Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
marco_fotografo

Qualche info in merito ad alcune monete

Risposte migliori

marco_fotografo
Ciao a tutti sono nuovissimo, questo è il mio primo post infatti :P con l'occasione saluto tutti i membri di questo bellissimo forum.

Premetto che non capisco ancora nulla (o quasi) di monetazione romana ma le repubblicane, in specie le più antiche, esercitano su di me un fascino straordinario che ancora non so bene spiegare. Un'attrazione ecco ... ma veniamo al dunque.

Ho sentito parlare un amico di alcune monete che lui chiamava fusi. Grandi se non ho capito male come una palla da tennis (o più?). Dovebbero appartenere a popolazioni dell'italia centrale pre-romane.

Mi piacerebbe saperne di più, vedere un'immagine e siccome non so a chi rivolgermi ;) Premetto che per il momento il mio è solo un interesse di tipo storico :P

Un interesse di tipo "numismatico" (in potenza almeno) riguarda invece un'altra moneta che ho visto in foto su internet (ma adesso non saprei proprio ritrovarla).

Si trattava di un bronzo del peso di un sestante veramente ben conservato con una conchiglia sopra ed una sotto (una concava e l'altra convessa x capirci). Qualcuno può indicarmi dove poterne comprare? Che prezzi hanno?

Grazie mille

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giuseppe
Non conosco queste monete; qualcosa del tipo che hai visto lo dovresti comunque trovare ad esempio nel catalogo di Inasta per l'asta del 18/12/2005; dovrebbe essere ancora visibile in rete al loro sito.
Per notizie più precise lascio il campo a chi conosce queste monete.
Ciao,
Giuseppe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Satrius
la serie di cui parli è quella del bronzo fuso a peso che veniva usato da roma per gli scambi con le popolazioni nord-italiche.
I primi bronzi di questa serie, che sono successivi all'aes signatum, rappresentano sul dritto mani aperte, raggi di ruota, animali, etcetc e al rovescio hanno il loro valore espresso con dei globuletti o delle stecche.
la moneta di cui parli con una conchiglia non vorrei sbagliarmi ma dovrebbe essere etrusca...ne ho vista una simile al museo di napoli :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giuseppe
[quote]nel catalogo di Inasta per l'asta del 18/12/2005
[/quote]

Trovata!!! n° 58 e 59, conchiglia vista dall'esterno su un lato e dall'interno sull'altro.
Dice che è un sestante.
Carucce ste' monete però!!! :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa
Ciao
Ben venuto nel Forum.
In questo sito potresti trovare cio che cerchi

[url="http://www.wildwinds.com/coins/rsc/anonymous/t.html"]http://www.wildwinds.com/coins/rsc/anonymous/t.html[/url]

agri

ps: guarda la Vecchi 20 Modificato da agrippa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

marco_fotografo
Grazie ragazzi. I moduli pdf con le aste delle monete repubblicane sono spettacolari e quest'ultimo sito ... queste monete sono meravigliose.

Grazie a tutti

Altri suggerimenti sono sempre ben accetti, in qualsiasi momento ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Maffeo
Ciao Marco, ben venuto nel forum.
Forse questo è il tipo di cosa che hai in mente.

Roma, fusa, 4° secolo AC, gm. 844, 82:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

marco_fotografo
Che meraviglia ... ho capito che mi piacerebbe tantissimo collezionare aes gravi del peso di sestanti (ne ho visto uno ieri in negozio - credo :( ) ed è veramente una monetona cicciotta come piacciono a me :P

Antica e carica di storia ... certo lo svantaggio è che la maggior parte le trovi massacrate :unsure: ma è nella ricerca del bel pezzo che c'è anche un gran gusto ... o sbaglio?

Tra le monete che mi avete postato ne ho viste con giano bifronte (stupendo se ben conservato come lo avevo sulla copertina di un vecchio libro di storia), con teste di cavallo ... ragazzi è nato un amore!!!

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eg1979
[quote name='marco_fotografo' date='21 dicembre 2005, 11:11']Che meraviglia ... ho capito che mi piacerebbe tantissimo collezionare aes gravi del peso di sestanti (ne ho visto uno ieri in negozio - credo  :( ) ed è veramente una monetona cicciotta come piacciono a me  :P

Antica e carica di storia ... certo lo svantaggio è che la maggior parte le trovi massacrate  :unsure:  ma è nella ricerca del bel pezzo che c'è anche un gran gusto ... o sbaglio?

Tra le monete che mi avete postato ne ho viste con giano bifronte (stupendo se ben conservato come lo avevo sulla copertina di un vecchio libro di storia), con teste di cavallo ... ragazzi è nato un amore!!!

