Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Alexandro

Ma non eravamo noi gli eredi dei Romani?

Recommended Posts

Alexandro
non sò se anche voi avete avuto questa senzazion girando su internet o entrando in una libreria.... praticamente i migliori siti sul mondo romano (compresi quelli per catalogare le monete) e i migliori libri sono scritti da autori stranieri o nenache tradotti in lingua italiana. Come mai cè questo disinteresse italiano per la propria storia?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Atanor
Ciò che affermi è sconsolante ma corrisponde a verità.
Ma che avranno fatto di tanto male i Romani da non meritare più alcuna attenzione da parte del paese natio??
Ma ci pensi, ad esempio, a che palle che ci avrebbero fatto i francesi se avessero potuto appropiarsi della storia di Roma.
Noi no, ci vergogniamo.
Mah.....

Certo ci sono anche motivi politici:
- l'uso strumentale fatto di Roma fatto dal fascismo;
- la nascita della Lega Nord e l'opposta strumentalizzazione fatta con i Celti;
però francamente mi sembra incredibile quello che sta accadendo a livello culturale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

bavastro
ciao alexandro, io non credo che gli italiani si disinteressino. Almeno non del tutto. :)
Il fatto è che se un italiano scrive un libro sul mondo romano, chi glielo pubblica? Forse è anche un problema di editori che non credono in certi eventi editoriali. Anche perchè, parallelamente gli americani che scrivono lo fanno con passione e il prodotto si presenta appetibile. Sono affascinati dal mondo romano, come gli inglesi da quello ellenico. Poi c'è un discorso di finanziamenti e lanci pubblicitari e in questo gli americani sono più avanti di noi. :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Newton
Altra motivazione: la cultura in Italia, in questo momento, vale 0 (zero).


Non gliene frega niente a nessuno. Infatti ci sono fior di professori universitari che scrivono libri e saggi di storia romana, ma in libreria sono poi altri i titoli che fanno cassetta. E fare cassetta è quello che importa, oggi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
favaldar
[quote]E fare cassetta è quello che importa, oggi. [/quote]

[color=blue]Purtroppo è stravero.
Poco tempo fà il Messaggero ha pubblicato dei libri sulla storia di Roma,antica,strade,proverbi,personaggi e quanto di più bello e interessante si poteva scrivere.Purtroppo non sono stati scritti dal Gabibo o dal Merolone o dalla Lecciso ma da professori e insegnanti, semplici amanti di Roma e delle sue tradizioni e per questo non hanno avuto il successo che meritavano.
Perche in TV non fanno più programmi d'interesse storico,scientifico,in modo da poter usuare questo meraviglioso mezzo per istruire e non rimbecillire.
Quando il popolo aprirà gl'occhi!?
Speriamo che io ancora ci sia ma ci credo poco!
Buona[/color]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Satrius
purtroppo in italia a differenza di altri stati (leggi soprattutto USA) la cultura è stata abbandonata...la ricerca dimenticata e lo studio deriso.
ne stiamo pagando le conseguenze e credo che questo sia solo l'inizio. :(
non credo si tratti di un fattore solo politico ma mi sembra che sia un fenomeno di costume ormai!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Horben Tumblebelly
Confermo la triste realtà.Il problema miei cari non credo sia istituzionale ma semplicemente sociale.
Lamonetiani in Italia siamo un bel pò ignorantelli non dimenticatelo!L'Italia è un bel pò indietro sia per istruzione sia numismaticamente.
Provate già solo ad immaginare le aste straniere e quelle italiane...fate un bel paragone e ve ne renderete conto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Horben Tumblebelly
Dimenticavo...
Per quanto riguarda gli USA non mi trovate in pieno accordo.
Gli States hanno si la più grande ricerca del mondo...è indubbio,ma anche loro non è che chissà che pozzo di scienza siano...
la cultura anche da quelle parti non dà il meglio di se,soprattutto negli stati centrali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meh
incuso
Staff
Negli USA non è che siano poi così colti (o almeno a me sembra così). Penso che ci sia un approccio differente alla cultura.

A me personalmente piacciono molto i libri di storia. Ma, con qualche eccezione, gli storici italiani sono illeggibili. Non che non sappiano le cose, ma il linguaggio utilizzato e lo schema sono spesso per "iniziati". Viceversa gli storici inglesi sono quasi sempre chiari e lineari, anche il "lattaio dell'Ohio" potrebbe capirli.

Probabilmente dipende da come si è formata la "cultura" da noi e da loro o forse anche dal fatto che noi siamo cattolici (anche quelli che non lo sono) mentre loro no.

M.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meh
incuso
Staff
[quote name='gionata' date='12 ottobre 2005, 22:54']Provate già solo ad immaginare le aste straniere e quelle italiane...fate un bel paragone e ve ne renderete conto.
[/quote]

Questo piú che da questioni di cultura dipende dal fatto che siamo poveri.

