Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Dega.81

E come ultima una sorpresa!

Risposte migliori

Dega.81

Oggi ho finito di sistemare l'ultima moneta del primo lotto che abbia mai acquistato, pronta per essere impacchettata assieme alle altre che faranno parte del regalo di natale per il mio papà. Come tutti i principianti ho iniziato a sistemare prima quelle più semplici, e poi piano piano mi sono concentrato su quelle più complicate. Questa faceva parte del gruppetto delle ultime monete rimaste perchè non sapevo come trattare. Aveva uno spesso strato di concrezione da entrambe le parti ma in maniera particolare dalla parte del volto. Questo strato spesso più di 2 mm, aveva resistito a 2 giorni di ultrasuoni diverse settimane di immersione in acqua demineralizzata e varie passate di spazzolino. La lama del bisturi lo intaccava appena, sembrava cemento, e ogni volta che facevo pressione avevo paura che la lama scivolasse e andasse ad intaccare ciò che rimaneva di buono. Obbiettivamente non avrei mai immaginato che sotto quello strato potessi trovarci qualcosa di buono, credevo fosse tutto ossido e che per tanto il metallo sottostante fosse stato irrimediabilmente distrutto. Perciò ho applicato su questa moneta l'elettrolisi, trattamento che uso per le monete cosi mal messe che non hanno più nulla da perdere, come ultimo tentativo per carpire qualche indizio in più.

Ci ho messo una mattina alternando elettrolisi a spazzolate, ma piano piano lo strato è stato rimosso e con mia grande sorpresa non solo il metallo non si era corroso, ma è in assoluto la moneta romana meglio definita che ho trovato, i particolari sono ben in rilievo ed è tutta molto chiara. A questo punto, ho invertito i poli e la ho riossidata con il suo stesso ossido, donandole un colore bruno che si addice di più alla sua età. Sono un po' dispiaciuto per non aver potuto mantenere lo strato verde di ossido più antico, ma del resto se non l'avessi ripulita cosi non avrei mai potuto goderne la bellezza che sarebbe rimasta per sempre sotto uno spesso strato di concrezione.

Ah dimenticavo... proprio come la prima che ho restaurato, anche questa rappresenta un "FEL TEMP REPARATIO"!

L'imperatore non riesco a capire chi sia per il resto la zecca è chiaramente ASISD, e si nota una M a sinistra della lancia del soldato in piedi. Il soldato abbattuto è su un cavallo e ha un cappello a punta e un braccio proteso verso l'assalitore leggermente rialzato. Sapreste identificarmela?

Grazie a tutti e buone feste!

20iswg3.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Questo è Giuliano II l'Apostata, quando era Cesare (erede al trono) di Costanzo II

RIC VIII Siscia 374, novembre 355 - estate 361 d.C.

D: DN IVLIAN - VS NOBC

V: FELTEMPREPARATIO

Esergo: ASISD

M in campo a sinistra.

Rarità: S (non comune)

I FELTEMP di Giuliano II sono sicuramente meno comuni di quelli di Costanzo II o Costanzo Gallo, peccato per la patina perduta...

Ciao. Exergus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dega.81

Forse ho trovato. E' questa vero?

374 Officina D

Giuliano II

DN NOB IVLIAN-VS C

a capo scoperto, drappeggiato, proprio busto corazzato

TEMP-REPARATIO

elmo frigio, raggiungendo

D SISD / M a sinistra

Siscia 374

Scarso

FT495

Qui (http://www.catbikes.ch/helvetica/ft-siscia.htm) si vede anche l'immagine.

Ma cosa significa scarso? di scarsa reperibilità o di scarso valore?

E per curiosità quanto può valere secondo voi?

Grazie ancora!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

L'officina è il primo carattere in esergo, D (assieme alla M in campo) distingue l'emissione, ho scritto A, ma guardando meglio forse sulla tua moneta è delta SISD, quarta officina.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dega.81

L'officina è il primo carattere in esergo, D (assieme alla M in campo) distingue l'emissione, ho scritto A, ma guardando meglio forse sulla tua moneta è delta SISD, quarta officina.

Grazie Exergus, mi hai risposto proprio mentre scrivevo anche io, me ne sono accorto solo ora!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

bellina questa !

complimenti

anch io non saprei decidermi tra A e delta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×