Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
STEVE - O

STRANA LA VITA

Risposte migliori

STEVE - O

Vorrei condividere con Voi le mie stranezze da collezionisa numismatico...così, tanto per raccogliere pareri e eventualmente poi scoprire che non sono l'unico. Preciso che sono nato come collezionista di V.E.III e sono stato un fiero sostenitore del MONOCOLLEZIONISMO. Onestamente in questo bellissimo forum non mi sono mai sognato di aprire altre sezioni che non sia quella di V.E.III. Poi un bel giorno guardando delle monete romane e tenendole in mano mi è venuto un non so chè...come se avessi capito che la numismatica non inizia dal 1901. Poi sempre viaggiando per mercatini ho avuto modo di acquistare per puro caso una moneta medievale. E come per incanto è iniziato un amore. Un amore un po' contrastato per diversi fattori: uno è che ha offuscato una mono - passione ventennale nei confronti di V.E.III. Altra cosa che mi lascia perplesso è la conservazione che nel caso delle zecche italiane è quasi sempre scarsa se si rapporta alla mia collezione in FDC di V.E.III. Morale che inaspettatamente rispetto a quello che sono sempre stato come collezionista ora mi ritrovo a essere un collezionista a 360°. Naturalemente stò continuando a collezionare i FDC di V.E.III ma ho inziato anche ad acquistare qualche monetina romana(anche se alcune le avevo già) ma sopratutto mi sono dato alla ricerca di monete delle zecche di Asti e Casale. Strana la vita, vero?

Scusate se vi ho tediato con questo outing.

Ciao a tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

brischetto

Bella esperienza, e bello il modo di raccontarla.

Credo che sia normale, e faccia parte della nostra vita. Anch'io oscillo paurosamente fra monete della Magna Grecia e Romane Imperiali! :D :D

Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niko

Capita che si senta la necessità di dedicarsi a qualcosa che non rientri nel proprio campo collezionistico; è normale.

Buona fortuna per i nuovi interessi! :)

saluti,

N.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

STEVE - O
Capita che si senta la necessità di dedicarsi a qualcosa che non rientri nel proprio campo collezionistico; è normale.

Buona fortuna per i nuovi interessi! :)

saluti,

N.

Ciao Niko.....non ho abbandonato la vecchia strada...assolutamente! devi vedere che 20 cent 1908 che ho appena acquistato! Sembra appena uscita dalla zecca. Appena ho il tempo gli faccio le foto e poi la posto. Preparati a schiattare dall'invidia! :D

Per precisare meglio la mia avventura fuori tema....direi che mi sono messo a setacciare tutti i banchetti di monete e acquisto le monete che dal modulo non sono riconducibili al regno...anche le più rovinate o illeggibili e poi a casa mi diverto a pulirle e a restaurarle. Così mi stò facendo una bella esperienza nel restauro e una bella colllezione a 360°. Essendo di Asti la maggior parte sono delle zecche a me più vicine cioè Asti e Casale per non parlare dei 2 denari Savoia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cembruno5500
Supporter

Un augurio alla tua nuova passione medioevale.

In bocca al lupo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niko
Capita che si senta la necessità di dedicarsi a qualcosa che non rientri nel proprio campo collezionistico; è normale.

Buona fortuna per i nuovi interessi! :)

saluti,

N.

Ciao Niko.....non ho abbandonato la vecchia strada...assolutamente! devi vedere che 20 cent 1908 che ho appena acquistato! Sembra appena uscita dalla zecca. Appena ho il tempo gli faccio le foto e poi la posto. Preparati a schiattare dall'invidia! :D

Per precisare meglio la mia avventura fuori tema....direi che mi sono messo a setacciare tutti i banchetti di monete e acquisto le monete che dal modulo non sono riconducibili al regno...anche le più rovinate o illeggibili e poi a casa mi diverto a pulirle e a restaurarle. Così mi stò facendo una bella esperienza nel restauro e una bella colllezione a 360°. Essendo di Asti la maggior parte sono delle zecche a me più vicine cioè Asti e Casale per non parlare dei 2 denari Savoia.

Bene, aspetto di vederlo!

A me ancora manca: considerato uno dei più bei coni del Regno, opera magistrale del Bistolfi. ;) Ma non c'è bisogno che te lo dica. :)

saluti,

N.

P.s. non ho mai detto che devi abbandonare la vecchia strada, ci mancherebbe! Ti aspetto nel Regno! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Blade__

anche io ci sono passato... e penso che dal punto di vista storico e dello studio è naturale che un collezionista prima o poi si appassioni alle monete dei tempi che furono....

