gli decanta i pregi e la storia che rappresenta quell’antichissimo “manufatto”, al 50% del suo valore (che pur essendo incompetente in numismatica può ben immaginare) intendendo fargli così un “mezzo regalo”, togliersi da ogni impiccio velocemente e comunque rimborsato così delle spese sostenute per la partecipazione a quella manifestazione.

Ora Caio possiede una “moneta meravigliosa” ma non ha fatture, certificati di provenienza o scontrini, e non osa chiedere “dichiarazioni” al suo importante amico, solo, eventualmente, migliaia di testimoni oculari di tutta la storia (forse - credo - un po’ invidiosi).

Quello che mi chiedo: Dov’è il reato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mirkoct

non vedo nulla di male e di illegale.........qualcuno ti ha detto il contrario?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo
Chiedo scusa a tutti, soprattutto agli esperti e tutori della legge, ma voglio rivolgervi una domanda, forse banale, ma credo che capiti molto spesso, e un po’ a tutti, a vari livelli di cifre e d’importanza:

L’On. Tizio, personaggio molto molto importante, è invitato ad una manifestazione ufficiale, per la sua partecipazione gli viene donata una “moneta meravigliosa”, lui ringrazia, tornato a casa apprezza il dono ma non è un appassionato e non ha tempo per “queste cose”, allora cede a Caio, suo amico che gli decanta i pregi e la storia che rappresenta quell’antichissimo “manufatto”, al 50% del suo valore (che pur essendo incompetente in numismatica può ben immaginare) intendendo fargli così un “mezzo regalo”, togliersi da ogni impiccio velocemente e comunque rimborsato così delle spese sostenute per la partecipazione a quella manifestazione.

Ora Caio possiede una “moneta meravigliosa” ma non ha fatture, certificati di provenienza o scontrini, e non osa chiedere “dichiarazioni” al suo importante amico, solo, eventualmente, migliaia di testimoni oculari di tutta la storia (forse - credo - un po’ invidiosi).

Quello che mi chiedo: Dov’è il reato?

Direi :

la " moneta meravigliosa " è moderna e a corso legale : il nostro amico non ha commesso nessun reato

La moneta è antica : è sufficiente che l'onorevole,che è peraltro in ottimi rapporti con il nostro amico,abbastanza da regalargli la moneta, gli consegni la stessa attestazione di possesso e lecita provenienza con cui la moneta in oggetto gli viene consegnata a termini di legge.

Questo non metterà il nostro amico al riparo da ripensamenti dell'onorevole,in quanto non fa titolo di possesso,ma lo mette al riparo da eventuali problemi penali per la detenzione di materieli non ben ancora definiti ai fini culturali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bizerba62

Ciao a tutti.

"Ora Caio possiede una “moneta meravigliosa” ma non ha fatture, certificati di provenienza o scontrini, e non osa chiedere “dichiarazioni” al suo importante amico, solo, eventualmente, migliaia di testimoni oculari di tutta la storia (forse - credo - un po’ invidiosi).

Quello che mi chiedo: Dov’è il reato?"

Già, dov'è il reato?

Se proprio, per qualche incomprensibile motivo, dovessi avere "rogne" giudiziarie, potrai sempre citare come teste il veditore (on.le Tizio), che confermerà la provenienza e quindi la legittimità del Tuo possesso.

A mali estremi............

Saluti.

Michele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dizzeta

Qualcuno mi ha detto che come minimo è evasione fiscale (tipo vendita occasionale) perpetrata dall'on.Tizio e per questo che (credo) se ne sia sbarazzato "svendendola" e per questo che di "dichiarazionni" neanche a parlarne e poi che figura ci farebbe dopo che con tanta enfasi gli è stata consegnata (foto, giornali, miss.... ecc).

Mi hanno detto anche che potrebbe sorgere il problema quando gli "eredi" di Caio (perchè lui non farebbe mai uno sgarbo all'on. e non cederebbe mai una simile rarità, ama le sue monete e questa, che ha un "pedigree" così particolare, è la sua preferita) si trovassero a voler vendere tale bene la cui provenienza non sarà facilmente dimostrabile (perchè l'on. Tizio, che ha i suoi anni, non sarebbe facilmente raggiungibile) se non con la superclassica "eredita' del nonno" e tutti che lo guardano come un ricettatore.

