Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
unclejesse

3 cents USA

Risposte migliori

unclejesse

Un saluto a tutti e grazie agli amici che mi hanno dato lumi circa gli 8 Reales di Oaxaca.

Qui più che un'informazione volevo una conferma su informazioni che amici dagli USA mi hanno dato.

Vado al dunque: 3 cents.

Gli Stati Uniti (un paese che dalla nascita ha adottato il sistema decimale nelle monete) batte monete da 3 cents: inutili in un sistema decimale ....

Chiedo lumi e mi viene detto che i 3 cents vengono battuti (intorno alla metà del XIX sec.) in quanto un francobollo di posta ordinaria allora valeva proprio 3 cents.

Ebbene tale moneta avrebbe avuto il compito di "facilitare" l'acquisto dei francobolli senza dover utilizzare troppe monete da 1 cent....

A compensazione verrà poi battuta anche una moneta da 2 cents: Pago per un francobolo con un "nichelino" (5 cents) e invece di 2 monete da un cent ne ricevo una da 2 cents (allora evidentemente non era così semplice battere monete!!!!!!!!!!!!!!!!!).

La dimensione ridotta di tale moneta è dovuta al valore dell'argento: 3 cents equivalgono esattamente a 3 cents di argento. Successivamente poi verrà invece battuta in niche (esatto?)

Per la cronaca nella mia collezione c'è un bel 3 cents argento del 1852 e uno in nichel de 1869.

Tali monete diverranno inutili causa l'aumento del costo del francobollo.

Sono esatte le mie notizie?

Se si io credo che queste monete siano oltre che un valore numismatico (neanche troppo care.... se andate su e-bay.com (USA) le trovate a cifre ragionevolissime) abbiano un valore storico: l'epopea delle poste in un Paese che si allargava verso Ovest, verso la frontiera......la storia degli Stati Uniti e delle comunicazioni di quel paese sterminato......mi chiedo quali mani abbiano toccato il mio 3 Cents del 1852... e dove... Tombstone, Tucumcari, San Francisco......

E se fosse stata spesa da uno sceriffo in qualche paese sperduto lungo l'Oregon Trail... per scrivere alla sua fidanzata..... Sogno....ma le monete sono questo secondo me.....Non un valore economico, ma piccoli tasselli di storia del nostro mondo!

Le amo per questo...non per un mero interesse economico ma per la storia e le avventure che potrebbero raccontare se solo parlassero.......

Tornerò presto..... prossimo argomento: le monete della Confederazione...OK avete capito dove zoppico...USA e Mexico.... Ma amo anche quelle della Gran Bretagna, Germania e Russia/URSS!!!

Saluti a tutti.......e Grazie!

Vostro Unclejesse...(lo zio Jesse della serie TV Hazzard!!!!!!!!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

unclejesse

Grazie Marco.....purtroppo sono un asino con la digitale a fotografare le mie monete..... appena riesco le posto......Credo ci metterò un po'......maledetta tecnologia.....ai tempi del West queste cose non succedevano.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

beppo89
mi chiedo quali mani abbiano toccato il mio 3 Cents del 1852... e dove... Tombstone, Tucumcari, San Francisco......

E se fosse stata spesa da uno sceriffo in qualche paese sperduto lungo l'Oregon Trail... per scrivere alla sua fidanzata..... Sogno....ma le monete sono questo secondo me.....Non un valore economico, ma piccoli tasselli di storia del nostro mondo!

Le amo per questo...non per un mero interesse economico ma per la storia e le avventure che potrebbero raccontare se solo parlassero.......

Vostro Unclejesse...(lo zio Jesse della serie TV Hazzard!!!!!!!!)

