Jump to content
IGNORED

QUALI DIVISIONALI SONO PER VOI UN INVESTIMENTO?


SECONDO VOI QUALI LE MONETE E/O DIVISIONALI SONO PER VOI UN INVESTIMENTO PER IL FUTURO?  

48 members have voted

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Please sign in or register to vote in this poll.

Recommended Posts

io non ho votato perchè prima di tutto questo non è il mio campo, poi non ho una passione per gli euro, anzi, devo dire che quando li osservo mi vien da pensare alla vecchia monetazione e di quanto quella nuova non la apprezzi molto, inoltre l'investimento non ha niente a che vedere con la numismatica, e se monete non fossero = a soldi, monete coniate per i collezionisti in oro e argento non avrebbero mai vita, inoltre se decidessi di fare un investimento non lo farei in monete, ma mi farei investire da un presidente di una certa repubblica italiana, allora li si che i soldi pioverebbero ;)
saluti Andrea
Link to comment
Share on other sites


Non considero nessuna divisonale (anche quelle precedenti) un buon investimento economico
Volendo impegnare dei piccoli capitali in monete andrei decisamente su altro che ha gia' dato soddisfazioni economiche nel recente passato (vedi in particolare monetazione di Vittorio Emanuele III) Edited by piergi00
Link to comment
Share on other sites


Ciao Malena,

a mio modesto parere, le divisionali di un qualsivoglia Stato comprato al di fuori del canale di emissione,acquistate cioè da privati, non sono in nessun caso un investimento,vedi per esempio il Vaticano.Acquistare ad esempio la divisionale FDC 2002 a 600 euro significa buttare i soldi,spenderli invece per una moneta rara del Regno,per esempio, secondo me nel corso degli anni può rivalutarsi,fermo restando che la maggior parte di noi collezionisti acquista le monete non per fare un investimento,ma per il proprio piacere personale e per il valore storico ed artistico che una moneta o una banconota può rappresentare.

Ps.: Ciao Piergi,stavo scrivendo la risposta in contemporanea con la tua,noto che siamo sulla stessa lunghezza d'onda.

Saluti da Max65 ;) Edited by max65
Link to comment
Share on other sites


Difficilmente la Filatelia e la Numismatica sono un investimento.

Per investimento indendo avere un ritorno economico maggiore di un Titolo di Stato o simili. Per cui una resa del 3% (resa media di un BOT/CCT) + 2% d'inflazione. Ovvero >5%.

Possono rappresentare un'accantonamento. Accantoni valore che hai difficolta' a realizzare e comunque quasi mai in tempi brevi.
Il valore aggiunto e' dato dalla conoscenza e dal godimento intellettuale che puoi raggiungere; a quelli ognuno di noi da un differente valore.

Se proprio vuoi tentare la sorte ritengo che le monete di medio-alto valore (> di 250/500 Euro) siano la scelta piu' oculata.
Link to comment
Share on other sites


Tratto poco oro, ma ho iniziato a raccogliere quelle d'oro emesse dalla nostra zecca dedicate alle prossime Olimpiadi invernali Torino 2006.
Per ora 2 valori da 20 euro ma già a Novembre un nuovo 20 euro e un 50 euro.
Link to comment
Share on other sites


Anche io sono convinto che le serie divisionali non siano un investimento: basta verificare sui listini.
Le monete da investimento sono quelle del Regno, viste le tirature.
wfratti.
Link to comment
Share on other sites


non sono cosi' esperto da poter dire quale raccolta di monete possa essere un investimento, concordo con coloro che hanno scritto "monete del Regno".
Per quanto riguarda le divisionali non credo siano un buon investimento, e poi si colleziona non credo con l'intento di ricavarci denaro; il collezionismo è una passione e, come tutti gli hobbies molte volte ci si rimette.
ciao :)
Link to comment
Share on other sites


[quote name='max65' date='25 ottobre 2005, 13:24']Acquistare ad esempio la divisionale FDC 2002 a 600 euro significa buttare i soldi,spenderli invece per una moneta rara del Regno
[/quote]

Concordo, sono molto più rare e affascinanti che una divisionale nuova...
Link to comment
Share on other sites


[quote name='max65' date='25 ottobre 2005, 13:24']a mio modesto parere, le divisionali di un qualsivoglia Stato comprato al di fuori del canale di emissione,acquistate cioè da privati, non sono in nessun caso un investimento,vedi per esempio il Vaticano.Acquistare ad esempio la divisionale FDC 2002 a 600 euro significa buttare i soldi,spenderli invece per una moneta rara del Regno,per esempio, secondo me nel corso degli anni può rivalutarsi,fermo restando che la maggior parte di noi collezionisti acquista le monete non per fare un investimento,ma per il proprio piacere personale e per il valore storico ed artistico che una moneta o una banconota può rappresentare.
[right][snapback]62390[/snapback][/right]
[/quote]

