Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Piacentine

1 centesimo Carlo Felice 1826 T (p)

41 risposte in questa discussione

Buona sera a tutti,

Vi posto una delle ultime monete entrate in collezione: 1 centesimo del 1826 per T con p in ovale e testina d'aquila.Vorrei il vostro parere sulla conservazione e vedete se riuscite a trovare lo strano particolare che ha questa moneta ....... :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:

raujgk.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

innanzitutto complimenti per la conservazione e soprattutto mi sembra di vedere che nel dritto

sia rimasta l'impronta di conio di un retro.

Queste cose mi mandano matto le adoro.

ciao

gianluca

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mi sembra di vedere che nel dritto

sia rimasta l'impronta di conio di un retro.

:blink: hai ragione!

Complimenti anche da parte mia! Ottima moneta!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Conservazione eccellente. Ben visibile il particolare strano.

Giuseppe.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

innanzitutto complimenti per la conservazione e soprattutto mi sembra di vedere che nel dritto

sia rimasta l'impronta di conio di un retro.

Queste cose mi mandano matto le adoro.

ciao

gianluca

Bravissimo centrato in pieno nel dritto c'e un'impronta sottosopra del rovescio,ora è da capire se la moneta è stata ribattuta o altro,lascio a voi le considerazioni e gradirei anche una vostra opinione sulla conservazione più avanti posterò il giudizio di Tevere che l'ha chiusa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non hai la moneta senza perizia?

Prima di farle periziare facevo sempre una foto!

Particolare molto raro in questa tipologia,considerata da alcuni già "perfetta". O come riportano "nessun difetto di conio"!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non hai la moneta senza perizia?

Prima di farle periziare facevo sempre una foto!

Particolare molto raro in questa tipologia,considerata da alcuni già "perfetta". O come riportano "nessun difetto di conio"!!!!!

No ,purtroppo l'ho ottenuta già con perizia,comunque posterò foto migliori perchè dal vivo la ribattitura, o quello che è,si vede molto meglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un'altra curiosità è che nonostante sia periziata il signor Tevere non ha accennato sul cartellino a questo fatto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma l'impronta che si nota è in incuso? Se sì, difficile stabilire se è un evento che si è verificato in zecca oppure se è una manipolazione posteriore. Non è granchè difficile riprodurre un'impronta del genere usando un'altra moneta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma l'impronta che si nota è in incuso? Se sì, difficile stabilire se è un evento che si è verificato in zecca oppure se è una manipolazione posteriore. Non è granchè difficile riprodurre un'impronta del genere usando un'altra moneta.

è questo il bello non è in incuso :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un'altra curiosità è che nonostante sia periziata il signor Tevere non ha accennato sul cartellino a questo fatto.

Molto strano.

O non è stato richiesto o come sopra,possibile postuma.

Dovresti contattare Tevere e illustrargli il caso. Lui sapra dirti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un'altra curiosità è che nonostante sia periziata il signor Tevere non ha accennato sul cartellino a questo fatto.

Molto strano.

O non è stato richiesto o come sopra,possibile postuma.

Dovresti contattare Tevere e illustrargli il caso. Lui sapra dirti!

Penso che sia impossibile poichè i sigilli non sono manomessi e la moneta è stata ottenuta da un fidato membro del forum che preferirei non nominare ,poi se lui vuole partecipare alla discussione, ben venga :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma l'impronta che si nota è in incuso? Se sì, difficile stabilire se è un evento che si è verificato in zecca oppure se è una manipolazione posteriore. Non è granchè difficile riprodurre un'impronta del genere usando un'altra moneta.

è questo il bello non è in incuso :)

Cioè quei segni sono in rilievo :o ? Dalla foto non l'avrei proprio detto, sembrano proprio in incuso. Se sono in rilievo è matematico che è stata ribattuta su un altro pezzo similare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Se sono in rilievo è matematico che è stata ribattuta su un altro pezzo similare.

Concordo in pieno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Dalle foto l' immagine sembra in incuso, almeno a me.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il rame è stupendo in altissima conservazione concordo con Cembruno in incuso B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dalle foto non si direbbe ma in incuso sono soltanto quei piccoli rilievi vicino alla data mentre quelli che formano lo scudo sono leggermente in rilievo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Altra cosa :mi dareste un parere sulla conservazione prima di postare il cartellino della perizia?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

SPL+/qFDC

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dalle foto non si direbbe ma in incuso sono soltanto quei piccoli rilievi vicino alla data mentre quelli che formano lo scudo sono leggermente in rilievo.

Hmmm, adesso ho capito cosa intendi. Le linee che formano la sagoma dello scudo sono in rilievo, ma è ovvio, se dai una martellata il materiale rientra nel punto colpito e tutt'attorno forma un rilievo. Ma solo in questo senso la figura è in rilievo, perchè in realtà sia lo scudo che il resto dei dettagli sono in incuso, com'è normale che sia. A mio avviso questa moneta ha semplicemente subìto l'impronta dal R/ di una seconda moneta, e davvero è difficile poter dire se questa manipolazione è avvenuta in zecca (improbabile) o successivamente (molto più probabile, secondo me). Non ha alcuna importanza l'origine recente della moneta: è un esemplare coniato quasi 2 secoli fa, quell'impronta può essere stata fatta in un qualsiasi momento degli ultimi 180 anni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un'altra curiosità è che nonostante sia periziata il signor Tevere non ha accennato sul cartellino a questo fatto.

Molto strano.

O non è stato richiesto o come sopra,possibile postuma.

Dovresti contattare Tevere e illustrargli il caso. Lui sapra dirti!

