Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
fra84_6

Euro monete

Risposte migliori

fra84_6
Le monete moderne non sanno più di monete; la moneta dovrebbe essere sì bella ma deve trasmettere al collezionista il "profumo" di moneta circolata. Oggi le monete sono delle vere e proprie medaglie rinchiuse in un cofanetto, tutte esclusivamente fior di conio e non si possono neanche toccare.
L'altro giorno mi è capitato per mano uno scudo stretto genovese e mi ha dato forti emozioni: quella moneta mi stava raccontando parte di storia, era passata di mano in mano a chissa quante persone. Certo, non era FDC ma la sua bellezza non era neanche paragonabile alle monete d'argento di Torino (Esempio).
Nella mia collezione di euro ho deciso che metterò solo le monete che trovo in circolazione per assaporare al meglio il piacere della collezione.

Voi cosa ne pensate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rainywinter
Il tuo ragionamento mi sembra più che sensato! :)
Quindi fai bene a collezionare soltanto quei pezzi che davvero ti soddisfano.

Però personalmente io non sono d'accordo: sì è vero che una moneta commemorativa racchiusa in una scatolina non ti può "raccontare" le stesse cose di una circolata, però è comunque testimonianza storica del suo tempo e poi, artisticamente, forse è anche più bella...

Ma ognuno cerca nella collezione numismatica un qualcosa di diverso... E' questo il bello! :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giuseppe
[quote]una moneta commemorativa racchiusa in una scatolina non ti può "raccontare" le stesse cose di una circolata, però è comunque testimonianza storica del suo tempo
[/quote]

... e qui si entra nel campo minato...
Cos'è una moneta?
Premesso che rispetto tutte le collezioni, di qualsiasi tipo, ritengo che una MONETA, per essere tale, deve aver assolto almeno virtualmente il suo scopo.
Personalmente non considero monete ad es. le commemorative moderne, ma nemmeno le 100 L. del 1923 e del 1925 o le 10 L. del 1923, lo stesso per andare più indietro, le prime 5 Sterline di Vittoria e forse nemmeno le monete di ostentazione di Venezia, Genova, ecc...
In altri termini la moneta deve essere stata emessa al valore nominale degli equivalenti in circolazione, deve essere stata emessa in numero congruo alla sua effettiva funzione, deve aver potuto circolare svolgendo effettivamente la sua funzione.
Per il resto apprezzo il valore artistico, la testimonianza della moneta non circolata come testimonianza del tempo e cosi via.
Altrettanto si potrebbe dire delle medaglie, penso anche più belle delle monete contemporanee; non si possono nondimeno non considerare le "prove" come testimonianza degli stili e delle scelte dell'epoca, ma non possono essere considerate monete. almeno nell'accezione che intendo io.
Spero con questo di non avere sollevato un vespaio...

Giuseppe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rainywinter
[quote name='Giuseppe' date='20 novembre 2005, 22:01']Premesso che rispetto tutte le collezioni, di qualsiasi tipo, ritengo che una MONETA, per essere tale, deve aver assolto almeno virtualmente il suo scopo.

In altri termini la moneta deve essere stata emessa al valore nominale degli equivalenti in circolazione, deve essere stata emessa in numero congruo alla sua effettiva funzione, deve aver potuto circolare svolgendo effettivamente la sua funzione.
[right][snapback]71384[/snapback][/right]
[/quote]

In parte sono d'accordo con te, infatti avevo ammesso che una commemorativa racchiusa in una scatolina non ti dà le stesse sensazioni di una circolata, magari centinaia e centinaia di anni fa.
Allora, però, per essere coerenti con il tuo ragionamento, il collezionista dovrebbe ambire a possedere le monete più vissute possibile, quindi quelle più consumate, sporche o rovinate, perché soltanto quelle testimoniano davvero di aver assolto il loro compito.
Collezionare monete di centinaia di anni fa in stato SPL o qFDC, significa allora soltanto collezionare monete VIRTUALI, perché queste hanno svolto la loro funzione soltanto VIRTUALMENTE, avendo circolato pochssimo?!?!
Questa non è una contraddizione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
[quote name='rainywinter' date='21 novembre 2005, 09:17']Allora, però, per essere coerenti con il tuo ragionamento, il collezionista dovrebbe ambire a possedere le monete più vissute possibile, quindi quelle più consumate, sporche o rovinate, perché soltanto quelle testimoniano davvero di aver assolto il loro compito.
Collezionare monete di centinaia di anni fa in stato SPL o qFDC, significa allora soltanto collezionare monete VIRTUALI, perché queste hanno svolto la loro funzione soltanto VIRTUALMENTE, avendo circolato pochssimo?!?!
Questa non è una contraddizione?
[right][snapback]71412[/snapback][/right]
[/quote]

