Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
caiuspliniussecundus

Medaglioni romani

Risposte migliori

caiuspliniussecundus

Leggendo il volume di Tocci "I medaglioni romani e i contorniati del medagliere Vaticano" (1965, edizioni Vaticane), ho appreso una cosa che mi ha molto colpito (beata la mia insondabile ignoranza.... :lol: ): la maggior parte dei medaglioni proviene dalle catacombe. Era uso cementare una moneta, meglio un medaglione, alla chiusura del loculo. Pertanto nell'esplorazione delle catcombe avvenute a fine 800, centinaia di medaglioni di imperatori sono venuti ad arricchire le varie collezioni, soprattutto quella vaticana (ora non più a Roma, bensì al Louvre, si tratta di quella parte di patrimonio artistico rubato da Napoleone e non restituito :angry: ).

La mia domanda è questa: che patina può formarsi stando nella calce??? Come tipo di luogo mi sembra molto poco adatto ad una moneta :o , se non vado errato la calce è corrosiva (molto meglio nel grasso terreno dell'agro romano o pontino). E' per questo motivo che raramente si vedono medaglioni verdi?? Se una faccia è rimasta esposta all'aria per 1800 anni, non dovrebbe formare aptina, ma solo alterazioni di tipo ossidativo, quindi scurirsi.

Caius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

skubydu

Leggendo il volume di Tocci "I medaglioni romani e i contorniati del medagliere Vaticano" (1965, edizioni Vaticane), ho appreso una cosa che mi ha molto colpito (beata la mia insondabile ignoranza.... :lol: ): la maggior parte dei medaglioni proviene dalle catacombe. Era uso cementare una moneta, meglio un medaglione, alla chiusura del loculo. Pertanto nell'esplorazione delle catcombe avvenute a fine 800, centinaia di medaglioni di imperatori sono venuti ad arricchire le varie collezioni, soprattutto quella vaticana (ora non più a Roma, bensì al Louvre, si tratta di quella parte di patrimonio artistico rubato da Napoleone e non restituito :angry: ).

La mia domanda è questa: che patina può formarsi stando nella calce??? Come tipo di luogo mi sembra molto poco adatto ad una moneta :o , se non vado errato la calce è corrosiva (molto meglio nel grasso terreno dell'agro romano o pontino). E' per questo motivo che raramente si vedono medaglioni verdi?? Se una faccia è rimasta esposta all'aria per 1800 anni, non dovrebbe formare aptina, ma solo alterazioni di tipo ossidativo, quindi scurirsi.

Caius

bella domanda Caius!!!!!!

ciao

sku

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Per quel poco che ne so,quasi tutte le monete Romane in mano allo Stato sia Italiano che Vaticano vengono restaurate appena trovate. Forse per questo sembrano tutte identiche nelle "patine".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×