Concordo in pieno con quello che hai detto; e non pensare di essere l'unico a chiedersi quali mani abbiano toccato questi piccoli gioiellini... :D :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vathek1984

benvenuto unclejesse :) .........quello che hai scritto sui 3 cents dovrebbe essere tutto esatto,i tuoi amici americani ti hanno detto giusto.....anche a me piacerebbe vedere le foto delle tue monetine,infatti le monete americane sono la mia grande passione e mi fa piacere che sia presente sul forum un altro collezionista degli USA....

se non lo hai ancora fatto,ti consiglio di leggere le interessantissime discussioni sui dollari morgan e peace,presenti qui sopra,tra i post in evidenza B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

villa66

Ho gradito il vostro alberino, unclejesse :)--especially le congetture circa dove il vostro 1852 3-cent potrebbe essere e che cosa potrebbe fare.

Il 3-cent dell'argento è una delle monete più interessanti negli Stati Uniti la storia ed era una moneta molto più importante nel relativo tempo che molti di noi realizzano oggi.

Il collegamento del francobollo era importante importante--politico, in particolare, per la legislazione che ha generato il 3-cent parte--ma probabilmente più importante in termini reali alla creazione della moneta dai 3-cent era la confusione e si è rovesciata all'interno del sistema monetario americano a causa di: 1) il fatto che le monete straniere erano ancora moneta a corso legale in Stati Uniti quando, particolarmente argento messicano, che ha circolato molto ampiamente all'interno degli Stati Uniti e di 2) gli sbalzi dell'oro della California e la scomparsa diffusa delle monete d'argento da circolazione che ha causato.

La moneta non-decimale dai 3-cent è stata vista in un primo tempo verso la sostituzione dell'argento messicano non-decimale consumato e svalutato e perché la nuova moneta ha contenuto meno argento (soltanto .750 fine) che il relativo valore nominale dai 3-cent, esso si è pensata che realmente circolasse (che è la stessa “invenzione sussidaria„ idea della Gran Bretagnas la “Recoinage grande di 1816„ e il LMU ed i relativo .835 argenti).

Dal relativo debutto in 1851 e per un po di tempo dopo, il piccolo una 3-cent parte era virtualmente l'unico argento americano nell'ampia circolazione negli Stati Uniti. (dopo il contenuto d'argento degli Stati Uniti le monete sono state ridotte in 1853, le più grandi monete d'argento hanno cominciato a circolare ancora.)

Spero che non vi occupiate di, unclejesse, se aggiungo un accoppiamento delle foto a: 1) confronta il formato d'argento dei 3-cent ad uno dei relativi contemporanei, il 1-centesimo dell'Italia, e 2) di illustrati--perché il 3-cent liscio-consumato alla destra è tipico--di che cosa è accaduto a molti membri di questo tipo intensivamente usato della moneta:

post-12167-1253033804_thumb.jpgpost-12167-1253033815_thumb.jpg

E forse una nuova nota. La moneta alla destra è a di piccola dimensione(!) 3-cent parte ha coniato fra 1854 e 1873 (veda i rami sopra e sotto lo “III„); in 1854 la finezza d'argento del 3-cent è stata sollevata .750 a .900 ed il relativo peso è stato caduto da .80 grammi a .75 grammi.

Sarà divertimento per vedere che cosa invierete dopo!

:) v.

--------------------------------------------

I liked your post, unclejesse :)—especially the conjectures about where your 1852 3-cent might have been, and what it might have done.

The silver 3-cent is one of the most interesting coins in U.S. history, and was a much more important coin in its time than many of us realize today.

The postage stamp connection was important—politically important, especially, for the legislation that created the 3-cent piece—but probably more important in real terms to the creation of the 3-cent coin were the confusion and upset within the American monetary system because of: 1) the fact that foreign coins were still legal tender within the U.S. at the time, especially Mexican silver, which circulated very widely within the U.S., and 2) the California Gold Rush and the widespread disappearance of silver coins from circulation that it caused.

The non-decimal 3-cent coin was seen as a first step toward replacing the worn and depreciated non-decimal Mexican silver, and because the new coin contained less silver (only .750 fine) than its 3-cent face value, it was thought that it would actually circulate (which is the same “subsidiary coinage” idea of Great Britain’ s “Great Recoinage of 1816” and the LMU and its .835 silver).

