Jump to content
IGNORED

monetina romana "illirica" da identificare


antonio bernardo
 Share

Recommended Posts

Un mio amico mi ha donato un piccolo bronzo del tardo impero acquistato in un mercatino di durazzo in Albania. La moneta credo che sia autentica dalle sue caratteristiche generali e dallo stile mi sembrerebbe illirica. la monetina ha un peso di 1,2 g ed un diametro di 15mm.

Al dritto leggo ----nus nob caes, purtroppo c'è una frattura di conio.

al rovescio feltem reparatio, ma la zecca è illeggibile.

Qualcuno mi potrebbe aiutare a classificarla

saluti Antonio

post-7688-1259357411,74_thumb.jpg

post-7688-1259357449,66_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


Il capo scoperto porterebbe ad attribuire la moneta a Costanzo Gallo o Giuliano II. La legenda terminale "...NVS NOB CAES..." non sta con il primo ...CONSTANTIVS NOB CAES ma per Giuliano II: ...IVLIANVS NOB CAES.

Il ritratto però più che "illirico" lo definirei "barbarico": secondo me si tratta di un'imitazione barbarica di FEL TEMP REPARATIO di Julian II, di quelle al primo grado della classificazione di Robinson, ovvero "Lievemente alterate:legende sostanzialmente identiche, tipologia assai vicina a quella originale".

Ti consiglio di attendere un parere di GF.Pittini o di contattarlo che sul tema ha più sicuramente esperienza di me...

Mandi

Illyricum

;)

PS: me lo merito un taj e una fetta di frico? :D

Link to comment
Share on other sites


Si te la meriti una fetta di frico :P , si in effetti dai lineamenti del volto sembra barbarica in passato ho posto anch'io qualcosa del genere un pò meno per le legende che mi sembrano regolari. In effetti osservando bene la moneta mi sembra di intravedere un Julianus, ma quest'ultimo di cui ho diverse monetine non aveva la barba? :(

mandi mandi Antonio

Link to comment
Share on other sites


... da Cesare sui Follis compare a capo scoperto ovvero non diademato, da Imperatore ha la barba.

C'è un ritratto simile a quello della tua moneta su Wildwinds ma comunque simile, non uguale:

http://wildwinds.com/coins/ric/julian_II/_siscia_RIC_370.jpg

Ti metto il link coì verifichi anche il discorso... sul taglio di capelli!

mandi

Illyricum

:)

Link to comment
Share on other sites


Supporter

DE GREGE EPICURI

Illyricum, mi attribuisci troppa sapienza! Sono d'accordo su tutto (Julianus, che da cesare è sbarbato, ecc.) Sul fatto che sia o meno barbarica, è davvero difficile decidere; la legenda è perfetta, il ritratto può forse essere lievemente diverso da altri (per occhi e bocca), ma non tanto da farmi propendere sicuramente per la "barbarie". Il R. del cavaliere caduto lo si vede in 15 o 20 versioni diverse (vedi i contributi di Antwvala ed altri), ed a volte è strambo anche su monete ufficiali.

Mandi, frico e polente par duch!

Link to comment
Share on other sites


...Sono d'accordo su tutto ... Sul fatto che sia o meno barbarica, è davvero difficile decidere; la legenda è perfetta, il ritratto può forse essere lievemente diverso da altri (per occhi e bocca), ma non tanto da farmi propendere sicuramente per la "barbarie".

... cosa si fa per il frico, la polenta e per... l'amico Antonio!

Alla luce di quanto sopra ho dato per abbastanza probabile che si tratti di una moneta imperiale (dallo stato della legenda e dall'iconografia visibile) con un ritratto un pò "difforme" dal comune.

Ecco che ne è scaturito usando le tabelle Helvetica's:

Ho verificato le legende disponibili per i Fel Temp Reparatio terminanti con …NVS NOB CAES:

DN CL IVLIANVS NOB CAES (126 casi dei quali 1 da Alessandria, 3 da Thessalonica, 1 da Heraclea e tutti gli altri da Costantinopoli) tutte queste con misure da 17-18 mm)

DN IVLIANVS NOB CAES (20 casi dei quali 8 da Siscia, 12 da Aquileia) quelle di Siscia con range tra i 16-18 mm, tra 17-18 le altre)

FL CL IVLIANVS NOB CAES (4 casi da Arles)

IMP IVLIANVS NOB CAES (3 casi da Lyons)

…aggiungo che gli unici FTR di Julian II di 15 mm provengono da Alessandria…ma hanno spaziature nella legenda a noi evidente per cui li elimino.

Ho eliminato TUTTE quelle con spaziature nella legenda visibile, eliminando le ultime 2 possibilità e dalla distribuzione spaziale mi sono orientato di più sulla legenda DN IVLIANVS NOB CAES.

DN CL IVLIANVS NOB CAES

DN IVLIANVS NOB CAES

FL CL IVLIANVS NOB CAES

IMP IVLIANVS NOB CAES

Se l’ipotesi è corretta ho più possibilità per Aquileia, seguita da Siscia.

Ho verificato quelle di Aquileia, alla luce di un piccolo particolare: sul rovescio, al centro della moneta, tra il cavaliere ed il soldato mi pare di scorgere una stella che compare in alcuni tipi da Aquileia, per l'appunto!

Queste le 4 possibilità residue:

EXE: campo sn centro RIC misura rated

AQT dot II star Aquileia 216 17-18 mm S

AQT pal branch II star Aquileia 218 17-18 mm S

dot AQT dot star Aquileia 219 17-18 mm S

dot AQT dot star Aquileia 229 17-18 mm C

dot AQP dot star Wrington hoard 896 17-18 mm R5

Ci potrebbe stare… una moneta di Aquileia ritrovata in una zona del medio Adriatico, del quale la stessa era il porto terminale nella rotta dal medio Oriente verso l'Europa Centrale… (ma questo è romanticismo...)

Ho trovato alcuni confronti per 2 RIC: 218 e 229 con la stella + un ulteriore 223 giusto per un terzo ritratto dell'obverso di confronto.

Li allego di seguito. Ci sono delle somiglianze, almeno così mi pare...

Per cui infine riterrei si tratti di una FEL TEMP REPARATIO di Julian II di Aquileia (4 possibilità, delle quali la 229 più probabile a livello statistico - rated C contro S delle altre) con un ritratto lievemente difforme da quello "comune".

Siete d'accordo?

Mandi

Illyricum

:)

post-3754-1259422456,11_thumb.jpg

post-3754-1259422490,46_thumb.jpg

post-3754-1259422522,83_thumb.jpg

Edited by Illyricum65
Link to comment
Share on other sites


Supporter

DE GREGE EPICURI

Resto a bocca aperta!!! I miei più sinceri complimenti, anche perchè io, fra RIC e tavole di Helvetica e altre immagini da cercare in rete, perdo subito la pazienza. In effetti la stella, che non avevamo osservato, è una riprova (direi assoluta) di ufficialità della moneta. Ma avete visto che orecchia enorme, specie nella 229? Ed è uguale a quella della moneta di Antonio. Povero Giuliano il Filosofo, oltre che da apostata lo trattavano anche da r..., e pensare che è uno dei miei personaggi storici preferiti.

Link to comment
Share on other sites


Grazie Antonio,

ma sai che soddisfazione personale riuscire a trovare la classificazione di questa moneta e collocarla in un discorso più ad ampio raggio legato al commercio marittimo di Aquileia!

Riuscire non solo a capire chi e dove l'ha coniata ma anche perchè è finita li!

Ciao

Illyricum

:D

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.