E' stupendo quando mettendo a confronto nella tua collezione monete di epoche diverse e ne constati l'evoluzione nel tempo, e quando ritrovi nelle monete greche e romane le iconografie originali poi rivisitate nel corso dei secoli, così come tantissime altre cose.... :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aureocollector

ciao steve, ti capisco. anche io che collezionavo (e ancora colleziono) monete molto piu moderne e poi piano piano negli anni sono andato sempre piu a ritroso, e ora colleziono aurei dai 1808 in avanti.

penso che sia normale una evoluzione della collezione, basta che una sola volta vedi una bella moneta che prima neanche cercavi, che poi ti appasioni a quella e a tutte le altre emesse nello stesso periodo o contesto storico, ecc...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

star

Complimenti Steve per il tuo essere collezionista a 360°!

Star

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

providentiaoptimiprincipis

Eheh!!ti capisco!...io invece sono messo peggio!..non riesco a decidermi!...passo dagli argenti ottocenteschi ,italiani e non,alle piccole monetine mediovali di zecche meridionali!!..e non riesco a fissarmi su un solo tema...dicono che ogni collezione dovrebbe avere un filo logico,anche la mia ne ha uno!!l'amore e lo studio che infondo per ogni singolo pezzo!..credo sia stupendo aprire il proprio monetiere e restare a guardare secoli e secoli di storia poggiati sui vassoi....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piakos

Niente di strano...è normale.

Complimenti!

La numismatica, come la vita, ha a che fare con l'arte e la storia, non è e non può essere solamente una collezione di costose figurine.

E' un collegamento plurimo che abbiamo sotto la pelle e di cui spesso non ci rendiamo conto.

Un collegamento inconscio.

L'arte e la storia siamo noi, nel nostro vivere giorno per giorno.

Le monete rappresentano ed accompagnano la vita quotidiana dell'uomo dal VI sec. a.C., forse da prima ancora e i coni sono stati incisi secondo ciò che la storia, la cultura e l'arte ispiravano agli incisori. Sono appartenute all'uomo, nelle varie epoche, per ogni giorno della sua vita. Oppure, nei periodo di maggiore povertà collettiva (come l'alto medioevo) sono state oggetto di profondo desiderio ogni giorno e anche ogni notte...anche nei sogni.

Inutile discutere qui se questo sia un bene...ma è stato sempre così.

Oggi la moneta inizia ad essere virtuale...elettronica...oppure di plastica, come i bancomat e le carte di credito.

L' arte, con la A maiuscola cede...perde occasioni ed ispirazione.

Ognuno di noi può avere le sue preferenze ed apprezzare epoche,serie e periodi più di altri.

Ma, di solito, crescendo o invecchiando (come volete...) quel collegamento inconscio con l'arte e la storia preme...e deve essere soddisfatto.

Ed allora che senso può avere limitarsi ad un solo periodo...o addirittura ad una sola serie?

Può avere un senso scientifico e sistematico...ok!

Ma il desiderio di completare la propria esperienza emerge nella vita...anche nelle monete.

Ti auguro tante bellissime monete.

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Al bellissimo scritto di Piakos aggiungerei solo che alcuni cambiamenti sono determinati dall'esterno e non da un'evoluzione (credo che molti mi capiranno...). Non avrei mai abbandonato le monete antiche, Greche in particolare, se non fosse stato per il clima che si è creato in Italia dal 1993 in poi. E ho combattuto per anni, credetemi... Quello che mi ha fatto perdere ogni speranza fu il fascicoletto che ilustrava tutti gli interventi della tavola rotonda tenutasi in occasione del convegno di Vicenza nell'ottobre 2006. Mi hanno battuto...

Da allora ho intrappreso altre strade che si sono rivelate feconde (non tutto il male viene per nuocere). Ma che nostalgia... accentuata da alcune discussioni del forum!

P.S. La collezione del Regno per me è durata cinque anni, poi ho cambiato per le classiche (quella volta per scelta)...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cliff

Arka sto vivendo la stessa tua "evoluzione-involuzione": sono appassionato da sempre di romane e antiche ma ultimamente per eventi esterni ma purtroppo anche personali e dolorosi non riesco piu' a prendere in mano le amate ed ogni volta che le vedo mi viene una fitta al cuore e una rabbia pazzesca, ho nostalgia del forum sulle antiche e delle belle discussioni che li' nascevano ma non riesco piu' ad andarci...

La mia passione numismatica sta lentamente prendendo un'altra strada per me inaspettata: gli euro del Vaticano e San Marino. Dal 200 a.C. al 2009.....un bel salto!