From its debut in 1851, and for sometime after, the little 3-cent piece was virtually the only American silver in wide circulation in the United States. (After the silver content of U.S. coins was reduced in 1853, the larger silver coins began to circulate again.)

I hope you won’t mind, unclejesse, if I add a pair of photos to: 1) compare the 3-cent silver’s size to one of its contemporaries, Italy’s 1-centesimo, and 2) to illustrate—because the smooth-worn 3-cent at right is typical--what happened to many members of this intensively used coin type:

post-12167-1253033804_thumb.jpgpost-12167-1253033815_thumb.jpg

And perhaps one more note. The coin at right is a small-size(!) 3-cent piece coined between 1854 and 1873 (see the branches above and below the “III”); in 1854 the silver fineness of the 3-cent was raised from .750 to .900, and its weight was dropped from .80 gram to .75 gram.

It’ll be fun to see what you post next!

:) v.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

unclejesse

Grazie a tutti... mi sto allenando per riuscire a postare le foto dei MIEI!!! 3 cents..... scusate ma ribadisco sono un incapace con la digitale!!!! :D

Bellissime le Vs. risposte..... non sapevo che negli USA in quegli anni circolassero anche monete Messicane...

Purtroppo amico Villa 66 non sono sicuro che, guardando bene, il 3 Cents USA sia vicino come peso d'argento a monete messicane, in quanto il mio 5 centavos (uguale come diametro ma più spesso) è datato 1887.... mentre il 3 Cents è 1852.....

Certo sono simili....

Di fatto a quanto ho capito negli USA durante i primi anni del XIX c'era una doppia circolazione di monete: USA e Messico....

E questo per me è una sorpresa!!!!!!!!!!!!!

Vorrei se possibile capirne qualcosa di più...... Certo in quegli anni molti territori ex-messicani sono stati assorbiti dagli USA (penso al Texas) ..... ma giuro non avevo idea che in quegli anni circolassero negli Stati Uniti anche monete messicane!!!!!!!!!!!

Saluti a tutti.....appena riesco posto le mie monete.

Unclejesse.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Aspettavo la risposta di Villa; ero certo che ne uscisse qualcosa di interessante. Neanch'io sapevo nulla della "doppia circolazione" (in generale, non conosco molto le monetazioni extraeuropee).

Mi piacerebbe sapere qualcosa in più, a tale riguardo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter
non sono sicuro che, guardando bene, il 3 Cents USA sia vicino come peso d'argento a monete messicane, in quanto il mio 5 centavos (uguale come diametro ma più spesso) è datato 1887.... mentre il 3 Cents è 1852.....

Infatti il 5 centavos contiene il doppio di argento rispetto al 3 cents:

5 centavos 1887 gr. 1,353 x 0,903 (percentuale di argento) = gr. 1,221 di argento

3 cents 1852 gr. 0,80 x 0,750 (percentuale di argento) = gr. 0,60 di argento

Però, negli anni '50, in Messico c'era 1/4 di real:

gr. 0,845 x 0,903 = gr. 0,76 di argento

Siamo già più vicini ;)

petronius B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

villa66

Petronius ha questa destra ;). Il più vecchio, argento Spanish-American e messicano non-decimale è le monete in questione. (Monete straniere che circolano negli Stati Uniti poichè la moneta a corso legale era inizio ritirato in 1857 ed è stata andata una coppia degli anni più successivamente.)

I centesimi dell'aquila di volo hanno una parte grande nella storia del ritiro dell'argento straniero, che--è definitivamente degno ricord--era spesso molto consumato e danneggiato entro 1857. Molte di queste monete (specialmente i vecchi tipi Spanish-American) erano liscio portato ed a volte fermato; erano spesso soltanto ombre dei loro ex auto.

I parecchi punti nei prezzi d'argento durante l'ultima generazione hanno indotto molte di queste vecchie monete ad essere riciclati, ma 30-40 anni fa ci erano ancora un gran numero di questo stanco, danneggiato e monete d'argento Spanish-American e messicane liscio-consumate che risiedono negli Stati Uniti.

