Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Guest utente3487

Repubblica di Ragusa

Risposte migliori

Guest utente3487

Come considerate la Repubblica di Ragusa?

Siete d'accordo nel considerarla un antico stato italiano spazzato via dall'Aquila Napoleonica?

E le sue monete?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
teofrasto

Buongiorno a tutti,

personalmente credo che Ragusa non si possa considerare 'zecca italiana' .

E' vero che in età medievale per un certo tempo fu soggetta a Venezia, ma la sua zecca aprì successivamente tale periodo. Si costituì infatti una Repubblica Aristocratica che rimase indipendente fino al 1806.

Le monete di Ragusa furono dunque inserite nel CNI impropriamente.

Testi recenti sulla monetazione di Dubrovnik sono:

- Rengjeo I., Corpus der mittelalterlichen Münzen von Kroatien, Slavonien, Dalmatien und Bosnien, Graz 1959;

- Mimica B., Numizmaticka Povijest Dubrovnika, Historia Ragusina in nummis, Dubrovnik 1994;

- Travaini L., Il ruolo di Ragusa-Dubrovnik nella creazione delle prime monete di rame a Napoli e Venezia nel Quattrocento, in ‘Puer Apuliae’. Mélamges offerts à Jean-Marie Martin, ed. E. Cozzo, V. Déroche, A. Peters-Custot et V. Prigent (Centre de recherche d’histoire et civilisation de Byzance, Monographie 30), Paris 2008, pp. 731-735.

Cordialità, Teofrasto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Acquistato questo volume sull'argomento

Antonio Di Vittorio

Finanze e moneta a Ragusa nell'età di crisi

ISBN-13: 978-88-7431-146-0

Prezzo: 11,36 €

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest utente3487

Buongiorno a tutti,

personalmente credo che Ragusa non si possa considerare 'zecca italiana' .

E' vero che in età medievale per un certo tempo fu soggetta a Venezia, ma la sua zecca aprì successivamente tale periodo. Si costituì infatti una Repubblica Aristocratica che rimase indipendente fino al 1806.

Le monete di Ragusa furono dunque inserite nel CNI impropriamente.

Testi recenti sulla monetazione di Dubrovnik sono:

- Rengjeo I., Corpus der mittelalterlichen Münzen von Kroatien, Slavonien, Dalmatien und Bosnien, Graz 1959;

- Mimica B., Numizmaticka Povijest Dubrovnika, Historia Ragusina in nummis, Dubrovnik 1994;

- Travaini L., Il ruolo di Ragusa-Dubrovnik nella creazione delle prime monete di rame a Napoli e Venezia nel Quattrocento, in ‘Puer Apuliae’. Mélamges offerts à Jean-Marie Martin, ed. E. Cozzo, V. Déroche, A. Peters-Custot et V. Prigent (Centre de recherche d’histoire et civilisation de Byzance, Monographie 30), Paris 2008, pp. 731-735.

Cordialità, Teofrasto

Grazie del tuo contributo. Attendo altre osservazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rob

La tentazione di considerarla italiana c'è, ma anche secondo me si tratta di una zecca dalmata, non italiana. Le monete perdipiù non come è stato giustamente fatto notare sono indipendenti e non soggette a Venezia o altro governo di stato italiano; se volessimo essere precisi anzi Ragusa fu protettorato ungherese e turco ottomano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

Ciao, concordo con Rob. Dal 1205 al 1358 è stata un possedimento veneziano, successivamente passa sotto il protettorato ungaro e dal 1524 sotto i turchi.

Non è come Corte in Corsica, che si può considerare italiana, perchè all'epoca dell'attività, non era ancora francese. La gente parlava italiano (anzi genovese), le monete erano italiane (soldi) e l'autorità emittente, l'italo/corso Pasquale Paoli.

Nel CNI sono indicate diverse officine oltre a Ragusa, che sono nate italiane e ora il sito si trova fuori del territorio italiano.

Forse tutte queste officine vanno raggruppate in una sezione "ibrida".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

secondo me la repubblica di Ragusa non va` inserita nelle zecche italiane perche` non e` mai stata italiana , e` stata indipendente.

E` stata inclusa nel CNI per motivi politici.

dopo la prima guerra mondiale , l italia rivendicava il dominio su tutta la costa dalmata che consideravano parte del territorio della repubblica veneta, invece USA e inghilterra decisero di creare uno stato indipendente chiamato Jugoslavia.

cosi si voleva ribadire l Italianita` di quelle terre

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Seguendo il criterio geopolitico ci sono svariati pezzi della Grecia che sarebbero molto più italiani di Ragusa :rolleyes:

Seguendo il criterio etnico le cose potrebbero essere differenti ma allora zecche come Merano e Bressanone non andrebbero proprio inserite tra le zecche italiane ;)

In effetti, Ragusa per la maggior parte della sua storia fu una repubblica aristocratica indipendente. Da chi era composta la classe dirigente? E' probabile che in origine fosse in larga parte veneziana, ma mi aspetto che col tempo ci sia stata un'abbondante mescolanza con la popolazione locale. Sarebbe interessante approfondire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

sicuro Paleologo

ma la grecia nel 1920 alla pubblicazione era un regno indipendente da 90 anni e non c erano interessi geopolitici sulla grecia , e poi le coniazioni di venezia per la grecia sono incluse se non sbaglio.