Secondo me no, perchè IMHO non è tanto questione di come una moneta abbia vissuto, ma di come e perchè una moneta è nata. La moneta circolante FDC è stata coniata assieme alle sue sorelle per essere poi immessa in circolazione, poi il caso ha voluto che essa sia stata invece conservata a parte e non usata per gli scopi per cui era nata. Le commemorative invece nascono già per non circolare, ed è questo a mio avviso che fa la differenza sostanziale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giuseppe
Non mi riferisco allo stato di conservazione ma alle modalità di emissione ed all'uso "previsto" fin dall'inizio per il tipo specifico.
Gli esempi che ho fatto, che sono degli esempi non limitativi, riguardano per esempio monete emesse con un valore nominale inferiore all'intrinseco del periodo (le 100 L. 23-25 e le 20 L. 23, che furono vendute per un prezzo superiore al facciale), le 5 Sterline del 1839 che avevano un intrinseco coerente con la circolazione monetaria del tempo ma furono emesse in 400 pezzi e solo per numismatici, le monete di grossissimo modulo coniate per es. da Venezia che come il nome stesso dice (monete di ostentazione) erano riservate a doni fra stati o a privati ma non per la circolazione.
Nell'ambito delle monete in generale è poi ovvio che si cerchi (compatibilmente con le tasche :) ) la conservazione migliore e magari anche la confezione della zecca per non stare a cercarle dalla normale circolazione ed averle in buono stato.
Detto in altro modo, non mi riferisco al fatto che la singola moneta abbia circolato ma che il tipo fosse previsto per la circolazione e suoi esemplari abbiano effettivamente circolato, anche per periodi non lunghi (es. 10 Lire 1861 T).
Ripeto comunque che la mia non era una critica ai collezionisti monete commemorative solo per numismatici, ecc... Qualcuna ne ho anch'io.
Ho semplicemente detto quelli che secondo me sono i confini fra moneta e non-moneta pur ritenendo comunque valide tutte le collezioni.
Nota bene inoltre che questi confini non sono poi cosi netti: ad es. anche secondo il mio schema un 50 L. di Vitt.Em. II 1864 come lo consideriamo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ianva
Anch'io non amo troppo le commemorative, o almeno non le preferisco alle altre. Ho concluso per tenere solo quelle che mi piacciono dal punto di vista artistico o che hanno un valore affettivo verso il tema trattato. Ne posseggo infatti solo tre.. non mi sto a fare tutte quelle seghe mentali su cos'è o cosa non è una moneta e cos'è o cosa non è una commemorativa rispetto alle circolanti ecc... ecc... Una bella fondo specchio (o una serie euro FDC) ci possono stare tanto quanto un bel marengo ultracircolato, ma assumono chiaramente un valore e un'identità diversi all'interno della collezione.

Cmnq ribadisco la mia firma: nel riflesso del metallo risplende ogni istante del passato!! Quando avrò settant'anni le monete nuove di ora ne avranno una cinquantina... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diginet
A me piace raccogliere le monete da circolazione, perché penso che siano le uniche che realmente rispecchiano il concetto di MONETA. Lo stato di conservazione non è importante, come non lo è la confezione, tanto la moneta finirà nell'album insieme a tutte le altre.
Ciò che importa è l'emozione che ti dà la moneta. :)

Per quanto riguarda lo stile, non credo che le monete antiche siano più belle di quelle di oggi; come l'arte in generale (pittura, scultura, ...), anche le monete sono legate all'epoca in cui vivono, altrimenti sarebbero fuori dalla storia e dalla società.

L'Euro è la moneta del mio Paese; non solo, è un cambiamento epocale che ho vissuto. Io mi identifico nell'Euro e apprezzo tutte le monete di questa valuta in quanto parte della mia società e della mia vita.
Forse tra 50 anni apprezzerò ancora di più queste monete. :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

malena
la moneta deve essere... non deve essere... quante balle...

lemonete devono essere belle.!!

lemigliori sono le prof e basta, lucide pulite e senza polvere, voi uomini non siete patiti per la pulizia, basta vedere le case degli scapoli (un orrore)

nella vita è bella la pulizia e la lucentezza.

ma le vs. mogli, quando portate a casa monete sporche èd impolverate non vi dicono nulla????