Ora non ho molto tempo, ma spero di scrivere più successivamente.

:) v.

-------------------------------------

Petronius has this right ;). The older, non-decimal Spanish-American and Mexican silver are the coins in question. (Foreign coins circulating in the U.S. as legal tender were withdrawn beginning in 1857, and were gone a couple of years later.)

Flying Eagle cents have a big part in the story of the withdrawal of the foreign silver, which—it is definitely worth remembering—was often very worn and damaged by 1857. Many of these coins (particularly the old Spanish-American types) were worn smooth, and sometimes clipped; often they were only shadows of their former selves.

The several spikes in silver prices during the last generation have caused many of these old coins to be recycled, but 30-40 years ago there were still vast numbers of these tired, damaged, and smooth-worn Spanish-American and Mexican silver coins residing in the U.S.

I don’t have much time now, but I hope to write more later.

:) v.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Questa è la moneta messicana di cui si parla: 1/4 di real in argento coniata, in questa tipologia, dal 1842 al 1863 in diverse zecche.

petronius B)

post-206-1253132146_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

villa66

L'argento Spanish-American ha circolato nelle colonie americane moneta-affamate della Gran-Bretagna dai loro giorni in anticipo e dopo gli S.U.A. ha guadagnato la relativa indipendenza (1783) che il nuovo paese ha basato il relativo sistema monetario (1792) sulla relativa esperienza con il “dollaro„ Spanish-American (“Spanish-American„ perché la maggior parte sono stati colpiti alle mente coloniali spagnole a Messico City e Lima, Perù).

Come con tutto il nuovo paese, generare una valuta realizzabile ha occorr tempo. Gran-Bretagna's colonie americane hanno avute una storia di 150 anni di usando che cosa monete erano disponibili, ed i regimi monetari ad-hoc e di sovrapposizioni che si erano sviluppati in della varia parti delle 13 colonie hanno causato la confusione tremenda quando era tempo di lavorarle a maglia in una singola, valuta nazionale coerente. Ci era incertezza come continuare. Il metallo era limitato. Il bisogno outstripped la capienza. Ci era ancora guerra con la Gran Bretagna (1812-1815). Le distanze erano gran--e aumentare. Il trasporto era primitivo. Il Bimetallism era una peste periodica.

Malgrado gli Stati Uniti saldamente impegnandosi nel sistema decimale in 1792, nel “dollaro„ Spanish-American (di 8 reales) e nelle relative frazioni (4-, 2-, 1-, ½ -reale) continuate per essere indispensabile in Stati Uniti per le transazioni giornaliere per le decadi dopo indipendenza americana, e--dopo il Messico aveva guadagnato la relativa propria indipendenza dalla Spagna--che i discendenti messicani delle monete Spanish-American inoltre hanno cominciato a circolare negli Stati Uniti come moneta a corso legale….

---------------------------------

Spanish-American silver circulated in Britain’s coin-starved American colonies from their early days, and after the U.S.A. gained its independence (1783) the new country based its monetary system (1792) on its experience with the Spanish-American “dollar” (“Spanish-American” because most were struck at the Spanish colonial mints in Mexico City and Lima, Peru).

As with any new country, creating a workable currency took time. Britain’s American Colonies had a 150-year history of using whatever coins were available, and the ad hoc, overlapping monetary regimes that had grown up in various parts of the 13 Colonies caused tremendous confusion when it was time to knit them into a single, coherent national currency. There was uncertainty how to proceed. Metal was scarce. Need outstripped capacity. There was war again with Great Britain (1812-1815). Distances were great—and increasing. Transportation was primitive. Bimetallism was a periodic plague.