Merano e Bressanone e includo anche Gradisca erano diventate italiane dal 1918 con la fine della guerra , chiaro che le abbiano incluse

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko

Su wikipedia leggo che nel 1358 Ragusa si dichiarò vassallo del regno di Ungheria e nel 1526 passò sotto la formale dipendenza dagli Ottomani.

Quindi, se non dal punto di vista geografico, Ragusa non è mai stata appartenente a uno dei territori che composero l'Italia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

Un conto sono le officine, un conto sono le monete.

Ad Avignone, feudo papale, sono state battute monete "italiane", anche in questo caso la situazione è "ibrida".

Forse conviene distinguere tra:

a officine italiane permanenti, che sono sempre state italiane.

b officine italiane temporanee, che sono state italiane solo per un determinato periodo.

c emissioni italiane temporanee, che sono avvenute in siti mai appartenuti ad uno Stato italiano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

si ma Avignone era un feudo papale , legato in qualche modo a un area italiana come lo stato della chiesa.

Ragusa con il territorio italiano non ci centra niente

poi il CNI se non sbaglio riporta anche la monetazione dei 3 cantoni per bellinzona del 1500 , perche la considera italiana per il linguaggio anche se non politicamente.

io rimango dell idea che mentre avignone le zecche grece di venezia ci possono stare come territori italiani Ragusa non c entra per niente

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Tornando alla Repubblica di Ragusa, GEOGRAFICAMENTE farebbe parte del territorio italiano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
417sonia
Supporter

Buona Domenica

Geograficamente italiana? Non ci arrivo....perchè?

Saluti

Luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

all-odds

Tornando alla Repubblica di Ragusa, GEOGRAFICAMENTE farebbe parte del territorio italiano.

:o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Perchè, stando ad uno studio pubblicato un paio di mesi fa, Ragusa si trovi all'interno dei confini naturali italiani, come Pantelleria si trova fuori di questi ecc.ecc. Anche Briga e Tenda sono fisicamente italiane ma politicamente sono francesi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Piacentine

Io sono dello stesso parere di Elledi: Ragusa insieme a tutto il territorio balcanico facevano politicamente parte dell'Italia fino al termine del secondo conflitto mondiale. Ed inoltre ,come è stato gia detto, fu dominio veneziano per più di un secolo.Per me quindi è da considerare come monetazione italiana...

Modificato da Piacentine

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Un momento, non mescoliamo geografia e politica (o geo-politica).

Briga e Tenda, Nizza e Monaco, Malta e la Corsica, il canton Ticino e l'Istria appartengono alla regione geografica italiana; le Pelagie allo zoccolo continentale africano; Ragusa all'area dalmato-balcanica.

Da un punto di vista geo-politico, invece, se ne potrebbe discutere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Un momento, non mescoliamo geografia e politica (o geo-politica).

Briga e Tenda, Nizza e Monaco, Malta e la Corsica, il canton Ticino e l'Istria appartengono alla regione geografica italiana; le Pelagie allo zoccolo continentale africano; Ragusa all'area dalmato-balcanica.

Da un punto di vista geo-politico, invece, se ne potrebbe discutere

Ti posso assicurare che in base a recenti studi condotti, Ragusa ricadrebbe geograficamente (confini naturali) in area italiana.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest utente3487

Troppo lungo a spiegarsi in un post, ma posso assicurarti che la descrizione delle motivazioni è stata molto dettagliata e condivisibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luke_idk
Supporter

Potresti indicarmi questo studio? Anche se la geografia fisica non rientra fra i miei interessi, l'argomento mi stuzzica :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Potresti indicarmi questo studio? Anche se la geografia fisica non rientra fra i miei interessi, l'argomento mi stuzzica :)

Te lo invio domani. E' stato presentato qualche mese fa a Milano...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
orlando10

Certo, se uno scegliesse il criterio geografico "puro" (personalmente mi convincono di più altri criteri "misti") e davvero Ragusa facesse parte della regione geografica italiana, allora potrebbe essere inclusa come Monaco e Malta.

Tuttavia sarei curioso di sapere se questo studio, citato da elledi, comprende nella regione geografica italiana la sola città di Ragusa o anche altre porzioni della costa dalmata fino a considerarla magari completamente italiana.

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×