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diginet
[quote name='malena' date='21 novembre 2005, 11:51']la moneta deve essere... non deve essere... quante balle...

lemonete devono essere belle.!!

lemigliori sono le prof e basta, lucide pulite e senza polvere, voi uomini non siete patiti per la pulizia, basta vedere le case degli scapoli (un orrore)

nella vita è bella la pulizia e la lucentezza.

ma le vs. mogli, quando portate a casa monete sporche èd impolverate non vi dicono nulla????
[right][snapback]71463[/snapback][/right]
[/quote]

Se per prof intendi PROOF, per me sono solo più care. Il concetto di bello è sempre relativo.
Se compro una Ferrari a 30.000Euro può essere molto bella. Se la stessa macchina, ma un po' più lustra, la pago 100.000 Euro mi sembra già un po' meno bella :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ianva
[quote name='malena' date='21 novembre 2005, 12:51']la moneta deve essere... non deve essere... quante balle...
[right][snapback]71463[/snapback][/right]
[/quote]
son d'accordo

[quote name='malena' date='21 novembre 2005, 12:51']lemigliori sono le prof e basta, lucide pulite e senza polvere, voi uomini non siete patiti per la pulizia, basta vedere le case degli scapoli (un orrore)
[right][snapback]71463[/snapback][/right]
[/quote]

non son del tutto d'accordo.. le monete un po' più anziane non ti piacciono proprio x niente?

[quote name='malena' date='21 novembre 2005, 12:51']ma le vs. mogli, quando portate a casa monete sporche èd impolverate non vi dicono nulla????
[right][snapback]71463[/snapback][/right]
[/quote]
Ho ventidue anni, nessuna moglie. La mia ragazza non vive con me e mia madre, quando sono a casa, ogni tanto rompe quando mi metto a pulirle, ma mi frega poco!! non capisce cosa significa, lei non colleziona..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

malena
per l'appunto, scusate io ragiono da donna,

un conto se miparlate di monete "antiche" che per forza di cose col passare dei decenni/secoli/millenni hanno subito delle trasformazioni/ossidazioni ecc.

ma su monete recentissime come gli euro, il vero collezionista le colleziona innanzitutto in serie ufficiali di zecca fdc (e poi se ha disponibilità economica in serie proof) La proof sicuramente piu' bella da vedersi e piu' suggestiva.

è chiaro che chi colleziona monete euro "usate" ovvero circolate non è da condannare anzi da ammirare per la propria tenacia nella ricerca di dette monete,
ma per favore, io personalmente, non annovererò mai come collezionisti chi colleziona escusivamente euro circolati!
Le collezioni costano tempo, e soprattutto denaro
- ben vengano i collezionisti di monete circolate - se però abbinate ad una collezione di serie ufficiali.

E QUESTO è IL MIO PUNTO DI VISTA.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciccio 86
[quote name='malena' date='21 novembre 2005, 14:12']- ben vengano i collezionisti di monete circolate - se però abbinate ad una collezione di serie ufficiali.

[/quote]

Beh , io non ho molte possibilità, per ora di acquistare serie ufficiali. Nonostante tutto sono contento della collezione che ho, in quanto fatta con non molti soldi e sicuramente non devo sentirmi dire che non sono un collezionosta vero. Più in la sicuramente acquisterò qualcosa di più valevole. Per ora io sono contento così.
Ciccio 86 Modificato da Ciccio 86

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ilchi23
Io colleziono solo monete comuni e contemporanee. E devo dire che nonostante la bellezza e la qualità del FDC, una moneta che ha circolato ed è in condizioni SPL/BB+ racchiude un fascino superiore. :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra84_6
Collezionista non significa ASSOLUTAMENTE avere monete di un certo valore. Avere monete di valore fa aumentare o diminuire la collezione non di certo il collezionista. Io per esempio non posso permettermi chissà quali monete ma sicuramente ho più spirito da collezionista io di qualcuno che magari si compra tutte le serie proof per specularci.
Per quanto riguarda la bellezza, io trovo splendidi gli euro (anche se i miei maggiori risparmi li metto nell'acquisto di monete antiche) e ancora più belli quelli in ottime condizioni che trovo in circolazione dopo averli cercato dappertutto, primo perchè dà più soddisfazione poi perchè sanno più di moneta che di medaglia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Maffeo
Per me le emissioni per collezionisti (siano esse FDC, fondo specchio, proof, luccicanti, bellissime, in plastica, capsule, folders, colorite, profumate, saporite, o quel che volete) sono assolutamente prive di interesse numismatico.

