Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Mnelao

Lombardia Carlo V per Milano. Testone e 1/4 di Scudo

Risposte migliori

Mnelao

Buona sera.

Chiedo cortesemente informazioni su questa/e moneta:

ho recentemente acquisito una moneta che ho identificato come Testone del 1552 Carlo V Milano, con le colonne d'Ercole al verso.

E' identica a quella del catalogo : http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-CRTMP/45

con la differenza che ha una K dietro la nuca di Carlo V invece di un anellino, ha la data, e un peso leggermente inferiore (8,40 gr.).

Ho visto che alcuni numismatici, nei catalogochi d'asta almeno, definiscono indifferentemente questa moneta come testone o 1/4 di scudo.

Qualcuno specifica proprio "Testone o 1/4 di scudo".

Chiedo se si tratti di una sola moneta, oppure se testone e 1/4 di scudo siano due monete distinte.

Infine, se si tratta della stessa moneta, se , a parità di conservazione, sia più comune, o meno, quella con l'anellino oppure quella con la K dietro la nuca del sovrano.

Mi scuso per la prolissità, e ringrazio chi mi può chiarire il dubbio.

Cordialità

Renzo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

premetto che mi posso sbagliare , ma dovrebbe essere corretto . cioe il testone pesava circa 8 grammi (quello papale 9) mentre quello francese mi pare fosse 8 anche lui.

lo scudo in realta` dovrebbe essere il ducatone da 32 grammi , da qui la denominazione testone o 1/4 ducatone.

siamo all inizio della coniazione di scudi e ducatoni , in seguito poi lo scudo mi pare diventi di 27 grammi come il tallero , mentre il ducatone rimane a 32 grammi

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Carlo V conia per Milano due tipologie di Scudo d'Argento, tutte e due di grande rarità,

Primo tipo con Giove tra le nubi del peso di 36,70 grammi ed il secondo ttpo con San'Agostino e Sant'Ambrogio del peso 33,80 grammi.

In base all'ordinanza del 19 settembre 1552 riporta della battitura dei quarti, mezzi e scudi per il peso di 33,888 lo scudo ed in proporzione 8,47 il quarto.

Quindi la corretta dizione durante il regno di Carlo V è "quarto di scudo d'argento".

Il suo esemplare con la K dovrebbe essere stato coniato proprio seguendo l'ordinanza.

Di peso simile è il denaro da 25 soldi per 8,46 grammi, (cioè pesare denari 6 e grani 22) il titolo di fino pari a 909,7 millesimi.

Il Quarto di scudo era di 27 soldi e denari 6 pari al fino di 989,5 millesimi.

Denaro da 25 soldi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mnelao

Ringrazio per le puntuali ed esaurienti spiegazioni.

Di seguito la foto del mio esemplare 1/4 di scudo di cui parlavo.

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

105t81v.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×