Despite the U.S. having firmly committed itself to the decimal system in 1792, the Spanish-American “dollar” (of 8 reales) and its fractions (4-, 2-, 1-, ½-real) continued to be indispensable within the U.S. for day-to-day transactions for decades after American independence, and—after Mexico had gained its own independence from Spain—the Mexican descendants of the Spanish-American coins also began circulating in the U.S. as a legal tender....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

villa66

L'argento Spanish-American sempre più logoro ed i relativi discendenti messicani (così come numeroso altre monete straniere) hanno continuato ad essere moneta a corso legale negli Stati Uniti fino al 1857. Molte vecchie delle monete consumate o tagliuzzate sono state scambiate per i piccoli centesimi della nuova aquila di volo che sono stati introdotti in 1857 (che allora, nei loro numeri enormi, si è trasformato in un problema essi stessi), e quasi tutto l'argento straniero era stato introverso da circolazione entro 1859. Tutti i laggards--Io sicuro--sono stati eliminati di circolazione dalla guerra civile, che ha cominciato in 1861.

(La guerra civile ha rotto l'monete americana sistema--o forse--la ha guidata underground. Sarebbe più di una decade dopo che l'estremità della guerra in 1865 prima del sistema di monete dell'America realmente recuperato.)

Qui è un esempio di una di quelle monete Spanish-American tagliuzzate e logore, una di quelle rimanenze restanti dall'America dei giorni olden, che hanno usato essere visti così comunemente prima che i prezzi d'argento elevati abbiano dato a gente un motivo trasmettere molti di questi superstiti forlorn ai pot di fusione:

post-12167-1253167459_thumb.jpgpost-12167-1253167469_thumb.jpg

Ho venuto a contatto di questa moneta in un junkbox sul contatore di un negozio polveroso della moneta nel Midwest americano. Ha occorr un certo tempo prima di esso si è presentato a me, guardandolo, che questo Spagnolo danneggiato 8-reales di Charles IIII potrebbe realmente essere una moneta che era stata tagliata fino a fa il cambiamento. Guardato esso più molto attentamente e deciso esso potrebbero avere due nastri tagliati esso--circa di due “punte„….

--------------------------------------------------

The increasingly worn-out Spanish-American silver and its Mexican descendants (as well as numerous other foreign coins) continued to be legal tender in the U.S. until 1857. Many of the worn or cut-up old coins were exchanged for the new Flying Eagle small cents that were introduced in 1857 (which then, in their enormous numbers, became a problem themselves), and almost all of the foreign silver had been withdrawn from circulation by 1859. Any laggards—I’m sure—were pushed out of circulation by the Civil War, which began in 1861.

(The Civil War broke the American coinage system—or perhaps—drove it underground. It would be more than a decade after the war’s end in 1865 before America’s coinage system really recovered.)

Here’s an example of one of those cut-up, worn-out Spanish-American coins, one of those leftovers remaining from the America of the olden days, that used to be so commonly seen before high silver prices gave folks a reason to send many of these forlorn survivors to the melting pots:

post-12167-1253167459_thumb.jpgpost-12167-1253167469_thumb.jpg

I met this coin in a junkbox on the counter of a dusty coin shop in the American Midwest. It took some time before it occurred to me, looking at it, that this damaged Spanish 8-reales of Charles IIII might actually be a coin that had been cut up to make change. Looked at it more closely and decided it might have had two slivers cut out of it—about two “bits”....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

villa66

Appena alcune parole circa le “bit.„ “Bits„ era una parola americana (e forse, luke ;) , originalmente una parola britannica) che una volta molto è stata usata per riferirsi al “reale spagnolo e messicano.„

“Bit„ era 1/8 di un dollaro spagnolo (8-reales). Le 2 bits erano un quarto-dollaro, 4 bits erano metà un del dollaro. E quando il mio nonno--chi ha parlato più vecchio inglese, ed era l'ultima persona ho conosciuto chi realmente ha calcolato le parti frazionarie di un dollaro in termini di “bits„--raggiunto nella sua borsa della moneta e chiesto voi se desideriate “6 bit,„ immediatamente avete detto “sì, al grandpa! „ ed aspettato lui per trasportare una certa combinazione delle monete che hanno aggiunto fino a 75 cents.