Non so se sarà solo un'infatuazione momentanea o una nuova passione duratura: per ora mi piace molto avere della monete del 2009 coniate in migliaia di esemplari e per le quali nessuno può venire alle 7 del mattino a casa tua a chiederti conto e a darti del ricettatore.. :nono:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liutprand
Supporter

Credo che tutti noi abbiamo vissuto questi momenti di incertezze, e siamo andati di qua e di là finchè non abbiamo trovato il nostro filone principale. E' quindi normale per i collezionisti passare attraverso la fase che a Roma chiamano dei...."cassettari". B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

STEVE - O
Arka sto vivendo la stessa tua "evoluzione-involuzione": sono appassionato da sempre di romane e antiche ma ultimamente per eventi esterni ma purtroppo anche personali e dolorosi non riesco piu' a prendere in mano le amate ed ogni volta che le vedo mi viene una fitta al cuore e una rabbia pazzesca, ho nostalgia del forum sulle antiche e delle belle discussioni che li' nascevano ma non riesco piu' ad andarci...

La mia passione numismatica sta lentamente prendendo un'altra strada per me inaspettata: gli euro del Vaticano e San Marino. Dal 200 a.C. al 2009.....un bel salto!

Non so se sarà solo un'infatuazione momentanea o una nuova passione duratura: per ora mi piace molto avere della monete del 2009 coniate in migliaia di esemplari e per le quali nessuno può venire alle 7 del mattino a casa tua a chiederti conto e a darti del ricettatore.. :nono:

Eh! Vedo che hai capito perfettamente le mie paure..............non vorrei essere diventato un collezionista a 360° e poi un giorno trovare della gente che ti mette a 90° perchè hai acquistato certe monete. :angry:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter
Capita che si senta la necessità di dedicarsi a qualcosa che non rientri nel proprio campo collezionistico; è normale.

Buona fortuna per i nuovi interessi! :)

saluti,

N.

Ciao Niko.....non ho abbandonato la vecchia strada...assolutamente! devi vedere che 20 cent 1908 che ho appena acquistato! Sembra appena uscita dalla zecca. Appena ho il tempo gli faccio le foto e poi la posto. Preparati a schiattare dall'invidia! :D

Per precisare meglio la mia avventura fuori tema....direi che mi sono messo a setacciare tutti i banchetti di monete e acquisto le monete che dal modulo non sono riconducibili al regno...anche le più rovinate o illeggibili e poi a casa mi diverto a pulirle e a restaurarle. Così mi stò facendo una bella esperienza nel restauro e una bella colllezione a 360°. Essendo di Asti la maggior parte sono delle zecche a me più vicine cioè Asti e Casale per non parlare dei 2 denari Savoia.

ecco qualcuno che capisce la mia passione per quelle piccole monetine di rame coniate uguali per più di cento anni... e che finiscono con una data "tonda" 1800.....

comunque a parte tutto ciò capisco chi ha paura..... e avere una passione da coltivare "in cantina" di nascosto e con la paura di chissà cosa può succedere non è una cosa molto divertente....

anche a me ogni tanto la voglia di acquistare una moneta antica è arrivata, ma un poco queste paure, un poco la mia collezione che copre già un arco di tempo abbastanza elevato da darmi la possibilità di ricercare sempre qualcosa di nuovo (o di vecchio in questo caso), un poco il fatto che il cimentarmi con una collezione nuova mi porterebbe a ricominciare da capo per tutto ciò che riguarda la documentazione, l'esperienza, la storia.... e tutto ciò è bello!!!! comunque ho sempre cercato di trattenermi... anche se un domani probabilmente, dopo tanti anni di monocollezione, potrebbe darsi che anche io ampi la ricerca.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piakos
Capita che si senta la necessità di dedicarsi a qualcosa che non rientri nel proprio campo collezionistico; è normale.

Buona fortuna per i nuovi interessi! :)

saluti,

N.

