Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
dabbene

MA LE ASTE NON DOVREBBERO ESSERE PER PEZZI PREGIATI ?

Risposte migliori

dabbene
Supporter

Noto sempre più ,a parte il moltiplicarsi del numero di aste presenti e la loro frequenza in aumento,che le stesse offrono sempre più monete comuni,normali,tante,a volte multipli dello stesso tipo,ma le aste non dovrebbero essere fatte più per pezzi pregiati,importanti,anche rari, che non trovi facilmente,e non per monete che trovi comunque anche dai commercianti,ai convegni,ai mercatini?Che ne pensate?

Modificato da dabbene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

La sensazione è che stia cambiando (meglio: è già cambiato) il canale di vendita. Ne abbiamo parlato anche nel forum.

Aste sono il nuovo commercio: un tempo riservate ai "commercianti" oggi ai collezionisti, che si illudono di comprare meglio.

La vetrina è (spesso) internazionale e i prezzi levitano.

Se è così si capisce perchè dentro ci finisce di tutto (business is business) e gli astisti "puri" vi si adattano più o meno "a malincuore". E si capisce anche perchè molti commercianti si convertano e diventino titolari di case d'asta. B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ghera

Secondo me le aste dovrebbero offrire sopratutto materiale pregiato, monete rare o in alta qualità che non si trovino facilmente. Consiglio di leggere la discussione di Alberto Varesi "Quo Vadis" (mi pare si chiamasse) sul futuro delle aste ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lele300

Comunque il cambiamento è un dato di fatto e non ci possiamo fare niente, se possiamo e vogliamo ci adattiamo ad un sistema più evoluto e per certi versi migliore. Infatti a me il proliferarsi di casa d'aste non dispiace anzi lo trovo un modo raggiungere più acquirenti e per far conoscere il prestigio e il valore delle nostre amate monete... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

le monete rare per la loro natura sono rare e non si trovano......

per quello che tutti stanno spingendo sulla conservazione, sopratutto sulla conservazione di monete comuni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

angelonidaniele

le monete rare per la loro natura sono rare e non si trovano......

per quello che tutti stanno spingendo sulla conservazione, sopratutto sulla conservazione di monete comuni.

tenete a mente cosa dice rick2 sulla conservazione delle monete comuni come non dargli ragione poi le monete rare non si trovano lo è ancor di piu trovare un pezzo raro in alta conservazione quella si che è un impresa :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ghera

Adesso, bisogna fare un distinguo. Ci sono vari gradi di rarità: non è che c'è solo la definizione "comune" e la definizione "rara", ci sono decine (per le Sabaude pre-decimali) di gradi intermedi. Non possiamo dire "la moneta è rara e quindi non si trova". Le monete rare (quelle che non si trovano) possono essere gli R8, R9, R10......non tutti i gradi con R. Poi anche questo non è mai detto: una moneta per quanto rara possa essere può sempre venire fuori. Qualcuno si ricorda il 20 scudi 1684 di Vittorio Amedeo II passato all'incanto all'asta n. 39 di Nomisma (per lo più in ottima conservazione)? Si dubitava addirittura dell'esistenza di questo esemplare, di cui si aveva solo qualche vaga notizia. Secondo me le case d'asta dovrebbero seguire questa filosofia: proporre nelle proprie aste esemplari eccezionali cercati attentamente. Non tutti pezzi da 150'000 euro di base come questo, per carità, ma i pezzi devono essere o molto belli (per il tipo) oppure rari. Non si possono proporre delle 2 lire 1911 SPL !!!

Io non ero ancora nato, quindi ho solo qualche vaga informazione in proposito, ma ricordate come faceva Ratto? Perchè aveva SEMPRE esemplari eccezionali? Perchè li cercava e selezionava.

Certo che tutti spingono sulla conservazione delle monete comuni. Su un pezzo molto raro la conservazione"passa in secondo piano" (per alcuni, per me relativamente), ma su monete comuni si cerca di avere il massimo ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alteras

Tutto vero e parole sagge, ma vorrei aggiungere una considerazione che riguarda il mercato delle monete, o per meglio dire il come reperire monete nell'attuale fase di mercato.

Molti negozi chiudono, altri tengono euro, regno e metalli pregiati. Nelle ultime settimane ho fatto un giro in diverse città, cercando monete medievali e romane imperiali. Risultato: quasi nessuno le tiene (soprattutto le medievali) e quelli che le tengono hanno pezzi molto, ma molto comuni e con prezzi piuttosto alti per soggetti e conservazione.

Altra possibiltá potrebbe essere di acquistare su internet (su siti specializzati, ebay neppure lo considero), ma c'é sempre il rischio che la spedizione non arrivi, che se comprato all'estero, venga bloccato per mesi alla dogana o che le monete abbiano provenienza dubbia...

