Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
archlele

Lucio Vero

Risposte migliori

archlele

Buongiorno a tutti, vorrei porre agli esperti un quesito in merito ad una moneta in bronzo descritta così sul cartellino di identificazione: "Lucio Vero - Testa a dx - retro 3 trofei - 161-169 - diam. 24 - Roma impero", e in riferimento alla quale mi è stato detto che, pur essendo assai rara, non vale nulla. Ora mi chiedo come possa valere niente una cosa comunque ritenuta rara; di questa cosa mi sfugge francamente il concetto. C'è qualcuno in grado di darmi una spiegazione? Mi rendo conto che probabilmente il grado di conservazione non è il massimo, sarà mica per questo motivo?

Grazie a tutti anticipatamente per le considerazioni in merito.

Michele

post-20309-1268150886,1_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eg1979

La tua, avendo testa laureata, dovrebbe essere un'Asse identificato come RIC 1464, Cohen 300

Lucius Verus AE As. 166-167 AD. L VERVS AVG ARM PARTH MAX, laureate head right / TR P VII IMP IIII COS III S-C, three trophies of captured (Armenian) arms, S C at sides.

Il RIC la valuta "S" (scarce) quindi non molto comune... certo non "molto rara" come tu scrivi.

In condizioni tipo la tua è stata recentemente venduta sui 30 $

Mi piace molto, te la invidio!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

La stessa tipologia si ha per TRP VIII IMP IIII, sia testa laureata RIC 1474 che busto laureato e drappeggiato RIC 1475.

Entrambe considerate R.

Tra rarità e stato di conservazione, sul prezzo incide di più quest'ultimo.

Luigi

Modificato da tacrolimus2000

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

Comunque, per la tua moneta (RIC 1464) 50 o 60 euro li avrei sganciatiwink.gif fatte salve, ovviamente, garanzie sulla provenienza.

Modificato da cancun175

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

archlele

Grazie a tutti per la celere risposta e per la vostra indiscutibile competenza. Almeno adesso ho le idee un pò più chiare. Volevo solo aggiungere due cose: la prima riguarda l'assoluta mia incompetenza in materia, pertano non ho giudicato la moneta "assai rara" ma mi è stata riportata da un esperto a cui l'avevo fatta vedere (lo stesso che poi mi ha detto che non era commercializzabile). La seconda riguarda la provenienza: ho ereditato una piccola collezione di monete varie dallo zio di mia moglie (in verità le ha ereditate lei, ed io me ne sono appropriato, visto che le aveva lasciate in un cassetto... :D ) ed ho cominciato ad appossianarmi alla materia. Di queste solo 6 monete sono romane (oltre ad una riproduzione di Locri che mi è stata svelata sempre in questo forum). Lo zio di mia moglie, pur essendo un pò folle, acquistava e catalogava tutti i pezzi: per molte di queste ho riscontro, per altre no. Quindi credo di non avere nessun dubbio sulla sua legittima provenienza.

Per Paolo: ti contatterò se dovessi decidere di venderla.

P.S. visto che ci sono chiedo a voi, lumi su quest'altra: "Moneta Repubblicana Asse sestantiale III periodo testa di Giano sul retro prora di nave" bronzo, diam. 32, grammi 40,30. la grammatura mi sembra abbastanza rilevante. Come vi dicevo questo è ciò che ho trovato scritto sul cartellino di identificazione. Le altre in mio possesso, da ciò che ho letto quà e la, non dovrebbero avrebbe grande rilevanza.

Vi posto la foto

Sempre grazie a tutti e vi seguo sempre.

Michele

post-20309-1268230388,43_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

E' un asse anonimo, della riduzione sestantale (significa che l'asse pesava come un sestante delle prime emissioni), ipoteticamente collocabile fra il 211 e il 207 a.C. Conservazione: non molto buona, migliore al diritto che al rovescio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

archlele

Grazie Gianfranco per l'interesse......ho notato solo ora di aver omesso un "piccolo" particolare che mi è sfuggito nella trascrizione delle indicazioni del cartellino, cioè, mea culpa, il periodo.....187-155 a.C. Magari può essere più d'aiuto.

Sorry......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175

Per Paolo: ti contatterò se dovessi decidere di venderla.

Michele, come è ben noto a chi frequenta il Forum, non è questo il posto per il commercio di monete. La mia, del resto non era una proposta d'acquisto, ma solo un'opinione sul valore della moneta. I miei interessi numismatici, come qualcuno sa già, sono molto specifici e "strani"biggrin.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

archlele

Ok, mi scuso, ma sono un nuovo iscritto e devo ancora imparare bene le regole....prometto che starò più attento. Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×