“Due bit„ è ancora comunemente usati riferirsi ad un quarto-dollaro, o in un uso di sottovalutazione, denominare qualcuno o qualche cosa di poco costoso o insignificante: “Una certa azienda della due-bit…„

E ci persino ora è ancora l'acclamazione di gioco del calcio negli stadi della High School, in questo autunno di 2009: “Due bit, quattro bit, sei bit, un dollaro--Tutto per [nome della squadra], si levano in piedi in su e holler!"

Alcune piccole tracce del dollaro spagnolo ancora persino ora sopravvivono qui.

:) v.

---------------------------------------

Just a few words about “bits.” “Bit” was an American word (and perhaps, luke ;) , originally a British word) that was once much used to refer to the Spanish and Mexican “real.”

A “bit” was 1/8 of a Spanish dollar (8-reales). So 2 bits were a quarter-dollar, 4 bits were half a dollar. And when my grandfather--who spoke an older English and was the last person I knew who actually figured the fractional parts of a dollar in terms of “bits”--reached into his coin purse and asked you whether you wanted “6 bits,” you immediately said “Yes, grandpa!” and waited for him to deliver some combination of coins that added up to 75 cents.

“Two bits” is still commonly used to refer to a quarter-dollar, or in a disparaging use, to call someone or something cheap or insignificant: “Some two-bit company...”

And there is still the football cheer in the high school stadiums even now, in this autumn of 2009: “Two bits, four bits, six bits, a dollar—All for the [team name], stand up and holler!"

Some small traces of the Spanish dollar still survive here, even now.

:) v.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter
Just a few words about "bits." "Bit" was an American word (and perhaps, luke ;) , originally a British word) that was once much used to refer to the Spanish and Mexican "real."

Are you talking to me? :lol:

Or better... "You talkin' to me?" in De Niro's style. B)

My knowledge of your language's not so good, as it used to be, but obviously "bit" is an English word that means piece or small quantity.

Both the words (Piece and Bit, like the Italian translation) probably come from ancient German.

It's used in a lot of sentences, but your usage's surely American. I know a particular sentence that has the same meaning of the Italian translation (even if, in our language, is just a little bit (!) particular... so don't ask me to explain more :lol: )

PS. Scusate l'off-topic...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

villa66

Appena dandogli il vostro rispetto, luke ;) . A causa delle nostre parecchie conversazioni circa le origini di parola, quando ho cominciato a scrivere circa l'uso americano delle “bits„ riguardo ai “reales,„ mi sono domandato per un momento se l'uso pre-dated la spaccatura americana con la Gran Bretagna.

Circa la parte dai 3-cent. I collettori a volte oggi denominano l'argento 3-cent monete “trimes,„ che è un gioco su “tri-“ (3) e “dime„ (gli Stati Uniti una moneta dai 10 cents). Il “trime„ nome è un'invenzione successiva, tuttavia. Non era un nome applicato comunemente al 3-cent quando era nel relativo circolare heyday.

Ma il poco 3-cent dell'argento a volte è stato denominato “una scala dei pesci.„

Era i più piccoli Stati Uniti conii mai in termini di peso, ma non la distinzione del diametro--that va ai dollari dell'oro di 1849-54.

L'argento 3-cent moneta a corso legale della oggi e può ancora essere usato come soldi. Sta trovando qualcosa può comprare, tuttavia, piuttosto più difficile.

:) v.

-----------------------------------

Just giving you your respect, luke ;) . Because of our several conversations about word origins, when I began to write about the American use of “bits” with regard to “reales,” I wondered for a moment whether the usage pre-dated the American split with Great Britain.

About the 3-cent piece. Collectors sometimes today call the silver 3-cent coins “trimes,” which is a play on “tri-“ (3) and “dime” (the U.S. 10-cent coin). The name “trime” is a later invention, however. It was not a name commonly applied to the 3-cent when it was in its circulating heyday.

But the little silver 3-cent was sometimes called a “fish scale.”