Restano i convegni... ma non sempre si riesce a frequentarli e anche in quelle occasioni c'è il rischio di acquistare falsi o materiale di provenienza illecita (sappiamo tutti benissimo che sono casi che succedono) e che quasi nessuno rilascia fattura o scontrino o ti rilascia alcunché che attesti l'acquisto...e in una situazione in cui la legislazione sul possesso delle monete è a dir poco, incomprensibile, diventa importante avere qualcosa in mano...

Ecco allora che restano le aste, anche con materiale comune per permetterci di ampliare le nostre collezioni...quindi ben vengano, e che alternino pezzi pregiati a pezzi che lo sono meno...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Trent'anni fa c'erano sul mercato 5 case d'asta, che facevano un'asta all'anno di media, è scontato che il materiale fosse di pregio, perchè non c'era proprio spazio per proporre materiale comune o brutto. Oggi ci sono trecento case d'asta che fanno anche 4/5 aste all'anno, è scontato che si raschi il barile e si proponga quasiasi tipo di materiale, anche comune e non particolarmente bello. Finchè il mercato riesce a sostenere questo tipo di offerta, nulla di strano che le case d'asta nascano come funghi. Ovvio però, che a parità di collezionisti, qualche settore rimanga scornato, ed ecco che convegni, negozi e quant'altro ne escono ampiamente ridimensionati. Cmq personalmente più che chiedermi perchè in certe aste venga proposto materiale da mercatino, mi chiederei perchè certi collezionisti vanno alle aste a comprare il materiale da mercatino..... ma qui usciamo dalla numismatica e ci addentriamo più in analisi psicologiche :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darman1983

Trent'anni fa c'erano sul mercato 5 case d'asta, che facevano un'asta all'anno di media, è scontato che il materiale fosse di pregio, perchè non c'era proprio spazio per proporre materiale comune o brutto. Oggi ci sono trecento case d'asta che fanno anche 4/5 aste all'anno, è scontato che si raschi il barile e si proponga quasiasi tipo di materiale, anche comune e non particolarmente bello. Finchè il mercato riesce a sostenere questo tipo di offerta, nulla di strano che le case d'asta nascano come funghi. Ovvio però, che a parità di collezionisti, qualche settore rimanga scornato, ed ecco che convegni, negozi e quant'altro ne escono ampiamente ridimensionati. Cmq personalmente più che chiedermi perchè in certe aste venga proposto materiale da mercatino, mi chiederei perchè certi collezionisti vanno alle aste a comprare il materiale da mercatino..... ma qui usciamo dalla numismatica e ci addentriamo più in analisi psicologiche :D

straquoto

c'è da ricordare che comunque la maggior parte delle case d'asta propone il materiale in aste battute, dove viene raccolto il materiale un po' più di pregio, e quelle per corrispondenza dove vi è un po' di tutto.

Modificato da darman1983

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

non dimentichiamoci comunque che l asta e` il modo piu` trasparente ed efficiente di comprare e vendere monete!

se i negozi si sono ridimensionati e` perche` non ci stanno dentro con i costi , ma a me sinceramente non va di pagare i loro costi comprando monete a 100 e vendendogliele a 20, preferisco comprare all asta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

non dimentichiamoci comunque che l asta e` il modo piu` trasparente ed efficiente di comprare e vendere monete!

se i negozi si sono ridimensionati e` perche` non ci stanno dentro con i costi , ma a me sinceramente non va di pagare i loro costi comprando monete a 100 e vendendogliele a 20, preferisco comprare all asta.

Sicuramente non trasparente (sollevo il problema dei rilanci fittizi) ed efficiente sì, ma per la Casa d'Aste (è stato dimostrato che in asta, per motivi psicologici e di pubblicità, si spuntano i massimi prezzi ipotizzabili per una moneta ...).

Poi ci sono anche numerosi aspetti positivi, in particolare quando rapportati alla conoscenza della competenza professionale dei singoli operatori d'Asta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

se i negozi si sono ridimensionati e` perche` non ci stanno dentro con i costi , ma a me sinceramente non va di pagare i loro costi comprando monete a 100 e vendendogliele a 20, preferisco comprare all asta.

Giusto. Molto meglio aggiudicarsi una moneta in un'asta pagandola 100 Euro+diritti che comprarla direttamente a 100 Euro dal commerciante che l'ha portata all'asta :P :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

se i negozi si sono ridimensionati e` perche` non ci stanno dentro con i costi , ma a me sinceramente non va di pagare i loro costi comprando monete a 100 e vendendogliele a 20, preferisco comprare all asta.

Giusto. Molto meglio aggiudicarsi una moneta in un'asta pagandola 100 Euro+diritti che comprarla direttamente a 100 Euro dal commerciante che l'ha portata all'asta :P :D

molto meglio comprare una moneta in un asta pagandola 100 euro + diritti piuttosto che comprarla direttamente a 200 euro dal commerciante !

molto meglio vendere una moneta in un asta ricavando 100 euro - diritti piuttosto che venderla direttamente a un commerciante per 30 euro.........

