Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
microsoftapple

50 centesimi impero metalli.

Risposte migliori

microsoftapple

Ciao a tutti.

Ho notato di possedere 5 monete da cinquanta centesimi impero v.e. iii datate 1940 nelle quali ho riscontrato una magnetismo praticamente assente, valgono qualcosa o si tratta solo di un pasticcio di zecca per l'autarchia?

ciao e grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

micio_68

Ciao a tutti.

Ho notato di possedere 5 monete da cinquanta centesimi impero v.e. iii datate 1940 nelle quali ho riscontrato una magnetismo praticamente assente, valgono qualcosa o si tratta solo di un pasticcio di zecca per l'autarchia?

ciao e grazie.

hanno solo un valore relativo..

nessuno o molto poco, economico, qualche euro

G.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cembruno5500
Supporter

direi anche meno ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

microsoftapple

beh ne ero quasi sicuro :rolleyes:

comunque come mai tra queste stesse cinque monete ce ne sono di più magnetiche rispetto ad altre?

voglio dire perchè non hanno tutte le stesse percentuali di metalli?

Modificato da microsoftapple

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MARCO B

no no esistono prorpio 2 monete differenti . . . una antimagnetica e una magnetica. Sono i tondelli vergini di 2 materiali differenti

Saluti

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vetta d'Italia

comunque come mai tra queste stesse cinque monete ce ne sono di più magnetiche rispetto ad altre?

voglio dire perchè non hanno tutte le stesse percentuali di metalli?

Cito dal Gigante:

Per autarchia la zecca decise l'emissione di monete in acmonital (acciaio monetario italiano) al posto di quelle in nichelio (R. decreto n.907 del 7 feb 1938) che furono ritirate dalla circolazione. Dalla prima fornitura la composizione della lega dei tondelli che era di acciaio al nichelio-cromo (Ac/Ni) non calamitabile, fu progressivamente modificata, riducendo il nichelio fino ad abolirlo completamente, dando corso ad una lega di acciaio al solo cromo (Ac), quindi calamitabile.

Risulta possibile inoltre che qualche tondello in Ac/Ni non calamitabile, sia finito per errore o per esaurire qualche piccola rimanenza, nei quantitativi predisposti per le future coniazioni in Ac calamitabili.

Dato il progressivo ridursi del quantitativo di nichelio nei tondelli, risulta a volte difficoltoso constatarne l'effettivo magnetismo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

microsoftapple

comunque come mai tra queste stesse cinque monete ce ne sono di più magnetiche rispetto ad altre?

voglio dire perchè non hanno tutte le stesse percentuali di metalli?

Cito dal Gigante:

Per autarchia la zecca decise l'emissione di monete in acmonital (acciaio monetario italiano) al posto di quelle in nichelio (R. decreto n.907 del 7 feb 1938) che furono ritirate dalla circolazione. Dalla prima fornitura la composizione della lega dei tondelli che era di acciaio al nichelio-cromo (Ac/Ni) non calamitabile, fu progressivamente modificata, riducendo il nichelio fino ad abolirlo completamente, dando corso ad una lega di acciaio al solo cromo (Ac), quindi calamitabile.

Risulta possibile inoltre che qualche tondello in Ac/Ni non calamitabile, sia finito per errore o per esaurire qualche piccola rimanenza, nei quantitativi predisposti per le future coniazioni in Ac calamitabili.

Dato il progressivo ridursi del quantitativo di nichelio nei tondelli, risulta a volte difficoltoso constatarne l'effettivo magnetismo.

Questo l'ho letto infatti sul gigante, però non specifica il numero di tali "ibridi" e il loro valoro (che presumo comunque inesistente), Voi ne sapette qualcosa in più?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Questo l'ho letto infatti sul gigante, però non specifica il numero di tali "ibridi" e il loro valoro (che presumo comunque inesistente), Voi ne sapette qualcosa in più?

Sono tutti ibridi (come li chiami tu). Le monete Impero di quegli anni furono coniate in lega acmonital/nichelio ed è proprio la differente percentuale tra i due metalli a creare le differenze di calamitabilità. Il mercato differenzia in maniera abbastanza artificiosa tra monete calamitabili e non calamitabili, ma in realtà una davvero non calamitabile non esiste proprio, è solo questione di potenza della calamita che si usa.

Modificato da Paolino67

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

microsoftapple

Questo l'ho letto infatti sul gigante, però non specifica il numero di tali "ibridi" e il loro valoro (che presumo comunque inesistente), Voi ne sapette qualcosa in più?

Sono tutti ibridi (come li chiami tu). Le monete Impero di quegli anni furono coniate in lega acmonital/nichelio ed è proprio la differente percentuale tra i due metalli a creare le differenze di calamitabilità. Il mercato differenzia in maniera abbastanza artificiosa tra monete calamitabili e non calamitabili, ma in realtà una davvero non calamitabile non esiste proprio, è solo questione di potenza della calamita che si usa.

ah ecco, grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×