Speriamo che nel frattempo sia cambiata la legge sui beni culturali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Ammetto di non conoscere la legislazione, in materia di vendita occasionale fra privati, di un bene mobile, ma qualcosa non mi torna.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bizerba62

"....Qualcuno mi ha detto che come minimo è evasione fiscale (tipo vendita occasionale) perpetrata dall'on.Tizio e per questo che (credo) se ne sia sbarazzato "svendendola" e per questo che di "dichiarazionni" neanche a parlarne e poi che figura ci farebbe dopo che con tanta enfasi gli è stata consegnata (foto, giornali, miss.... ecc)."

La figura del.......politico..... :rolleyes:

Scherzi a parte, l'eventuale dichiarazione al giudice dell'on. tizio sarebbe limitata a confermare ila modalità attraverso la quale la moneta è giunta nelle mani dell'attuale possessore.

I termini della cessione della moneta (scambio, vendita, donazione ecc.), in questo caso sono asoolutamente irrilevanti, considerato che si vuole dimostrare unicamente la provenienza della moneta e, quindi il legittimo possesso dell'attuale proprietario.

Peraltro, tutta la vicenda, così come prospettata, appare un tantino surreale.

Saluti,

Michele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dizzeta

Che cos'è che non ti torna?

A me sembra una situazione abbastanza frequente: l'onorevole può essere un parente facoltoso, la moneta può essere la classica sterlina regalata alla Cresima, ecc.. , il fatto che volevo evidenziare era la mancanza di documentazione che "sembra" ravvisare sempre una situazione poco pulita o "illeggittima". E' questo che mi dà fastidio. Io dal 1999 che acquisto monete, le "importanti" sempre nei negozi o aste, mentre "fino ad un massimo di 100 euro" (ma la maggioranza dai 20 ai 40) su ebay (perchè c'è poco da fare si spende la metà) ma di "documentazione" ne ho pochissima. E con tutto ciò mi sento un po' in difetto quando leggo di sequestri, "fatture", "dichiarazioni".

Una volta sono andato in Soprintendenza per una monetina che sembrava R4 (post dell'anno scorso) ma mi hanno guardato come un marziano ed il funzionario mi ha risposto "Non si preoccupi se la tenga" (successivamente, in altro post di quest'anno, è stato chiarito che era solo R ma non mi è sembrato che il funzionario fosse tanto esperto di monete). Tutto qui.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dizzeta

Per bizerba62: no non è surreale, ti ho descritto un fatto vero dove potrei fare nomi , cognomi, cifre, date e orari, ma, come puoi immaginare, non sarebbe elegante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

La moneta è antica : è sufficiente che l'onorevole,che è peraltro in ottimi rapporti con il nostro amico,abbastanza da regalargli la moneta, gli consegni la stessa attestazione di possesso e lecita provenienza con cui la moneta in oggetto gli viene consegnata a termini di legge.

Questo naturalmente vale se la moneta era regolarmente detenuta: non vorrei che l'italica usanza di scodinzolare di fronte al politico di turno abbia indotto qualcuno a donare al politico presente un oggetto provento di scavi. Es: nel passato è successo che un noto esponente del governo ha inaugurato un Museo e ha avuto in dono una terracotta rinvenuta proprio in quella zona. Ovviamente non esiste documentazione e l'oggetto faceva parte del materiale non inventariato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
numizmo
La moneta è antica : è sufficiente che l'onorevole,che è peraltro in ottimi rapporti con il nostro amico,abbastanza da regalargli la moneta, gli consegni la stessa attestazione di possesso e lecita provenienza con cui la moneta in oggetto gli viene consegnata a termini di legge.