Ma poi, sono un vecchio scapolo circondato dall'orrore e a stento riesco trovare le mie brutte, sporche, nere, puzzolenti papali sotto tutta quella polvere... talvolta mi è perfino capitato di prendere un topo per una piastra :lol: :lol: :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rainywinter
[quote name='Maffeo' date='21 novembre 2005, 21:45']Ma poi, sono un vecchio scapolo circondato dall'orrore e a stento riesco trovare le mie brutte, sporche, nere, puzzolenti papali sotto tutta quella polvere...  talvolta mi è perfino capitato di prendere un topo per una piastra :lol:  :lol:  :lol:
[right][snapback]71681[/snapback][/right]
[/quote]
:D :lol: :D

Comunque, non credo che qualcuno si possa permettere di giudicare se la collezione di qualcun altro sia una vera collezione o no. (ed infatti nessuno finora lo ha fatto, questa non è una risposta polemica)
Io penso che ciuascuno debba collezionare ciò che realmente gli piace in quel determinato momento o, suo malgrado, ciò che si può permettere in quel momento.
Tutto qui.
Sul concetto di confine tra moneta e non-moneta si potrebbe parlare a lungo e, personalmente, le argomentazioni portate dai sostenitori del fronte "la moneta è solo per la circolazione" non mi hanno convinto molto.
A me le commemorative piacciono tantissimo e ogni volta che le guardo me ne convinco sempre di più e al momento il mio unico rammarico è che non mi posso permettere quelle d'oro... :angry:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rainywinter
Porto un esempio per cercare di spiegare ciò che non mi ha convinto delle motivazioni espresse finora contro la collezione di commemorative.
Repubblica Italiana, lire: che differenza c'è tra una 200 bronzo lire del 1977 FDC, conervata nel suo rotolino fino ad oggi, e una 500 lire argento "Ponte Milvo" del 1991?
1) Entrambe non hanno mai circolato.
2) Entrambe hanno un valore legale, quindi potenzialmente entrambe potevano essere spese per un caffè, ma in realtà nessuna delle due lo ha fatto.
3) Entrambe rispecchiano il periodo storico, culturale, sociale, ecc a cui appartengono.

L'unica vera differenza è che le 200 lire erano brutte come il diavolo, mentre le 500 "Ponte Milvo" sono stupende! :D

Paolino ha ragione quando dice che, nel mio esempio, la 200 lire era stata coniata inizialmente per la circolazione mentre la 500 argento no, ma in effetti nessuna delle due ha mai cirolato, quindi nessuna delle due ha svolto il suo vero compito.
Di conseguenza, IMHO, o sono ENTRAMBE monete, o NESSUNA lo è.

E' naturale, comunque, che per testimoniare in modo esauriente un dato periodo storico, accanto alle commemorative trovino posto anche le "ordinarie"... Questo lo davo per scontato...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
[quote name='rainywinter' date='22 novembre 2005, 10:01']Paolino ha ragione quando dice che, nel mio esempio, la 200 lire era stata coniata inizialmente per la circolazione mentre la 500 argento no, ma in effetti nessuna delle due ha mai cirolato, quindi nessuna delle due ha svolto il suo vero compito.
Di conseguenza, IMHO, o sono ENTRAMBE monete, o NESSUNA lo è.
[/quote]