Modificato da rick2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elmetto2007

molto meglio comprare una moneta in un asta pagandola 100 euro + diritti piuttosto che comprarla direttamente a 200 euro dal commerciante !

molto meglio vendere una moneta in un asta ricavando 100 euro - diritti piuttosto che venderla direttamente a un commerciante per 30 euro.........

Eh? cosa? parli di aste?? Ma tu non eri il sostenitore assoluto della ciotolina? Dell'affare? Della moneta stra-stra logora? Alle aste non si vede mica tutto ciò... :P :P :P :P :P :P :P :P :P :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elmetto2007

è stato dimostrato che in asta, per motivi psicologici e di pubblicità, si spuntano i massimi prezzi ipotizzabili per una moneta ...

E' vero!!! L'asta è un vero duello tra due contendenti, che la moneta costi 100 o 100.000 euro non ha importanza... sovente vedo un numero di rilanci consistente sul pezzo, e si tende a strapagare quella moneta pur di spuntarla sul diretto concorrente (ecco l'effetto psicologico)

Ma l'asta è anche una "vendita telefonata": con largo anticipo, hai molti mesi per adunare i soldi, sai che quella moneta può essere tua quel determinato giorno, la assapori, la condividi (attraverso delle fotografie p.e. sul forum, o mostrando i cataloghi agli amici)... quella moneta è in una vetrina "ben esposta", cosa che nel negozio non succede ("la comprerò la prossima volta") inoltre le basi sono appetibili in molti casi (si pensa "è cara" quella moneta X a 100, quando poi la si compra a 85€ più i diritti, quando magari la base era 50 euro... )

Alcune volte succede come ai convegni (o al tavolo da gioco): vai in sala, perdi molte delle monete che avevi segnato sul taccuino, e tendi ad esagerare sulle ultime della lista, pur di portare qualcosina a casa

altre volte succede il contrario: è il caso di grandi collezionisti/"investitori occasionali" che fanno "man bassa" comprando una miriade di lotti e fregandosene altamente di quanto la pagano (è successo per esempio con i russi qualche anno fà... ricordate?)

In ultimo, c'è chi compra per corrispondenza abitando in zone dove i negozi di numismatica neanche esistono (sicilia, calabria, basilicata, marche, etc. etc.): almeno sulle aste ci sono due foto, su molti listini dei commercianti c'è solo una descrizione, ed un prezzo... unico, e alto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

molto meglio comprare una moneta in un asta pagandola 100 euro + diritti piuttosto che comprarla direttamente a 200 euro dal commerciante !

molto meglio vendere una moneta in un asta ricavando 100 euro - diritti piuttosto che venderla direttamente a un commerciante per 30 euro.........

Eh? cosa? parli di aste?? Ma tu non eri il sostenitore assoluto della ciotolina? Dell'affare? Della moneta stra-stra logora? Alle aste non si vede mica tutto ciò... :P :P :P :P :P :P :P :P :P :P

certo che sono il sostenitore della ciotola, ma non compro solo da ciotola.......

a me piace comprare monete che sono rare e prezzate male perche` spesso nessuno le conosce.

l altro mio approccio e` quello dell affare , se trovo una moneta prezzata giusta la lascio e aspetto un altra occasione.

detto questo pero` a volte trovi occasioni anche alle aste , perche` nessuno capisce la moneta o perche` mancano soldi o perche` c`e` una moneta fuori dal contesto. alle aste in cui partecipo mando una lista di bid spesso appena sopra il minimo , se compro bene altrimenti pazienza , aspetto la prossima asta.

quello che dico io e` che l asta e` il modo migliore e piu` equo per comprare o vendere monete, soprattutto per vendere le monete.

per quello che le aste si stan diffondendo e i negozi chiudono.

se devi comprare un 20 lire littore quanto lo paghi in un negozio ? e quanto lo pagheresti a un asta ?

detto questo la maggior parte delle monete che compro le prendo al mercatino e ai convegni , dove conosco il commerciante , conosco i suoi margini e i suoi costi e sopratutto conosco le sue debolezze.

ciao

Modificato da rick2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scalptor
Supporter

le monete rare per la loro natura sono rare e non si trovano......

per quello che tutti stanno spingendo sulla conservazione, sopratutto sulla conservazione di monete comuni.

Normalmente l'alta conservazione é il grado di maggior raritá anche in una moneta comune.

Quindi il discorso mi pare lo stesso.

Vi ricordate di Pazzaglia di "Quelli della notte" ? Mitico :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piakos

le monete rare per la loro natura sono rare e non si trovano......

per quello che tutti stanno spingendo sulla conservazione, sopratutto sulla conservazione di monete comuni.

Normalmente l'alta conservazione é il grado di maggior raritá anche in una moneta comune.

Quindi il discorso mi pare lo stesso.

Vi ricordate di Pazzaglia di "Quelli della notte" ? Mitico :D

Personaggio mitico...in tempi e contesti mitici!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×