It was the smallest U.S. coin ever in terms of weight, but not diameter—that distinction goes to the gold dollars of 1849-54.

The silver 3-cent coin remains legal tender today, and can still be used as money. Finding something it can buy, however, is somewhat more difficult.

:) v.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

unclejesse

Fantastico.....

Veramente fantastico.... siete straordinari....

Ma visto che siamo in argomento monete "inusuali"..... I 2 Cents?

Gli amici che mi hanno dato la dritta per i 3 cents = francobollo... mi hanno detto anche che i 2 cents sono nati per questo: ovvero per una faciità nel dare il resto..... Ovvero pago con 5 cents e mi viene data di resto una moneta da 2 cents anzichè due da 1 cent.......

E' esatto anche questo?

Concludo tornando nel vecchio West: vista la doppia circolazione USA/Mexico le famose monete d'oro nascoste in cimiteri più che banche sperdute da qualche parte.... invece dell'aquila degli USA.... hanno forse inciso il Condor della Republica Mexicana?

Vi ringrazio per le risposte....

Saluti a tutti,

Unclejesse...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

villa66
Ma visto che siamo in argomento monete "inusuali"..... I 2 Cents?

Gli amici che mi hanno dato la dritta per i 3 cents = francobollo... mi hanno detto anche che i 2 cents sono nati per questo: ovvero per una faciità nel dare il resto..... Ovvero pago con 5 cents e mi viene data di resto una moneta da 2 cents anzichè due da 1 cent.......

E' esatto anche questo?

È un'idea logica, ma no, la parte dai 2-cent ha avuto un'origine completamente differente--totale indipendente dall'idea di dare il cambiamento per l'acquisto di un francobollo.

Invece, la parte dai 2-cent deve la relativa esistenza alla guerra civile americana.

Il contenuto d'argento ridotto degli Stati Uniti le monete sussidarie che cominciano in 1853, che ha permesso che il piccolo argento circolasse, con il ritiro delle monete straniere in 1857, il ritiro del ½ - cent ed il grande cent, e l'introduzione di nuovo piccolo cent--anche in 1857--notevolmente hanno migliorato lo stato del sistema americano di coiniata.

Ma lo scoppio della guerra civile in 1861 era disastroso. Per la fine di 1862, quasi non ci erano monete nella circolazione. Il piccolo gettoni, i francobolli incassati, e la “valuta frazionaria„ (soldi di carta denominati nei cents) ed altri espedienti sono stati usati al posto delle monete sparite.

L'oro e l'argento erano il primo da sparire da circolazione, naturalmente. Per un certo tempo, le monete dal 1-cent sono rimasto nella circolazione. (Ho letto che i sacchetti che contengono 25, 50 e 100 penny sono stati usati al posto dei quarto-dollari, dei mezzo-dollari e monete del dollaro spariti, molto come i sacchetti 40-monete dell'in ritardo-Impero rama circolato a Roma dei periodi antichi.)

Ma per la fine di 1862, ancora, persino lle monete dal 1-cent stavano accumulande. Le monete americane principalmente erano sparito…

-------------------------------------

It’s a logical idea, but no, the 2-cent piece had a completely different origin—totally unrelated to the idea of giving change for the purchase of a postage stamp.

Instead, the 2-cent piece owes its existence to the American Civil War.

The reduced silver content of U.S. subsidiary coins beginning in 1853, which allowed the small silver to circulate, along with the withdrawal of foreign coins in 1857, the withdrawal of the ½-cent and the large cent, and the introduction of a new small cent—also in 1857—greatly improved the condition of the American coinage system.

But the outbreak of the Civil War in 1861 was disastrous. By the end of 1862, almost no coins were in circulation. Small tokens, encased postage stamps, and “fractional currency” (paper money denominated in cents), and other expedients were used in place of the vanished coins.

Gold and silver were the first to disappear from circulation, of course. For a time, the 1-cent coins remained in circulation. (I have read that bags containing 25, 50, and 100 pennies were used in place of the vanished quarter-dollars, half-dollars, and dollar coins, much as the 40-coin bags of late-Empire coppers circulated in the Rome of ancient times.)

