Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
CaesarDivi

GC Tutto sulle tetradracme ateniesi arcaiche

Recommended Posts

CaesarDivi

Salve a tutti sono un nuovo Lamonetiano e , vorrei sapere il più possibile sulla Tetradracma attica del VI secolo aC, venne coniata sotto Pisistrato o Hippias ? che grado di rarità hanno questi modelli arcaici ? quanti coni si conoscono di questo periodo ? questo tipo di Civetta mi ha letteralmente stregato !!! grazie anticipatamente!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

CaesarDivi

queste le ho trovate sul sito www.snible.org ! secondo voi la datazione è giusta ? più le guardove più mi piacciono !!!

post-15073-1254853561,51_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

VERUS

La questione relativa all'introduzione della tetradramma con testa di Atena e civetta è spinosa e dibattuta.

Colin Kraay collocava l'introduzione tra il 525 e il 520, collegandola ad una riforma operata da Ippia citata dallo

Psudo Aristotele.

Anche Helène Nicolet.Pierre ritiene che le prime esperienze siano da attribuire al figlio maggiore di Pisistrato.

Olivier Picard scende un po' nel tempo e fornisce una data tra il 525 e il 510 a.C.

Si tratta di grandi specialisti del settore.

Per quanto mi riguarda, concordo con coloro che ritengono che si potrebbe vedere l'introduzione del tipo unico, o almeno la sua affermazione dopo i tentativi iniziali,

solo al tempo della riforma di Clistene (510-509) che, redistribuendo la popolazione in 10 tribù (in precedenza le tribù ioniche erano quattro) sovverte gli esistenti legami

familiari che, probabilmente, erano alla base della precedente monetazione costituita dalle Wappenmuenzen.

P

Edited by VERUS

Share this post


Link to post
Share on other sites

VERUS

Per quanto riguarda l'illustrazione ritengo che la data

indicata sia troppo alta

Salvo errore ni sembrano tutte tetradramme di tipo arcaico (elmo di Atena privo

dell'ornamento delle foglie di ulivo e quindi comunque risalenti alla fine del VI secolo e

antecedenti la fine delle Guerre Persiane (480 a.C.)

P.

Edited by VERUS

Share this post


Link to post
Share on other sites

CaesarDivi

invece per quanto riguarda la rarità visto che girando per il web ne sono riuscito a trovare 10|12 tipi al massimo ,su che gradazione siamo ? R3, R4 ?

posto un'altra fofo ripresa sempre da snible

Share this post


Link to post
Share on other sites

CaesarDivi

possibile che per un esemplare di questi si raggiungano cifre che si aggirano sui 50.ooo,00 € ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

VERUS

Ciao CaesarDivi

innanzitutto ho corretto il mio primo post perché avevo digitato male la

datazione di Kraay.

La rarità varia molto in rapporto alla tipologia: certamente le tetradramme

di tipo arcaico (ante 480) sono decisamente più rare e costose di quelle posteriori.

Per avere un'idea delle quotazioni prova a vedere sui listini delle aste e sui relativi

bollettini dei realizzi.

Quasi tutte le aste propongono tetra di V e IV sec., quelle arcaiche compaiono meno

frequentemente.

Buon divertimento

P.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Arka

Le tavole postate sono del catalogo del British Museum volume riguardante l'Attica, Megaris e Egina. Il volume è della fine dell'ottocento e quindi piuttosto datato. I tetradrammi arcaici costano molto se in alta conservazione. In conservazioni modeste sono senz'altro più raggiungibili. Le monete ateniesi sono in generale abbastanza comuni, ma sono molto ricercate. Diverso discorso per le wappenmunzen. Sono molto rare e le ultime teorie non le legano più alle famiglie dell'Attica... Sono datate dal Kraay (consiglio a tutti di leggerlo) tra il 560 e il 520 a.C.

Share this post


Link to post
Share on other sites

CaesarDivi

non c'è tipo un catalogo alfa per le monete greche (no magna grecia)? che indichi sia il grado di rarità che il loro valore !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Arka

L'unico manuale che conosco è quello del Sear, Greek Coins in due volumi. Si può trovarlo in vendita nei convegni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

CaesarDivi

grazie Arka PD ! ho dato un occhiata al sito di David R Sear è proprio quello che fa per me !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.