Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Pinna

Anfora Di Piccola Dimensione

Risposte migliori

Pinna

Vorrei sapere se conoscete se in epoca romana si usavano anforete di picole dimensioni (20 cm circa) ,che naturalmente erano una imitazione delle anfore di dimensioni normali, per servire il vino a tavola o come semplice bichiere. L´anforeta che o visto aveva la bocca (parte superiore) che si apriva molto di piu che le grandi per poter rendere piu facile il versamento del vino. Allego un disegno aspetando di poter allegare a presto una foto.

2chxmu.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adolfos

Ciao

probabilmente si tratta di un anphoriscos che altro non e' che un tappo in forma di anfora che aveva la funzione di chiudere ermeticamente ,anche con l'aiuto di resine.la bocca dell'anfora stessa.Veniva spinta a pressione , girandola in senso orario impugnando l'orlo che fungeva da presa.I solchi tutto intorno servivano

per una maggiore presa all'interno dell'anfora.

ma', sara' vero? :)

cordiali saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

manu78

per le forme ceramiche romane ti consiglio le pubblicazioni del GAR (gruppo archeologico romano), semplici, ben fatte e ricche di riproduzioni e foto

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Flavio

per le forme ceramiche romane ti consiglio le pubblicazioni del GAR (gruppo archeologico romano), semplici, ben fatte e ricche di riproduzioni e foto

ciao

Pubblicazioni veramente valide.

Tuttavia, per questo topic, rammento sempre :

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chievolan

Ciao

probabilmente si tratta di un anphoriscos che altro non e' che un tappo in forma di anfora che aveva la funzione di chiudere ermeticamente ,anche con l'aiuto di resine.la bocca dell'anfora stessa.Veniva spinta a pressione , girandola in senso orario impugnando l'orlo che fungeva da presa.I solchi tutto intorno servivano

per una maggiore presa all'interno dell'anfora.

ma', sara' vero? :)

cordiali saluti

Ma l'anforisco non era "pieno", senza una cavità interna?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adolfos

Ciao

probabilmente si tratta di un anphoriscos che altro non e' che un tappo in forma di anfora che aveva la funzione di chiudere ermeticamente ,anche con l'aiuto di resine.la bocca dell'anfora stessa.Veniva spinta a pressione , girandola in senso orario impugnando l'orlo che fungeva da presa.I solchi tutto intorno servivano

per una maggiore presa all'interno dell'anfora.

ma', sara' vero? :)

cordiali saluti

Ma l'anforisco non era "pieno", senza una cavità interna?

Ciao

quei pochi esemplari che ho visto , in qualche museo e tutti di provenienza marina, erano vuoti all'interno. ;)

Modificato da adolfos

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arthas

Se lei ha la possibilità di inserire una foto potremmo meglio stabilire di cosa si tratta e di che epoca....non è detto che sia romana, dato che lei non indica neanche il materiale e provenienza.

Se da come ho capito lei non si intende di forme vascolari potrebbe aver visto anche un oggetto come un ungentarium.

ma il vasetto da lei descritto termina con un puntale?

saluti

Modificato da Arthas

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adolfos

Buonasera Arthas

la mia descrizione sulla funzionalità dell'oggetto è stata fatta in base alla descrizione postata. Chiaramente è solo un'ipotesi senza alcuna presunzione di verità. Senza una foto da poter analizzare nei particolari non è posssibile estrapolare niente di sicuro. Purtroppo credo che Pinna non segua più la discussione ormai di vecchia data.Peccato.

Cordiali saluti

adolfos

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arthas

Buonasera Arthas

la mia descrizione sulla funzionalità dell'oggetto è stata fatta in base alla descrizione postata. Chiaramente è solo un'ipotesi senza alcuna presunzione di verità.

Ho capito ma io mica mi sono rivolto a lei, non ho fatto caso che la discussione fossa datata, comunque sia un amphoriskos oppure un unguentarium poco importa dato lo scarso interesse e dati fornitici dall'utente.

Buonasera

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chievolan

Grazie Adolfos.

conoscevo l'aforisco solo da letteratura e davo per scontato che fosse un oggetto pieno.

Per chi fosse interessato all'argomento Anfore posso citare questo libro:

A. Caravale - I. Toffoletti ........ Anfore antiche, conoscerle e identificarle. .........IRECO Ed. 1998.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adolfos

Grazie Adolfos.

conoscevo l'aforisco solo da letteratura e davo per scontato che fosse un oggetto pieno.

Per chi fosse interessato all'argomento Anfore posso citare questo libro:

A. Caravale - I. Toffoletti ........ Anfore antiche, conoscerle e identificarle. .........IRECO Ed. 1998.

Ciao

in effetti la letteratura li descrive pieni ma ti garantisco che possono essere anche vuoti o pseudo -vuoti. E comunque ha ragione Arthas : non sappiamo veramente di quale oggetto stiamo discutendo.Grazie per la segnalazione del libro.

Cordialità

Adolfo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×