Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
fedafa

Peso monetale?

Risposte migliori

fedafa

Provo a ripostarlo qui dopo averlo postato senza esito nella sezione Monete/medaglie del regno di Napoli/Sicilia al quale ritengo appartenga (altra discussione

Sull'unica faccia troviamo T . 2 / 1704 (in cartella) / R . C in un contorno di perline.

Il suo diametro è di 16,1 mm ed il suo peso di g. 3,95.

La prima idea era di un peso monetale da 2 tarì, ma il peso non corrisponde.

Grazie.

Modificato da fedafa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carlino

Ciao Fedafa, l'avevo vista anche nell'altra discussione.

Ma è dura almeno per me dare una risposta, potrebbe essere un peso monetale come hai detto siciliano. Confermato dalle sigle R C. Regia Corte se 1704 è la data il peso monetale è da attribuire ai tarì di Filippo V.

Il peso corrisponde + o - a un tarì e mezzo circa 3,80 g, se così fosse perché serviva il peso monetale da un tarì e mezzo?

l'unica altra pista che vedo sono i 20 globi. potrebbe essere 20 soldi o altre monete?

Boh :blink:

Altro non sono riuscito a pensare.

Saluti

Antonio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fedafa

E se escludessimo il peso monetale?

La sigla T . 2 porta inevitabilmente a pensare ad un controvalore (tarì/Tornesi)... potrebbe trattarsi di una tessera o gettone che si riferisce ad un controvalore di 2 tarì? Tipo un segnatasse o qualcosa di simile? Non credo che i 20 globetti indichino qualcosa, troppo complicato stare lì a contare, però è un'ipotesi che non avevo valutato. Grazie Antonio.

Certo è curioso.

L'ho preso su un banchetto per curiosità dando per scontato che fosse un peso, ma devo ammettere che la soluzione non era così semplice :P . Pensa che il venditore non sapeva nemmeno cosa fosse (poi ne ha approfittato per farsi catalogare un po di monete che aveva del regno di Napoli :D ) ed ora devo ammettere che aveva ragione lui :lol: :lol: :lol: visto che anche io non so cosa sia :P .

Se dovessi rincontrarlo lo renderò partecipe... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Utente.Anonimo3245

Ciao Fedafa, perchè non posti anche il retro? L'ipotesi del gettone mi sembra plausibile, ma con la miriade di monete che ci sono non si può mai dire. A presto Giò :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carlino

La cosa curiosa è che fino ad ora non si conoscono monete da 2 Tarì coniate da Filippo V in Sicilia, non è che hanno coniato i progenitori dei miniassegni? :lol:

Naturalmente sto scherzando.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carlino

Ciao Fedafa,

dal rovescio sembra che il "gettone" o "peso" fosse argentato.

Infatti dalle foto del dritto avevo visto tracce di argentatura specialmente sul 4 ma non ero sicuro, su questo aspetto una tua conferma.

Ora non prendermi per visionario ma credo che sopra l'argentatura del rovescio ci fosse una marca o qualcosa di simile allego ingrandimento parte

post-6956-033774400 1284891665_thumb.jpg

mi sembra anche di vedere tre lettere OIP o OSP al cenro dell'immagine sulla sinistra.

Mah.

Se non vedi niente può essere l'effetto della cena messicana di ieri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fedafa

Ti confermo l'argentatura che tra l'altro lungo i bordi è saltata (ma non credo possa comportare una grossa diminuzione di peso). Io l'unico punto dove è possibile sia presente una "contromarcatura" è quello che ti ho cerchiato, ma potrebbe benissimo trattarsi di un colpo, che però visto dalla lente è circolare.

Per il resto, "de visu" non si vede nulla... forse non è stata la cena messicana, ma la tequila alla fine :lol: :lol:

Cmq grazie Antonio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Utente.Anonimo3245

Ma quale pardon, sono io che ti devo ringraziare per l'interessamento. Se lo sapevo lo lasciavo al venditore :D .

E perchè mai, è un oggetto molto interessante, prima o poi ne verremo a capo... :D :D Giò

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gzav

Bel rebus! Innanzitutto va rilevato che il peso è stato riaggiustato; ne ho uno più integro con contromarca "aquiletta" che pesa 4,09g, partiamo quindi da quello. Guardando le tavole del Mazza nella Numismatica del 1978 vedo che lo pubblica come "Tarì da 20 grana" e Mazza sapeva tutto. Perchè il peso reca 2T invece di 1T come ci si potrebbe aspettare? La risposta è nella differenza di valore dell'unità di conto "tarì" a Napoli e in Sicilia: il tarì siciliano valeva la metà, quindi la moneta del valore di un tarì napoletano valeva due tarì siciliani. Il peso è siciliano (lettere RC per Regia Camera di Palermo), quindi i conti tornano.

Saluti Gzav

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carlino

Ciao Gzav, interessante, puoi postare leimmagini della contromarca?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gzav

Spero di averlo postato giusto.

P.S. l'eventuale aggiustatura dei pesi monetali è generalmente di piombo o lega con piombo, da qui l'aspetto argentato.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fedafa

Ringrazio Gzav per il suo risolutivo intervento (ammetto che speravo intervenisse :) ).

Stando così le cose, oltre ad essere un peso monetale potrebbe essere anche considerato un "convertitore" di valuta, passando da un tarì napoletano a 2 tarì siciliani :rolleyes: .

Scherzi a parte ringrazio Gzav della risposta e depongo il peso nel suo alloggio con la dicitura

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carlino

Un ultimo dubbio, una domanda a Gzav, i 20 globi potevano rappresentare i 20 grana?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Numiste

Anche io ho un esemplare come questo perfettamente conservato del peso di gr.4,36.

Modificato da Numiste

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gzav

Vedo solo oggi la domanda sui 20 globetti. Direi di no, piuttosto potrebbero essere serviti a scoraggiare tosature del peso.

Saluti gzav. A proposito del peso da 4,36, come è il rovescio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×