Si può discutere su questo concetto, cmq è normale che ognuno resti della sua opinione :)
Aggiungo solo un'altra differenza: la 500 lire Ponte Milvio non è MAI valsa il valore che sta scritto sulla facciata, ma il valore che le era stato assegnato dalla zecca come prezzo di emissione. Anche questa è una grossa differenza tra moneta per la circolazione e monete commemorative. Per il resto, concordo che è una splendida moneta e non ci trovo nulla di strano a volerla collezionare, anzi, probabilmente la Ponte Milvio è l'unica commemorativa a cui abbia fatto un pensierino perchè anche a me piace molto...
Chiudo dicendo che, aldilà di tutte le divergenze collezionistiche, sempre di monete parliamo; a me le commemorative non danno la stessa emozione delle circolanti, ma non per questo non le considero monete, anzi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alteras
Certo sarebbe bello se, come avviene in altri Paesi europei (Germania ad esempio) si potessero trovare degli argenti da 5 o 10 euro a prezzo nominale e quindi utilizzabili (ed utilizzati) anche come monete circolanti...
La scorsa settimana è arrivato nel museo in cui lavoro un signore dalla Germania che nel portamonete aveva due argenti tedeschi per i mondiali di calcio. Entrambe le monete erano visibilmente circolate...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diginet
[quote name='malena' date='21 novembre 2005, 14:12']...
ma per favore, io personalmente, non annovererò mai come collezionisti chi colleziona escusivamente euro circolati!
Le collezioni costano tempo, e soprattutto denaro
- ben vengano i collezionisti di monete circolate - se però abbinate ad una collezione di serie ufficiali.

E QUESTO è IL MIO PUNTO DI VISTA.
[/quote]
Chi colleziona monete circolate dedica MOLTO più tempo e passione alla propria collezione, dato che non compra set di monete già impacchettate che non avrà mai l'emozione di toccare con le mani.

Io colleziono monete perchè mi piacciono, non perchè voglio che la mia collezione abbia un valore. Spesso chi colleziona serie ufficiali lo fa per avere un valore.
Se anche io collezionassi tutte le serie ufficiali, argenti, ori, incensi e mirra, non mi separerei mai dalla mia collezione, quindi NON HA SENSO per la mia collezione aggiungere delle serie ufficiali che mi costerebbero di più! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
[quote name='alteras' date='22 novembre 2005, 10:38']Certo sarebbe bello se, come avviene in altri Paesi europei (Germania ad esempio) si potessero trovare degli argenti da 5 o 10 euro a prezzo nominale e quindi utilizzabili (ed utilizzati) anche come monete circolanti...
[/quote]

Esatto, questa è una cosa che renderebbe molto diverso il senso delle commemorative... che le vogliano emettere in blister o in cofanetto con un surplus di prezzo rispetto al facciale ci sta, ma perchè non renderle reperibili anche sfuse al solo prezzo del facciale? Cosa dite? Il business per la zecca sarebbe minore? Ah, ecco... <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ligure
io colleziono divisionali euro e commemorative Italia, San Marino e i due euro commemorativi perchè al contrario delle monete circolanti sono magnifiche (fdc o proof e per le commemorative più curate) e mi piacciono di più. Non è proprio detto che chi colleziona divisionali, come me, lo fa per avere un valore anche perchè non me ne separerei mai!!!
Ritengo, è un'opinione strettamente personale, che la collezione di serie divisionali sia la più "seria" in quanto sono le serie ufficiali emesse dalle zecche europee.

Non voglio assolutamente fare polemica con nessuno e non voglio dire che la mia collezione sia meglio delle altre (tutte le collezioni sono belle per chi colleziona) ma volevo condividere con altri amici numismatici il mio punto di vista. (comunque colleziono anche monete circolanti...con un pò meno di interesse)

Un saluto a tutti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ianva
[quote name='malena' date='21 novembre 2005, 15:12']io personalmente, non annovererò mai come collezionisti chi colleziona escusivamente euro circolati!
Le collezioni costano tempo, e soprattutto denaro
[right][snapback]71504[/snapback][/right]
[/quote]
Io non annovero chi colleziona SOLO euro invece...ma anche questo è 1 punto di vista, e meno male che ne abbiamo di diversi!! ;) E bisogna arrangiarsi coi soldi poi... infatti:
[quote name='Ciccio 86' date='21 novembre 2005, 20:01']Beh , io non ho molte possibilità, per ora di acquistare serie ufficiali. Nonostante tutto sono contento della collezione che ho, in quanto fatta con non molti soldi e sicuramente non devo sentirmi dire che non sono un collezionosta vero.
[right][snapback]71600[/snapback][/right]
[/quote]
QUOTO QUOTO QUOTO!!!!! anch'io son messo 1 po' male in quel senso, tanto che dopo il 2002 ho praticam dovuto smettere di comprare euro, i soldi son pochi... Modificato da panso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×