Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
camerlengo

Medaglia Pio V

Risposte migliori

camerlengo

Secondo Modesti, i conii, oggi in possesso della Zecca di Parigi, non dovrebbero essere mai stati utilizzati in epoca successiva, come avvenuto per tante altre medaglie di quell'epoca.

La medaglia si presenta lenticolare da un lato, ma non dall'altro. Buono stato di conservazione, diametro 42 mm, e forte odore di originalità... che ne pensate?

post-12282-081777600 1288468096_thumb.jp

post-12282-060944100 1288468102_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

renzo1940

Ho anche io la medaglia che hai postato e per tanti anni, considerando forma e patina di metallo, pensavo ad una medaglia originale. Non ci sono rimasto bene quando ho letto nel Modesti che si tratta di un riconio forse settecentesco (sarà probabilmente collegato ai processi di beatificazione di Pio V) realizzato con intenti commerciali con due coni di diversa dimensione opus A. De Rossi. Questi coni sono stati in seguito acquistati dalla Zecca di Parigi che non li avrebbe usati in questo anomalo accoppiamento, come giustamente ricordi . Dalla Zecca di Parigi proviene invece un riconio che accoppia questo rovescio ad altro diritto di Pio V di mm. 41 come fu in origine.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

camerlengo

Sarebbe interessante sapere se anche il tuo esemplare presenta una forma lenticolare al rovescio, a fronte di un dritto perfettamente piano.

Credo che la particolarità della medaglia in mio possesso si possa scorgere anche dalla foto che ho postato: un leggero rigonfiamento che va, grosso modo, da ore 7 ad ore 12 e che, proprio perchè il dritto conserva la sua normale configurazione, non dovuto a piegatura del tondello.

Quale potrebbe essere l'origine di questa "stranezza", che non riscontro in altre medaglie nè tantomeno è descritto dal Modesti, che si sofferma invece sulla sorte dei conii?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Se ho ben interpretato quello che intendi con "lenticolare", presumo che possa dipendere dal fatto di avere usato due coni di diametro differente, il più piccolo dei quali non ha opposto contrasto al materiale esterno al proprio diametro, pressato dal conio del rovescio di diametro "normale".

Puoi postare una foto del taglio per apprezzare meglio la forma del tondello ?

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

renzo1940

Nella mia medaglia il diritto non è piatto come nella tua. Se la parte prossima al bordo è incavata, per il resto si nota una leggera piegatura e lenticolarità del metallo. Nel rovescio vi è una ondulatura appena accennata.

Ti risposi di getto quando vidi la tua medaglia , ricordando una delusione.... Ora aggiungo qualche altro elemento. La medaglia è citata nel testo dell'Armand sulle medaglie del 1500 al volume III pag. 117 (collezione Armand). Il Toderi non la numera, nè la riproduce in foto, ma nella medaglia tipo con diritto anno V annota che secondo Armand la medaglia esiste anche come anno IV.

L'anno IV non confligge in assoluto con la data 1570 di cui al rovescio (pontefice eletto nel gennaio 1566).

Vi sono incertezze anche sull'avvenimento al quale la medaglia si riferisce. Modesti richiama le guerre religiose. Toderi sostiene che il rovescio della medaglia - pur datato 1570 - sarebbe collegato all'antisemitismo di Pio V e alla cacciata degli ebrei da Roma in atto per esecuzione di bolla del 1569.

Storicamente non vi sarebbe una assoluta certezza di anacronismo.

Ma, obiettivamente, Modesti ha ragione. La medaglia nasce con un diritto di uguale modulo anno V; la nostra è anomala per accoppiamento di diritto/ rovescio di diverso diametro e l'anno IV fa pensare a retrodatazione; le caratteristiche del conio portano a confermare una realizzazione successiva nel periodo di beatificazione - santificazione di Pio V. Poi, se confrontiamo, la mia nasce forse da un conio più usurato, mentre la tua ha una conservazione leggermente inferiore.

Restano belle e interessanti medaglie. Non sono riconi fatti oggi, nè in serie dal Mazio. Sono evocatrici di un contesto storico, che guarda alla devozione verso Pio V nel nome della cristianità......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

camerlengo

La medaglia è sicuramente interessante, proprio per la sua storia e per i particolari della sua (ri)coniazione.

Provo a postare un dettaglio del taglio, sperando possa essere chiaro.

Il rigonfiamento in basso si riferisce proprio al rovescio e fa pensare proprio a un difetto di conio.

post-12282-079254900 1288638181_thumb.jp

Modificato da camerlengo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×