Penso che sia impossibile poichè i sigilli non sono manomessi e la moneta è stata ottenuta da un fidato membro del forum che preferirei non nominare ,poi se lui vuole partecipare alla discussione, ben venga :)

Sia impossibile cosa?

Che non è stato richiesto?

Non devono per forza specificare che particolare ha la moneta. Lo puoi richiedere al perito e il perito considera,guarda e decide se metterlo o no e prima di farlo ti consulta.

Puo anche solo chiudere la moneta dicendo che è originale,il grado di conservazione e tralasciare il resto.

Togliti lo sfizio e contatta Tevere sul suo sito. E' una persona molto disponibile anche se diretto,nel bene e nel male! Numismaticamente parlando!

B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dalle foto non si direbbe ma in incuso sono soltanto quei piccoli rilievi vicino alla data mentre quelli che formano lo scudo sono leggermente in rilievo.

Hmmm, adesso ho capito cosa intendi. Le linee che formano la sagoma dello scudo sono in rilievo, ma è ovvio, se dai una martellata il materiale rientra nel punto colpito e tutt'attorno forma un rilievo. Ma solo in questo senso la figura è in rilievo, perchè in realtà sia lo scudo che il resto dei dettagli sono in incuso, com'è normale che sia. A mio avviso questa moneta ha semplicemente subìto l'impronta dal R/ di una seconda moneta, e davvero è difficile poter dire se questa manipolazione è avvenuta in zecca (improbabile) o successivamente (molto più probabile, secondo me). Non ha alcuna importanza l'origine recente della moneta: è un esemplare coniato quasi 2 secoli fa, quell'impronta può essere stata fatta in un qualsiasi momento degli ultimi 180 anni.

è quello che ho pensato anche io però c'è da considerare che se fosse avvenuto ciò le lettere sarebbero danneggiate cioè sarebbero "schiacciate" nel punto in cui la moneta è stata "manomessa" .Quindi alla fine ho concluso che inizialmente la moneta era stata coniata erroneamente con le facce a medaglia e scoperto l'errore la moneta è stata ribattuta bene.Che te ne pare della mia teoria?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un'altra curiosità è che nonostante sia periziata il signor Tevere non ha accennato sul cartellino a questo fatto.

Molto strano.

O non è stato richiesto o come sopra,possibile postuma.

Dovresti contattare Tevere e illustrargli il caso. Lui sapra dirti!

Penso che sia impossibile poichè i sigilli non sono manomessi e la moneta è stata ottenuta da un fidato membro del forum che preferirei non nominare ,poi se lui vuole partecipare alla discussione, ben venga :)

Sia impossibile cosa?

Che non è stato richiesto?

Non devono per forza specificare che particolare ha la moneta. Lo puoi richiedere al perito e il perito considera,guarda e decide se metterlo o no e prima di farlo ti consulta.

Puo anche solo chiudere la moneta dicendo che è originale,il grado di conservazione e tralasciare il resto.

Togliti lo sfizio e contatta Tevere sul suo sito. E' una persona molto disponibile anche se diretto,nel bene e nel male! Numismaticamente parlando!

B)

Lo contatterò per maggiori informazioni comunque ritengo impossibile che la perizia sia stata manomessa;la perizia è datata 16/02/2007 ,quindi ben 2 anni e mezzo fà....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è quello che ho pensato anche io però c'è da considerare che se fosse avvenuto ciò le lettere sarebbero danneggiate cioè sarebbero "schiacciate" nel punto in cui la moneta è stata "manomessa" .Quindi alla fine ho concluso che inizialmente la moneta era stata coniata erroneamente con le facce a medaglia e scoperto l'errore la moneta è stata ribattuta bene.Che te ne pare della mia teoria?

Se fosse stata prima coniata con gli assi a medaglia tutti quei rilievi che si vedono in più sarebbero in rilievo, e non in incuso ;) Per quanto riguarda la mancata schiacciatura delle lettere, questa è una giusta obiezione. Ho pensato anche che potesse esserci stata una pressione lieve da parte della seconda moneta, così che non venissero danneggiati i rilievi sottostanti, però osservando meglio mi pare di vedere che i rilievi, soprattutto nella zona della data, siano sopra ai dettagli in incuso. Il che significa che effettivamente il tondello, prima di essere coniato, era già stato impresso. Sul come sia potuto succedere ci sto pensando, ma al momento ci ho ricavato solo un gran mal di testa :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è quello che ho pensato anche io però c'è da considerare che se fosse avvenuto ciò le lettere sarebbero danneggiate cioè sarebbero "schiacciate" nel punto in cui la moneta è stata "manomessa" .Quindi alla fine ho concluso che inizialmente la moneta era stata coniata erroneamente con le facce a medaglia e scoperto l'errore la moneta è stata ribattuta bene.Che te ne pare della mia teoria?

Se fosse stata prima coniata con gli assi a medaglia tutti quei rilievi che si vedono in più sarebbero in rilievo, e non in incuso ;) Per quanto riguarda la mancata schiacciatura delle lettere, questa è una giusta obiezione. Ho pensato anche che potesse esserci stata una pressione lieve da parte della seconda moneta, così che non venissero danneggiati i rilievi sottostanti, però osservando meglio mi pare di vedere che i rilievi, soprattutto nella zona della data, siano sopra ai dettagli in incuso. Il che significa che effettivamente il tondello, prima di essere coniato, era già stato impresso. Sul come sia potuto succedere ci sto pensando, ma al momento ci ho ricavato solo un gran mal di testa :D

Questi sono i misteri della numismatica :lol: ! Domani provo a contattare Tevere e vediamo cosa mi risponde.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?