Quoto. E' prorio vero :rolleyes:
Link to comment
Share on other sites


Non posso che concordare con Piergi...

secondo me oggi l'unico investimento è la monetazione di V.E. III (fino al 1936) in alta conservazione (da SPL in su)

Per le divisionali dei tre microstati si può parlare di ottima possibilità speculativa per gli abbonati... acquistare una serie a 20 euro e rivenderla immediatamente a 250 significa avere un tasso del 1200% (il guadagno è 12 volte la spesa... pochi investimenti garantiscono tanto in un periodo così piccolo :)


Ciao
R
Link to comment
Share on other sites


L'unico investimento secondo me è quello di riuscire ad avere le divisionali dei 3 "micro" al prezzo di emissione,e rivenderle immediatamente...più di quello difficilmente realizzeranno in futuro,esempio lampante la FDC 2005 Vaticano che all'emissione veniva venduta a 300 / 350 euri ed ora viaggia sui 150 / 160 euri...valore che secondo il mio modesto parere non dovrebbe scendere di molto,al massimo arriverà sui 130...quello che poi dovrebbero efettivamente costare...
Link to comment
Share on other sites


Dimenticavo,naturalmente la mia considerazione nulla ha a che fare con il collezzionismo <_< ,ma d'altronde già il sondaggio è impostato sù una strada che ci ha poco a che fare...percui non fraintendetemi,era solo una considerazione personale per ricavarci un effettivo investimento/guadagno con le divisionali euro :ph34r:
Link to comment
Share on other sites


[quote name='piergi00' date='25 ottobre 2005, 14:19']Non considero nessuna divisonale (anche quelle precedenti) un buon investimento economico
Volendo impegnare dei piccoli capitali in monete  andrei decisamente su altro che ha gia' dato soddisfazioni economiche nel recente passato (vedi in particolare monetazione di Vittorio Emanuele III)
[right][snapback]62385[/snapback][/right]
[/quote]

Quoto!
Penso che buoni investimenti si possono fare con tanti tipi di monete, non solo quelle di Vittorio Emanuele III
Link to comment
Share on other sites


Non penso che acquistare la divisionale del 2002 del Vaticano a 600 euro equivale a dire buttare soldi.
I soldi non si buttano mai perchè in cambio hai sempre qualcosa.
Buttate i soldi per una grigliata mista di pesce per 20 euro?!!
Se la vedete sul piano... con un tramezzino da 2 euro mi sfamo lo stesso..... allora hai buttato 18 euro, ma il pesce??? Non lo hai mangiato...

Ecco così le monete. Secondo voi la divisionale del 2002 del Vaticano tra 50 anni varrà 10 euro???
Allora io posso dire che tra 50 anni le monete di Vittorio Emanuele III non varranno più niente.... Che ne potete sapere??
Link to comment
Share on other sites


PS: Se non è troppo disturbo, cercate di postare (titoli compresi) usano il meno possibile le maiuscole, altrimenti SEMBRA CHE STIATE GRIDANDO, CAPITOOOOOOOOOOOOOOO? :P ;)
Ciao
Attila

PS: La richiesta vale soprattutto per i titoli, visto che il titolo del thread attuale mi fa 'sballare' la pagina HTML vista la sua apparente lunghezza (i caratteri maiuscoli occupano quasi il doppio dello spazio dei caratteri normali)
Link to comment
Share on other sites


[quote name='mar00007' date='30 ottobre 2005, 20:20']Ecco così le monete. Secondo voi la divisionale del 2002 del Vaticano tra 50 anni varrà 10 euro???
Allora io posso dire che tra 50 anni le monete di Vittorio Emanuele III non varranno più niente.... Che ne potete sapere??
[right][snapback]64565[/snapback][/right]
[/quote]

La monetazione di Vittorio Emanuele ha dimostrato nell' arco di piu' di 50 anni il costante incremento della domanda da parte dei collezionisti e quindi delle sue quotazioni
Incrementi sempre costanti anche con qualche fermata ma mai cali
Basta aver voglia di andar a leggersi i cataloghi del passato per verificare tale andamento <_<
Risulta pertanto poco credibile prevedere un crollo in base a quale elemento <_<
Al contrario la divisionale 2002 ha dimostrato un iniziale aumento delle richieste anche dovuto all' euforia per l' euro ed ha raggiunto prezzi astronomici per poi quando la bolla si e' sgonfiata calare vistosamente
Sicuramente per chi ha comprato al prezzo di emissione e' e rimane anche oggi un buon investimento, tuttavia non ritengo un grosso affare comprare ora tale divisionale a 600 euro sperando in un incremento futuro
Sono passati pochi anni per poter individuare un andamento e fare una previsione, pertanto e' un acquisto ad alto rischio secondo me
Tale somma invece sarei piu' sicuro nell' investirla in bel argento del Regno d' Italia Edited by piergi00
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.