Ciao Niko.....non ho abbandonato la vecchia strada...assolutamente! devi vedere che 20 cent 1908 che ho appena acquistato! Sembra appena uscita dalla zecca. Appena ho il tempo gli faccio le foto e poi la posto. Preparati a schiattare dall'invidia! :D

Per precisare meglio la mia avventura fuori tema....direi che mi sono messo a setacciare tutti i banchetti di monete e acquisto le monete che dal modulo non sono riconducibili al regno...anche le più rovinate o illeggibili e poi a casa mi diverto a pulirle e a restaurarle. Così mi stò facendo una bella esperienza nel restauro e una bella colllezione a 360°. Essendo di Asti la maggior parte sono delle zecche a me più vicine cioè Asti e Casale per non parlare dei 2 denari Savoia.

ecco qualcuno che capisce la mia passione per quelle piccole monetine di rame coniate uguali per più di cento anni... e che finiscono con una data "tonda" 1800.....

comunque a parte tutto ciò capisco chi ha paura..... e avere una passione da coltivare "in cantina" di nascosto e con la paura di chissà cosa può succedere non è una cosa molto divertente....

anche a me ogni tanto la voglia di acquistare una moneta antica è arrivata, ma un poco queste paure, un poco la mia collezione che copre già un arco di tempo abbastanza elevato da darmi la possibilità di ricercare sempre qualcosa di nuovo (o di vecchio in questo caso), un poco il fatto che il cimentarmi con una collezione nuova mi porterebbe a ricominciare da capo per tutto ciò che riguarda la documentazione, l'esperienza, la storia.... e tutto ciò è bello!!!! comunque ho sempre cercato di trattenermi... anche se un domani probabilmente, dopo tanti anni di monocollezione, potrebbe darsi che anche io ampi la ricerca.....

Indubbiamente certe monete sono delicate.

Ma le visite al sorgere del sole non vengono a campione.

O si è comprato male...o si frequentano interlocutori non irreprensibili...o siete stati venduti dei personaggi un po' falsoni.

"Quartum" non datur.

Interrogatevi.

Se le monete sono regolari e coperte da documentazione...non potrebbero nemmeno sequestrarle, ove la documentazione venga esibita. Qualora procedano ugualmente, basta verbalizzare che ciò viene fatto malgrado l'esibizione di documentazione che viene allegata in copia al verbale di sequestro (bisogna avere delle fotocopie all'uopo).

Rordatevi, inoltre che tutte le vostre monete devono esseregià fotografate in buona risoluzione.

In tal caso, il Ministero degli Interni o altri nell'organigramma statale, dovranno risarcire i danni. (Spese, parcelle, tempo perso, stress, danno biologico, smarrimenti, sostituzioni ecc. ecc.)

E' così.

Purtroppo noi Italiani siamo uno poco sprovveduti e provincialotti..specie in certe situazioni.

Sicuramente non siamo un popolo veramente furbo come si crede...al contrario.

Definire "cassettari" (brutta definizione!) gli appassionati impegnati a tutto campo nella numismatica concede a questi l'opportunità di definire banali "collezionisti di figurine di metallo" coloro che, invece, sono monotematici.

In questo modo non se ne esce più...e si scende in attribuzioni polemiche, gratuite e vacue.

Rispettiamoci.

Non credo che possa essere messo in dubbio che coloro ampliano i loro interessi numismatici siano persone curiose, probabilmente colte, numismaticamente mature ed anche vivaci.

Un saluto a tutti.

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

E' un seme nascosto in ogni essere umano quello della curiosità, in natura fattori esterni come il sole e la pioggia permettono al seme di germogliare, in numismatica lo studio e stimoli come quello di potersi confrontare in un forum fanno si che il seme metta radici, cresca piano piano per poi irrompere violentemente nella nostra vita creando nuovi interessi. Ed allora ci si trasfora da collezionisti monotematici in cultori della storia e dell'arte, a 360 gradi come dici giustamente. E' un percorso diverso da soggetto a soggetto, ma è in ogni caso un'evoluzione che può creare scompiglio e che ci infonde nuova energia vitale.

Quanto ti capisco, io son passato dal collezionare once d'argento ai libri di numismatica !

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vince960
Purtroppo noi Italiani siamo uno poco sprovveduti e provincialotti..specie in certe situazioni.

