Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
scacchi

monogramma H su moneta francese

:hi: salve

riporto una discussione fra amici:

1.ciao ti ricorda niente questo monogramma?

http://img62.imageshack.us/img62/8760/combined15420.jpg

2 : si che mi ricorda qualcosa!!! sarà un caso? che moneta è?

1 : è un denaro dell XI secolo per l'arcivescovo di vienne capitale del delfinato una antica provincia francese tra rodano e alpi indipendente del sacro romano impero il monogramma dovrebbe essere quello di enrico III° il nero 1050-1080

2 :quanto mi piacerebbe sapere il significato iconografico di quei due cunei

1 : sembrano le stanghette superiore e inferiore per formare una E nell' H

2 : è plausibile che i cunei nel denaro di enrico II° rappresentino una E ?

alla curiosità dei nostri due amici chiedo al forum di contribuire in questa discussione certo di trovare esperienza e disponibilità

grazie a presto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per comodità ecco l'immagine visibile direttamente su forum

combined15420.jpg

I cunei sono curiosamente simili a quelli dei denari per Enrico II coniati a Lucca

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I cunei sono curiosamente simili a quelli dei denari per Enrico II coniati a Lucca

Ricordiamo come e' fatta questa moneta, da un disegno dal Massagli:

ed ecco il disegno relativo

post-12460-1259278424,26_thumb.jpg

In effetti, se il disegno e' preciso, la somiglianza e' abbastanza forte e sembrerebbe scostarsi dal tipo classico con il monogramma del tipo T-T.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

salve, è plausibile che i cunei siano stati inseriti per formare la E. Vienne era molto conosciuta all'epoca. Era sulla strada di Lione e li si tenevano importanti scambi commerciali, frequentati anche da lucchesi. Restando alle ipotesi, è plausibile anche una lieve influenza reciproca nel disegnare le monete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti.

In effetti la coincidenza,se di coincidenza si tratta, è molto intrigante e curiosa.Sembra ,come ci dice bavastro, che effettivamente i due cunei nella moneta di Vienne vadano a formare un monogramma H-E anche se in leggenda , mi sembra , l'epirafia sia HAVRIKVS e quindi non capisco la necessità di proporre la E. Nel caso di Enrico II a Lucca invece i due cunei non sembrano voler formare un monogramma . Posso solo azzardare un'ipotesi , anche se fantasiosa , e cioè che possano rappresentare una successione numerale per distinguersi dal suo predecessore ( il padre era Enrico I di Sassonia e fu anche lui Imperatore del Sacro Romano Impero ). E' anche vero che la rarità di tale nominale ( se ne conoscono solo due esemplari ) ci indica un limitatissimo periodo di battitura della moneta e che fu l'unico denaro enriciano con H . Probabilmente vi fu un ripensamento da parte dell'Autorità emittente che reputò più conveniente coniare moneta con monogramma doppia T di memoria ottoniana ormai riconosciuto e apprezzato ovunque.A mio parere comunque il denaro di Enrico IIa Lucca rimane un piccolo enigma della numismatica medievale.O forse mi piace pensare così :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io una mia idea ce l'ho: ipotizzo che i cunei fossero introdotti per formare il monogramma HE, ma che il nuovo tipo, di fino inferiore ai denari ottoniani, non fosse ben accetto. La zecca potrebbe quindi aver ripiegato sulla semplice H, sostanzialmente uguale alla doppia T degli ottoniani, permettendo ai nuovi denari di confondersi con i vecchi in circolazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

salve, è plausibile che i cunei siano stati inseriti per formare la E. Vienne era molto conosciuta all'epoca. Era sulla strada di Lione e li si tenevano importanti scambi commerciali, frequentati anche da lucchesi. Restando alle ipotesi, è plausibile anche una lieve influenza reciproca nel disegnare le monete.

E' possibile. Il tipo è in ogni caso successivo a quello lucchese: vista la scarsa produzione di lucchesi con i cunei nel monogramma, che quindi non circolarono a lungo, non credo ci sia stata un'ispirazione di Vienne a Lucca: per me si tratta di una coincidenza. Monogrammi composti di questo tipo comunque non erano rari.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Posso solo azzardare un'ipotesi , anche se fantasiosa , e cioè che possano rappresentare una successione numerale per distinguersi dal suo predecessore ( il padre era Enrico I di Sassonia e fu anche lui Imperatore del Sacro Romano Impero ).

Questa ipotesi è legittima, ma secondo me non è probabile: non c'erano denari lucchesi a nome di Enrico I, quindi non vedo una reale necessità di specificare che si trattava del II sovrano di nome Enrico. Ad ogni modo, se fosse anche l'ipotesi corretta, ritengo che la breve durata di questo tipo sia comunque dovuta alla sua mancata accettazione in circolazione, come spiegato nel mio post precedente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come volevo dimostrare questa moneta (Enrico II Lucca) pone ancora molti interrogativi. :D Ogni ipotesi può servire per capire un pò di più e quindi ogni intervento nella discussione sarà il benvenuto ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' da notare che per Lucca i due cunei si trovano nella posizione in cui si trovano le due O di OTTO nel monograma ottoniano: si potrebbe pensare ad una sostituzione di lettere per creare un nuovo monogramma.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?