Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
tacrolimus2000

Alfonso I d'Aragona, Carlino

Risposte migliori

tacrolimus2000

Chiedo scusa in anticipo per la banalità della domanda, ma conosco poco le monete del regno di Napoli.

Avrei una curiosità legata alle legende che ho ritrovato su un carlino di Alfonso I d'Aragona coniato a Napoli.

D/ +:DNS : M : ADIVT : E : EGO : D : I : M ;, Il re seduto frontalmente su trono ornato da teste di leone, tiene uno scettro gigliato ed un globo crucigero

R/ +:ALFONSVS : D : G : R : AR : S : C : VL :, campo inquartato con le armi di Aragona, Napoli, Gerusalemme e Ungheria.

La legenda di dritto dovrebbe significare più o meno "Dio mi aiuti e disprezzerò i miei nemici", ma ogni correzione è ben accetta.

La legenda di rovescio mi è meno chiara nella parte finale ossia C : VL; leggendo qua e là credo che vadano risolte con Citra et Ultra ossia al di qua e al di là.

Ma al di qua e al di là di cosa?

Perchè, mentre compare un riferimento al regno di Aragona (AR) e di Sicilia (S), non è citato il Regno di Napoli?

Grazie

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Ma come , è proprio l'essenza del Regno delle DUE Sicilie :

citra et ultra Pharum

al di qua e al di là del Faro

Il faro è quello di Messina e veniva preso come separazione tra i Reali dominii al di qua del Faro» e «Reali dominii al di là del faro» per indicare, rispettivamente il Regno di Napoli e il Regno di Sicilia. Questa terminologia si protrasse anche dopo che il Congresso di Vienna ripristinò, nel 1815, la sovranità borbonica sulle province continentali. Ferdinando IV di Napoli e III di Sicilia, infatti unificò i due troni e i Borbone divennero re del Regno delle Due Sicilie. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

Ma come , è proprio l'essenza del Regno delle DUE Sicilie :

citra et ultra Pharum

al di qua e al di là del Faro

Grazie per la spiegazione.

Allora ne approfitto per chiderle come mai la parola Faro non è presente nella legenda.

Era talmente "risaputo" che si intendeva "citra et ultra Pharum" da rendere inutile scriverla, anche in forma abbreviata?

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Ma come , è proprio l'essenza del Regno delle DUE Sicilie :

citra et ultra Pharum

al di qua e al di là del Faro

Grazie per la spiegazione.

Allora ne approfitto per chiderle come mai la parola Faro non è presente nella legenda.

Era talmente "risaputo" che si intendeva "citra et ultra Pharum" da rendere inutile scriverla, anche in forma abbreviata?

Luigi

yesss

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vox79

spostate x favore questa discussione della sezione delle 2 sicilie . grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×