Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
cometronio

cura per il cancro del bronzo

Risposte migliori

cometronio

Buonasera a tutti, mi è stato consigliato di utilizzare l'attack per curare il cancro del bronzo. Per ora l' ho provato su delle monete puniche che avevo pulito e, a mio parere, ho ottenuto buoni risultati. Ora, poiche non ho mai sentito parlare di questo metodo sul forum volevo chiedere il vostro parere sull'efficacia di questa cura, che potrebbe risultare utile visto che i bagni in acqua distillata non sempre funzionano e poichè il benzotriazolo, a quanto so è altamente tossico. Grazie a tutti, spero in buone notizie. :) :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cometronio

Nessuna idea? :unsure:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

E come lo usi l'Attack? Non ho mica capito sai.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cecco89

Neanche io credo di aver capito bene, potresti illustrare il metodo attack?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

franco obetto

Buonasera a tutti, mi è stato consigliato di utilizzare l'attack per curare il cancro del bronzo. Per ora l' ho provato su delle monete puniche che avevo pulito e, a mio parere, ho ottenuto buoni risultati. Ora, poiche non ho mai sentito parlare di questo metodo sul forum volevo chiedere il vostro parere sull'efficacia di questa cura, che potrebbe risultare utile visto che i bagni in acqua distillata non sempre funzionano e poichè il benzotriazolo, a quanto so è altamente tossico. Grazie a tutti, spero in buone notizie. :) :rolleyes:

:blink: :blink: ....attack su delle monete puniche??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

E' la prima volta che sento parlare di questo metodo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cembruno5500
Supporter

ne ho sentite tante, ma questa.................... ;)

ma sei proprio sicuro di aver capito bene?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cometronio

Il rimedio è proprio questo: pulisco la moneta con acqua distillata e spazzolino per togliere la polverina e poi metto l' attack sulla parte attaccata dalla corrosione e lo lascio asciugare. A me sembra funzioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cecco89

Il rimedio è proprio questo: pulisco la moneta con acqua distillata e spazzolino per togliere la polverina e poi metto l' attack sulla parte attaccata dalla corrosione e lo lascio asciugare. A me sembra funzioni.

e l'attack poi come lo togli?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Il rimedio è proprio questo: pulisco la moneta con acqua distillata e spazzolino per togliere la polverina e poi metto l' attack sulla parte attaccata dalla corrosione e lo lascio asciugare. A me sembra funzioni.

e l'attack poi come lo togli?

e soprattutto a che serve?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

okt

Forse, incapsulando la zona infetta tra le parti non intaccate e lo strato di attack in superfice e inibendo l'afflusso di ossigeno, impedisce l'estensione del processo di ossidazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cometronio

L' attack non lo togli lo lasci e non disturba, non so bene come funzioni, non credo che inibisca gli ioni Cl- .Chi me lo ha consigliato mi ha detto che lo blocca come se lo soffocasse.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cometronio

Ora finalmente ho trovato una discussione che cita il sistema.

Modificato da cometronio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cometronio

Non confondere patina e cancro del bronzo. La patina ha una certa consistenza, ed è quella che rende pregiata una moneta, a volte è di un verde stupendo, molto apprezzato dai collezionisti e bisogna conservarla a tutti i costi. Il cancro ha una consistenza polverosa, o comunque morbida, il colore tende all'azzurrino, basta provare delicatamente con uno stuzzicadente e vedi subito, se si sfalda con facilità allora è cancro. Nel caso, si può solo fermarlo con il bta, ed eventualmente usare dei consolidanti cianoacrilici per salvare il salvabile, esistono anche spray e possono contenere bta, però io non li ho mai usati, (e credo non li userò mai) penso non sia semplice, ed ho paura del risultato... temo che lascino un orribile velo, tipo lacca, sulla moneta. Dovrebbero esistere anche dei composti silossanici (a base di silicone), ma anche questi...

Comunque, da una foto non posso dirti con sicurezza di cosa si tratta, come ti ho detto la patina sulla tua moneta è quella più nerastra, però mi sembra sottile e fragile, quel verde chiaro, che si vede sotto in diversi punti, e su tutto il ritratto di Commodo sembra quello che era sotto la patina... che non c'è più...

Purtroppo non tutte le monete possono essere pulite.

eccola

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

Credo che si confonda la funzione di un consolidante con quella di un inibinete.

Se vuoi bloccare il cancro del bronzo è consigliabile usare il BTA.

Se vuoi consolidare la patina è possibile utilizzare delle resine.

In commercio esistono composti che combinano le due funzioni, tipo l'incralac (Paraloid + benzotriazolo).

Personalmente trovo il paraloid antiestetico; preferisco la cera microcristallina (dopo trattamento con BTA).

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cometronio

Ti ringrazio per l'informazione,quindi l' attack non serve. Su una delle mie monete l' avevo messo e dopo tempo tolto per vedere se sotto c'era la polvere e non ce n'era.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

Nel breve termine, la pellicola protettiva formata della colla può aver impedito al metallo di venir in contatto con l'umidità ambientale (l'acqua è necessaria perchè il processo corrosivo dei cloruri si attivi).

In tutta franchezza non conosco cosa succede nel tempo a questa pellicola, ossia se ha la tendenza a screpolarsi.

Una cosa è certa, se non hai rimosso completamente i cloruri e non c'è l'azione inibente del BTA, hai incapsulato una bomba pronta a riattivarsi, quando le condizioni strutturali della protezione cambiano e viene meno l'azione di barriera.

Mi chiedo poi se dal punto di vista estetico, una moneta "attackata" resti piacevole da guardare...

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

...ed eventualmente usare dei consolidanti cianoacrilici per salvare il salvabile, esistono anche spray e possono contenere bta, però io non li ho mai usati, (e credo non li userò mai) penso non sia semplice, ed ho paura del risultato... temo che lascino un orribile velo, tipo lacca, sulla moneta. Dovrebbero esistere anche dei composti silossanici (a base di silicone), ma anche questi...

eccola

Non mi sembra di aver descritto, e tantomeno consigliato, nessuno metodo a proposito dell'uso di attack...

Anch'io, come Luigi: "preferisco la cera microcristallina (dopo trattamento con BTA) "

Ciao, Exergus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cometronio

Ringrazio tutti voi per le risposte, a quanto pare il metodo non è adatto, pazienza, un saluto a tutti e grazie ancora. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×