Ciao
[right][snapback]80142[/snapback][/right]
[/quote]

in bocca al lupo per l'inizio della tua nuova collezione! e mantieni sempre questo entusiasmo, mi raccomando ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus
Per studiare l'aes grave ti consiglio di Firenzo Catalli "La Monetazione romana repubblicana", L'unico catalogo di riferimento è (credo) il Turlow-Vecchi, che però ha prezzi assolutamente fuorvianti e delle foto scoraggianti. Tuttavia sono riportate anche le emissioni fuse tirrene e del centro italia (Volterra, Luceria, hatri ecc ecc). Il Sear "Roman coins and their values " a riguardo è fatto male.
In "la moneta romana" di Belloni i primi capitoli sono abbastanza esaurienti riguardo lo spinoso tema della datazione di queste emissioni.
Il libretto di L Corradi invece cerca di ridare credito alla teoria tradizionalista (che anch'io seguo) che ritiene queste monete appartenenti alla fase più antica della monetazione romana.
Io di questi "sassacci" sono innamorato, esprimono il vero spirito del romano delle origini, austero e inflessibile. Sono pezzi che danno una sensazione di potenza a tenerli tra le mani, l'asse pesa quasi tre etti, è spettacolare.
(NB: le date riportate dai cataloghi d'asta secondo me sono da prendere con le pinze)


Gianguido Belloni La moneta romana – società politica cultura
Carocci 1993


Fiorenzo Catalli La monetazione romana repubblicana
Libreria dello Stato IPZS Roma 2002

Fiorenzo Catalli Monete dell’Italia antica
Libreria dello Stato IPZS Roma 1995

Leonardo Corradi Dissertazione sull’Aes grave e sue riduzioni
Circolo Rasile. Formia

Turlow-Vecchi Italian cast coniage
Italo Vecchi editore Modificato da caiuspliniussecundus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti
[quote name='marco_fotografo' date='21 dicembre 2005, 11:11']Che meraviglia ... ho capito che mi piacerebbe tantissimo collezionare aes gravi del peso di sestanti (ne ho visto uno ieri in negozio - credo  :( ) ed è veramente una monetona cicciotta come piacciono a me  :P

Antica e carica di storia ... certo lo svantaggio è che la maggior parte le trovi massacrate  :unsure:  ma è nella ricerca del bel pezzo che c'è anche un gran gusto ... o sbaglio?

Tra le monete che mi avete postato ne ho viste con giano bifronte (stupendo se ben conservato come lo avevo sulla copertina di un vecchio libro di storia), con teste di cavallo ... ragazzi è nato un amore!!!

Ciao
[right][snapback]80142[/snapback][/right]
[/quote]

Intanto benvenuto tra noi amico Yoda, e che ne dici dei denari repubblicani in argento?

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

marco_fotografo
Intanto grazie mille a tutti ed in particolare a caiuspliniussecundus per la bibliografia e le "dritte"

[quote]Io di questi "sassacci" sono innamorato, esprimono il vero spirito del romano delle origini, austero e inflessibile. Sono pezzi che danno una sensazione di potenza a tenerli tra le mani, l'asse pesa quasi tre etti, è spettacolare.
[/quote]

ecco in una frase espressa quella misteriosa sensazione di attrazione di cui parlavo ... ed infatti stavo per chiedere a caiuspliniussecundus (ma anche ad altri) qualcosa in merito all'asse librale, i suoi sottomultipli e - ci sono? - i suoi multipli. Il sestante che avevo visto io era (credo) 1/6 appunto ma dell'asse librale ... dunque antico cicciotto e magnifico ... e prima o poi ne compro uno. Il primo ... di una lunga serie ehehehe B) spero :unsure:

Per rispondere a Lele, danielealberti: non che i denarietti repubblicani non mi piacciano anzi! ... e caspita allora ci sono delle foto di sesterzi imperiali talmente belle che mi sale al cervello un'avidità di possesso disumana ... però secondo me quegli aes gravi posseggono un fascino sottile ma estremamente potente. Innanzitutto sono meno ricercati (e dunque meno taroccati ... credo), sono come il bordo di una torta: tutti vogliono la parte centrale mentre loro sono quel bordo un po' duretto che invece io trovo buonissimo (eheheh che metafore eh :rolleyes: )

x Maffeo: quello è un fuso dunque?

Ciao a tutti e grazie per i consigli.

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus
Per "fusi" si intendono le monete ottenute per fusione e si tratta quasi sempre di monete di grosso modulo, impossibili da coniare. Ci sono anche multipli dell'asse: il dupondio (sui 550 gr) il tressis e anche il decussis (un macigno da 10 assi, noto credo in pochissimi esemplari) Modificato da caiuspliniussecundus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gianluca
Questo invece è aes rude, la primissima forma di monetazione (se così la vogliamo chiamare).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dan
Ola Marco, sono l'ippopotamo... :) ti sei finalmente deciso a darti allo studio... :D

monete splendide e cariche di fascino ,ragazzi, complimenti!

dan

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

marco_fotografo
Ahhhhhh :o ma sei presente ovunque nel WEB :lol:

Grande ippopotamone!!!! ehehehe mi fa molto piacere MAESTRO ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Commodo73
Consiglio la lettura di:

Corradi "dissertazioni sull'aes grave fuso e riconiato" un testo forse un pò eccentrico per le teorie riportate ma estremamente esaustivo e degno di lode per le ricerche fatte. In più il prezzo è assolutamente accessibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

marco_fotografo
Grazie a tutti per le bibliografie ed isuggerimenti :P sapevo che iscrivendomi qui sarei venuto nel posto giusto. Avevo infatti sentito parlare molto bene di questo forum ... :lol: e vedo che è all'altezza della sua fama ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×