Questo naturalmente vale se la moneta era regolarmente detenuta: non vorrei che l'italica usanza di scodinzolare di fronte al politico di turno abbia indotto qualcuno a donare al politico presente un oggetto provento di scavi. Es: nel passato è successo che un noto esponente del governo ha inaugurato un Museo e ha avuto in dono una terracotta rinvenuta proprio in quella zona. Ovviamente non esiste documentazione e l'oggetto faceva parte del materiale non inventariato.

Ovvio : stiamo parlando di comportamenti nella legalità sia da parte di chi riceve sia , a maggior ragione, da parte di chi dona.

Comunque,complimenti ha chi ha avuto la bella idea di regalare all'onorevole di turno un pezzo senza documentazione.

Volendo, i suoi avversari politici avrebbero potuto anche usare la cosa a suo danno.

Modificato da numizmo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487
La moneta è antica : è sufficiente che l'onorevole,che è peraltro in ottimi rapporti con il nostro amico,abbastanza da regalargli la moneta, gli consegni la stessa attestazione di possesso e lecita provenienza con cui la moneta in oggetto gli viene consegnata a termini di legge.

Questo naturalmente vale se la moneta era regolarmente detenuta: non vorrei che l'italica usanza di scodinzolare di fronte al politico di turno abbia indotto qualcuno a donare al politico presente un oggetto provento di scavi. Es: nel passato è successo che un noto esponente del governo ha inaugurato un Museo e ha avuto in dono una terracotta rinvenuta proprio in quella zona. Ovviamente non esiste documentazione e l'oggetto faceva parte del materiale non inventariato.

Ovvio : stiamo parlando di comportamenti nella legalità sia da parte di chi riceve sia , a maggior ragione, da parte di chi dona.

Comunque,complimenti ha chi ha avuto la bella idea di regalare all'onorevole di turno un pezzo senza documentazione.

Volendo, i suoi avversari politici avrebbero potuto anche usare la cosa a suo danno.

Erano altri tempi quelli....Oddio non è che oggi sia cambiato molto, perchè al di la dello sputtanamento ognuno poi continua a fare l'interesse...della collettività :ph34r:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
R-R

a me nessuno ha mai regalato nulla ! :(

ne con..ne senza dichiarazione.....comunque aspetto con fiducia...chissa'...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bizerba62

"a me nessuno ha mai regalato nulla !

ne con..ne senza dichiarazione.....comunque aspetto con fiducia...chissa'... "

Ciao Riccardo.

Ma Tu non sei (ancora) un onorevole......... :rolleyes:

Certo che in un paese dove gli onorevoli si vendono anche gli omaggi che ricevono in ragione della carica che rivestono.....ci può anche stare che venga inquisito il cliente dell'onorevole.......

Se poi diventa necessario che il politico si faccia una passeggiata dal P.M. per spiegare come sono andate le cose, non è poi la fine del mondo.

Qualche volta, anche se è scomodo, bisognerà pur dire come sono andate le cose.

Ribadisco, infine, che continuo a non capire quale reato ha commesso l'acquirente della moneta.

Riccardo, molla il PC e vieni a fare due tiri a ping pong........ B)

Saluti.

Michele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo
"a me nessuno ha mai regalato nulla !

ne con..ne senza dichiarazione.....comunque aspetto con fiducia...chissa'... "

Ciao Riccardo.

Ma Tu non sei (ancora) un onorevole......... :rolleyes:

Certo che in un paese dove gli onorevoli si vendono anche gli omaggi che ricevono in ragione della carica che rivestono.....ci può anche stare che venga inquisito il cliente dell'onorevole.......

Se poi diventa necessario che il politico si faccia una passeggiata dal P.M. per spiegare come sono andate le cose, non è poi la fine del mondo.

Qualche volta, anche se è scomodo, bisognerà pur dire come sono andate le cose.

Ribadisco, infine, che continuo a non capire quale reato ha commesso l'acquirente della moneta.

Riccardo, molla il PC e vieni a fare due tiri a ping pong........ B)

Saluti.

Michele

non c'è nessun reato. nel caso fosse antica non chiedre e non offrire la documentazione non è un reato in se,ma la non osservazione di una normativa e anche mancanza di buon senso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×