Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
mercatese

piccolo bronzo o siliqua

Salve compagni di passione ho appena acquistato mosso dalla curiosità questa monetina,il cartellino la definiva siliqua ma mi lascia perplesso in quanto ha lo stesso rovescio misura e peso di tanti centenionali del tipo "gloria exercitus"(peso gr1,39 e diametro mm17).

la zecca è quella di Siscia,l'imperatore Costantino II, quindi tutto abbastanza comune se non fosse che la monetina è in buon argento!

controllata anche con una potente lente,sui bordi e nei particolari non presenta indizi che facciano pensare ad una argentatura superficiale,anche perchè,passatemi l'ignoranza ma non mi risulta che i piccoli nummi fossero argentati,

cosa ne pensate?

post-1392-1264357645,89_thumb.jpg

post-1392-1264357661,77_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non l'avevo mai vista :huh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

La foto è troppo piccola per dare un giudizio, quindi provo a fare un'ipotesi.

Il fatto che il metallo sia buono non significa che sia buona la moneta... oggigiorno non è difficile, per esempio con le attrezzature di un odontotecnico, riprodurre "fedelmente" una qualsiasi moneta in qualsiasi metallo, con il procedimento a cera persa (cera speciale, non quella delle candele) si riproducono i dettagli più minuti. Bisognerebbe osservarla al microscopio che potrebbe rilevare dettagli compromettenti. Tu dici che è in "buon argento" come l'hai capito? Se l'hai fatta cadere delicatamente sul tavolo ed hai sentito il vivace tintinnio classico dell'argento, allora sì, è d'argento, ma significa anche che la moneta è moderna. Le monete di 1700 anni fa NON tintinnano perchè l'argento si è cristallizzato con i secoli ed ha perso le caratteristiche acustiche proprie.

E' solo una mia ipotesi.

Ciao, Exe

Modificato da Exergus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non riescoa capire da questa foto se sia effettivamente d'argento o se sia falsa ma sta di fatto che un nummo di 17 mm non pesa così poco e che soprattutto non sono accerttati monete in bronzo della serie GLORIA EXERCITVS con busto rivolto a sinistra.

Premesso questo, non conosco silique con quel rovescio; ho cercato nel RIC VII ma non vi è traccia di questa moneta. Andrebbe ricercata anche nel RIC VIII che io non ho.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Uhm, ho spulciato un pò il RIC VIII, la zecca della moneta mi sembra Siscia, ma quasi tutte al R/ mi sembra che abbiano VICTORIA AVGVSTORVM..:huh: :huh:

Ho sbagliato qualcosa io?

Saluti,

Fuf.

Modificato da Fufieno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mi sa tanto che mi sono portato a casa un falso! AZZ!

oggi l'ho saggiata e confermo la qualità del metallo che è argento,questo unito al fatto che a parita di diametro ha un peso inferiore rispetto ad un nummo in rame ,mi fa pensare che come mi suggerisce il saggio Exe possa essere una riproduzione a cera persa ,tecnica che so per esperienza comporta un calo rispettoall'originale.

resta da sapere per quale motivo un buontempone riproduca una monetina in rame con dell'argento!

grazie dei suggerimenti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non riescoa capire da questa foto se sia effettivamente d'argento o se sia falsa ma sta di fatto che un nummo di 17 mm non pesa così poco e che soprattutto non sono accertati monete in bronzo della serie GLORIA EXERCITVS con busto rivolto a sinistra.

Premesso questo, non conosco silique con quel rovescio; ho cercato nel RIC VII ma non vi è traccia di questa moneta. Andrebbe ricercata anche nel RIC VIII che io non ho.

Uhm, ho spulciato un pò il RIC VIII, la zecca della moneta mi sembra Siscia, ma quasi tutte al R/ mi sembra che abbiano VICTORIA AVGVSTORVM..:huh: :huh:

Ho sbagliato qualcosa io?

Saluti,

Fuf.

Concordo con entrambi, (forse sbagliamo ambetre :D ) ho guardato Siscia nel RIC VII e nel RIC VIII e non ho trovato nessuna traccia di una moneta con quella combinazione di dritto, verso, esergo e metallo... almeno è d'argento...

Ciao, Exergus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concordo con entrambi, (forse sbagliamo ambetre :D ) ho guardato Siscia nel RIC VII e nel RIC VIII e non ho trovato nessuna traccia di una moneta con quella combinazione di dritto, verso, esergo e metallo... almeno è d'argento...

Ciao, Exergus

Uhm..Mistero..Piccola mia domanda stupida: questi nummi non venivano argentati, vero?

Saluti,

Fuf.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In alcuni casi venivano ancora argentati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?