Purtroppo noi italiani, nati e cresciuti nella patria del diritto, per molte cose siamo sudditi e non cittadini. Uomini e caporali, diceva Totò. Quando un Uomo incontra un caporale, che questo faccia il carabiniere, il giudice o qualsiasi altra cosa, è un Uomo morto. Per fortuna non tutti i carabinieri o i giudici sono caporali, e a volte capita di riuscire a far valere i propri diritti. A volte. Non so quante persone che hanno avuto la loro collezione ingiustamente sequestrata siano riusciti a farsi risarcire il danno subito. Il collezionismo di monete antiche non è 'speciale', in questo. Il povero Enzo Tortora andò in galera (e si ammalò poi fino a morirne) per un'omonimia, anzi per un errore di trascrizione del verbale di un pentito. Ai tempi di Tangentopoli, tra la simpatia di tutti, in questo paese si introdusse un regime di terrore giudiziario e una gogna mediatica che 'suicidò' un bel po' di persone. E anche quando la 'giustizia' si rende conto di aver sbagliato (e sei sempre tu a dover dimostrare la tua innocenza, piuttosto che il contrario), se proprio le cose vanno bene i risarcimenti arrivano ai tuoi nipoti, con i tempi della nostra macchina giudiziaria. Non mi sento di criticare chi ha paura di coltivare una passione in questi tempi così 'pericolosa', anzi, a volte mi sento un incoscente quando compro una moneta greca o romana, perché nessuna ricevuta o foto ad alta risoluzione mi potranno mai garantire che in un certo momento quella moneta non sia passata per le mani di una persona che, per colpa o per caso, fra 1, 5 o 10 anni potrà essere coinvolta in un procedimento giudiziario. Fidati, le visite al sorgere del sole possono arrivare a tutti, anche (vorrei dire soprattutto) alle persone più oneste e corrette. Non è bello ma è così, purtroppo bisogna vedere le cose come sono, e non come vorremmo che fossero.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gufetto

Anche a me ultimamente sta nascendo la voglia di capirne di più per poi passare a qualche acquisto circa la monetazione del Regno delle Due Sicilie, vuoi perché i buchi mancanti nella collezione primigenia iniziano a essere abbastanza lontani dalle tue tasche, vuoi anche per un senso di monotonia della tipologia.

Saluti,

Giuseppe.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piakos
Anche a me ultimamente sta nascendo la voglia di capirne di più per poi passare a qualche acquisto circa la monetazione del Regno delle Due Sicilie, vuoi perché i buchi mancanti nella collezione primigenia iniziano a essere abbastanza lontani dalle tue tasche, vuoi anche per un senso di monotonia della tipologia.

Saluti,

Giuseppe.

Ottima iniziativa, le monete di Napoli sono belle ed interessanti ove se ne apprezzi la varietà di stile e di incisione sin dal sec. XV - XVI.

Lo scudo con il Sebeto (di tutti i periodi: I, II, III ecc.) è una delle più belle monete italiane.

Tuttavia, personalmente, non mi impaluderei nella selva delle annualità e delle varianti, specialmente da Ferdinado I in poi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piakos
Purtroppo noi Italiani siamo uno poco sprovveduti e provincialotti..specie in certe situazioni.

Fidati, le visite al sorgere del sole possono arrivare a tutti, anche (vorrei dire soprattutto) alle persone più oneste e corrette. Non è bello ma è così, purtroppo bisogna vedere le cose come sono, e non come vorremmo che fossero.

Non dubito della obiettività che, con passione, dimostri nel tuo scrivere.

Nè si può dubitare che si posa finire, per sbaglio, in qualche grana.

Fa parte del gioco della vita. (Si chiama sfortuna...o, volgarmente: sfiga)

Ma - errori a parte che poi emergono - è possibile che anche le ottime persone possano, inconsapevolmente, mettersi nei guai:

- E-bay, che è come una metropoli: quartieri eleganti, periferie, banlieu, borgate, favelas ecc., dove percorrendo certi "outlet" anche in buona fede si possono avere dei problemi; io per esempio non lo frequento e pazienza per le eventuali occasioni perrdute. (Ma ci credo poco...alle occasioni vantaggiose).

- Possiamo essere sicuri al 100 per 100 dei nostri interlocutori? Non credo che possiamo rispondere per loro...di questi tempi poi.... Se hanno dei problemi loro...li avranno anche i loro clienti...senza che possano poi sapere da dove viene l'imput.

Ed allora?

Tutto in regola: documentazione che possa dimostrare obiettivamente la lecita provenienza dell'oggetto. In tal caso non ci vogliono anni per uscirne. Può essere sufficiente anche qualche mese, a meno che, chi abbiamo incaricato, non ci dorme su.

- I preposti alla tutela conoscono tutti i collezionisti, sono molto efficienti...più di quanto si possa pensare. Senza motivo o serie segnalazoni od indizi molteplici...non vanno a turbare i sonni della gente.

Hanno altro da fare.

Potete non crederci...ma funziona così.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

firenze3000

Guarda, è normalissimo "allargare" i propri orizzonti.

Succede in tutti i campi, ad esempio nella musica: cominci che ti piace un autore, ascolteresti solo lui, e poi ti rendi conto che ce ne sono tantissimi altri che ti piacciono.

Niente di male, anzi, è una bellissima scoperta che ti apre un mondo!

:rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×