M.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
karnescim
Purtroppo è vero, "NEMO PROFETA IN PATRIA", però ci stiamo proprio deculturalizzando, spero in una inversione di tendenza.
saluti Sergio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Satrius
la cultura USA non è certamente paragonabile alla nostra ma loro investono così tanti soldi che vengono in Italia a studiare quello che noi non studiamo (scavi archeologici, studi epigrafici, geologici etcetc).
spesso le università italiane che dovrebbero garantire lo studio del territorio invocano l'aiuto delle università usa che portano mezzi e finanze che in Italia mancano!!!

ps. nonostante tutto con le ultime politiche economiche anche negli USA gli investimenti nel settore sono scesi, ma sicuramente non al livello nostro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Horben Tumblebelly
INCUSO concordo a pieno con te purtroppo siamo MOLTO MOLTO POVERI.
E' chiaro che dei volumi più semplici concettualmente e come linguaggio riscontrano più successo.Il mondo culturale accademico che non sia italiano è molto più spiccatamente pratico ed essenziale.Il nostro è un mondo nozionistico,il loro è concreto.Nno voglio dire che la parte nozionistica sia da trascurare però bisognerebbe essere anche un pò più elastici e adattativi direi.
Conferma di ciò è che l'Italia a livello universitario,scolastico e culturale cerca di scimmiottare gli anglo-sassoni ormai già da 7/8 anni!
Un mio sincero parere:
[color=red][b]ABBIAMO BISOGNO DI ALTRI 20 ANNI ALMENO PER ENTRARE IN QUESTA MENTALITA' ![/b][/color]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Reboldi
lo ripeto da molto tempo, addirittura come motto se vi ricordate in alcuni miei post precedenti [b]a noi italiani NO e agli stranieri SI[/b] questo non come messaggio nazionalistico, ma in coerenza col tema numismatico, sopratutto per quanto riguarda monete di vecchia datazione, addirittura su ebay, ho notato che vendono un programma per la catalogazione di monete romane in italiano, alla faccia, vedo che ci sono siti stranieri che questo lo mettono a disposizione gratuitamente, ma non è questo lo scempio
lo scempio è che [b]QUESTO CI DISTRUGGE CULTURALMENTE[/b] non solo dal punto di vista che un collezionista non può catalogare la propria monetina, il fatto è che così, il nostro patrimonio culturale viene ad esserci rubato, e poi si preoccupano di fare leggi che tutelano noi dalle monete, perchè siamo noi i ladri :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciccio 86
Già purtroppo quoto tutto ciò che è stato detto, e cio mi dispiace molto in quanto io sono sempre stato orgoglioso dei Romani , di quando era Roma a dominare il mondo e non il mondo a dominare noi, per di più io reputo Roma tra le 3 città più belle del mondo, quindi .... W i romani
Ciccio 86

Share this post


Link to post
Share on other sites

apostata72
Gli studi di storia romana in Italia sono vecchi e legati soprattutto ad una cultura "accademica" ed autoreferenziale...gli anglo americani ci hanno abbondantemente scavalcato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paleologo
Forse uno dei motivi di questa situazione è che noi italiani non abbiamo neanche una storia condivisa degli ultimi 150 anni, per cui viene data molta più visibilità a chi si occupa di argomenti recenti, magari a fini di strumentalizzazione politica, e molta meno a chi vuole indagare le nostre radici :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Newton
E il ricoglionimento generale causato da Leccise, Tariconi, Costantini, veline, velone...... :angry: Edited by Newton

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciccio 86
Già, ma quello che non capisco è PERCHE' gli anglo americani ci hanno superato negli studi, quando noi la fortuna ce l'abbiamo in casa.....
Mah...
Ciccio 86

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paleologo
Forse perchè per superare qualcuno negli studi devi studiare di più, e a noi piacciono troppo le scorciatoie...

Share this post


Link to post
Share on other sites

azzogsal
A riconferma della mancanza di attenzione per le nostre origini, oggi ho catalogato un libro di lingua e grammatica LATINA, per la scuola dove lavoro, ebbene l'autore è un danese Hans H. Orberg (con la O tagliata) Noi invece abbiamo reso facoltativo lo studio del latino..... :angry: ..........grazie signora Moratti....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meh
incuso
Staff
Non si studia piu' il latino nei licei scientifici? Questa non la sapevo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alexandro
comunque e per fortuna stò notando che molte persone che utilizzano internet stanno dando l'avvio a un movemento di cultura che stà riscoprendo la nostra storia. Spero che anche questo forum di discussione possa servire a tale scopo e si possa sviluppare specie in questo senso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

linoxy
Il diritto Romano..e conseguentemente la storia di Roma..l'ho conosciuta perchè presente nel mio piano di studi universitario..ed è proprio da allora che è nato il mio amore per la storia. Non credo che l'italiano medio sia ignorante..o insensibile a queste tematiche..credo semplicemente che vi sia molta disinformazione..poco amore proprio da chi dovrebbe divulgare al meglio la nostra unica ed irripetibile storia! Secondo il mio modesto parere dobbiamo trovare una fonte alternativa di conoscenza..è internet è la soluzione!La vera informazione libera e la vera cultura passono dal web..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giovenaledavetralla
Bhe il nostro passato c'è l'ho invidiano in molti, tutti sono affascinati dalle imprese e dal fasto dei Romani e noi che siamo gli eredi viviamo....sugli allori!!! :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.