Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Mino

Moneta friulana

Risposte migliori

Mino

Queste è una moneta commemorativa friulana? Fa parte della zecca italiana o è solo una medaglia?

Se è una moneta che differenza c'è tra quella bronzea e quella color metallo?

grazie mandi

post-21405-0-48830300-1296072921_thumb.j

post-21405-0-44032500-1296072931_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

E' una medaglia, o forse sarebbe più esatto dire un gettone, anche se non so se sia mai stato usato per ottenere in cambio qualcosa. Come si vede, commemora i 900 anni fra il 1977 ed il 1077, che è l'anno di nascita della "Patrie dal Friùl". In quell'anno Enrico IV imperatore (quello di Canossa) concesse delle autonomie alla terra friulana, ed in particolare una sorta di Parlamento che si riunì prevalentemente a Udine (all'inizio forse anche a Cividale, ma non ricordo bene). Formalmente, questa assemblea durò anche dopo la sconfitta del Patriarcato da parte della Repubblica Veneta (1420), ma priva ormai di potere reale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chievolan

Ciao Mino.

Queste "monete" sono state coniate per due motivi, ..... per celebrare la nascita "de jure" dello Stato patriarcale e quale contributo in seguito al terremoto del friuli del 1976.

Sono state coniate in rame e in una lega credo in acmonital.

Circolavano liberamente nella nostra Regione, le potevi spendere equivalenti alle lire e le ricevevi come resto; me le sono ritrovate spessissimo nelle tasche.

La frase "Un modon par omp e o' tornarin a plomp", significa "Un mattone per ciascuno e torneremo a piombo", ovvero "ci rimetteremo in piedi".

Se a qualcuno interessa .... Omp - Om in friulano significa Uomo ; l'avverbio Paròmp - Paròm, più correttamente è Aparòmp, significa "per ciascuno" e viene da par om , per (ciascun) uomo.

La figura barbuta raffigura l'Orcolàt (peggiorativo di Orcul, l'orco), che ha scosso le montagne causando il terremoto.

L'anno 1077 è l'anno in cui è nato "de jure" lo Stato patriarcale (prima lo era solo "de facto"), quando l'imperatore Enrico IV assegnò al patriarca Sigeardo il titolo e le prerogative ducali sulla contea del Friuli e le marche della Carniola Inferiore e dell'Istria, così che lo stato patriarcale viene così a costituire un'entità amministrativa e poitica autonoma, nell'ambito del regno d'Italia e si pongono le basi che porteranno forme autonome di vita civile e politica con propri ordinamenti e statuti, milizia, parlamento ed anche moneta.

Per la frase Nascite de la Patrie dal Friul, possiamo ricordare che il termine "Patrie" ha dall'antichità identificato lo stato patriarcale, ed anche dopo la conquista da parte della Serenissima nel 1420, i Veneziani hanno continuato, come già facevano prima, ad indicare, anche nei documenti ufficiali, la terra friulana col nome di "Patria del Friuli".

La cattedra raffigurata è quella patriarcale del Duomo di Cividale, la spada è quella c.d.di Marquardo, quella della "Messa dello Spadone".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chievolan

In quell'anno Enrico IV imperatore (quello di Canossa) concesse delle autonomie alla terra friulana, ed in particolare una sorta di Parlamento che si riunì prevalentemente a Udine (all'inizio forse anche a Cividale, ma non ricordo bene).

La sede per così dire "ecclesiastica" e rappresentativa del Patriarcato era ovviamente Aquileia, ma la sede civile cambiò molte volte.

I vari Patriarchi risiedevano in "Palatia" costruiti in varie località, con la loro corte.

Ad Aquileia il Patriarca prendeva possesso della sua autorità religiosa, a Cividale di quella civile.

Mi pare che fino al 1300 circa il Parlamento si riunisse sempre o in prevalenza a Cividale, poi quasi sempre ad Udine; ma si poteva riunire anche in altri luoghi.

Ricordiamo poi che molto spesso per i patriarchi alcune città erano ad essi ostili, e ricordiamo anche che più volte il Parlamento fu contrario ad alcuni Patriarchi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

superbubu

Ciao Mino.

Queste "monete" sono state coniate per due motivi, ..... per celebrare la nascita "de jure" dello Stato patriarcale e quale contributo in seguito al terremoto del friuli del 1976.

Sono state coniate in rame e in una lega credo in acmonital.

Circolavano liberamente nella nostra Regione, le potevi spendere equivalenti alle lire e le ricevevi come resto; me le sono ritrovate spessissimo nelle tasche.

La frase "Un modon par omp e o' tornarin a plomp", significa "Un mattone per ciascuno e torneremo a piombo", ovvero "ci rimetteremo in piedi".

Se a qualcuno interessa .... Omp - Om in friulano significa Uomo ; l'avverbio Paròmp - Paròm, più correttamente è Aparòmp, significa "per ciascuno" e viene da par om , per (ciascun) uomo.

La figura barbuta raffigura l'Orcolàt (peggiorativo di Orcul, l'orco), che ha scosso le montagne causando il terremoto.

L'anno 1077 è l'anno in cui è nato "de jure" lo Stato patriarcale (prima lo era solo "de facto"), quando l'imperatore Enrico IV assegnò al patriarca Sigeardo il titolo e le prerogative ducali sulla contea del Friuli e le marche della Carniola Inferiore e dell'Istria, così che lo stato patriarcale viene così a costituire un'entità amministrativa e poitica autonoma, nell'ambito del regno d'Italia e si pongono le basi che porteranno forme autonome di vita civile e politica con propri ordinamenti e statuti, milizia, parlamento ed anche moneta.

Per la frase Nascite de la Patrie dal Friul, possiamo ricordare che il termine "Patrie" ha dall'antichità identificato lo stato patriarcale, ed anche dopo la conquista da parte della Serenissima nel 1420, i Veneziani hanno continuato, come già facevano prima, ad indicare, anche nei documenti ufficiali, la terra friulana col nome di "Patria del Friuli".

La cattedra raffigurata è quella patriarcale del Duomo di Cividale, la spada è quella c.d.di Marquardo, quella della "Messa dello Spadone".

confermo in TOTO ciò che ha detto chievolan...e soprattutto lo ringrazio per aver fatto una splendida panoramica sulla storia della "nostra" (sua e mia)...regione!..o meglio dire: "Patrie dal Friul" (Patria del Friuli...il nome LEGALE con cui fu conosciuta fino alla Sua caduta)

confermo soprattutto che quei gettoni...finirono anche nellemie TASCHE...e, ricordo che, ogni anno, durante la MESSA DEL TALLERO ( a Gemona del Friuli) o durante la MESSA DELLO SPADONE (a Cividale del Friuli) vengono in tali occasioni coniate e vendute a titolo pubblicitario, "pseudo-monete, o meglio dire MEDAGLIE commemorative dlel'evento...simili a quella postata...ma ovviamente con date e legende diverse)

un caro saluto

S.B.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mino

Grazie

Grazie a tutti per le esaudienti spiegazioni sulle monete (medaglia) e sulla nostra patria dal Friul.

Mandi

Mino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×