Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
gpittini

Celtica molto stilizzata.

Inviato (modificato)

DE GREGE EPICURI

Su questa ho bisogno di aiuto per la classificazione, magari dall'amico Julius che con le celtiche mi pare molto bravo. Al D. l'unica cosa chiara è una ruota, con 4 assi. Oltre a questa, c'è una forma che sembra circondarla, e pare un rettangolo stiracchiato; esso da una parte ha un'appendice (coda?), dall'altra si vedono 2 cerchietti che mi fanno pensare ad una testa fortemente stilizzata. Dal rettangolo partono due bastoncini (zampe?) Ho pensato ad un essere umano, oppure anche al "derivato" geometrizzato di un cinghiale.

Sull'altro lato, una barra centrale che divide in due il campo; da un lato una S (era un delfino? un serpente?) dall'altro 2 globetti. Pesa 2,2 g. e misura 12-14 mm. Solo uno dei 2 lati assomiglia vagamente a Brenot-Scheers 844, Museo di Lione.

post-4948-1264619292,05_thumb.jpg

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rovescio.

post-4948-1264619438,48_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Frugando tra i vecchi post al fine di compilare l'indice di sezione capita di imbattersi in vecchi misteri insoluti.

Come questo bronzetto coniato, dal rovescio banale (ripreso dai cosiddetti potins "aux chevrons") ma dal dritto decisamente intrigante.

Si tratta di una moneta poco corrente. Non so se Gianfranco nel frattempo é riuscito a classificarla, nel caso:

La Scheers (Traité de numismatique celtique - la Gaule Belgique) la classifica al n.207 assieme ad un altro tipo di modulo maggiore e caratterizzato da una figura del dritto leggermente diversa. Della serie 207 l'autrice conosce in tutto 3 esemplari, di cui uno di provenienza accertata, Oise, del tipo a modulo largo. Non si sbilancia in ipotesi di attribuzione o datazione.

L'Atlas di Delestrée e Tache si allarga un po' di più: il tipo (serie 665 var. 2) viene attribuito ai Caleti e definito un'emissione "tardiva" (fine della guerra di Gallia-periodo preaugusteo).

Per quanto riguarda la raffigurazione del dritto, dovrebbe trattarsi della stilizzazione di una testa con casco rivolta a destra, la ruota a quattro raggi davanti alla bocca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DE GREGE EPICURI

Grazie molte Aulisio: no, non ero riuscito a classificarla!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?