But by the end of 1862, again, even 1-cent coins were being hoarded. American coins had mostly disappeared...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

villa66

I piccoli cents americani introdotti in 1857 hanno avuti una composizione del rame di 88%, il nichel di 12%, ed il loro colore chiaro ha dato loro il nickname popolare “dei centesimi bianchi.„ Erano sparito da circolazione presto nel civile Guerra--ma le autorità hanno notato che il piccolo gettoni composizione del bronze/rame realmente ha circolato.

Il successo di questi rama e gettoni--spesso bronze chiamato “copperheads„ --ha indotto le autorità federali a smettere di coniare i “centesimi bianchi„ in 1864 e nell'edizione “copperheads„ dei loro propri. (Sono oggi ben noti a noi, come il formato ed il colore della parte del 1-cents rimane lo stesso in 2009 come ha fatto in ritardo in 1864.)

Oltre che il nuovo cent bronze, inoltre in 1864 le autorità federali hanno pubblicato un bronzo una moneta dai 2-cent. Per non fare cambiamento per la metà-moneta da dieci centesimi di dollaro d'argento (che non stava circolando), ma entrare più monete in circolazione. Sono riuscito. La parte dai 2-cent ha entrato nella circolazione ed ha rimasto là. Unbelievably--per un breve tempo, anyway--la parte dai 2-cent era la moneta americana di alto-valore nell'ampia circolazione!

La nuova denominazione dei 2-cent è famosa per un'altro prima: il desperation della guerra civile ha condotto all'apparenza del motto “in dio che ci fidiamo di.„

Una nota finale: questa stessa scarsità guerra-guidata della moneta era il motivo per l'introduzione del rame-nichel una parte dai 3-cent in 1865, colmare lo spacco a sinistra dalla tesaurizzazione dell'argento dai 3-cent. Ed idem l'introduzione del rame-nichel una parte dai 5-cent in 1866, sostituire la metà-moneta da dieci centesimi di dollaro d'argento sparita.

:) v.

---------------------------------------------

The American small cents introduced in 1857 had a composition of 88% copper, 12% nickel, and their light color gave them the popular nickname of “white cents.” They had disappeared from circulation early in the Civil War—but the authorities noticed that the small tokens of copper/bronze composition did actually circulate.

The success of these copper and bronze tokens—often called “copperheads”—caused the Federal authorities to stop coining “white cents” in 1864 and issue “copperheads” of their own. (They are well-known to us today, as the size and color of the 1-cent piece remains the same in 2009 as it did late in 1864.)

In addition to the new bronze cent, also in 1864 the Federal authorities issued a bronze 2-cent coin. Not to make change for the silver half-dime (which was not circulating), but to get more coins into circulation. They succeeded. The 2-cent piece entered circulation and stayed there. Unbelievably—for a brief time, anyway—the 2-cent piece was the highest-value American coin in wide circulation!

The new 2-cent denomination is famous for another first: the desperation of the Civil War led to the appearance of the motto “In God We Trust.”

A final note: this same war-driven coin shortage was the reason for the introduction of the copper-nickel 3-cent piece in 1865, to fill the gap left by the hoarding of the 3-cent silver. And ditto the introduction of the copper-nickel 5-cent piece in 1866, to replace the vanished silver half-dime.

:) v.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

unclejesse

Ecco imiei 3 Cents.... ce l'ho fatta ad allegarli, ditemi qualcosa.

Ciao a Tutti,

Unclejesse dalla Lomellina!

post-9679-1255019772,79_thumb.jpg

post-9679-1255019784,5_thumb.jpg

post-9679-1255019799,15_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Ecco imiei 3 Cents.... ce l'ho fatta ad allegarli, ditemi qualcosa.

Vedo un bello sfondo grigio con una macchiolina al centro :lol:

Cerca di "scontornare" le immagini prima di postarle in questo modo potrai evitare di doverle ridurle per caricarle sul forum ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×